Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come abilitare Desktop remoto

di

Forse non tutti lo sanno, ma Windows include una funzione molto utile, denominata Desktop remoto, che permette di comandare un PC a distanza tramite Internet (o rete locale) usando il mouse e la tastiera del proprio computer. È molto semplice da usare, ma per configurarla la prima volta occorre un po’ di attenzione.

Ecco perché oggi ho deciso di proporti questa guida e di spiegarti passo dopo passo come abilitare Desktop remoto in modo che il computer abbia sempre lo stesso indirizzo per chi deve raggiungerlo dall’esterno. Ti assicuro che non è difficile.

Il tutorial è basato su Windows 7 ma è valido anche per Windows 8 e Vista, però fai attenzione: il desktop remoto è presente in versione completa solo nelle edizioni Professional/Ultimate di Windows, in quelle Home permette solo di fare assistenza da remoto ma non di riceverla.

Cominciamo a vedere come abilitare Desktop remoto sul computer che dovrà essere comandato a distanza. La prima cosa che devi fare su questo PC è cliccare sul pulsante Start di Windows, selezionare con il tasto destro del mouse la voce Computer e fare click sull’opzione Proprietà presente nel menu che compare. Se utilizzi Windows 8.x, avvia l’Esplora File (la cartella gialla che si trova nella barra delle applicazioni), fai click destro sulla voce Questo PC nella barra laterale di sinistra e seleziona la voce Proprietà dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, fai dunque click sulla voce Impostazioni di connessione remota (collocata nella barra laterale di sinistra) ed avrai accesso al pannello di configurazione del desktop remoto. Ora, accertati che ci sia il segno di spunta accanto alla voce Consenti connessioni di Assistenza remota al computer e seleziona un’opzione fra Consenti connessioni dai computer che eseguono qualsiasi versione di Desktop remoto (meno sicuro) e Consenti connessioni solo dai computer che eseguono Desktop remoto con Autenticazione a livello di rete (più sicuro). La prima è meno sicura ma consente di ricevere assistenza remota da qualsiasi versione di Windows senza la necessità di aggiungere nome utente e password, la seconda è più sicura ma consente di ricevere assistenza remota solo previa autorizzazione dei PC remoti.  Una volta fatta la tua scelta, clicca su Applica e OK per salvare i cambiamenti.

Per impostazione predefinita, il desktop remoto di Windows autorizza l’accesso ai computer remoti a tutti agli amministratori di sistema, ma puoi autorizzare anche altri utenti con privilegi inferiori ad entrare nel tuo PC cliccando sul pulsante Seleziona utenti e digitando l’username delle persone a cui lasciare aperto il passaggio per il controllo da remoto.

Compiuto questo primo fondamentale passo, devi far sì che il tuo PC (sempre quello da comandare a distanza) abbia un indirizzo pubblico che permetta a chi deve fare assistenza da remoto di accedervi tramite Internet. Sembra una cosa difficile, ma in realtà basta usare il servizio online No-IP che è gratuito e molto facile da utilizzare anche per chi non è molto abile nella configurazione delle reti. Collegati quindi al sito Internet di No-IP e clicca sul pulsante Sign Up che si trova in alto a destra per avviare la creazione di un account gratuito.

Compila il modulo che ti viene proposto digitando il tuo indirizzo email, la combinazione di username/password che vuoi usare per accedere al servizio e l’hostname, cioè l’indirizzo che poi dovrai usare per raggiungere il tuo PC da remoto (es. tuonome.ddns.net), e fai click sul bottone Free Sign Up in basso a destra. Infine, accedi alla tua casella di posta elettronica e clicca sul link di conferma per completare la tua iscrizione a No-IP.

Noip

Ora, devi scaricare il client di No-IP sul tuo computer in modo da associare quest’ultimo all’indirizzo pubblico appena creato. Collegati quindi alla sezione Download del sito No-IP e clicca sul pulsante Download per scaricare il programma No-IP DUC sul tuo PC. A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (DUCSetup_vxx.exe) e, nella finestra che si apre, fai click prima su e poi su I AgreeInstall e Finish per terminare il processo d’installazione di No-IP DUC.

Ad installazione completata, avvia No-IP DUC tramite il suo collegamento presente nel menu Start di Windows e accedi a quest’ultimo usando le credenziali del tuo account su No-IP. Pigia quindi sul bottone Select Hosts, metti il segno di spunta accanto all’indirizzo che hai creato in precedenza sul sito No-IP (es. tuonome.ddns.net) e clicca sul pulsante Save per assegnare l’indirizzo pubblico al tuo PC.

Desktop remoto

Finalmente la palla può passare a chi deve fare assistenza da remoto, il quale sul suo PC deve accedere alla utility Connessione desktop remoto contenuta nel menu Start > Tutti i programmi > Accessori di Windows ed immettere l’indirizzo pubblico del tuo computer (es. tuonome.ddns.net) nel campo computer. Se tutto è filato per il verso giusto, cliccando su Connetti verrà stabilità la connessione fra i due computer e potrai ricevere assistenza da remoto.

Ricorda però che per abilitare Desktop remoto è necessario aprire la porta 3389 sia sul router che sul firewall di Windows (anche se quest’ultimo dovrebbe essere già configurato). Su tutti e due i PC, naturalmente. Se non sai come aprire le porte del router, consulta la mia guida sull’argomento.

Per quanto riguarda Windows Firewall, cerca quest’ultimo in Start, avvialo e clicca sulla voce Impostazioni avanzate che si trova nella barra laterale di sinistra. Dopodiché vai su Regole connessioni in entrata e abilita tutte le voci riguardanti il Desktop remoto (facendo click destro su di esso e selezionando l’opzione Abilita dal menu che compare).

Se incontri difficoltà nell’attivare il desktop remoto di Windows, ti ricordo che esistono altre validissime soluzioni gratuite per l’assistenza remota dei PC via Internet. Una delle più semplici da usare è Team Viewer che è disponibile non solo per Windows ma anche per Mac e dispositivi portatili. Ti ho spiegato dettagliatamente come usarlo nel mio post dedicato al programma.