Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare una mail

di

Non avere un indirizzo e-mail significa privarsi di uno dei mezzi di comunicazione più importanti del nostro tempo, e così anche tu che non sei famoso per avere un rapporto idilliaco con il mondo dei computer hai deciso di creartene uno. Sì, ma come? Essendo stato sempre molto diffidente nei confronti del computer, della tecnologia in generale e di chi ti spingeva a servirti di tali mezzi, difficilmente riuscirai a crearti un indirizzo e-mail da solo ma non preoccuparti perché oggi ci sono qui io a darti una mano. Posso infatti indicarti io, passaggio dopo passaggio, come fare per creare una mail.

Adesso che ti sei ravveduto ed hai compreso l’importanza della posta elettronica, sono dunque pronto a spiegarti come creare una mail in una guida facile e veloce che ti permetterà di arrivare dritto all’obiettivo: avere un indirizzo e-mail personale gratis e iniziare a scrivere dei messaggi ad amici o parenti che già usano la posta elettronica.

Se sei quindi effettivamente interessato alla questione, ti suggerisco di prenderti cinque minuti o poco più di tempo libero, di metterti ben comodo e di concentrarti sulla lettura delle indicazioni che trovi qui di seguito. Ti prometto che non ci vorrà molto tempo. Allora dimmi, sei pronto per cominciare? Si? Benissimo! Mettiamo al bando le ciance e procediamo.

Prima di iniziare e di vedere in dettaglio come creare una mail, è necessario chiarire una cosa. Ormai tutti i principali servizi di posta elettronica non sono più dei semplici fornitori di indirizzi e spazi online ma dei veri e propri servizi di Web mail, ossia dei siti Internet attraverso i quali è possibile leggere e scrivere messaggi di posta elettronica senza installare alcun programma sul computer, funziona tutto direttamente dal browser ma le e-mail non vengono salvate sul computer.

Tuttavia, per chi ama usare i programmi per e-mail standard è possibile utilizzare questi servizi alla vecchia maniera e sfruttarli solo come indirizzi per ricevere la propria posta nel programma installato sulla propria postazione multimediale (in questo caso, i messaggi vengono salvati sull’hard disk del computer).

Creare un indirizzo di posta elettronica

Come creare una mail

Voglio cominciare questa guida su come creare una mail elencandoti alcuni tra i più importanti servizi fornitori di posta elettronica a livello internazionale, per creare il tuo indirizzo (gratis) non devi far altro che scegliere quello che preferisci e compilare il modulo che ti viene proposto con i tuoi dati. Clicca sui collegamenti qui sotto per arrivare subito alla pagina di registrazione (in Italiano, non ti preoccupare).

  • Gmail – Si tratta del popolarissimo servizio di posta elettronica reso disponibile da Google.
  • Outlook.com – Si tratta del servizio di posta elettronica reso disponibile da Microsoft che è andato a soppiantare Hotmail.
  • Yahoo! Mail – Si tratta del servizio di posta elettronica reso disponibile da Yahoo.
  • Mail.com – Si tratta di un servizio di posta elettronica poco conosciuto in Italia ed “alternativo” a quelli già citati ma estremamente apprezzabile.

Tutti i servizi che ti ho appena elencati permettono di usare sia la Web mail che l’e-mail classica con il programma installato sul computer, i messaggi saranno sincronizzati.

Per maggiori informazioni sui servizi in oggetto, su come completare la procedura e su come fare per riuscire a compilare i moduli, dai pure un’occhiata alla mia guida su come creare indirizzo email.

Scrivere una mail

Come creare una mail

A questo punto, dovresti aver completato la registrazione ad uno dei servizi che ti ho segnalato sopra e quindi dovresti essere in possesso di un tuo indirizzo e-mail (es. tuonome@serviziochehaiscelto.com). Avendo anche un servizio di Web mail a disposizione, che funziona direttamente dal browser e può essere usato senza configurare nulla, sei quindi già in grado di creare una mail e spedirla a chi vuoi.

Tutto quello che devi fare è collegarti alla pagina principale del servizio con il quale hai creato la tua casella di posta (es. Gmail o Outlook.com), eseguire l’accesso digitando il tuo nome utente e la tua password che hai scelto in fase di registrazione e cliccare sul pulsante per scrivere una nuova e-mail che solitamente ha la forma di una matita.

Una volta fatto ciò, dovresti trovarti al cospetto di un foglio bianco in cui scrivere il tuo messaggio e di una serie di campi da compilare. In corrispondenza del campo A: devi inserire l’indirizzo di posta elettronica del destinatario del messaggio (es. tuoamico@emaill.com), in corrispondenza del campo Oggetto: devi inserire l’oggetto della lettera (ossia una breve descrizione del contenuto).

Se invece vuoi spedire dei file insieme al messaggio devi ricorrere alla funzione per aggiunger degli allegati, solitamente accessibile facendo clic sul pulsante a forma di graffetta. In questo caso, ricordati di non spedire file particolarmente grandi (es. video, programmi, ecc.) altrimenti rischieresti una mancata spedizione della e-mail per il superamento dei limiti di dimensione negli allegati (i limiti variano da servizio a servizio).

Vuoi spedire lo stesso messaggio a più persone? Puoi attivare la copia carbone e la copia carbone nascosta cliccando sui campi corrispondenti alle voci CC: e CCn: e specificare gli indirizzi delle altre persone a cui far ricevere il messaggio nei campi che compaiono.

Una volta completata la stesura della tua e-mail, che puoi formattare come un qualsiasi documento di testo con grassetti, sottolineature, ecc. utilizzando gli apposti strumenti per la modifica testuale generalmente collocati nella parte alta della schermata del messaggio, non devi far altro che cliccare sul pulsante Invia solitamente collocato in alto a sinistra e il gioco è fatto.

Per maggiori informazioni riguardo le operazioni da compiere per comporre un messaggio di posta elettronica e spedirlo, consulta la mia guida su come mandare una email.

Utilizzare un programma per la posta elettronica

Come creare una mail

Non ti va di utilizzare i servizi di web mail perché preferisci creare una mail attraverso i classici programmi di posta elettronica che salvano i messaggi sul computer? Allora dai uno sguardo all’elenco qui sotto e scegli fra questi il tuo client per la posta elettronica preferito, ce ne sono per Windows, per macOS e anche per Linux.

  • Outlook – Si tratta del software di casa Microsoft, sicuramente uno dei migliori nel suo settore. Non è particolarmente “agile”, ma per chi ha bisogno di gestire e-mail, impegni e contatti di lavoro in un unico posto è davvero l’ideale. È parte integrante del pacchetto Office.
  • Mozilla Thunderbird – Si tratta di un programma open source compatibile con tutti i principali sistemi operativi che permette di gestire le e-mail in maniera facile e veloce. Le sue funzioni si possono estendere attraverso delle estensioni gratuite.
  • Opera Mail – Si tratta di un client di posta elettronica nato da una “costola” del browser Opera, che fino a qualche anno integrava un programma per la gestione delle e-mail al suo interno.
  • IncrediMail – Si tratta di un programma per la posta elettronica divertentissimo da usare, pieno di animazioni, suoni e personaggi animati. Come quelli che si vedono nei film!

Una volta scaricati e installati questi programmi, devi avviarli e configurarli con i dati dei server POP3/SMTP o IMAP relativi al servizio che hai scelto. Per scoprire in dettaglio quali sono i dati da inserire, cerca nelle pagine di aiuto del servizio  a cui ti sei iscritto (oppure su Google). Ad esempio, se hai creato un account Gmail puoi seguire le indicazioni che si trovano sull’apposita pagina di supporto del servizio a cui puoi accedere facendo clic qui.

In alcuni casi la configurazione della posta elettronica non è necessaria. Molti client sono infatti in grado di rilevare automaticamente i parametri per la gestione dell’account e-mail semplicemente selezionando, dall’elenco che viene proposto, quello in uso e digitando le proprie credenziali d’accesso a quest’ultimo.

Per maggiori dettagli riguardo i programmi da utilizzare per la gestione della posta elettronica e le configurazioni da effettuare per servirsene, da’ uno sguardo alla mia guida dedicata ai programmi per posta elettronica.

Utilizzare un’app per la posta elettronica

Come configurare Gmail su iPhone

Ci hai finalmente preso la mano con il mondo della posta elettronica e ti piacerebbe gestire le tue e-mail anche da smartphone e tablet? Beh, mi sembra più che giusto. In tal caso, puoi ricorrere all’uso di alcune apposite app dal funzionamento pressoché analogo a quello dei programmi per la gestione delle e-mail su computer. Dai uno sguardo all’elenco che trovi qui sotto e scegli l’applicazione che reputi possa fare maggiormente al caso tuo. Ce ne sono per Android, per iOS ed anche per Windows Phone.

  • Gmail – Si tratta dell’app per la gestione del servizio di posta elettronica di Gmail, il servizio di casa Google. È disponibile sia per Android (spesso è preinstallato) che per iOS.
  • Outlook – Si tratta dell’app per la gestione della posta elettronica di Outlook.com, il servizio e-mail targato Microsoft. È disponibile per Android, per iOS e per Windows Phone (è preinstallato).
  • Airmail – Si tratta di uno dei client e-mail più completi attualmente presenti sulla piazza. Offre una vastissima gamma di funzioni ed un elevato grado di personalizzazione. È disponibile solo per iOS.
  • MailDroid – Si tratta di un altro rinomato client per la posta elettronica. Supporta tutti i principali servizi e-mail e include molte funzioni avanzate. È disponibile solo per Android.

Anche nel caso delle app pre device mobile, una volta scaricata e installa quella di tuo interesse sul tuo smartphone o sul tuo tablet, devi avviarla e configurarla con i dati dei server POP3/SMTP o IMAP relativi al servizio che hai scelto. Tieni presente che così come per i programmi per computer, anche nel caso delle app per device mobile la maggior parte dei client sono in grado di rilevare automaticamente i parametri per la gestione dell’account e-mail selezionando, dall’elenco proposto, quello in uso e digitando le proprie credenziali d’accesso allo stesso. Semplicissimo.