Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare backup Android

di

Stai per sostituire il tuo smartphone Android con un modello più recente e vorresti una mano a trasferire i tuoi dati da un dispositivo all'altro? Nessun problema, c'è solo da avere l'imbarazzo della scelta!

Per fare backup Android puoi rivolgerti a diverse soluzioni gratuite che permettono di salvare app, dati e impostazioni in maniera estremamente facile e veloce. I dati, poi, possono essere trasferiti su altri device o ripristinati sul medesimo dispositivo in seguito a un reset di sistema. Entrando maggiormente nel dettaglio, puoi sfruttare i servizi di sincronizzazione di Google per salvare contatti, calendari, foto e altri dati sul cloud; puoi scaricare sul tuo smartphone delle applicazioni per effettuare il backup di dati, app e impostazioni; oppure puoi rivolgerti al software ufficiale del produttore del tuo smartphone (es. Samsung, Huawei, Motorola ecc.) e sincronizzare i dati direttamente con il computer.

Sta a te scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze e utilizzarla. Trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno qui sotto. Ti assicuro che in men che non si dica riuscirai a mettere in salvo tutti i tuoi dati e a ripristinarli sul tuo nuovo telefonino senza inutili perdite di tempo. Buona lettura!

Backup di Google (online)

Come fare backup Android

Google ci permette di creare un backup automatico di foto, video, contatti, email e altri dati importanti sul cloud. Tutto a costo zero, quindi perché non approfittarne?

Per verificare che le funzioni di backup sul cloud siano già attive sul tuo smartphone, recati nel menu Impostazioni di Android (l'icona dell'ingranaggio che si trova nel menu con tutte le app installate sul dispositivo) e seleziona la voce Account da quest'ultimo.

Pigia quindi sul logo di Google, fai "tap" sul tuo indirizzo Gmail e assicurati che le opzioni relative alla sincronizzazione di Calendario, Contatti, Dati app ecc. siano attive (per impostazione predefinita dovrebbero esserlo). In caso contrario, nessun problema, sposta verso destra le levette delle opzioni che risultano disattivate e il gioco è fatto.

Successivamente, recati nel menu Impostazioni > Backup e ripristino di Android e verifica che le opzioni Backup dei miei dati e Ripristino automatico siano attive. Come account di backup deve esserci impostato il tuo indirizzo Gmail.

Per finire, apri l'applicazione Google Foto, pigia sull'icona ad hamburger collocata in alto a sinistra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare di lato. Dopodiché vai su Backup e sincronizzazione, verifica che la “levetta” che si trova in alto a destra sia spostata verso destra e imposta l'opzione Dimensioni caricamento su Alta qualità. In questo modo tutte le foto e i video che realizzerai con il tuo smartphone verranno salvati automaticamente su Google Drive e non eroderanno lo spazio di archiviazione disponibile sul tuo account. Avrai spazio illimitato, quindi, ma le foto avranno una risoluzione massima di 16MP e i video una risoluzione massima di 1080p.

Tutti i dati archiviati su Google verranno ripristinati automaticamente su qualsiasi smartphone associato al tuo account Gmail. Comodissimo!

Applicazioni per il backup di Android

Adesso vediamo come effettuare il backup di un dispositivo Android in locale usando alcune app che funzionano direttamente da smartphone e tablet.

Backup delle applicazioni

Come fare backup Android

Se vuoi creare una copia di sicurezza di tutte le tue app, comprese quelle di sistema e i loro dati, affidati a Titanium Backup.

Titanium Backup è una delle più famose app per fare backup Android ed è disponibile in due versioni: una gratuita che non presenta alcun limite per quel che concerne la creazione dei backup e una a pagamento (5,99 euro) che in più offre il supporto ai servizi di cloud storage, la possibilità di ripristinare in serie le applicazioni dai backup precedenti (senza dover confermare "manualmente" l'installazione di ognuna di esse) e la cifratura dei backup.

L'unico difetto di Titanium Backup – se così vogliamo definirlo – è che richiede i permessi di root: se non hai sbloccato il tuo smartphone/tablet tramite root, purtroppo non puoi utilizzarla. Fatta questa doverosa precisazione, vediamo più in dettaglio come funziona l'applicazione.

Per avviare un backup di tutte le applicazioni installate sul tuo device con Titanium Backup, avvia la app, pigia sull'icona del foglio con il segno di spunta accanto che si trova in alto a destra e scegli l'opzione Backup di tutte le app utente + dati sistema dalla schermata che si apre (facendo "tap" sul pulsante AVVIA collocato accanto a quest'ultima).

Assicurati dunque che ci sia il segno di spunta accanto al nome di tutte le applicazioni che vuoi includere nel backup e pigia sul segno di spunta verde collocato in alto a destra per avviare il salvataggio dei dati. Per scegliere la cartella della memoria o della scheda SD su cui salvare i dati recati nel menu Menu > Preferenze > Percorso cartella backup.

La procedura di ripristino dei backup è ugualmente semplice, devi pigiare sull'icona del foglio con il segno di spunta accanto che si trova in alto a destra e scegliere l'opzione che preferisci: Ripristina app mancanti con dati per ripristinare solo le applicazioni scaricate dal Play Store che non sono ancora presenti sul dispositivo; Ripristina tutte le app con dati per ripristinare tutte le applicazioni scaricate dal Play Store sovrascrivendo quelle che già sono presenti sul dispositivo; Ripristina tutti i dati di sistema per ripristinare le app di sistema oppure Ripristina app mancanti + tutti i dati di sistema per ripristinare le app scaricate dal Play Store non ancora presenti sul device e le app di sistema contemporaneamente.

Se non hai effettuato il root su Android, niente panico, puoi effettuare un backup delle tue applicazioni con Helium, una app gratuita che funziona tramite una piccola utility (anch'essa gratuita) da installare sul PC.

Il funzionamento di Helium è abbastanza semplice. Dopo aver installato l'applicazione su Android e sul computer (la puoi scaricare da qui), devi collegare lo smartphone al computer e attivare il debug USB. Se non sai come si fa, basta andare nel menu Impostazioni > Info sul telefono di Android, pigiare sulla dicitura Numero buid sette volte consecutive e selezionare la voce relativa al Debug USB dal menu Opzioni sviluppatore.

A questo punto, avvia Helium su Android, rispondi OK agli avvisi che compaiono sullo schermo e attendi che sullo schermo del PC compaia un segno di spunta verde. In caso di problemi, prova a scaricare uno dei driver disponibili su questa pagina Web e/o ad utilizzare l'applicazione per Chrome di Helium al posto dell'applicazione desktop tradizionale.

Quando compare il segno di spunta verde sul PC, scollega lo smartphone dal computer e seleziona le applicazioni che vuoi includere nel backup. Pigia dunque sul pulsante Backup e scegli se salvare i dati sulla memoria interna del dispositivo, su una memoria esterna o sul cloud.

Ad operazione terminata, per ripristinare le app (con i loro dati), basta selezionare la scheda Ripristino e sincronizzazione di Helium e mettere la spunta accanto al nome delle applicazioni da ripristinare.

Backup dei dati (SMS, contatti ecc.)

Come fare backup Android

Se non sei interessato al backup delle applicazioni, ma solo a quello dei dati, come ad esempio SMS, contatti, calendario ecc. prova Easy Backup & Restore.

Easy Backup & Restore è un'applicazione gratuita che svolge poche funzioni, ma lo fa bene. Permette di salvare SMS, MMS, cronologia delle chiamate, rubrica, segnalibri e calendario sulla memoria del telefono, su una scheda SD o su un servizio di cloud storage e di ripristinare tutto con un semplice "tap". È completamente in italiano e non richiede il root per funzionare.

Come si usa? Semplicissimo. Dopo averla installata sul tuo smartphone, avviala e pigia sul pulsante Effettua backup. Scegli quindi quali elementi includere nel tuo backup (SMS, MMS, Registro chiamate, Calendario, Segnalibri, Dizionario e/o Rubrica), pigia su OK e seleziona la tua destinazione preferita fra scheda SD, Dropbox, Gmail ecc.

Per ripristinare i dati bisogna seguire una procedura praticamente identica: dopo aver selezionato la voce Ripristina backup dalla schermata principale dell'applicazione, devi scegliere quali dati da ripristinare e confermare il loro ripristino.

Se vuoi salvare e ripristinare solo gli SMS ti consiglio l'applicazione gratuita SMS Backup & Restore di cui ti ho parlato nel mio tutorial su come salvare SMS Android, mentre se vuoi creare un backup della rubrica da' un'occhiata ai suggerimenti che ti ho dato nella mia guida su come salvare rubrica Android.

Nota: le applicazioni di cui ti ho appena parlato salvano i dati sulla memoria interna dello smartphone o su una scheda microSD (sui device dotati di memoria espandibile). Questo significa che dopo aver effettuato il backup devi collegare il telefono al computer e trasferire tutti i dati salvati dalle app su quest'ultimo, altrimenti dopo un'eventuale reset dello smartphone perderai tutto, compresi i backup! Per trasferire i dati tra due telefoni dotati di memoria espandibile potrebbe bastarti togliere la scheda da un dispositivo e inserirla nell'altro, senza passare per il PC.

Backup di Android sul PC

Come fare backup Android

Tutti i maggiori produttori di dispositivi Android hanno realizzato dei software per Windows e Mac che permettono di sincronizzare, importare ed esportare dati dallo smartphone al computer (o viceversa). Spesso si possono utilizzare anche per effettuare dei backup in locale di messaggi, contatti, calendari e altri dati.

  • Samsung SmartSwitch – il software per i dispositivi Samsung si chiama SmartSwitch, è compatibile con Windows e Mac e permette di effettuare il backup di tutti i dati presenti sul telefono con un semplice click. Te ne ho parlato in dettaglio nei miei tutorial su come collegare cellulare Samsung al PC e come collegare cellulare Samsung a Mac. Scarica da qui.
  • LG PC Suite – il software per sincronizzare i dispositivi LG con il computer ed eseguire backup. È compatibile solo con Windows. Scarica da qui.
  • HTC Sync Manager – anche HTC ha rilasciato un software per sincronizzare e salvare i dati sul computer. È compatibile sia con Windows che con Mac. Scarica da qui.
  • Motorola Device Manager – come facilmente intuibile dal suo nome, si tratta dell'applicazione per gestire i dispositivi Motorola dal computer. È disponibile per Windows e Mac OS X. Scarica da qui.
  • Sony PC Companion – l'applicazione ufficiale di Sony per gestire smartphone e tablet da PC. È compatibile solo con Windows. Scarica da qui.
  • HiSuite – se hai un dispositivo Huawei hai bisogno di quest'applicazione per sincronizzare i dati tra smartphone e computer. È compatibile solo con Windows. Scarica da qui.

Nandroid

Come fare backup Android

Per finire vorrei fare un accenno al Nandroid, una procedura che permette di creare un'immagine della memoria dello smartphone e di ripristinarla all'occorrenza.

Per semplificare al massimo il concetto puoi immaginarlo come una sorta di Norton Ghost per i dispositivi Android. Attenzione però, non si tratta di un'applicazione che si può scaricare dal Google Play Store.

Per effettuare il Nandroid devi prima installare una recovery personalizzata sul tuo device (operazione che spesso si fa quando si effettua il root su Android) e accedere a quest'ultima. Per saperne di più leggi i miei tutorial su come effettuare il root su Android e su come effettuare un backup Android.