Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come risalire al proprietario dalla targa

di

Se in questo momento sei qui, seduto dinanzi al tuo computer a leggere questo tutorial, evidentemente è perché, a prescindere dalle motivazioni, vorresti capire se esiste un sistema mediante cui poter risalire al proprietario della targa di un veicolo tramite Internet. Se le cose stanno effettivamente in questo modo ci tengo a farti presente sin da subito che si tratta di un’operazione possibile e che, per di più, non è neppure troppo complicata da eseguire.

Prima di fornirti tutte le spiegazioni del caso ci tengo però a precisare che per quanto semplice possa essere la procedura da mettere in pratica per risalire al proprietario della targa di un veicolo agendo da Web, si tratta di un’operazione che prevede il pagamento di una piccola somma di denaro. In caso contrario non sarà possibile ottenere quest’informazione, mi dispiace.

Fatta questa doverosa precisazione, se sei dunque effettivamente intenzionato a scoprire in che modo procedere per poter risalire al proprietario della targa ti suggerisco di prenderti una decina di minuti o poco più di tempo libero, di metterti ben comodo e di concentrarti sulla lettura delle indicazioni che sto per fornirti. Sono sicuro che alla fine potrai dirti più che soddisfatto e che alla prima buona occasione sarai anche pronto e ben disponibile a spiegare ai tuoi amici bisognosi di ricevere una dritta analoga in che modo procedere. Che ne dici, scommettiamo?

Come risalire al proprietario dalla targa

Per poter risalire al proprietario della targa puoi sfruttare l’apposito servizio offerto dal sito Web dell’Automobile Club d’Italia che, per l’appunto, permette di effettuare delle ricerche all’interno del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) nel quale sono compresi tutti i “beni mobili registrati” secondo le norme previste dal codice civile. Si tratta di un servizio molto intuitivo e semplice da usare ma per usufruirne bisogna pagare 8,83 euro (6,00 euro di costo della misura e 2,32 euro + 22% IVA di costo del servizio) una tantum tramite carta di credito (tradizionale o ricaricabile) o mediante pagoPA.

Il servizio è completamente legale in quanto il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) è un registro pubblico in cui vengono effettuate le iscrizioni, le trascrizioni e le annotazioni relative agli autoveicoli, ai motoveicoli e ai rimorchi. Inoltre, l’operazione rimarrà del tutto anonima e il proprietario del veicolo non ne verrà mai informato. Adesso ti spiego come funziona, nel dettaglio.

Se vuoi scoprire come risalire al proprietario dalla targa di un veicolo tramite Internet, tanto per cominciare fai clic qui in modo tale da collegarti al sito Internet dell’Automobile Club d’Italia dopodiché scorri sino in fondo la pagina Web che ti viene mostrata e compila tutti i moduli che ti vengono proposti: in quello che trovi in corrispondenza della voce Dati del richiedente devi inserire i tuoi dati anagrafici; nel modulo che trovi in corrispondenza della voce Dati per la fatturazione devi digitare la tua partita IVA (se ne hai una) e i dati per la fatturazione del servizio; mentre nel modulo collocato in corrispondenza della voce Dati veicolo devi inserire la targa del veicolo.

Come risalire al proprietario dalla targa

Adesso, torna alla parte superiore della pagina Web visualizzata ed apponi un segno di spunta sulla casella che trovi in corrispondenza del metodo di pagamento che intendi utilizzare per poter risalire al proprietario della targa.

Come risalire al proprietario dalla targa

Per finire, compila il campo di testo che trovi in corrispondenza della voce Inserisci i caratteri qui: digitando i caratteri che visualizzi nell’apposito riguardo sulla sinistra e poi fai clic sul bottone rosso Effettua il pagamento. Provvedi quindi a fornire tutti i dati richiesti per l’esecuzione del pagamento dopodiché conferma l’immissione degli stessi.

In seguito ti verrà mostrata una nuova pagina Web contenente la fattura dell’operazione effettuata e verrai informato riguardo l’identità dell’effettivo proprietario della targa da te precedentemente immessa mediante l’apposita modulo. Semplice vero?

Nota: Ci sono casi in cui non è possibile risalire al proprietario della targa di un veicolo, ad esempio quando si tratta di un’auto presa a noleggio o in leasing, per la quale risulteranno iscritti al PRA i dati e le informazioni relative alla società proprietaria. Tienine conto.

Se non hai una carta di credito, o comunque preferisci non rivolgerti ad Internet per risalire al proprietario dalla targa, puoi rivolgerti all’Ufficio Provinciale ACI del Pubblico Registro Automobilistico, oppure ad un’agenzia di pratiche auto (es. una delle delegazioni ACI).

Chiaramente, in quest’ultimo caso, non ti sarà possibile risalire al proprietario della targa tramite il tuo computer e, per di più, le cifre del servizio possono variare e stai sicuro che saranno sempre e comunque superiori agli 8,83 euro chiesti dal sito Internet dell’Automobile Club d’Italia poiché ti ritroverai a dover pagare anche le commissioni dell’agenzia di riferimento che sono a discrezione del titolare della stessa, occhio.

Se anziché risalire al proprietario della targa ti interessa ottenere altre informazioni facenti riferimento al veicolo (es. l’anno di immatricolazione, la cilindrata ecc.) e non al proprietario dello stesso puoi ricorrere all’uso del servizio a costo zero offerto dall’Agenzia delle Entrate per effettuare il calcolo del bollo auto in base alla targa del veicolo.

Per usufruire del servizio offerto dall’Agenzia delle Entrate per il calcolo del bollo auto e grazie al quale è possibile ottenere informazioni riguardo il veicolo associato ad una specifica targa, collegati quindi all’apposita sezione del sito Internet dell’Agenzia delle Entrate cliccando qui dopodiché compila il modulo che ti viene proposto nella pagina Web. Indica dunque la categoria di riferimento del veicolo mediante il menu a tendina collocato in corrispondenza della voce Categoria del veicolo: e fornisci la targa dello tesso immettendola nel campo che trovi in corrispondenza della voce Targa del veicolo:.

Come risalire al proprietario dalla targa

Digita poi il codice di sicurezza che trovi sulla sinistra nel campo vuoto collocato in corrispondenza della voce Codice di sicurezza: dopodiché pigia sul bottone Calcola importo che trovi collocato in basso.

Il servizio offerto dall’Agenzia delle Entrate per verificare se il bollo auto è stato pagato è disponibile dal lunedì alla domenica, dalle ore 7:00 alle ore 24:00.

Tieni presente che il servizio offerto dall’Agenzia delle Entrate sul suo sito per verificare se il bollo auto è stato pagato può essere sfruttato solo ed esclusivamente per quelle regioni per le quali la tassa automobilistica è gestita, appunto dall’Agenzia delle Entrate, vale a dire Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia oltre che per le Regioni Marche e Valle D’Aosta. In tutti gli altri casi, puoi sfruttare il servizio per il calcolo del bollo con la formula completa utilizzabile in base ai dati identificativi del veicolo per calcolare il bollo auto in tutte le regioni d’Italia (esclusa la provincia autonoma di Bolzano).

Per utilizzare il servizio per il calco del bollo auto con la formula completa, clicca qui in modo tale da collegarti subito alla pagina Web dello stesso dopodiché utilizza i moduli collocati in corrispondenza delle voci Categoria del veicolo * :Targa del veicolo * :Regione di residenza * :Mese di scadenza * :Anno di scadenza * :Mesi di validità * : e Codice riduzione: fornendo le indicazioni richieste in relazione al veicolo ed alla targa ad esso associata relativamente al quale intendi saperne di più.

Come verificare se il bollo auto è stato pagato

In seguito, digita il codice di sicurezza collocato in basso nell’apposito campo e poi fai clic sul pulsante Calcola importo collocato in basso. Attendi dunque qualche istante per ottenere il risultato con le informazioni inerenti il veicolo, la targa associata e, chiaramente, anche il pagamento del bollo.

Anziché risalire al proprietario della targa così come ti ho indicato nelle precedenti righe ed anziché ottenere ulteriori informazioni riguardo il veicolo associato ad una data targa preferiresti fare tutto dallo smartphone oppure dal tablet? Si? Beh, allora sono ben felice di comunicarti che l’intera procedura, sia in un caso che nell’altro, può essere eseguita senza problemi ed in egual maniera anche da mobile.

Per risalire al proprietario della targa da smartphone o tablet ti basta infatti afferrare il tuo dispositivo, avviare il browser Web installato sullo stesso che generalmente usi per navigare in rete ed attenerti passo-passo a tutti i passaggi indicanti in precedenza. Lo stesso discorso vale anche per il sito dell’Agenzia delle Entrate.