Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare musica gratis su PC

di

Stai cercando un po' di buona musica da inserire nelle tue playlist? Stai realizzando un montaggio video e hai bisogno di una canzone da utilizzare come sottofondo musicale in quest'ultimo? Forse posso aiutarti… anzi, possono farlo le tantissime soluzioni che oggigiorno consentono di scaricare musica gratis su PC.

Qualche esempio? Beh, ci sono gli intramontabili software peer-to-peer che permettono di scaricare musica da Internet condividendo i brani con persone sparse in tutto il mondo, i servizi di file hosting che consentono di scaricare qualsiasi tipo di file direttamente dal browser (senza condividerli con altri utenti) e poi ci sono i siti di musica "free" attraverso i quali è possibile scaricare musica da Internet e riutilizzarla liberamente in progetti personali o commerciali (se la loro licenza d'uso lo consente). Se vuoi saperne di più, continua a leggere: qui sotto ti aspettano alcune fra le migliori risorse appartenenti a tutte le categorie appena elencate.

ATTENZIONE: scaricare musica da Internet in maniera abusiva è un reato. Non è assolutamente mia intenzione promuovere la pirateria e pertanto non mi assumo alcuna responsabilità circa l'uso che potrebbe essere fatto delle informazioni presenti in questo post.

Software P2P

Cominciamo dai software peer-to-peer, quelli che permettono di scaricare musica gratis su PC condividendo brani, album e qualsiasi altro tipo di file con utenti connessi da ogni angolo del mondo.

qBitTorrent (Windows/Mac/Linux)

Come scaricare musica gratis su PC

La rete BitTorrent è una delle reti P2P più usate al mondo. Esistono diversi client, cioè diversi programmi, che permettono di condividere file su quest'ultima e qBitTorrent è sicuramente uno dei migliori in termini assoluti: è gratuito, open source ed è compatibile con quasi tutti i sistemi operativi. Inoltre a differenza di uTorrent e altri software più "blasonati" non include banner pubblicitari e non propone fastidiosi contenuti promozionali in sede d'installazione.

Per scaricare qBitTorrent sul tuo PC, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca prima sulla voce qBittorrent vxx installer che si trova vicino alla bandierina di Windows e poi sulla voce Download qBittorrent Windows (nella pagina che si apre). Se utilizzi un Mac, clicca prima sulla voce qBitTorrent vxx che si trova accanto al logo di Apple e poi sulla voce Download qBittorrent Mac (nella pagina che si apre).

A download completato, se utilizzi un PC Windows, apri il file qbittorrent_xx_setup.exe che hai appena scaricato sul tuo PC e fai click prima su  e poi su OK e Avanti. Apponi quindi il segno di spunta accanto alla voce Accetto le condizioni della licenza e concludi il processo d'installazione del software cliccando prima su Avanti per due volte consecutive e poi su Installa e Fine. Se utilizzi un Mac, apri il pacchetto dmg che hai scaricato dal sito Internet di qBitTorrent e installa il software sul computer trascinando la sua icona nella cartella Applicazioni di OS X.

A questo punto, avvia qBitTorrent (su Mac, solo la prima volta che avvii il software, potresti aver bisogno di fare click destro sulla sua icona e di selezionare la voce Apri dal menu che si apre) e richiama la funzione di ricerca del software selezionando la voce Motore di ricerca dal menu Visualizza (in alto a sinistra). Se utilizzi Windows potrebbe esserti chiesto di installare Python, un software gratuito e open source necessario al corretto funzionamento del motore di ricerca di qBitTorrent: accetta e attendi qualche istante affinché l'operazione venga portata automaticamente a termine. Ci vorranno pochi secondi.

Adesso non ti rimane che elezionare la scheda Ricerca di qBitTorrent (in alto a destra), cercare la canzone o l'album che vuoi scaricare e avviarne il download facendo doppio click sul suo titolo. Cerca di selezionare i Torrent che hanno un alto numero di seeders, cioè di fonti complete disponibili, in questo modo i download risulteranno più veloci.

Nota: affinché qBitTorrent funzioni correttamente, devi entrare nel pannello di amministrazione del tuo modem/router e aprire la porta che il programma utilizza per accogliere le connessioni in entrata. Se non sai come fare, trovi spiegato tutto nella mia guida su come aprire le porte del router. Per scoprire qual è la porta utilizzata da qBitTorrent per accogliere le connessioni in entrata, devi recarti nel menu Strumenti > Opzioni del programma e selezionare la voce Connessione dalla finestra che si apre. Il valore che ti interessa è quello indicato nel campo Porta usata per connessioni in entrata.

eMule (Windows/Mac/Linux)

Come scaricare musica gratis su PC

Per quanto la sua popolarità sia calata nel corso degli ultimi anni, eMule rimane uno dei software P2P più usati al mondo e le reti su cui si appoggia (eD2K e Kad) offrono ancora un mucchio di materiale interessante.

Per scaricarlo sul tuo PC, collegati al suo sito Internet ufficiale clicca sulla voce Scarica che si trova sotto la dicitura Installer. A download completato, apri il file che hai appena scaricato (eMule0.50a-Installer.exe) e porta a termine il processo d'installazione del software cliccando sempre su Avanti.

Ad operazione completata, avvia eMule e segui la sua procedura di configurazione iniziale. Durante questa procedura devi scegliere il nickname da utilizzare sulle reti eD2K e Kad, devi impostare le porte che eMule deve utilizzare per comunicare con l'esterno e devi scegliere se abilitare o meno delle funzioni come la connessione offuscata (la quale permette di bypassare le restrizioni che alcuni provider Internet applicano ai software peer-to-peer). Se non sai bene dove mettere le mani e vuoi delle indicazioni più precise sul da farsi, leggi la mia guida su come funziona eMule: lì troverai spiegato tutto.

Dopo aver effettuato la configurazione iniziale di eMule, aggiorna i server della rete eD2K seguendo le indicazioni che trovi nel mio tutorial su come aggiornare la lista dei server di eMule, accedi alle impostazioni del tuo modem/router per aprire le porte di eMule e provvedi a stabilire una connessione con le reti eD2K e Kad cliccando sul pulsante Connetti che si trova in alto a sinistra. Qualora la connessione con la rete Kad non dovesse funzionare correttamente, prova a mettere in pratica i consigli che trovi nella mia guida su come connettersi alla rete Kad di eMule.

A questo punto, seleziona la scheda Cerca che si trova in alto e cerca l'album o la canzone di tuo interesse. Affinché i risultati della ricerca siano soddisfacenti e i download siano rapidi, imposta la voce Globale (Server) dal menu a tendina Metodo di ricerca e scarica i file che hanno il maggior numero di fonti complete.

Nota: eMule è compatibile solo con Windows, ma esiste un suo "clone" denominato aMule che funziona perfettamente sia su OS X che su Linux. Ti ho spiegato come utilizzarlo nel mio tutorial su come impostare eMule su Mac.

Servizi di file hosting (detti anche Cyberlocker)

Come scaricare musica gratis su PC

Adesso passiamo ai servizi di hosting, vale a dire tutti quei siti come Mega, NowDownload ecc. che permettono di scaricare file – anche di grosse dimensioni – senza utilizzare programmi particolari e senza condividerli automaticamente con altri utenti (cosa che invece accade sulle reti P2P).

Per scaricare un file da un servizio di hosting, sia esso un brano musicale, un album o qualsiasi altro tipo di file, bisogna collegarsi alla pagina che contiene quest'ultimo, cliccare sul pulsante di download e attendere la fine di un conto alla rovescia (che generalmente dura 30 secondi). Al termine del conto alla rovescia, bisogna digitare un codice di verifica (captcha), cliccare su un altro pulsante di download e lo scaricamento del file dovrebbe avere finalmente inizio.

Noioso, vero? Allora sappi che puoi eliminare questi "fastidi" sottoscrivendo un abbonamento Premium al servizio di hosting dal quale intendi scaricare i file (a pagamento) oppure puoi rivolgerti a JDownloader, un download manager gratuito e open source ottimizzato per i servizi di file hosting. JDownloader permette di usare i cyberlocker in maniera molto più comoda rispetto a quanto si fa da browser: non mostra le fastidiose pagine con i conti alla rovescia e semplifica l'immissione dei codici di verifica (avvertendo tempestivamente l'utente quando è arrivato il momento di digitarli). Inoltre supporta gli account Premium e i servizi di Debrid; servizi grazie ai quali è possibile scaricare come utenti Premium da numerosi servizi di hosting pagando un solo abbonamento.

Per scaricare JDownloader sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sulla voce Download Installer for 32/64bit systems se utilizzi un PC Windows oppure sulla voce Download Installer Mac OS X Version 10.7 or higher se utilizzi un Mac (sapendo che è compatibile anche con Linux).

A download completato, se utilizzi un PC Windows, avvia il file JDownloader2Setup.exe che hai appena scaricato sul tuo PC e clicca sul pulsante per avviare il download di tutti i componenti necessari al funzionamento di JDownloader. Ci vorranno pochi minuti. Nella finestra che si apre, clicca quindi sulla voce Advanced installation, fai click sui pulsanti Next, Accept, Skip all e Finish e il processo d'installazione del programma verrà portato a termine. Se utilizzi un Mac, apri il pacchetto dmg che hai scaricato dal sito Internet di JDownloader, avvia l'eseguibile JDownloader Installer che si trova al suo interno e fai click prima su OK e poi su Next, Skip e Finish per concludere il setup.

Il più è fatto! Ora non ti resta che avviare JDownloader, lasciarlo aperto e copiare il link al file che intendi scaricare: il programma lo "catturerà" automaticamente e lo aggiungerà alla sua coda di download. Una volta "catturati" tutti i link di tuo interesse, recati nella scheda Cattura collegamenti di JDownloader e clicca sul pulsante play collocato in alto a sinistra per avviare il download dei file che hai aggiunto precedentemente al programma.

Se hai un account Premium o un account Debrid e vuoi aggiungerlo a JDownloader, recati nelle Impostazioni del programma, seleziona l'icona Gestione account dalla barra laterale di sinistra e clicca sul pulsante relativo all'aggiunta di un nuovo account. In caso di difficoltà, trovi maggiori info sul funzionamento di JDownloader nel mio tutorial su come usare JDownloader.

Rete IRC

Come scaricare musica gratis su PC

La rete IRC può essere utilizzata non solo per chattare, ma anche per scaricare musica, film e tantissimi altri tipi di file da Internet (basta collegarsi ai server e ai canali giusti).

Ci sono molti programmi che permettono di accedere alla rete IRC. Alcuni di essi sono focalizzati sulle funzionalità di messaggistica, come ad esempio il famosissimo mIRC (che ormai non ha bisogno di presentazioni). Altri software, invece, sono focalizzati sulle funzioni di download e permettono di scaricare file dalla rete IRC senza dover digitare complessi comandi testuali.

Tra i software per il download dei file dalla rete IRC ti consiglio di provare XdccDownloader che è completamente gratuito ed è compatibile con tutti i principali sistemi operativi per PC. Utilizzandolo, potrai cercare album, brani musicali e qualsiasi altro tipo di file sui canali IRC italiani e potrai avviarne il download semplicemente facendo doppio click sul loro nome.

Per scaricare XdccDownloader sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca prima sulla freccia con il logo del sistema operativo che utilizzi sul tuo PC e poi sul pulsante Scarica comunque. A download completato, estrai il software dal pacchetto zip che lo contiene e avvialo (se utilizzi un Mac devi prima copiare l’icona di XdccDownloader nella cartella Applicazioni di OS X e poi avviare il software facendo click destro sulla sua icona e selezionando la voce Apri dal menu che compare).

A questo punto, digita il titolo della canzone o dell'album che vuoi scaricare, premi il tasto Invio sulla tastiera del tuo PC e fai doppio click sul nome del file da scaricare. Più facile di così?

Siti di musica free e Motori di ricerca musicali

Come scaricare musica gratis su PC

Adesso passiamo ai siti di musica free e ai motori di ricerca musicali, due tipi di servizi che potrebbero apparire sovrapponibili ma che in realtà offrono contenuti nettamente differenti.

I siti di musica free fanno da vetrina ai lavori di artisti e band indipendenti, quindi permettono di ascoltare, scaricare e talvolta di riutilizzare i brani che ospitano in maniera completamente gratuita (anche se a volte per l'utilizzo dei brani in progetti commerciali è richiesto il pagamento di una piccola licenza). I motori di ricerca musicali, invece, sono delle "interfacce" che permettono di trovare file MP3 sparsi in giro per il Web (su servizi di hosting, social network ecc.) e di scaricarli con un semplice click. Sta a te individuare il tipo di servizio di cui hai più bisogno e usarlo. Adesso te ne segnalo qualcuno fra i migliori disponibili attualmente "su piazza".

  • Jamendo – un vero e proprio punto di riferimento nell'ambito della musica free. Permette di ascoltare e scaricare centinaia di brani e album realizzati da artisti indipendenti provenienti da ogni angolo del globo. Molti dei contenuti presenti sul sito sono distribuiti sotto licenza Creative Commons e possono essere riutilizzati gratuitamente in progetti senza scopo di lucro. Per i contenuti da utilizzare nei progetti commerciali bisogna invece rivolgersi alla piattaforma Licensing Jamendo (che è a pagamento).
  • Archive.org – su questo sito puoi trovare centinaia di contenuti audio di pubblico dominio, dalle registrazioni di esibizioni live a vecchie trasmissioni radio. Tutto a costo zero.
  • Whatfunk – si tratta di un sito che raccoglie canzoni e colonne musicali da usare liberamente in progetti personali o commerciali.
  • MP3C.cc – un motore di ricerca per i file MP3 che permette di trovare e scaricare musica gratis su PC in maniera semplicissima. Include anche delle classifiche aggiornate in tempo reale e delle collezioni di album da scaricare in una manciata di click.

Servizi di streaming musicale

Prima di chiudere, vorrei ricordati che esistono dei servizi di streaming musicale legali che in cambio di un piccolo canone mensile (generalmente inferiore ai 10 euro) consentono di scaricare musica offline su PC, smartphone e tablet.

Per essere più precisi, mi riferisco aSpotify che si può provare gratis per 30 giorni e Apple Music che si può provare gratis per 90 giorni. Entrambi i servizi sono multi-piattaforma (sono compatibili con Windows, Mac, Android e iOS) e non presentano vincoli contrattuali. Si può anche decidere di abbandonarli dopo la prova iniziale gratuita.