Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare Open Office

di -

Ti è scaduta la versione di prova di Office e sei disperato perché ora non sai come creare i tuoi documenti o sviluppare i tuoi fogli di calcolo? Se non vuoi spendere soldi per acquistare una licenza per la suite Microsoft né vuoi abbonarti al nuovo servizio Office 365 (che permette di usare Office pagando 7 euro/mese) puoi rivolgerti a una soluzione alternativa gratuita.

Hai mai sentito parlare di OpenOffice? Si tratta di una suite per la produttività completamente gratuita e open source disponibile per Windows, Mac OS X e Linux. È completamente in italiano e include applicazioni analoghe a Word, Excel, PowerPoint, Publisher e Access che sono compatibili con i file prodotti da Microsoft Office (anche se qualche volta ci sono piccoli problemi di formattazione nei documenti più elaborati).

Ti sembra tutto troppo bello per essere vero? Tranquillo, non c’è nessuna fregatura! L’unico neo di OpenOffice è che la sua interfaccia utente è un po’ meno intuitiva rispetto a quella a schede delle ultime versioni di Office, ma per il resto è davvero ineccepibile. Fossi in te lo scaricherei subito, ecco come si fa.

Come scaricare Open Office su Windows

Come scaricare Open Office

Se utilizzi un PC Windows, collegati al sito Internet di OpenOffice e clicca prima sulla voce download versione xx e poi sul pulsante Scarica versione completa (consigliato) presente nella pagina che si apre per scaricare il software sul tuo computer.

A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (es. Apache_OpenOffice_xx_Win_x86_install_it.exe) e, nella finestra che si apre, clicca prima su Avanti e poi su Decomprimi per estrarre tutti i file necessari all’installazione di OpenOffice sul PC.

A questo punto, per installare Open Office sul tuo computer, clicca su Avanti due volte consecutive, assicurati che ci sia il segno di spunta accanto alla voce Tipica e concludi la procedura d’installazione del programma facendo click prima sul bottone Avanti e poi su Installa e Fine.

Al suo primo avvio, OpenOffice ti chiederà di inserire nome, cognome e iniziali. Non ti preoccupare però, non si tratta di una registrazione: sono semplicemente i dati che il software “imprimerà” nelle proprietà dei documenti che creerai utilizzandolo.

Bene. Adesso non ti resta che scegliere un tipo di file da creare con OpenOffice (Documento di testo, Foglio elettronico, Presentazione ecc.) oppure aprire un documento già esistente (cliccando sul pulsante Apri) e cominciare a lavorare con OpenOffice.

OpenOffice dovrebbe impostarsi automaticamente come applicazione predefinita per aprire tutti i file in formato OpenDocument (quelli predefiniti creati dalla suite) e i documenti di Microsoft Office. Qualora così non fosse, puoi risolvere il problema associando manualmente i tipi di file che vuoi aprire con OpenOffice alla suite.

Come si fa? Clicca con il tasto destro del mouse su un qualsiasi documento nel formato che vuoi aprire automaticamente con OpenOffice (es. DOC di Word o XLS di Excel) e seleziona la voce Proprietà dal menu che compare. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Cambia e seleziona OpenOffice dall’elenco che ti viene proposto. Se il software non è in lista, clicca sulla voce Altre opzioni > Cerca un’altra app su questo PC e seleziona “manualmente” l’eseguibile di OpenOffice dal percorso C: > Program files (x86).

Come scaricare Open Office su Windows

Come scaricare Open Office

Se utilizzi un Mac, la procedura che devi seguire per eseguire il download di Open Office sul tuo computer è la stessa vista precedentemente per Windows: devi collegarti al sito Internet del programma e cliccare prima sulla voce download versione xx e poi sul pulsante Scarica versione completa (consigliato) presente nella pagina che si apre.

A download completato, apri il pacchetto dmg contenente OpenOffice e trascina l’icona del software nella cartella Applicazioni di OS X per installare la suite sul tuo Mac. Dopodiché recati nella cartella Applicazioni dove hai estratto OpenOffice, fai click destro sulla sua icona e seleziona la voce Apri dal menu che compare per avviare il programma. Quest’operazione (il click destro) è necessaria solo la prima volta che avvii il software a causa del sistema di protezione presente in OS X, il quale blocca l’esecuzione delle applicazioni scaricate al di fuori del Mac App Store.

Anche su Mac, OpenOffice dovrebbe impostarsi automaticamente come applicazione predefinita per aprire i file OpenDocument e i documenti di Microsoft Office. Nel caso in cui ciò non avvenisse, puoi configurare le associazioni manualmente. In che modo? Te lo spiego subito.

Clicca su qualsiasi documento del tipo che vuoi associare con OpenOffice e premi la combinazione di tasti cmd+i per richiamare la finestra con le proprietà del file. Clicca quindi sulla freccia collocata accanto alla voce Apri con, seleziona OpenOffice dal menu a tendina che compare in basso e pigia sul pulsante Modifica tutto per salvare le impostazioni.

Come scaricare Open Office su smartphone e tablet

Come scaricare Open Office

Ti piacerebbe poter lavorare con i tuoi documenti, le tue presentazioni e i tuoi fogli di calcolo anche in mobilità? Si può. Se utilizzi uno smartphone o un tablet Android puoi scaricare la app gratuita AndrOpen Office che porta tutte le funzioni di OpenOffice sui dispositivi portatili.

Purtroppo la sua interfaccia utente non è ottimizzata molto bene per il touch: è praticamente identica a quella della versione per PC, ma esistono anche delle soluzioni alternative che puoi prendere in considerazione.

Una di queste è WPS Office che supporta tutti i file di OpenOffice e ha un’interfaccia studiata appositamente per i dispositivi portatili. È disponibile per Android e iPhone/iPad a costo zero. Purtroppo non supporta i documenti in formato OpenDocument.