Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come velocizzare Android

di

L’estrema libertà che si ha sugli smartphone equipaggiati con Android ha tantissimi lati positivi ma anche qualche risvolto negativo, come per esempio la possibilità di beccarsi dei malware (molto più alta che su iPhone o Windows Phone) e l’eccessivo decremento delle prestazioni in seguito all’installazione di app e widget avidi di risorse.

Con la guida di oggi, voglio dunque illustrarti come velocizzare Android mediante alcune procedure che possono migliorare in maniera sensibile l’andamento generale del sistema. Tranquillo, non si tratta di nulla di complicato.

Tutto quello che bisogna fare è mettere in pratica delle piccole operazioni di manutenzione che richiedono pochissimi minuti e non necessitano di conoscenze tecniche avanzate. Allora, sei pronto a metterti subito all’opera? Il tuo “robottino verde” diventerà più scattante che mai.

Eliminare le app che consumano troppo

Velocizzare Android

Una delle operazioni più efficaci per velocizzare Android è individuare quelle app che sono sempre in esecuzione e consumano molte risorse hardware, cioè RAM e processore. Non è difficile: recati nelle impostazioni di Android (selezionando la voce Imposta dalla schermata con tutte le app installate sul dispositivo), seleziona la voce Applicazioni dal menu che si apre e pigia sulla scheda In uso che si trova in alto a destra. Individua dunque i nomi delle applicazioni che ritieni superflue e provvedi a rimuoverle dal tuo smartphone/tablet spostandoti sulla scheda Tutte del pannello di gestione delle app.

Per rimuovere una singola applicazione occorre selezionare il suo nome e poi pigiare, in sequenza, sui pulsanti DisinstallaOK. Per rimuovere più app contemporaneamente, invece, ti consiglio di affidarti all’applicazione gratuita Disinstallatore di Rhythm Software che permette di cancellare le app in serie semplicemente selezionando i loro nomi e premendo il bottone Disinstalla app selezionate che si trova in alto.

Utilizzare un Launcher leggero

Launcher Android

Un altro modo molto efficace per velocizzare Android è utilizzare un launcher alternativo a quello presente di default sul telefono. Molti produttori, infatti, applicano delle interfacce personalizzate ad Android che non fanno altro che rallentare il funzionamento generale del sistema.

Per fortuna esistono tantissimi launcher alternativi per il sistema operativo di Google, sia gratis che a pagamento. Ora te ne consiglio qualcuno fra i più veloci e leggeri: scegli quello che ti piace di più.

  • Zeam Launcher – un launcher essenziale che occupa pochissime risorse, ideale per i dispositivi più datati o che non hanno una dotazione hardware molto avanzata.
  • Smart Launcher – launcher leggero e “pulito” che velocizza il lavoro dell’utente raccogliendo automaticamente le app in categorie, come Comunicazione, Multimedia e Impostazioni.
  • Avvio Applicazioni Now – il launcher ufficiale di Google con il supporto a Google Now, decisamente più leggero di quelli personalizzati di Samsung o altre case produttrici.
  • Nova Launcher – uno dei launcher per Android più usati al mondo. Non è essenziale come Zeam ma è molto leggero e offre animazioni molto fluide (con velocità regolabili nelle impostazioni).

Per impostare un launcher come predefinito su Android, recati nelle impostazioni del sistema, pigia sulla voce Home Page e seleziona il suo nome dalla schermata che si apre.

Mi raccomando, riduci all’osso i widget presenti nella schermata home del tuo device: possono consumare tantissima RAM e liberarsene farà sicuramente bene alle prestazioni del sistema. Come si fa? Nulla di più facile. Tieni premuto il dito su un widget per un paio di secondi e trascinalo sulla “X” che compare in alto per eliminarlo.

Sicurezza e pulizia

Pulizia Android

Se dopo gli accorgimenti di cui sopra il tuo device continua ad essere lento, installa un antivirus e fai una bella scansione per eliminare eventuali malware che possono rallentare il sistema. Ce ne sono diversi validi e leggeri a costo zero, provane uno fra quelli che ti ho consigliato nel mio post sugli antivirus gratis per Android.

Provvedi inoltre a fare una bella pulizia dei file inutili presenti sul tuo smartphone/tablet usando applicazioni come CCleaner, SD Maid Clean Master che consentono di liberare spazio, individuare le applicazioni che consumano troppe risorse e risolvere altri problemi che possono intaccare le performance del sistema. Ti ho illustrato il funzionamento di alcune di esse nel mio tutorial su come liberare spazio su disco Android.

Installare ROM personalizzate

ROM Android

Si tratta di una procedura nient’affatto semplice o rapida da portare a termine, ma può essere la più efficace di tutte. Installare una ROM sul proprio smartphone (o tablet) significa sostituire la versione di Android installata sul dispositivo con un’edizione personalizzata del sistema operativo in grado di assicurare prestazioni migliori.

Le ROM devono essere studiate appositamente per il modello di smartphone o tablet in proprio possesso e per installarle occorre svolgere varie operazioni: sbloccare il bootloader (ossia il software che all’accensione del device fa partire il sistema operativo), installare un software Recovery personalizzato per consentire l’installazione delle ROM e installare le ROM.

L’intera procedura causa la cancellazione di tutti i dati presenti sul terminale e porta quasi sempre al decadimento della garanzia. Per maggiori informazioni leggi il mio articolo su come effettuare il root Android in cui trovi spiegato tutto in dettaglio.