Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

di

Con Photoshop si può fare davvero di tutto, dal fotoritocco più basilare alla creazione di vere e proprie opere d’arte digitali. Ma questa è storia nota; quello che invece non tutti sanno è che Photoshop può essere utilizzato anche per creare immagini in grafica vettoriale. Non mi dire che non ne hai mai sentito parlare! La grafica vettoriale – per semplificare al massimo il concetto – è quel tipo particolare di grafica che permette di ingrandire le immagini all’infinito senza perdere qualità. Viene usata soprattutto per la creazione di loghi, icone e immagini stilizzate, ma la sua applicazione è riguarda moltissimi ambiti.

Ebbene, usando Photoshop puoi prendere una qualsiasi foto in formato standard (es. JPG, BMP, PNG o GIF) e trasformarla in un’immagine vettoriale donandole un invidiabile aspetto stilizzato. L’operazione è un po’ lunga da portare a termine, ma tutto sommato semplice; l’importante è usare delle buone immagini di partenza. Per ottenere dei risultati degni di nota vanno difatti usate foto di buona qualità, non troppo “confusionarie” e con soggetti ben definiti. Allora, che ne dici? Te la senti di provarci? Se la tua risposta è affermativa, prenditi un po’ di tempo libero e scopri come vettorializzare un’immagine con Photoshop grazie alle indicazioni che sto per darti. Ti assicuro che con un pizzico di attenzione riuscirai ad ottenere dei risultati davvero sorprendenti.

Nota: solo le versioni più recenti di Photoshop (quelle rilasciate dalla fine del 2014 in poi) supportano l’esportazione diretta delle immagini in formato vettoriale. Se utilizzi una versione più datata del software Adobe, devi preparare l’immagine in Photoshop, salvarla come file PNG e poi trasformarla in immagine vettoriale usando delle soluzioni esterne, di cui ti parlerò verso la fine del tutorial. Buona lettura e buon divertimento!

Passo 1 – ritagliare l’immagine da vettorializzare

Se vuoi imparare come vettorializzare un’immagine con Photoshop, la prima cosa che devi fare è avviare Photoshop tramite la sua icona presente sul desktop o nel menu Start di Windows ed importare in esso la foto che intendi convertire in immagine vettoriale selezionando la voce Apri dal menu File.

A questo punto, devi cancellare lo sfondo della foto selezionando lo strumento lazo magnetico dalla barra degli strumenti posta sul lato sinistro dello schermo (devi fare click destro sullo strumento lazo per farlo comparire) e creando una selezione quanti più accurata possibile del soggetto della foto.

Una volta contornato il soggetto della foto, clicca sul pulsante Migliora bordo collocato in alto a destra e regola le barre Raggio, Arrotonda, Sfuma, ecc. per perfezionare quanto più possibile la selezione e fare in modo che non ci siano “pezzi mancanti” dal soggetto o porzioni di sfondo in essa.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Compiuta anche quest’operazione, non ti resta che selezionare lo sfondo della foto e cancellarlo. Per farlo, clicca con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della selezione che hai creato, seleziona la voce Seleziona inverso dal menu che compare e premi il tasto Canc/Backspace della tastiera del tuo PC.

Nella finestra che si apre, seleziona il colore Bianco dal menu a tendina Contenuto e clicca sul pulsante OK per cancellare lo sfondo della foto riempiendolo successivamente di bianco.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Per concludere, seleziona lo strumento gomma o il pennello bianco e perfeziona la tua immagine rimuovendo eventuali sbavature o elementi indesiderati. Alla fine dovrai ottenere un’immagine ben definita da poter vettorializzare senza perdere troppi dettagli.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Passo 2 – semplificare l’immagine da vettorializzare

A questo punto dovresti aver ottenuto una foto con il soggetto in primo piano e senza sfondo. Per trasformarla in un’immagine vettoriale, però, devi semplificarla ancora di più e renderla monocromatica. Recati quindi nel menu Immagine > Regolazioni di Photoshop e richiama la funzione Soglia.

Nella finestra che si apre, utilizza l’indicatore che si trova in basso per trovare il punto di soglia migliore (quello che permette di ottenere un’immagine “pulita” mantenendo quanti più dettagli possibile) e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Se con lo strumento Soglia non riesci ad ottenere dei risultati apprezzabili, prova ad andare nel menu Filtro > Galleria filtri di Photoshop e applica alla tua immagine uno dei filtri disponibili nella sezione Schizzo. Dopodiché torna in Immagine > Regolazioni > Soglia e questa volta l’immagine dovrebbe risultare più definita.

Passo 3 – convertire l’immagine in una forma vettoriale

Ora devi convertire la tua immagine in una forma vettoriale e salvarla in Photoshop. Per fare ciò, cancella lo sfondo della foto e fallo diventare trasparente. Si tratta di un’operazione estremamente semplice da portare a termine. Tutto quello che devi fare è posizionare il cursore del mouse sul pannello dei livelli (in basso a destra), cliccare con il tasto destro del mouse sul nome del livello che compone la tua immagine (es. Sfondo) e selezionare la voce Opzioni di fusione dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, seleziona la voce Opzioni di fusione, sposta sul colore nero (quindi verso sinistra) la prima barra di regolazione collocata sotto la dicitura Fondi se e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

A questo punto lo sfondo dell’immagine appare trasparente ma non lo è davvero (nel senso che andando a copiare la foto, o a selezionarla, risulterebbe comunque bianco). Per rendere lo sfondo dell’immagine davvero trasparente, recati nel menu Livello > Nuovo > Livello di Photoshop, imposta l’opzione Nessuno dal menu a tendina Colore e clicca sul pulsante OK in modo da creare un nuovo livello con sfondo trasparente.

Ad operazione completata, seleziona la voce Unisci visibili dal menu Livello e i due livelli (quello nuovo che hai appena creato e quello dello sfondo) si fonderanno. In questo modo otterrai la tua immagine su sfondo trasparente.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Ora hai l’immagine da utilizzare come base per creare la tua forma vettoriale in Photoshop. Per dar vita alla forma vettoriale, devi selezionare il contenuto della tua immagine (senza lo sfondo) e devi creare un nuovo tracciato di lavoro.

Posiziona quindi il cursore del mouse sul pannello dei livelli collocato in basso a destra, clicca sul nome del livello che compone la tua immagine (es. Sfondo) e premi la combinazione Ctrl+click (cmd+click su Mac) per selezionarne il contenuto.

Successivamente, fai click destro in un punto qualsiasi dell’immagine e clicca sulla voce Crea tracciato di lavoro presente nel menu che compare. Nella finestra che compare, imposta il valore relativo alla tolleranza su 1.0 e clicca sul pulsante OK per andare avanti.

L’ultimo passaggio da compiere consiste nella creazione della forma vettoriale in Photoshop. Clicca quindi sul menu Modifica che si trova in alto a sinistra, scegli l’opzione Definisci forma personale da quest’ultimo, assegna un nome alla forma e clicca sul pulsante OK per salvarla in Photoshop.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Passo 4 – salvare l’immagine in formato vettoriale con Photoshop

Finalmente ci siamo! Ora devi solo creare una nuova immagine, inserire in essa la forma vettoriale che hai creato poc’anzi (scegliendo il colore in cui vuoi applicarla) ed esportare il risultato finale sotto forma di file SVG.

Per creare una nuova immagine in Photoshop, recati nel menu File > Nuovo del programma, indica le dimensioni che desideri assegnare all’immagine, imposta l’opzione Trasparente nel menu a tendina Contenuto sfondo e clicca sul pulsante OK per completare l’operazione.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Successivamente, fai click destro sullo strumento rettangolo che si trova nella barra laterale di Photoshop, seleziona lo strumento forma personale dal menu che si apre e imposta l’opzione Forma dal menu a tendina che compare in alto a sinistra.

Utilizza dunque il menu Riemp per scegliere il colore in cui desideri “stampare” la tua forma vettoriale e seleziona la forma vettoriale dall’apposito riquadro che si trova in alto a destra.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Superato anche questo passaggio, utilizza il mouse per “disegnare” la forma vettoriale al centro dell’immagine e clicca sullo strumento selezione rettangolare per applicare le modifiche.

Se lo ritieni opportuno, clicca anche sullo strumento sposta e utilizza il mouse per spostare la forma vettoriale nel punto dell’immagine che più preferisci.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

A questo punto la procedura per vettorializzare un’immagine con Photoshop è quasi finita. Se sei soddisfatto del risultato ottenuto, recati quindi nel menu File > Esporta > Esporta come del programma, seleziona l’opzione SVG dal menu a tendina Formato che si trova in alto a destra nella finestra che si apre, regola il resto dei parametri come ritieni più opportuno e pigia sul bottone Esporta per scegliere la cartella in cui salvare la tua immagine in formato vettoriale.

Qualora l’anteprima del file SVG risultasse vuota (quindi completamente bianca), duplica il livello di sfondo dell’immagine e ripeti la procedura di esportazione.

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Il tuo Photoshop non dispone del dispone Esporta come e/o del supporto al formato SVG? Evidentemente stai usando una versione del programma non molto recente (risalente a prima del 2014). In questo caso devi esportare l’immagine come un comune file PNG, dopodiché devi darlo “in pasto” a delle soluzioni esterne e convertirlo in formato vettoriale con queste ultime.

Per esportare l’immagine in formato PNG, vai nel menu File > Salva con nome di Photoshop e imposta Formato PNG dal menu a tendina Formato. Per quanto riguarda le soluzioni esterne per trasformare l’immagine in formato vettoriale, continua a leggere, trovi spiegato tutto qui sotto.

Vettorializzare l’immagine con soluzioni alternative a Photoshop

Se utilizzi una versione datata di Photoshop o non sei soddisfatto dell’esportazione in formato SVG effettuata dal software Adobe, prendi l’immagine in formato PNG che hai creato con Photoshop e trasformala in un’immagine vettoriale rivolgendoti a una soluzione esterna.

Fra gli strumenti di vettorializzazione più semplici e immediati da usare c’è Vectorizer.io, un servizio online gratuito che vettorializza le immagini  PNG, BMP e JPEG usando degli stili predefiniti (es. disegno a colori o disegno in bianco e nero) e offrendo all’utente la possibilità di regolare numerosi parametri. Per utilizzarlo, collegati alla sua pagina principale, clicca sul pulsante Upload image e seleziona l’immagine che hai esportato precedentemente da Photoshop. Bada che puoi caricare solo file grandi fino a 1MB!

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Nella pagina che si apre, espandi il menu a tendina Presets e seleziona uno degli stili di vettoralizzazione disponibili in quest’ultimo. L’anteprima che si trova sulla destra ti aiuterà a individuare quello più adatto alla tua immagine.

Una volta individuato lo stile più adatto alla tua immagine, espandi i menu a tendina Colors, Tollerance e Blur e, se vuoi, imposta manualmente i parametri relativi ai colori che devono comporre l’immagine vettoriale (ti consiglio 32 o 64), alla soglia di tolleranza e alla sfumatura. Questi ultimi due valori ti consiglio di tenerli quanto più bassi possibile in quanto influiscono molto sul grado di nitidezza dell’immagine finale. Altri parametri che puoi regolare sono quelli relativi a coloridettaglibordi dell’immagine vettoriale (usando i pulsanti (+)(-) che si trovano sulla destra).

Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, pigia sul bottone Download che si trova sotto l’anteprima dell’immagine vettoriale (sulla destra) e il file SVG di output verrà scaricato automaticamente sul tuo PC. L’immagine in formato SVG ottenuta sarà compatibile con tutti i principali browser Web e tutti i software di grafica vettoriale.

Altre soluzioni da provare

Per trasformare la tua foto in un’immagine vettoriale puoi servirti anche di applicazioni offline, come Flash e Adobe Illustrator. Nel primo caso, devi importare in Flash il file PNG o GIF da vettorializzare e usare lo strumento Tracebitmap. In seguito, devi richiamare la funzione Ricalca bitmap dal menu Elabora ed impostare la Soglia colori a 100 e l’Area minima a 10.

Se invece hai deciso di usare Illustrator (soluzione che ti suggerisco, in quanto più semplice), non devi far altro che importare l’immagine PNG/GIF da vettorializzare nel programma e selezionare la voce Opzioni di ricalco dal menu Oggetto > Ricalco dinamico. Nella finestra che si apre, imposta Colore o Bianco e Nero dal menu a tendina Metodo a seconda se vuoi ottenere un’immagine vettoriale colorata o monocromatica e clicca sul pulsante Ricarica per salvare i cambiamenti. Puoi trovare maggiori dettagli su come vettorializzare un’immagine con Illustrator seguendo la guida sull’argomento che ho pubblicato qualche tempo fa. Lì trovi illustrati tutti i passaggi da fare anche senza usare preventivamente Photoshop (operazione che comunque ti consiglio di compiere se vuoi ottenere un risultato più preciso).