Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

PEC gratis

di -

La posta elettronica certificata è un servizio attraverso il quale tutti i cittadini possono inviare e ricevere messaggi aventi un valore legale pari a quello di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Questo tipo di email può essere utilizzato dai privati cittadini per comunicare con la Pubblica Amministrazione, richiedere documenti ecc. e dalle aziende (le quali devono essere munite obbligatoriamente di PEC) per scambiarsi ordini, fatture, contratti e quant’altro.

Ci sono servizi di posta certificata adatti un po’ a tutte le esigenze e tutte le “tasche”. In alcuni casi è possibile attivare la PEC gratis per un periodo di tempo limitato, da 6 mesi a 1 anno, ma poi è obbligatorio sottoscrivere un piano a pagamento su base annuale, biennale o triennale.

Tra le offerte di posta certificata più interessanti per i liberi professionisti c’è PEC Silver di LegalMail che comprende 8GB di spazio, notifiche via SMS, archivio di sicurezza e accesso da dispositivi mobili. È gratis per i primi 6 mesi e poi costa 39 euro + IVA all’anno.

Chi non è interessato alla trial gratuita iniziale può anche sottoscrivere il piano PEC Bronze che al costo di 25 euro + IVA all’anno offre una casella da 5GB, archivio di sicurezza, accesso mobile e servizio di notifica via SMS.

In ambito low-cost vale la pena prendere in considerazione anche PEC Standard di Aruba che al costo di 5 euro + IVA all’anno offre una casella da 1GB destinata ai clienti privati e PosteCert Base di Poste Italiane che a fronte di un canone annuale di 5,50 euro + IVA propone una casella di 100MB con 200 invii al giorno.

Tutti i servizi appena menzionati prevedono una promozione esclusiva per gli ex-utenti di Posta Certificat@, il servizio di PEC gratis offerto dal Governo Italiano che è stato chiuso alla fine del 2014.

Entro il 18 settembre 2015, è possibile richiedere una casella di posta certificata gratis per 1 anno su Aruba, PosteCert e LegalMail compilando gli appositi moduli di registrazione. Al contrario della casella @postacertificata.gov.it che poteva essere utilizzata solo per comunicare con la Pubblica Amministrazione, le PEC gratuite offerte dalle tre aziende di cui sopra consentono di comunicare anche con aziende e altri privati cittadini.

La procedura per attivare gli indirizzi PEC è comune a tutti i servizi: bisogna completare il processo di registrazione online, effettuare il pagamento del proprio abbonamento (se richiesto) e spedire una copia del proprio documento d’identità via email o tramite pannello Web per convalidare l’account.

Quanto all’uso dell’indirizzo, non c’è nulla di particolare da aggiungere. Le caselle di posta certificata, proprio come quelle standard, possono essere utilizzate tramite i client di posta tradizionali (Outlook, Thunderbird ecc.), via Web e in alcuni casi anche via smartphone e tablet.

Chi ha bisogno di un servizio di email certificata con spazio di archiviazione illimitato, può rivolgersi a Libero MailPEC che al prezzo di 25 euro + IVA all’anno consente di ricevere e inviare messaggi con valore legale senza limiti. Maggiori info sono disponibili sul sito ufficiale del servizio.