Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come archiviare libri

di

Hai decine e decine di libri ed eBook che fai fatica a gestire? Ti capisco, e ti dico che la soluzione ai tuoi problemi è un programma che ti consenta di organizzare, gestire e archiviare il tutto in in maniera facile e veloce.

Che ne diresti, allora, se ti dessi io qualche dritta al riguardo? Sì? Grandioso! Allora prenditi qualche minuto di tempo libero solo per te, posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer e inizia subito a concentrati sulla lettura di questa mia guida dedicata a come archiviare i libri.

Stiamo infatti per andare a scoprire, insieme, quali sono le migliori soluzioni che permettono di gestire i libri su Windows e macOS e perfino online. Inoltre, ti suggerirò delle app per smartphone e tablet adatte allo scopo e ti dirò come archiviare i libri su Kindle, il famoso eBook reader di casa Amazon. Ora però basta chiacchierare e mettiamoci all’opera. Ti auguro una buona lettura… in tutti i sensi!

Indice

Programma per archiviare libri

In primo luogo, desidero indicarti quali sono, a mio modesto avviso, i migliori programmi per archiviare libri sul computer: ce ne sono per tutti i gusti, sia per Windows che per macOS, sia gratuiti che a pagamento.

Calibre (Windows/macOS/Linux)

Calibre

Hai mai sentito parlare di Calibre? No? Non c’è problema, rimediamo subito: si tratta di un programma gratuito per Windows, macOS e Linux che permette di catalogare eBook e libri cartacei, leggere libri in formato digitale, acquistare eBook da Internet, convertire libri elettronici in vari formati e molto altro ancora. È completamente in italiano, open source e supporta tutti i principali modelli di eBook reader (sui quali consente di sincronizzare la propria libreria digitale).

Per effettuarne il download, collegati al suo sito Internet ufficiale, clicca prima sul logo del sistema operativo in uso sul tuo computer e poi sulla voce Download Calibre, presente nella pagina successiva.

A download completato, se stai usando Windows, apri il file .msi appena scaricato e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, metti il segno di spunta accanto alla voce I accept the terms in the License Agreement. Successivamente, clicca sul pulsante Install e sui bottoni  e Finish, per completare il processo d’installazione e avviare Calibre.

Se, invece, stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona di Calibre nella cartella Applicazioni del Mac, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che compare, in modo tale da avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati.

Ora che, a prescindere dal sistema operativo usato, visualizzi la finestra del programma sullo schermo, seleziona la voce Italiano dal menu a tendina Scegli la lingua, in modo da impostare l’utilizzo della lingua italiana, e clicca sul pulsante Avanti. Seleziona, dunque, l’eBook reader o il tablet che usi per leggere i tuoi libri in formato digitale e clicca prima sul bottone Avanti e poi su Fine, così da terminare la procedura di configurazione iniziale di Calibre.

A questo punto, non ti rimane che cominciare ad archiviare i tuoi libri, cliccando sul pulsante Aggiungi libri collocato in alto a sinistra: in questo modo, potrai scegliere i tuoi eBook che hai salvato sul PC e Calibre provvederà automaticamente a organizzarli scaricando tutte le informazioni che li riguardano da Internet.

Se, invece, vuoi archiviare dei libri che non possiedi in formato digitale o che, comunque, non sono presenti sul computer, puoi cliccare sulla freccia collocata accanto al pulsante Aggiungi libri e selezionare la voce Aggiungi libro vuoto dal menu che si apre.

In alternativa, puoi anche aggiungere nuovi libri all’archivio di Calibre inserendo il loro codice ISBN: ti bBasta cliccare ancora una volta sulla freccia collocata accanto al pulsante Aggiungi libri, selezionare la voce Aggiungi da ISBN dal menu che si apre e seguire la procedura guidata che ti viene proposta.

Una volta aggiunti, tutti i libri risultano visibili nella parte centrale della finestra del programma: se vuoi, puoi filtrarne la visualizzazione per autori, lingue, serie ecc. servendoti delle voci apposite che trovi nella barra laterale di sinistra. In alternativa, puoi effettuare delle ricerche per parola chiave tramite la barra di ricerca posta in alto.

Per aprire un libro, invece, fai semplicemente doppio clic sul suo titolo, mentre se vuoi modificarne i metadati, il formato, visualizzarne i dettagli ecc., fai clic destro su di esso e seleziona l’opzione di tuo interesse dal menu contestuale.

Oltre che per l’archiviazione dei libri sul computer, Calibre può essere usato anche per acquistare eBook da tutti i principali store del settore: per riuscirci, ti basta fare clic sul pulsante Ottieni libri, presente nella barra degli strumenti, e selezionare i siti in cui effettuare la ricerca dalla barra laterale di sinistra.

Calibre consente altresì di sincronizzare gli eBook contenuti in tutti i principali eBook reader con la libreria del computer. Basta collegare il dispositivo al PC mentre si tiene aperto il programma e cliccare sul pulsante Salva su disco. Se ritieni di aver bisogno di ulteriori approfondimenti riguardo l’uso di questo software, ti suggerisco la lettura della mia guida su come funziona Calibre.

Booknizer (Windows)

Booknizer

Un altro ottimo programma al quale, a mio modesto avviso, faresti bene a rivolgerti per archiviare i tuo libri, sia quelli in formato digitale che quelli cartacei, è Booknizer, il quale dispone di un’interfaccia semplice e intuitiva, tradotta in lingua italiana, che permette di creare una libreria ordinata, inserendo informazioni di vario tipo. Consente, inoltre, di scoprire altre opere degli autori di proprio interesse e di tenere traccia dei libri prestati agli amici. È solo per Windows ed è gratis, ma con alcune limitazioni, ad esempio la possibilità di aggiungere un massimo 50 libri alla collezione. Per eliminare le limitazioni in questione, occorre passare alla versione a pagamento del programma, con prezzi a partire da 39,95 dollari.

Detto questo, per scaricare Booknizer sul tuo computer, recati sul suo sito Internet ufficiale e fai clic sul bottone Scarica Booknizer, situato a destra. A download avvenuto, apri il file .exe ottenuto, clicca sul pulsante nella finestra che vedi comparire sullo schermo e poi sul bottone OK, per confermare l’uso della lingua italiana. Successivamente, fai clic sul pulsante Avanti, seleziona la voce Accetto i termini del contratto di licenza e clicca ancora sul bottone Avanti per sei volte consecutive, quindi su quello Installa e, per concludere, premi sul bottone Fine.

Ora che visualizzi la finestra di Booknizer sullo schermo, fai clic sul pulsante Avvia programma, dopodiché comincia ad aggiungere i tuoi libri al database del software cliccando sul pulsante Aggiungi libro, che si trova in alto a sinistra.

Nella finestra che successivamente ti viene mostrata, spunta l’opzione Dal titolo e inserisci il titolo del tuoo libro nel campo di testo Inserisci i titoli dei libri, dopodiché scegli se permettere al programma di scaricare in automatico le informazioni sul libro lasciando o togliendo la spunta dalla casella accanto alla voce Scarica le informazioni sul libro da Internet e fai clic sul pulsante Avanti.

In alternativa, puoi aggiungere un libro inserendo il suo codice ISBN oppure selezionando il relativo file: per riuscirci, clicca sulla freccia verso il basso posta accanto al pulsante Aggiungi libro (in alto a sinistra) e scegli l’opzione di tuo interesse dal menu che compare.

Tutti i libri aggiunti alla collezione vengono elencati nella parte sinistra della finestra del programma. Se lo preferisci, puoi visualizzare la tua raccolta anche per autori, selezionando la relativa scheda che trovi in alto a sinistra, oppure puoi effettuare una ricerca diretta per genere o per altre informazioni, selezionando la scheda Cerca (posta sempre in alto a sinistra) e compilando i campi appositi visualizzati.

Facendo poi clic su un determinato libro, puoi visualizzarne i dettagli a destra e, nel caso specifico degli eBook, puoi anche leggerli cliccando sul collegamento al relativo file che trovi accanto alla voce Nome file e selezionando uno dei programmi adatti allo scopo installati sul PC (ad esempio quelli che ti ho consiglio nella mia rassegna sui programmi per eBook).

Tieni altresì presente che, sempre dopo aver selezionato un libro, facendo clic sull’icona dell’occhio posta a destra, puoi impostare quest’ultimo come letto; cliccando sull’icona del binocolo puoi contrassegnarlo come non più presente nella libreria, mentre premendo sull’icona del dollaro puoi contrassegnare il libro come in vendita. Inoltre, facendo clic destro sul titolo del libro puoi accedere al menu contestuale tramite cui compiere altre operazioni, come modificare il formato della copertina, cambiare la collocazione ecc.

Excel (Windows/macOS)

Excel

Sapevi che anche Microsoft Excel, il famoso programma per i fogli di calcolo presente nel pacchetto Office, può essere usato per archiviare i libri in un apposito database? No? Beh, ora ne sei al corrente e, se la cosa ti interessa, posso spiegarti io in che modo sfruttare questa possibilità.

Tanto per cominciare, se non hai già provveduto a farlo, effettua il download e l’installazione di Excel sul tuo computer, attenendoti alle indicazioni che ti ho fornito nella mia guida dedicata proprio a come scaricare Excel. In seguito, avvia il programma selezionando il relativo collegamento che trovi nel menu Start (su Windows) oppure facendo clic sulla sua icona annessa al Launchpad (su macOS).

Nella schermata che ti viene mostrata, scegli di creare un nuovo foglio di calcolo vuoto, selezionando l’opzione Cartella di lavoro vuota. Dopodiché seleziona la cella A1 del foglio, digita il termine Titolo al suo interno e schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del computer, per confermare le modifiche apportate.

Successivamente seleziona, una alla volta, tutte le altre celle adiacenti (B1, C1 ecc.) e digita le altre informazioni relative ai tuoi libri che vuoi catalogare, ad esempio Genere, Anno di stampa, Lingua ecc.

Una volta fatto ciò, compila le celle sottostanti andando a immettere le informazioni di tuo interesse, quindi il titolo dei tuoi libri, il genere letterario e via discorrendo. Per confermare ogni volta le modifiche apportate, schiaccia sempre il tasto Invio sulla tastiera.

Se vuoi, puoi apportare modifiche alle caratteristiche delle celle impiegate e ai testi presenti all’interno, selezionandole e servendoti degli strumenti appositi per la formattazione che trovi nella parte in alto della finestra, in corrispondenza della scheda Home.

Dopo aver completato il foglio di lavoro con i dati necessari, puoi iniziare a trattarlo come fosse una tabella di un database: per effettuare un ordinamento in base a un criterio semplice, clicca sulla cella A2 (poiché la riga 1 è "dedicata" ai nomi dei campi) e trascina la selezione fino all’ultima cella in basso a destra, dopodiché fai clic destro sulla colonna in base alla quale vuoi effettuare l’ordinamento (es. la colonna A), posiziona il mouse sulla voce Ordina nel menu proposto e scegli il criterio che preferisci.

Per eseguire operazioni di interrogazione di ricerca, invece, devi sfruttare i filtri. Per procedere in tal senso, seleziona l’intero foglio di lavoro utilizzando la combinazione di tasti Ctrl+A (su Windows) oppure quella cmd+a (su macOS), fai clic destro su un punto della selezione, sposta il mouse sulla voce Filtro del menu contestuale e scegli l’opzione che ritieni possa essere per te più congeniale.

Quando lo riterrai opportuno, potrai salvare il foglio di calcolo relativo alla tua raccolta di libri facendo clic sul menu File (in alto a sinistra) e selezionando l’opzione apposita dal menu che compare. Per ulteriori dettagli sull’uso di Excel, ti suggerisco di consultare il mio articolo dedicato specificamente a come usare Excel.

Come archiviare libri online

Libib

Come ti dicevo a inizio articolo, per archiviare i tuoi libri, non devi necessariamente scaricare e installare nuovi programmi sul computer: puoi affidarti anche a delle apposite soluzioni online, come Libib.

Libib è un servizio Web gratuito (per uso personale) grazie al quale è possibile gestire, in apposite raccolte virtuali, non solo i libri, ma anche i film, la musica e i videogiochi. Funziona con qualsiasi browser ma, per usarlo, bisogna creare un account.

Per servirti di Libib, recati dunque sulla sua home page e fai clic sul pulsante Get started, situato in alto a destra; dopodiché fornisci i dati che ti vengono richiesti e clicca sul pulsante Start my library. Fatto anche questo, premi sul pulsante Login here, immetti i dati di accesso appena creati e fai clic sul pulsante Sign in, per accedere al tuo account.

Nella nuova pagina che a questo punto ti viene mostrata, puoi iniziare a creare la tua libreria: per riuscirci, digita il nome che vuoi assegnare alla tua raccolta nel campo Title, assicurati che risulti selezionata l’opzione Books sotto la voce Select a library type e scegli se rendere la libreria pubblica o meno, tramite il pulsante Publish library. Per concludere, fai clic sul pulsante Add library.

In seguito, potrai aggiungere i libri alla raccolta selezionando la voce Add items presente nella barra laterale a sinistra e scegliendo una delle opzioni disponibili: cliccando su Search puoi cercare su Internet il libro da aggiungere e importarne automaticamente tutte le informazioni; cliccando su CSV Import puoi caricare i tuoi libri tramite un file CSV, mentre facendo clic su Manual entry puoi aggiungere i libri e le relative informazioni manualmente.

Una volta aggiunti tutti i tuoi libri alla raccolta, puoi visualizzare l’elenco completo selezionando la voce Libraries dalla barra laterale a sinistra. Nella nuova schermata visualizzata, ti verrà mostrata la lista dei libri in ordine alfabetico. Se lo ritieni necessario, puoi decidere di filtrarli per lettera iniziale, titolo, autore o data di pubblicazione. Facendo, invece, clic su un determinato libro, puoi visualizzare tutte le informazioni a esso relative.

App per archiviare libri

App per archiviare libri

E per quel che concerne il versante mobile? Esistono delle app per archiviare libri su smartphone e tablet? La risposta è affermativa, e qui sotto ne trovi qualche valido esempio.

  • CLZ Books – Book Database (Android/iOS) – app grazie alla quale è possibile organizzare i libri della propria collezione in modo semplice e veloce, andando a sincronizzare la libreria creata con più dispositivi, previa creazione di un account apposito. E gratis, ma consente di aggiungere massimo 100 libri. Per aggirare tale limitazione e sbloccare altre funzioni extra, bisogna comprare la versione completa dell’applicazione, tramite acquisti in-app (al costo di 14,99 euro/anno).
  • My Library (Android) – applicazione a costo zero che permette di creare una libreria da avere sempre a portata di mano. I libri possono essere aggiunti inquadrandone il codice a barre con la fotocamera dello smartphone oppure manualmente e si possono poi ordinare per titolo, autore, categoria, libri letti ecc. Eventualmente, la libreria creata può essere esportata come file Excel.
  • BookBuddy (iOS) – ottimo strumento gratuito per archiviare i libri su iPhone e iPad. Permette di aggiungere nuovi libri, creare una lista di preferiti e tenere traccia dei volumi dati in prestito. L’unica cosa di cui occorre tener conto è che consente di tenere traccia di massimo 50 libri alla volta. Per aggirare questa limitazione, bisogna comprare la versione a pagamento dell’app, tramite acquisti in-app (al costo di 5,49 euro).

Come archiviare libri su Kindle

Libreria Kindle

Possiedi un Kindle e sei solito leggere i tuoi eBook dal famoso dispositivo di casa Amazon? In tal caso, sappi che l’archiviazione dei libri digitali che acquisti o trasferisci sul dispositivo, come ti ho spiegato nella mia guida su come scaricare libri su Kindle, avviene in maniera automatica. Gli eBook, infatti, vengono salvati nella sezione La tua libreria del device, alla quale puoi accedere facendo tap sulla relativa voce che trovi nella schermata Home.

Una volta effettuato l’accesso alla libreria, puoi filtrare e ordinare i libri secondo le tue esigenze, facendo tap sulle voci Filtra e Ordina situate in alto a destra, e puoi scegliere di visualizzare solo i libri scaricati localmente oppure anche quelli non fisicamente presenti sul dispositivo (ma legati all’account Amazon in uso), selezionando le voci Tutti e Scaricati presenti in alto a sinistra. Puoi altresì effettuare una ricerca per parola chiave, digitando la keyword di tuo interesse nel campo Cerca, in alto.

Facendo tap sul pulsante con i tre puntini in verticale che trovi sulla copertina di ciascun eBook, inoltre, puoi scegliere di aggiungere il libro in questione alla schermata iniziale del Kindle, a una raccolta (esistente o da creare al momento), di segnarlo come letto, di rimuovere il libro dal dispositivo ecc. Per maggiori dettagli riguardo l’uso del Kindle e la gestione degli eBook, ti rimando alla lettura del mio post specifico su come funziona il Kindle.