Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come avere follower italiani su Instagram

di

Hai intenzione di sfruttare Instagram per collaborare con alcune importanti aziende italiane, così da provare a guadagnare qualche soldo attraverso il celebre social network fotografico. Per riuscirci, però, vuoi aumentare il numero di persone che ti seguono e, nella fattispecie, vuoi aumentare il numero di follower italiani, visto che questo è il target di riferimento delle aziende con cui intendi collaborare.

Se le cose stanno effettivamente così, non preoccuparti: se vuoi, posso spiegarti come avere follower italiani su Instagram. In questa guida, infatti, troverai dei consigli piuttosto pratici e facili da seguire che, nel corso del tempo, potrebbero permetterti di aumentare la popolarità del tuo account in Italia. Ovviamente non aspettarti risultati miracolosi da un giorno all’altro: è necessario che tu sia disposto a investire tempo e sforzi se vuoi vedere qualche risultato concreto.

Allora, sei pronto ad accogliere la sfida? Benissimo! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, soprattutto, cerca di mettere in pratica le “dritte” che ti darò. Sono convinto che, seguendo le mie indicazioni, riuscirai ad aumentare, almeno un po’, la popolarità del tuo account Instagram. In bocca al lupo per tutto!

Indice

Postare contenuti originali e di qualità

Dal momento che la “materia prima” di Instagram sono i contenuti, è di fondamentale importanza postare contenuti originali e di qualità. Più sono originali le foto e i video che pubblichi su Instagram, più probabilità ci saranno che altri utenti ne rimangano positivamente colpiti notandoli tra la miriade di altri post presenti sul social network fotografico.

Ovviamente, nel realizzare contenuti che siano originali, particolari e facilmente riconoscibili, devi sempre badare alla loro qualità. Ciò non significa che devi per forza procurarti una Reflex o altre attrezzature professionali (se le hai, tanto di guadagnato, per carità!), ma significa che gli scatti che deciderai di pubblicare dovranno essere ben pensati e dovranno far riflettere gli utenti che li guarderanno. Insomma… dovranno spingere gli utenti a soffermarsi su di essi.

Se non ti reputi un bravo fotografo e temi di non riuscire a fare quanto detto sopra, puoi sempre provare a migliorare le tue capacità leggendo qualche post che ho dedicato all’argomento, come quelli in cui spiego come venire bene in fotocome scattare belle foto e come fare selfie perfetti, dove ho provveduto a darti delle “dritte” meramente tecniche su come migliorare le tua capacità fotografiche.

E se qualche tuo scatto ha bisogno di qualche “ritocchino”, puoi sempre lavorare in post-produzione (ma senza esagerare, mi raccomando!), utilizzando una delle tante app di photo editing disponibili negli store di Google e Apple (come Snapseed, disponibile per Android e iOS) oppure un programma di fotoritocco per computer (come il celebre Photoshop).

Interagire con altri utenti italiani

Interagire e seguire altri utenti italiani è un altro accorgimento che dovresti adottare per aumentare il numero di follower su Instagram. Come puoi fare ciò? Innanzitutto, puoi mettere “Mi piace” ai post che reputi più interessanti e, altra cosa importante, puoi commentarli esprimendo la tua opinione in merito all’argomento trattato nella foto o nel video in questione.

Per fidelizzare il pubblico che già ti segue e, magari, aumentare il tuo appeal nei confronti di altri potenziali follower, puoi usare altri strumenti di interazione forniti dal social network fotografico, come le Live. Le live sono delle dirette video che puoi sfruttare a tuo vantaggio, ad esempio, per realizzare dei “Q&A” con gli utenti, ovvero delle interviste in cui dare l’opportunità alla community di farti domande a cui rispondere in tempo reale.

Se decidi di organizzare delle dirette, non lasciare nulla al caso: scegli un luogo tranquillo e ben illuminato, così che gli spettatori possano vederti e sentirti senza difficoltà. Terminata la trasmissione, poi, ricordati di condividerla: così facendo chi non ha potuto assistervi in diretta, potrà visualizzarla nelle 24 ore successive, come ti ho già spiegato nel post dedicato alle dirette di Instagram.

Un altro strumento di interazione tra te e gli utenti di Instagram è rappresentato dai sondaggi, che è possibile creare mediante un apposito adesivo interattivo utilizzabile nelle Storie. Puoi usarlo per far esprimere la community che ti segue su un certo argomento oppure renderla partecipe di una decisione riguardante i contenuti da realizzare in futuro. Se vuoi avere maggiori informazioni riguardanti la funzione sondaggi di Instagram, consulta la guida che ti ho linkato.

Usare hashtag in italiano

Un altro consiglio che può aiutarti a ottenere il seguito di più utenti italiani è quello di usare hashtag in italiano. Nel caso tu non lo sapessi, gli hashtag — ovvero quelle parole e/o frasi precedute dal simbolo # — agiscono da etichette, raggruppando in categorie ben definite i contenuti presenti sul social network fotografico.

Dal momento che gli hashtag vengono utilizzati dagli utenti per effettuare delle ricerche sul motore di ricerca interno di Instagram, utilizzando quelli in italiano, aumenterai le probabilità di catturare l’attenzione di altri utenti italiani. In linea di massima, comunque, cerca di utilizzare hashtag che, oltre a essere in italiano, siano anche popolari e soprattutto pertinenti a contenuti dei tuoi post.

Per cercare hashtag in italiano, ti consiglio di fare una ricerca su Google (o su un qualsiasi altro motore di ricerca), utilizzando keyword come “top hashtag in italiano” oppure “migliori hashtag italiani [mese/anno corrente]“.

Se, invece, vuoi usare gli hashtag più popolari nel mondo, puoi rivolgerti a servizi del calibro di Top HashtagWebsta oppure ad applicazioni gratuite come HashTags for Instagram per Android e Top Tags per iPhone. Ci tengo a dirti, comunque, che queste ultime soluzioni non permettono di filtrare gli hashtag selezionando solo quelli italiani.

Inserire la posizione nei post

Ultimamente sei stato in vacanza in una delle meravigliose spiagge della nostra penisola? Hai visitato un museo della tua città? E allora, perché non inserisci la posizione nei post realizzati nei luoghi in cui sei stato? Facendolo, aumenterai le probabilità che i tuoi post vengano mostrati agli utenti che cercano foto e video riguardanti la posizione in questione, i quali potrebbero essere incentivati a seguirti.

Inserire la posizione in un post di Instagram è semplicissimo: accedi a Instagram dalla sua app per Android, iPhone o Windows 10, pigia sul bottone (+), seleziona il contenuto che vuoi pubblicare, pigia sulla voce Avanti, applica eventualmente un filtro al contenuto in questione, pigia ancora sulla voce Avanti, premi sulla voce Aggiungi luogo e seleziona uno dei luoghi che ti vengono proposti in automatico dall’app in base alla tua posizione attuale, oppure cerca un luogo mediante l’apposito campo di ricerca. Dopodiché condividi il contenuto non appena sei pronto per farlo e il gioco è fatto.

Qualora tu voglia modificare la posizione di un luogo riguardante un post pubblicato su Instagram o voglia aggiungere la posizione a un contenuto in cui questa è mancante, sappi che è possibile fare anche questo: per procedere, individua il post in questione, pigia sull’icona (…) posta sullo stesso, pigia sulla voce Modifica, fai tap sul nome del luogo attuale o sulla voce Aggiungi luogo… e, dopo aver selezionato il luogo inerente la foto in questione, pigia sulla voce Fine e il gioco è fatto.

Se non dovessi trovare un luogo su Instagram, sappi che puoi crearne uno: per maggiori informazioni su come procedere, dai pure un’occhiata alla guida che ti ho appena linkato. Sono certo che ti sarà utile.

Partecipare a gruppi di igers locali

Anche partecipare a gruppi di igers locali (es. igers_lombardia, igersromaigersnapoli, igerscalabria, etc.) può tornarti utile per aumentare il numero di follower italiani su Instagram, in quanto ti permette di interagire con altri utenti che vivono nella tua zona e che hanno la tua stessa passione per Instagram.

Per cercare i gruppi in questione, puoi fare una breve ricerca su Google (o su un qualsiasi altro motore di ricerca) oppure cercando all’interno dello stesso Instagram, magari usando termini quali “igers [nome della tua città]“. Una volta trovato il gruppo che ti interessa, segui il profilo corrispondente e partecipa attivamente alle attività dello stesso man mano che ne vengono proposte di nuove: in questo modo, avrai modo di farti conoscere alla community a cui sei iscritto e aumenterai le probabilità di essere seguito da altri utenti che condividono le tue stesse passioni.

Non comprare follower artificiosamente

Uno degli errori che devi assolutamente evitare se vuoi che altri utenti italiani ti seguano su Instagram è quello di comprare follower artificiosamente. Ci sono tantissimi servizi e app che promettono di comprare pacchetti di seguaci in maniera relativamente semplice, ma ti sconsiglio caldamente di adottare simili espedienti, per almeno due ragioni.

In primo luogo, se ti rivolgessi a uno dei servizi in questione, difficilmente otterresti follower italiani: il tuo account potrebbe improvvisamente essere seguito da centinaia (se non addirittura migliaia) di utenti stranieri, probabilmente non interessati ai contenuti che posti sul social network fotografico, che interagiranno in maniera blanda o nulla con i contenuti che pubblichi (cosa che non verrebbe vista di buon occhio da aziende eventualmente interessate a collaborare con te).

C’è poi un altro importante svantaggio nell’ottenere follower artificiosamente: dal momento che gli utenti in questione non sono interessati ai contenuti che posti su Instagram, smetteranno di seguirti nel giro di pochi giorni o settimane. Quindi “gonfiando” il tuo profilo Instagram mediante i servizi e le app di cui ti parlavo poc’anzi, non farai che perdere tempo prezioso che, invece, potresti investire per adottare le strategie di cui ti ho parlato negli altri capitoli di questa guida. Poi non dirmi che non ti avevo avvisato!