Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come configurare iPhone 6

di

L’iPhone 6 è stato uno degli iPhone più venduti della storia, ha rappresentato il passaggio dello smartphone Apple verso il formato da 4,7″ e nonostante non sia più il top di gamma dell’azienda di Cupertino (nel frattempo è stato superato da altri modelli) continua a interessare tantissimi utenti in tutto il mondo.

Se anche tu ne hai appena acquistato uno e vuoi una mano a configurarlo, sappi che sei capitato nel posto giusto al momento giusto. Con la guida di oggi, infatti, vedremo insieme come configurare iPhone 6 in modo da passare “indenni” la fase di attivazione del dispositivo e prendere subito confidenza con le sue funzioni più importanti. Vedremo anche come gestire le app e i dati presenti sul “melafonino”, come ridurre al minimo il consumo energetico da parte delle applicazioni e come comportarci di fronte ai tantissimi servizi offerti dalla piattaforma iCloud (quella che permette di salvare i propri dati online e di sincronizzarli fra più dispositivi).

Insomma, anche se quello che hai appena acquistato è il tuo primo iPhone, non temere, arrivando in fondo a questa guida (e leggendo gli approfondimenti segnalati al suo interno) non avrai alcuna difficoltà ad utilizzarlo. Buona lettura e buon divertimento!

Configurazione iniziale di iPhone 6

Come configurare iPhone 6

Se hai a che fare per la prima volta con un iPhone e vuoi una mano a configurare il telefono, procedi come segue: apri il cartoncino bianco che si trova nella confezione dell’iPhone, estrai la piccola clip in metallo contenuta al suo interno e utilizzala per esercitare una lieve pressione sul foro che trovi sul lato destro del telefono. Si aprirà lo slot in cui inserire la SIM. Prendi dunque la tua Nano-SIM, posizionala nel “cassettino” che hai estratto dall’iPhone (in modo che i suoi bordi combacino con quelli del “cassettino”) e reinserisci lo slot nel suo alloggiamento originale.

Se non hai ancora una Nano-SIM, recati in un qualsiasi centro del tuo operatore telefonico e richiedila. Non dovrebbe costarti più di 10 euro. Se invece per un motivo o l’altro non puoi recarti in negozio, prova a seguire il mio tutorial su come tagliare Nano SIM e scopri come ottenere una Nano-SIM da una Micro-SIM o da una SIM in formato standard.

Una volta inserita la scheda all’interno dell’iPhone, accendi il dispositivo (tenendo premuto per un paio di secondi il tasto Power che si trova sul lato destro del terminale) e preparati ad affrontare la procedura di configurazione iniziale di iOS.

La procedura per configurare iPhone 6 consiste in pochi semplici step. Per prima cosa devi scegliere la lingua in cui utilizzare iOS e devi indicare il tuo paese di residenza. Dopodiché devi connetterti a Internet selezionando una rete wireless fra quelle disponibili, devi scegliere se attivare o meno i servizi di localizzazione (il GPS) e devi scegliere se configurare il tuo “melafonino” come un nuovo iPhone o se ripristinare un backup precedente da iCloud o iTunes.

Successivamente, effettua l’accesso al tuo ID Apple (oppure creane uno nuovo seguendo il mio tutorial su come creare account iCloud), accetta le condizioni d’uso di iOS (pigiando sul pulsante Accetto per due volte consecutive) e scegli se utilizzare i servizi relativi ad iCloud (per salvare i dati di sistema e delle app online e sincronizzarli su più device).

A questo punto, configura il sensore touch ID in modo da poter sbloccare l’iPhone e confermare gli acquisti su App Store tramite l’impronta digitale (devi semplicemente poggiare il dito sul tasto Home per qualche secondo) e crea un codice di sicurezza per sbloccare il terminale; scegli se attivare il portachiavi di iCloud (per memorizzare le tue password sul cloud) e configura Siri, l’assistente personale che permette di interagire con il telefono usando la voce.

Per finire, scegli se fornire delle statistiche d’uso anonime ad Apple e agli sviluppatori di terze parti, imposta la modalità di zoom preferita per le icone della home screen e… goditi il tuo nuovo iPhone 6!

iCloud

Come configurare iPhone 6

Adesso parliamo un po’ dei servizi offerti da iCloud.

iCloud, come accennato in precedenza, è la piattaforma di cloud storage targata Apple che permette di archiviare sul cloud (quindi su Internet) i dati presenti sul proprio iPhone e di sincronizzarli automaticamente su vari dispositivi: altri iPhone, ma anche iPad, Mac e perfino PC Windows (tramite un apposito client scaricabile gratuitamente da Internet).

Il servizio è gratuito, ma solo fino a 5GB. Se si vuole più spazio per l’archiviazione dei propri dati bisogna sottoscrivere uno dei piani a pagamento di iCloud. Il prezzo di questi piani è di 99 cent/mese per 50GB di storage, 2,99 euro/mese per 200GB di storage e 9,99 euro/mese per 2TB di storage.

Per verificare che iCloud sia regolarmente attivo sul tuo iPhone 6, accedi al menu con le impostazioni di iOS (l’icona grigia con l’ingranaggio che si trova in home screen) e assicurati che nella schermata che si apre ci sia il tuo ID Apple. Se utilizzi una versione di iOS precedente alla 10.3, per effettuare la verifica dell’account iCloud devi andare nel menu Impostazioni > iCloud.

Se sul tuo iPhone non c’è ancora configurato un account iCloud, effettua l’accesso al tuo ID Apple pigiando sull’apposita voce. Se invece c’è configurato un account diverso da quello che vuoi usare, fai tap prima sulla voce relativa all’account attualmente configurato sul telefono, poi sul pulsante Esci che si trova in basso ed effettua l’accesso con il nuovo ID Apple che vuoi usare sul tuo “melafonino”.

Le opzioni che vedi nel menu di iCloud ti consiglio di tenerle tutte attive: iCloud Drive (che serve per l’archiviazione dei documenti delle app); Foto (per il backup e la sincronizzazione delle foto online); Posta, Contatti, Calendari, Promemoria, Safari (quindi segnalibri, cronologia di navigazione ecc.), Note, Wallet, Backup, Portachiavi e Trova il mio iPhone.

Trova il mio iPhone è un servizio antifurto gratuito che permette di localizzare e comandare l’iPhone da remoto in caso di furto o smarrimento. È molto utile, scopri come utilizzarlo leggendo la mia guida su come trovare iPhone.

Per quanto concerne le foto, c’è da fare un’importante distinzione fra Libreria Foto di iCloud e Streaming Foto. Il primo è un servizio che permette di archiviare le foto e i video sul cloud in maniera permanente, è gratuito ma richiede molto spazio su iCloud (e quindi necessita di uno dei piani a pagamento della piattaforma di cloud storage Apple). Il secondo, invece, memorizza solo le foto e in maniera non permanente: conserva le ultime 1.000 immagini salvate sull’iPhone per un massimo di 30 giorni, ma in compenso non erode lo spazio su iCloud (quindi si può usare anche con il piano free da 5GB del servizio). Te ne ho parlato in maniera più approfondita nel mio post su come archiviare foto su iCloud: dagli un’occhiata, te lo consiglio.

Se vuoi maggiori informazioni su iCloud e vuoi imparare a gestire lo spazio disponibile su quest’ultimo, prova a seguire le indicazioni contenute nelle mie guide su come si usa iCloud e come liberare spazio su iCloud.

Gestione di app e dati

Come configurare iPhone 6

Dopo aver parlato tanto di cloud, mi sembra doveroso “tornare con i piedi per terra” e parlare dei dati presenti fisicamente sulla memoria dell’iPhone, che come noto non si può espandere con schede SD e quindi si deve gestire con oculatezza.

Per avere un quadro completo sui dati presenti sulla memoria del tuo iPhone (e scoprire quello che occupano più spazio), recati nel menu delle impostazioni di iOS e spostati su Generali > Spazio sul dispositivo e su iCloud > Gestisci spazio (sotto la voce Spazio dispositivo). Si aprirà una schermata con la lista delle app che occupano maggior spazio (in ordine di “peso”). Individua dunque le applicazioni superflue, di cui non hai più bisogno, e cancellale pigiando prima sulla loro icona e poi sulla voce Elimina app presente nella schermata che si apre.

Per quanto riguarda la gestione della musica e delle foto (altri contenuti che occupano tantissimo spazio sulla memoria dell’iPhone), ti consiglio di aprire le relative app e di cancellare “manualmente” tutti i contenuti che non ritieni più indispensabili. Prova a seguire le indicazioni che trovi nelle mie guide su come liberare spazio su iPhone, come cancellare musica da iPhone e come importare foto da iPhone e dovresti riuscire a gestire abbastanza bene la memoria del tuo “melafonino”.

Batteria

Come configurare iPhone 6

Altro aspetto da “curare” con particolare attenzione in un iPhone è il consumo di batteria da parte delle applicazioni.

Per scoprire quali sono le applicazioni che consumano il maggior quantitativo di energia, recati nel menu Impostazioni > Batteria del tuo iPhone 6 e utilizza le schede 24 ore e 7 giorni per scoprire quali app hanno “pesato” di più sulla batteria nell’ultimo giorno o nell’ultima settimana.

Le applicazioni che consumano di più, in genere, sono quelle dei social network (Facebook in primis) e tutte quelle che utilizzano le funzioni di geolocalizzazione. Per scoprire come limitare le loro attività e aumentare l’autonomia media del tuo iPhone, metti in pratica i consigli che trovi nel mio tutorial su come risparmiare batteria iPhone.

Posta e contatti

Come configurare iPhone 6

Se durante la procedura per configurare iPhone 6 hai associato un ID Apple al tuo “melafonino”, dovresti essere già in grado di ricevere e inviare messaggi tramite il tuo indirizzo di posta elettronica @iCloud.com.

Per aggiungere altri account di posta elettronica a Mail (il client di posta elettronica incluso “di serie” in iOS), recati nel menu Impostazioni > Mail dell’iPhone e pigia sul pulsante Aggiungi account. Seleziona quindi il servizio di posta elettronica che intendi configurare in Mail (Gmail, iCloud, Hotmail, Yahoo!, Aol, Microsoft ExchangeOutlook o Altro) e digita i dati di quest’ultimo nel modulo che ti viene proposto.

Al termine della procedura, potrai decidere se utilizzare l’account appena aggiunto all’iPhone solo per le email o anche per la sincronizzazione dei contatti. In tal caso puoi anche impostare il tuo nuovo account come account predefinito per la sincronizzazione dei contatti, basta selezionarlo dal menu Impostazioni > Mail > Account di default o dal menu Impostazioni > Contatti > Account di default.

Attenzione: Gmail non supporta le notifiche push in Mail. Per bypassare questa limitazione puoi installare un client di posta alternativo come Outlook o la app ufficiale di Gmail. Per maggiori informazioni sul funzionamento di Mail su iPhone, leggi invece il mio tutorial su come impostare Mail su iPhone.

Connessione Internet

Come configurare iPhone 6

Per collegarti a una nuova rete Wi-Fi con il tuo iPhone, recati nel menu Impostazioni > Wi-Fi di iOS, seleziona il nome della rete a cui vuoi connetterti e digitane la chiave d’accesso. Facile, vero?

La connessione alla rete 3G/LTE dovrebbe essere ugualmente semplice, nel senso che dovrebbe scattare automaticamente non appena l’iPhone si trova in una zona dove non ci sono reti Wi-Fi disponibili (ammesso che il proprio piano dati lo consenta e che ci sia “campo”).

Se la connessione 3G o LTE non funziona sul tuo iPhone, recati nel menu Impostazioni > Cellulare di iOS, assicurati che l’opzione Dati cellulare sia attiva e scegli 4G o 3G dal menu Opzioni dati cellulare > Voce e dati. Dopodiché recati nel menu Impostazioni > Cellulare > Opzioni dati cellulare > Rete dati cellulare e controlla che gli APN del tuo operatore siano impostati correttamente.

Per scoprire quali sono gli APN corretti da utilizzare, leggi le mie guide su come configurare Internet TIM, come configurare Internet Wind e come configurare Internet Vodafone, oppure consulta direttamente il sito Internet del tuo operatore telefonico.

Suonerie e sfondi

Come configurare iPhone 6

Sei stanco della suoneria predefinita del tuo iPhone 6? Nessun problema. Puoi aprire l’iTunes Store e acquistare le suonerie disponibili sullo store ufficiale di Apple, oppure puoi creare delle suonerie in iTunes (sul computer) e trasferirle sul tuo “melafonino”. È davvero semplicissimo, se vuoi saperne di più leggi il mio tutorial su come scaricare suonerie iPhone.

Anche il cambio di sfondo è un gioco da ragazzi su iPhone. Tutto quello che devi fare è recarti nel menu Impostazioni > Sfondo di iOS e selezionare la voce Scegli nuovo sfondo dalla schermata che si apre. Potrai scegliere uno dei wallpaper predefiniti di iPhone o una qualsiasi delle foto presenti nel rullino di iOS.

Aggiornamenti

Come configurare iPhone 6

Aggiornare il sistema operativo dell’iPhone è importantissimo. Aiuta non solo a mantenere il proprio smartphone sempre sicuro (in quanto con gli aggiornamenti vengono corrette anche le falle di sicurezza trovate all’interno di iOS), ma permette anche di sfruttare tutte le nuove funzioni che Apple introduce man mano nel suo software.

Ci sono due modi per aggiornare il sistema operativo dell’iPhone: quello OTA (over the air) che permette di scaricare gli aggiornamenti direttamente sull’iPhone e di installarli “al volo”, e quello più tradizionale, tramite iTunes, che prevede il collegamento del telefono al computer. Per saperne di più consulta il mio tutorial su come aggiornare iOS.

Backup dei dati

Come configurare iPhone 6

A questo punto, mi sembra doveroso spendere qualche parola sulle funzioni di backup e sincronizzazione che permettono di tenere al sicuro i dati ospitati sul proprio “melafonino”.

Per creare un backup dei dati presenti sul tuo iPhone puoi utilizzare iCloud e iTunes. Nel primo caso, non appena il telefono viene messo in carica ed è connesso a una rete wireless, viene creato un backup di dati, app e impostazioni su Internet. Nel secondo caso bisogna collegare l’iPhone al computer e trasferire i dati su quest’ultimo usando iTunes.

I due sistemi di backup sono complementari, e io ti consiglio di usarli entrambi. Per saperne di più consulta la mia guida su come eseguire backup iPhone.

Altre impostazioni

Come configurare iPhone 6

Quelli che abbiamo appena visto insieme sono solo alcuni dei modi in cui è possibile configurare iPhone 6, ma in realtà sono tantissime le impostazioni e le preferenze che si possono cambiare all’interno di iOS.

Ad esempio, recandoti nel menu Impostazioni > Telefono puoi regolare le preferenze relative alla segreteria telefonica, all’inoltro delle telefonate e puoi bloccare chiamate iPhone. Recandoti nel menu Impostazioni > Generali > Tastiera puoi cambiare la tastiera predefinita di iOS, spostandoti nel menu Hotspot personale puoi usare iPhone come router e condividere la connessione Internet con altri dispositivi, e l’elenco potrebbe andare avanti a lungo.

Il mio consiglio è quello di prenderti un po’ di tempo, provare ad esplorare ogni singola voce del menu Impostazioni di iOS e cercare di approfondire queste ultime con delle ricerche mirate su Internet (magari all’interno di questo blog, dove mi sono occupato tantissime volte di iPhone e delle sue impostazioni).

Ripristinare iPhone

Come configurare iPhone 6

Vorresti riportare un iPhone allo stato di fabbrica e configurarlo come se fosse un nuovo terminale? In questo caso puoi recarti nel menu Impostazioni > Generali > Ripristina di iOS e selezionare la voce Inizializza contenuto e impostazioni dalla schermata che si apre, oppure puoi collegare il telefono al PC e avviare la procedura di ripristino tramite iTunes.

In entrambi i casi tutti i dati, le app e le impostazioni verranno cancellati dalla memoria del “melafonino” (anche se avrai la possibilità di ripristinare eventuali backup precedenti, anche di altri iPhone, tramite iCloud e iTunes). Se vuoi saperne di più leggi la mia guida su come resettare iPhone 6.