Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare presentazioni slideshow animate professionali

di

Hai appena portato a termine un importante progetto relativo alla tua attività professionale, vorresti illustrarlo ad alcuni potenziali clienti durante una conferenza e, per riuscirci, hai pensato bene di realizzare una presentazione animata. Il problema, però, è che non hai mai realizzato presentazioni di stampo professionale e hai dei dubbi su come procedere.

Non preoccuparti, se vuoi posso spiegarti io come creare presentazioni slideshow animate professionali. Ti assicuro che riuscirci non è affatto complicato: devi soltanto rivolgerti ai software giusti (ce ne sono sia di gratuiti che a pagamento) e, cosa ancora più importante, utilizzarli nel modo corretto.

Se ti va di approfondire l’argomento, mettiamo la parte le chiacchiere e rimbocchiamoci subito le maniche. Forza e coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura delle prossime righe e, cosa ancora più importante, attua le “dritte” che ti darò. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e, soprattutto, buon lavoro!

Indice

PowerPoint (Windows/macOS/Android/iOS)

PowerPoint

In una guida su come creare presentazioni Slideshow animate professionali, non si può che iniziare parlando di PowerPoint, la celebre applicazione integrata nella suite Microsoft Office che offre la possibilità di creare presentazioni con diapositive in maniera alquanto semplice.

Come probabilmente già saprai, trattandosi di una soluzione utilizzata in ambito professionale, è a pagamento: è possibile testarne le funzionalità per ben 30 giorni, ma poi bisogna sottoscrivere uno dei piani d’abbonamento Office 365 tra quelli disponibili, a partire da 7 euro/mese (oppure acquistare la licenza di Office, a partire da 149 euro una tantum). L’applicazione è disponibile sia per Windows che per macOSMaggiori info qui.

Per realizzare una presentazione con PowerPoint, avvia il programma, clicca sul pulsante Presentazione vuota per avviare la creazione di un nuovo progetto, apri il menu Inserisci e fai clic sul pulsante Nuova diapositiva per aggiungere nuove slide. Volendo, puoi aggiungere nuove slide alla presentazione facendo clic destro in un punto “vuoto” della colonna di sinistra e selezionando la voce Nuova diapositiva dal menu che si apre.

PowerPoint

Per modificare la scritta d’esempio che viene aggiunto di default su ciascuna diapositiva, fai clic sul campo di testo che intendi modificare (es. Fare clic per inserire testo) e digita il testo personalizzato che desideri inserire.

Procedi, poi, arricchendo le slide della presentazione con immagini, grafici e altri elementi multimediali: fai clic sulla scheda Inserisci e, nel menu che si apre, premi sul pulsante Immagini per aggiungere un’immagine, sul bottone Forme per inserire una forma geometrica oppure sul pulsante Grafico per inserire un grafico.

Per animare gli elementi multimediali che hai inserito nel progetto, seleziona l’elemento sul quale intendi agire, fai clic sulla scheda Animazioni e scegli una delle animazioni tra quelle disponibili. Per ottenere l’effetto desiderato, poi, ricordati di modificare la durata, la direzione e tutte le altre impostazioni specifiche dell’animazione che hai scelto di utilizzare, mediante le opzioni e i campi di testo situato nella parte superiore della finestra di PowerPoint.

Trattandosi di una presentazione professionale, ricordati di utilizzare uno stile sobrio, caratteri eleganti, leggibili e, soprattutto, di inserire informazioni chiare e concise nella presentazione. Magari potresti aiutarti con i modelli predefiniti disponibili nella schermata iniziale di Office o sul sito di Office.

PowerPoint animazioni

A lavoro ultimato, clicca sul pulsante File situato in alto a sinistra e, nella schermata che si apre, fai clic sulla voce Salva con nome, scegli il nome, il formato e la posizione in cui esportare il file di output e il gioco è fatto.

Ti ricordo che, oltre a essere disponibile sotto forma di programma desktop, PowerPoint è disponibile anche come app per Android e iOS (gratis sui dispositivi che anno una dimensioni inferiore ai 10.1″) e anche sotto forma di servizio online gratuito (che funziona in modo simile al programma desktop, ma integra qualche funzione in meno).

Per maggiori informazioni su come usare PowerPoint e su come fare presentazioni con PowerPoint, leggi pure le guide che ti ho appena linkato: sono sicuro che anche questi approfondimenti ti saranno utili.

Keynote (macOS/iOS)

Keynote diapositiva vuota

Keynote è un’altra soluzione da prendere in considerazione per realizzare delle presentazioni slideshow professionali: si tratta di un’applicazione che fa parte della suite iWork di Apple ed è inclusa “di serie” sia su macOS che su iOS. Per realizzare presentazioni professionali, comunque, ti consiglio di adoperare la versione per Mac, che è decisamente più comoda da usare.

Per servirtene, avvia Keynote dal Launchpad o cliccando sulla sua icona collocata sul Dock, fai clic sul pulsante Nuovo documento situato in basso a sinistra e, nella finestra che si apre, scegli il tema che preferisci utilizzare (es. Nero, Bianco, Gradiente, Esposizione, etc.) e poi clicca sul pulsante Scegli situato in basso a destra.

Dopo aver selezionato il template di tuo gradimento, inizia a personalizzarne il contenuto. Inserisci nuove slide nel progetto, cliccando sul pulsante (+) Aggiungi diapositiva situato in alto a sinistra, e seleziona la tipologia di diapositiva che vuoi aggiungere (es. Titolo e sottotitolo, Citazione, FotoVuoto, Vuoto alternativo, etc.) dal menu che si apre.

Keynote

Dopo aver aggiunto una o più diapositive al progetto, devi modifica il testo d’esempio presente al loro interno: fai, dunque, doppio clic per modificare le scritte in questione e inserisci il testo personalizzato che desideri mostrare. Ricordati di inserire informazioni chiare, sintetiche e di usare font eleganti, trattandosi di una presentazione professionale.

Per inserire in una diapositiva una tabella, un grafico, un testo, una forma o un elemento multimediale, invece, ti basta fare clic sui pulsanti situati in alto a destra, scegliere l’elemento da aggiungere e posizionarlo nel punto desiderato. Tramite i pulsanti Formattazione e Documento (in alto a destra), invece, puoi agire sul layout del testo e delle immagini inserite nelle slide e sulle caratteristiche del documento.

Per inserire delle animazioni, poi, clicca sul pulsante Animazioni situato in alto a destra, premi sul pulsante azzurro Aggiungi effetto posto in alto a destra e seleziona l’azione e il tipo di effetto che desideri aggiungere in entrata e in uscita selezionando una delle schede situate in alto e modificando le caratteristiche dell’effetto scelto tramite gli appositi pulsanti e menu.

Keynote

A lavoro ultimato, seleziona la voce Esporta come dal menu File situato nella barra dei menu di macOS (in alto a sinistra), scegli il formato in cui salvare il file che hai creato (puoi salvare le slide nel formato di Keynote, in quello di PowerPoint o come video), indica il nome e la posizione di output e il gioco è fatto.

LibreOffice Impress (Windows/macOS/Linux)

LibreOffice Impress

Se sei alla ricerca di una soluzione gratuita e open source per realizzare delle presentazioni animate professionali, Impress, un’applicazione inclusa nella suite LibreOffice, può essere la soluzione che fa al caso tuo. Lascia che ti spieghi come adoperare al meglio questo software, disponibile per Windows, macOS  Linux.

Innanzitutto, provvedi a effettuare il download di LibreOffice sul tuo computer. Collegati, dunque, alla pagina di download della suite e, se usi un PC Windows, clicca sul pulsante Scaricate la versione x.x.x. Se, invece, stai usando un Mac, clicca prima sul pulsante Scaricate la versione x.x.x e poi pigia sul pulsante Interfaccia utente tradotta, così da effettuare il download del programma e anche del pacchetto che permette di tradurne l’interfaccia in italiano (su Windows l’interfaccia è già tradotta).

Al termine del download, se utilizzi Windows, apri il file .msi che hai ottenuto e fai clic sui pulsanti Avanti, Avanti, Installa, e Fine per portare a termine il setup. Su Mac, invece, apri il pacchetto LibreOffice_xx_MacOS_x86-64.dmg che hai scaricato poc’anzi, trascina l’icona di LibreOffice nella cartella Applicazioni di macOS, fai clic destro sull’icona del programma e seleziona la voce Apri dal menu che si apre, per due volte di seguito. Quest’operazione serve a “scavalcare” le restrizioni imposte da Apple verso i software provenienti da fonti non certificate e va fatta soltanto al primo avvio del programma.

Dopo aver installato LibreOffice su Mac, premi i tasti cmd+q sulla tastiera per chiudere l’applicazione e traducine l’interfaccia: apri, dunque, il pacchetto LibreOffice_xx_MacOS_x86-64_langpack_it.dmg, fai clic destro sull’eseguibile LibreOffice Language Pack, seleziona la voce Apri dal menu che si apre e poi clicca sui bottoni Apri Installa. Infine, seleziona la voce /Applications/LibreOffice.app dalla finestra che si apre e premi di nuovo sul pulsante Installa.

Dopo aver installato e avviato LibreOffice, fai clic sulla voce Presentazione Impress situata nella barra laterale di sinistra, scegli il template che ti piace di più tra quelli disponibili (scegline uno sobrio ed elegante, mi raccomando) e poi clicca sul pulsante Apri, situato nell’angolo in basso destra.

Per inserire nuove diapositive al progetto, apri il menu Diapositiva e seleziona la voce Nuova diapositiva da quest’ultimo. Per modificare il testo d’esempio presente nei campi testuali inseriti di default nella presentazione, fai clic nel campo di testo dove è presente la dicitura Fai clic per aggiungere un titolo/testo e scrivi il testo personalizzato che intendi utilizzare.

Animazione Impress

Utilizzando i menu situati in alto, invece, inserisci elementi aggiuntivi al tuo progetto: apri il menu Inserisci, scegli l’elemento che vuoi inserire (es. Immagine, Grafico, etc.) e poi aggiungi un’animazione tramite il menu Formato > Animazione. Dopodiché modifica le impostazioni dell’animazione che hai scelto di applicare all’elemento selezionato utilizzando la barra degli strumenti che compare sulla destra.

Quando avrai ultimato il lavoro, salva la presentazione selezionando la voce Salva con nome… dal menu File ed esporta il file nel formato (puoi usare il formato di LibreOffice o quello di PowerPoint) e nella posizione che più preferisci.

Altre soluzioni utili

Come fare un video con foto e musica

Ci sono anche altre soluzioni utili per realizzare presentazioni professionali. Di seguito ne trovi elencate alcune che senz’altro possono fare al caso tuo.

  • Presentazioni Google (Web/Android/iOS) — quest’applicazione offerta da Google, disponibile sia online che sui dispositivi mobili, permette di realizzare presentazioni partendo da modelli completamente personalizzabili, che facilitano il lavoro da portare a termine. Assolutamente da provare!
  • Canva (Web/Android/iOS) — è un famosissimo servizio online, disponibile anche come app per dispositivi mobili, permette di creare presentazioni con slide da arricchire con illustrazioni, grafici, disegni e quant’altro (alcuni elementi grafici sono a pagamento e, di solito, costano 1 dollaro cadauno).
  • Prezi (Web) — è un’applicazione Web che permette di realizzare presentazioni direttamente online usando tanti diversi template pronti all’uso. Può essere usata gratis, ma per abbattere i limiti della versione free (come l’impossibilità di rendere privati i propri progetti), bisogna abbonarsi alla versione Premium, che parte da 7,99 euro/mese.

Sei giunto su questa guida con l’obiettivo di fare presentazioni video oppure presentazioni di foto? Beh, allora può darsi che le soluzioni che ti ho indicato nelle righe precedenti non ti siano tornate utili allo scopo.

In ogni caso, non preoccuparti: esistono delle soluzioni (anche gratuite) che possono senz’altro tornarti utili. Alcune di queste le trovi elencate nei miei approfondimenti su come fare presentazioni videocome fare presentazioni foto e come fare slideshow: dagli un’occhiata e vedrai che troverai ciò che fa al caso tuo!