Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare un’app per Windows 8

di

Come ti ho spiegato nella mia guida su come utilizzare Windows 8, l’ultimo sistema operativo di casa Microsoft ha introdotto una nuova interfaccia utente mutuata da Windows Phone ed una nuova tipologia di applicazioni universali (funzionanti su PC e tablet con Windows 8 e Windows RT) denominate Modern Apps. Ti piacerebbe crearne una?

Allora preparati, perché oggi scopriremo insieme come creare un’app per Windows 8 e distribuirla pubblicamente sul Windows Store. In questo modo potrai dar sfogo alla tua creatività e creare applicazioni che – chissà – potrebbero anche avere successo in tutto il mondo. Esistono vari modi per raggiungere lo scopo, alcuni un po’ più impegnativi ed altri davvero alla portata di tutti. Vediamoli in dettaglio.

Se vuoi imparare come creare un’app per Windows 8, hai bisogno di un PC equipaggiato con l’ultima versione del sistema operativo Microsoft (Windows 8/Windows 8.1) e del software Visual Studio Express che puoi scaricare gratuitamente da questa pagina. Visual Studio è disponibile anche per Windows 7 e Windows Server 2012, ma su nessuna di queste piattaforme consente lo sviluppo di applicazioni per Windows 8/RT.

Dopo aver installato Visual Studio Express sul tuo PC, avvia il programma e registra la tua copia cliccando sull’apposita voce. Dovrai eseguire l’accesso al sito Internet di Microsoft usando i dati del tuo account Outlook/Hotmail e compilare un breve questionario, così otterrai il codice gratuito necessario a registrare Visual Studio Express.

Ad operazione completata, devi attivare anche la tua licenza per sviluppatori, senza la quale è impossibile sviluppare e testare le app per Windows 8. Clicca quindi sul pulsante Accetto e collegati con il tuo account Microsoft per completare l’operazione. La licenza vale per 30 giorni, dopodiché va rinnovata.

appw1

A questo punto, puoi cominciare a creare un’app per Windows 8 selezionando la voce Nuovo progetto dal menu File. Nella finestra che si apre, scegli quindi il linguaggio di programmazione da utilizzare per la tua app fra JavaScript con HTML/CSS, C#, Visual Basic o C++ con XAML e C++ con DirectX, scegli l’opzione Applicazione vuota e clicca su OK per avviare la procedura.

Ora puoi dar sfogo alla tua creatività e scrivere l’applicazione seguendo una delle tante guide disponibili online sull’argomento. Io ti consiglio di dare prima un’occhiata al sito ufficiale di Microsoft, dove c’è un tutorial in cinque passi sullo sviluppo e la pubblicazione delle app per Windows 8, e poi di leggere l’approfondita guida di HTML.it in cui vengono illustrati dettagliatamente tutti i passaggi che portano prima allo sviluppo e poi alla pubblicazione di una app sul Windows Store.

A proposito di Windows Store, sappi che per pubblicare la tua app devi necessariamente creare un account sviluppatore Microsoft e pagare una quota d’iscrizione al programma developer pari a 37 euro/anno (o 75 euro/anno per gli account aziendali). Per maggiori informazioni sugli account sviluppatore di Microsoft, consulta questa pagina Web.

appw2

Esistono anche delle soluzioni alternative per creare un’app per Windows 8. IdeaPress, ad esempio, consente di creare applicazioni per Windows 8/RT partendo dai blog WordPress senza scrivere una singola linea di codice.

Basta collegarsi al sito del servizio, seguire la procedura guidata online che viene proposta e scegliere quali categorie di notizie includere nella app. Dopodiché si deve selezionare un tema grafico fra quelli disponibili e procedere con la pubblicazione dell’applicazione sul Windows Store (che come detto in precedenza, necessita di un account sviluppatore Microsoft). Trovi una guida passo-passo su come utilizzarlo qui.

Ti segnalo poi G! Make App che consente altresì di realizzare applicazioni per Windows 8/RT senza conoscere approfonditamente i linguaggi di programmazione. Nelle app si possono inserire testi, immagini, contenuti social (Twitter, Facebook, ecc.), feed RSS e mappe in pochi click.

La versione base del servizio è gratuita ma naturalmente va pagato l’abbonamento per l’account developer di Microsoft necessario alla pubblicazione sul Windows Store.