Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come disattivare aggiornamenti automatici

di

Onde evitare di dimenticare di scaricare gli aggiornamenti più importanti disponibili per il sistema operativo del tuo computer, in passato hai provveduto ad attivare la funzione che consente di eseguirne il download automatico. A distanza di qualche tempo ci hai però ripensato e il fatto che il tuo PC faccia tutto da solo, “intasando” la rete e procedendo con l’installazione degli update nei momenti meno opportuni, non ti va proprio giù. Proprio per questo, adesso ti piacerebbe capire come disattivare aggiornamenti automatici.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti allora sapere se posso darti una mano sul da farsi? Ma certo che si, non temere. Dedicami qualche minuto del tuo prezioso tempo e provvederò a spiegarti come compire l’operazione in questione, non solo sui PC Windows ma anche su macOS. Per cui, prenditi qualche minuto tutto per te, posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer e leggi con la massima attenzione tutto quanto riportato qui di seguito.

Prima di procedere, ci tengo però a fare una piccola ma importantissima precisazione: aggiornare il computer è fondamentale per mantenere quest’ultimo sempre sicuro e al massimo delle prestazioni. Per cui, disattiva gli update solo qualora strettamente necessario o comunque sia provvedi, periodicamente, ad abilitare la funzione e a procedere con il download di quelli mancanti.

Indice

Disattivare gli aggiornamenti automatici su Windows

Stai usando un PC con su installato Windows 10, Vista, 7 oppure 8 e vorresti capire come fare per disattivare gli aggiornamenti automatici che vengono rilasciati per il sistema? Allora non devi far altro che leggere e mettere in pratica le istruzioni sul da farsi che trovi qui di seguito.

Tieni però presente il fatto che il più recente OS di casa Microsoft, a differenza delle versioni precedenti, non integra una funzione apposita per disabilitare in via definitiva gli update. Tuttavia mette a disposizione dei suoi utilizzatori delle utili features grazie alle quali gli aggiornamenti possono essere bloccati in via temporanea e/o rimandati di mesi.

Regolare le impostazioni di Windows Update su Windows 10

Se stai usando Windows 10 Pro o Enterprise, puoi avvalerti di una speciale funzione che consente di posticipare gli aggiornamenti automatici di mesi e mesi.

Per sfruttarla, fai clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) che si trova sulla barra delle applicazioni e clicca sull’icona di Impostazioni (quella con l’ingranaggio) che si trova a sinistra nel menu che si apre.

Nella finestra che a questo punto ti viene mostrata sullo schermo, clicca sull’icona di Aggiornamento e sicurezza, seleziona la voce Windows Update dalla barra laterale di sinistra, pigia sul collegamento Opzioni avanzate posto in basso e scegli, a seconda di quelle che sono le tue esigenze e preferenze, una delle seguenti opzioni per ritardare gli aggiornamenti.

  • Dal menu a tendina Scegli quando installare gli aggiornamenti puoi scegliere se installare gli aggiornamenti dal canale semestrale oppure da quello semestrale mirato. I primi, testati per essere usati in maniera capillare dalle aziende, vengono rilasciato un po’ più in ritardo rispetto agli altri.
  • Dal menu a tendina Un aggiornamento delle funzionalità include funzionalità e miglioramenti nuovi. Può essere rimandato per il numero di giorni seguente, puoi definire il numero esatto di giorni (massimo 365) per i quali vuoi rimandare l’installazione degli aggiornamenti che includono nuove funzioni.
  • Dal menu a tendina Un aggiornamento qualitativo include miglioramenti di sicurezza. Può essere rimandato per il numero di giorni seguente, puoi definire il numero di giorni (massimo 30) per i quali rimandare l’installazione degli aggiornamenti di sicurezza.

Se poi desideri sospendere qualsiasi tipo di aggiornamento per un periodo di 35 giorni, puoi portare su ON l’interruttore accanto alla voce Sospendi aggiornamenti presente nella parte in basso della finestra. Tieni comunque presente che alcuni update, come quelli relativi a Windows Defender, continueranno comunque a essere scaricati e installati al fine di garantire la sicurezza del sistema.

Regolare le impostazioni di Windows Update su Windows Vista/7/8

Come disattivare aggiornamenti automatici

Stai utilizzando un PC con Windows Vista, 7 oppure 8? In tal caso, disattivare gli aggiornamenti automatici è davvero semplice. Basta intervenire sulle impostazioni di Windows Update nel Pannello di controllo ed è fatta.

Per cui, provvedi in primo luogo a fare clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) che si trova sulla barra delle applicazioni, dopodiché cerca il Pannello di controllo nel menu Start o nella Start Screen (a seconda della versione di Windows usata) e aprilo. Nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, seleziona la voce Sistema e sicurezza e/o quella Windows Update (a seconda del tipo di visualizzazione impostata).

Nella finestra che a questo punto andrà ad aprirsi, fai clic sulla voce Cambia impostazioni situata nella barra laterale di sinistra. Dopodiché espandi il menu a tendina collocato al centro dello schermo e seleziona la voce Non verificare mai la disponibilità di aggiornamenti (scelta non consigliata), in modo tale da disattivare del tutto la funzionalità di aggiornamenti di Windows. Clicca poi sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Se invece preferisci intervenire in maniera meno “drastica”, puoi scegliere l’opzione Verifica la disponibilità di aggiornamenti ma consenti di scegliere se scaricarli e installarli, in modo tale da permettere al sistema operativo di verificare la disponibilità di aggiornamenti informando però l’utente se ci sono update da scaricare senza provvedere a prelevarli e installarli in maniera automatica.

Oltre che disattivare aggiornamenti automatici di Windows, è possibile interrompere la procedura di download automatico degli update per altri prodotti Microsoft, come per esempio Office, semplicemente togliendo il segno di spunta dalla voce Scarica aggiornamenti per altri prodotti Microsoft durante l’aggiornamento Windows.

Per evitare invece che aggiornamenti di driver e altri update non fondamentali per la sicurezza del sistema vengano effettuati in automatico, basta togliere il segno di spunta posto accanto alla voce Scarica aggiornamenti consigliati allo stesso modo degli aggiornamenti importanti.

Qualora dovessi avere dei ripensamenti, potrai sempre e comunque tornare sui tuoi passi e abilitare nuovamente gli aggiornamenti automatici. Per riportare il tutto alle impostazioni di default, accedi nuovamente alla sezione Cambia impostazioni di Windows Update, scegli l’opzione Installa gli aggiornamenti automaticamente (scelta consigliata) dal menu annesso alla sezione Aggiornamenti importanti e apponi un segno di spunta accanto a tutte le altre voci annesse alla finestra. Per confermare le modifiche apportate, pigia sul pulsante OK.

In alternativa, puoi selezionare l’opzione Scarica gli aggiornamenti ma consenti di scegliere se installarli per, appunto, scaricare gli update disponibili per il sistema ma scegliere liberamente quando installarli.

Disabilitare il servizio Windows Update

Come disattivare aggiornamenti automatici

Un altro sistema che, a prescindere dalla versione di Windows in uso, hai dalla tua per riuscire nell’impresa consiste nell’andare a fermare il servizio che gestisce Windows Update, operazione che però, ci tengo a precisarlo, blocca anche la ricezione degli aggiornamenti legati alla sicurezza del sistema.

Per fare ciò, provvedi innanzitutto a richiamare la finestra di Esegui utilizzando la scorciatoia da tastiera Win+R, dopodiché digita il comando services.msc nel campo apposito e schiaccia il tasto Invio. Si aprirà, dunque, il pannello per la gestione dei servizi di Windows.

Da quest’ultimo, individua la voce Windows Update nella colonna Nome, facci doppio clic sopra e seleziona l’opzione Disabilitato dal menu a tendina Tipo di avvio nella finestra che si apre su schermo. Pigia poi sul bottone Applica per salvare le modifiche apportate e su quello Interrompi per interrompere il servizio legato agli aggiornamenti di Windows.

Fatto ciò, devi assicurarti che Windows non avvi il servizio legato a Windows Update senza il tuo consenso. Per riuscirci, recati nella scheda Ripristino e seleziona l’opzione Nessuna azione nei menu a tendina Primo tentativo, Secondo tentativo e Tentativi successivi.

Immetti poi il valore 9999 nei campi Azzera il conteggio dei tentativi non riusciti dopo e Riavvia il servizio dopo, dopodiché clicca sui pulsanti Applica e OK per salvare i cambiamenti.

Quando lo vorrai, potrai ripristinare il normale funzionamento di Windows Update recandoti nuovamente nel pannello per la gestione dei servizi come visto poc’anzi, facendo doppio clic su Windows Update, impostando il menu Tipo di avvio su Manuale o Automatico e cliccando sul pulsante Avvia. Successivamente, dovrai recarti nella scheda Ripristino e dovrai configura i valori di default che c’erano prima che venissero apportati i cambiamenti di cui sopra.

Disattivare gli aggiornamenti automatici su macOS

Come ti dicevo a inizio guida, anche su macOS è possibile disattivare il download e l’installazione automatica degli aggiornamenti disponibili per il sistema.

La procedura da seguire è facilissima, ma differisce leggermente a seconda della versione del sistema in uso. Trovi maggiori dettagli sul da farsi qui di seguito.

macOS Mojave e versioni successive

Come disattivare aggiornamenti automatici

Se stai utilizzando macOS Mojave o versioni successive, provvedi a fare clic sull’icona di Preferenze di Sistema (quella con l’ingranaggio) che si trova sulla barra Dock, dopodiché pigia sull’icona di Aggiornamento Software nella finestra che si apre sulla scrivania, clicca sulla casella che si trova in basso, digita la password relativa al tuo account utente sul computer e pigia sul bottone Sblocca.

Successivamente, rimuovi la spunta dalla voce Mantieni il Mac aggiornamento automaticamente e premi sul pulsane Disattiva aggiornamenti automatici. Ecco fatto!

In alternativa, puoi evitare di disattivare gli aggiornamenti automatici in maniera definitiva aggirando però alcuni “comportamenti” che potrebbero infastidire. Per riuscirci, clicca sul bottone Avanzate che trovi nella schermata visibile dopo aver pigiato su Aggiornamento Software in Preferenze di Sistema e rimuovi la spunta dalle voci Cerca aggiornamenti (per evitare che gli update vengano cercati in automatico dal sistema), Scarica i nuovi aggiornamenti quando disponibili (per evitare che i nuovi aggiornamenti disponibili vengano scaricati automaticamente) e Installa aggiornamenti macOS (per evitare l’installazione automatica degli update scaricati). Per confermare le modifiche apportate fai clic sul pulsante OK.

Ti suggerisco invece di lasciare la spunta sulla voce Installa i file dei dati di sistema e agli aggiornamenti di sicurezza per fare in modo che, appunto, gli update per i file di sistema e gli aggiornamenti di sicurezza vengano scaricati e il tuo Mac non venga esposto inutilmente a rischi.

In caso di ripensamenti, potrai tornare in qualsiasi momento sui tuoi passi selezionando nuovamente le voci nelle preferenze di sistema che in precedenza avevi provveduto a disabilitare.

macOS High Sierra e versioni precedenti

Come disattivare aggiornamenti automatici

Se invece stai usando un Mac con su installato macOS High Sierra o versioni precedenti, per disattivare gli aggiornamenti automatici devi in primo luogo fare clic sull’icona di Preferenze di Sistema (quella con l’ingranaggio) che si trova sulla barra Dock, dopodiché devi pigiare sull’icona di App Store nella finestra che si apre sulla scrivania.

Deseleziona infine la casella accanto alla voce Verifica aggiornamenti automaticamente ed è fatta. Ti faccio notare che togliendo il segno di spunta da tale opzione saranno rimossi automaticamente i segni di spunta anche dalle altre opzioni selezionate.

Se non preferisci disattivare aggiornamenti automatici in maniera totale, puoi intervenire sulle singole opzioni disponibili. A  seconda di quelle che sono le tue esigenze e preferenze, puoi togliere il segno di spunta soltanto dalle voci Scarica gli aggiornamenti disponibili in background (per evitare di scaricare gli eventuali aggiornamenti disponibili in background) e Installa aggiornamenti macOS (per installare in automatico i nuovi update scaricati).

Ti consiglio invece di lasciare la spunta sulla voce Installa i file dei dati di sistema e agli aggiornamenti di sicurezza per fare in modo che, appunto, gli update per i file di sistema e gli aggiornamenti di sicurezza vengano scaricati e il tuo Mac non venga esposto a rischi.

Se non riesci a rimuovere la spunta dalle voci in questione, fai clic sul simbolo del lucchetto presente in basso a sinistra, digita la password relativa al tuo account utente su Mac e clicca sul pulsante Sblocca.

Quando lo vorrai, potrai abilitare nuovamente gli aggiornamenti automatici recandoti nella sezione apposita delle preferenze di sistema, così come visto insieme poc’anzi, e apponendo la spunta sulle voci che in precedenza avevi provveduto a deselezionare.

Disattivare gli aggiornamenti automatici per le applicazioni

È possibile disattivare gli aggiornamenti automatici non soltanto per il sistema operativo ma anche per le applicazioni, quelle scaricate dagli store di Windows e Mac, in modo tale da evitare che la versione più recente delle stesse venga scaricata e installata in automatico.

Se il discorso ti interessa, qui di seguito trovi spiegato come procedere nel caso di Windows 10, Windows 8 e macOS. È un gioco da ragazzi, non temere.

Windows 10

Come disattivare aggiornamenti automatici

Se stai usando Windows 10, puoi disattivare gli update automatici per le applicazioni scaricate dal Microsoft Store facendo in primo luogo clic sull’icona del sacchetto della spesa presente sulla barra delle applicazioni. Successivamente, fai clic sul tuo avatar in alto a destra nella finestra che ti viene mostrata sul desktop e scegli Impostazioni dal menu che si apre.

Nella nuova schermata visualizzata, porta su OFF l’interruttore che trovi in corrispondenza della voce Aggiornamenti delle app ed è fatta.

Una volta disabilitata la funzione, per poter ottenere gli aggiornamenti disponibili per le varie applicazioni scaricate dal Microsoft Store dovrai accedere a quest’ultimo come visto insieme poc’anzi, fare clic sul tuo avatar nella parte in alto a destra della finestra, selezionare l’opzione Download e aggiornamenti dal menu che si apre e pigiare sul pulsante apposito accanto alle singole applicazioni per procedere con l’update.

Windows 8

Come disattivare aggiornamenti automatici

Su Windows 8 devi invece procedere nel seguente modo: clicca sull’icona del sacchetto della spesa che si trova sulla barra delle applicazioni, posiziona il puntatore del mouse nell’angolo in basso a destra dello schermo, spostalo verso l’alto e fai clic su Impostazioni.

Nel menu che si apre, seleziona Aggiornamenti app e sposta su NO l’interruttore che trovi sotto la dicitura Aggiorna automaticamente le app. Tutto qui!

Successivamente, potrai effettuare l’aggiornamento delle applicazioni all’occorrenza, accedendo al Microsoft Store come visto insieme poc’anzi, facendo clic sulla voce Account posta in alto, poi sulla dicitura Le mie app e sul collegamento Aggiornamenti in alto a destra. Per concludere, porta il puntatore del mouse verso il basso e premi sul bottone Installa.

macOS

Come disattivare aggiornamenti automatici

Su macOS, invece, procedi nel seguente modo a seconda della versione di macOS in uso sul computer.

  • Se stai usando macOS Mojave o versioni successive, clicca sull’icona di Preferenze di Sistema sulla barra Dock, seleziona l’icona di Aggiornamento software nella finestra che si apre sulla scrivania, pigia sul pulsante Avanzate e rimuovi la spunta dalla casella accanto alla voce Installa gli aggiornamenti delle app da App Store, dopodiché premi sul bottone OK.
  • Se stai usando macOS High Sierra o versioni precedenti, clicca sull’icona di Preferenze di Sistema sulla barra Dock, seleziona l’icona di App Store e rimuovi il segno di spunta dalla voce Installa aggiornamenti app.

Una volta fatto ciò, per poter scaricare “manualmente” gli ultimi aggiornamenti disponibili per le applicazioni installate su Mac, dovrai aprire il Mac App Store facendo clic sulla relativa icona (quella con la “A”) che si trova sulla barra Dock, dovrai poi selezionare la scheda Aggiornamenti e dovrai fare clic sui pulsanti appositi collocati accanto alle singole applicazioni per procedere con gli update.

Disattivare gli aggiornamenti automatici su smartphone e tablet

Computer a parte, gli aggiornamenti automatici possono essere disattivati anche su smartphone e tablet, sia su Android che su iOS, sia per quel che concerne gli update di sistema che quelli delle app installate. Se la cosa ti interessa, qui di seguito trovi spiegato in che modo procedere.

Anche in tal caso, tieni però conto del fatto che disattivare gli update può esporre il tuo dispositivo a eventuali rischi legati alla sicurezza, senza contare il fatto che potresti non essere più in grado di usare specifiche funzioni o di accedere a eventuali nuove features rese disponibili.

Android

Come disattivare aggiornamenti automatici

Se quello che stai utilizzando è uno smartphone o un tablet Android, puoi disattivare gli aggiornamenti automatici per il sistema procedendo così: prendi il dispositivo, sbloccalo, accedi alla schermata in cui ci sono tutte le applicazioni e pigia sull’icona di Impostazioni (quella con l’ingranaggio). Dopodiché fai tap sulla voce Info sul dispositivo nella sezione Sistema, seleziona la dicitura Aggiornamenti software e rimuovi la spunta dall’opzione Aggiornamento automatico.

In seguito, potrai controllare all’occorrenza la disponibilità di nuovi aggiornamenti ed effettuarne il download recandoti in Impostazioni > Info dispositivo > Aggiornamenti software e pigiando poi sulla voce Scarica aggiornamenti manualmente.

Per quanto riguarda invece le applicazioni, pigia sull’icona del Play Store (il triangolo colorato) che si trova nella schermata in cui ci sono tutte le app, pigia sul pulsante con le tre linee in orizzontale posto in cima e, dal menu che si apre, seleziona la voce Impostazioni. Pigia quindi sulla voce Aggiornamento automatico app e seleziona l’opzione Non aggiornare automaticamente le app. Premi quindi su OK per confermare le modifiche.

In seguito, potrai aggiornare le applicazioni per le quali è disponibile un update recandoti nella schermata principale del Play Store, premendo sul pulsante con le tre linee in orizzontale, selezionando la voce Le mie app e i mie giochi e pigiando sul pulsante apposito per procedere con l’aggiornamento che trovi accanto al nome delle app elencate, nella scheda Aggiornamenti.

Nota: a seconda della versione di Android in uso e della marca e del modello di smartphone o tablet in tuo possesso, le indicazioni che ti ho appena fornito potrebbero risultare leggermente differenti rispetto a quanto da te visualizzato.

iOS

Come disattivare aggiornamenti automatici

Possiedi un iPhone oppure un iPad? In tal caso, se hai iOS 12 o successivi, puoi disattivare gli aggiornamenti automatici di iOS procedendo nel seguente modo: prendi innanzitutto il tuo dispositivo, sbloccalo, accedi alla home screen e pigia sull’icona di Impostazioni (quella con l’ingranaggio). A questo punto, pigia sulla voce Generali, poi su quella Aggiornamento Software, su Aggiornamenti automatici e porta su OFF la levetta che si trova alla schermata successiva.

Una volta fatto ciò, potrai controllare all’occorrenza la disponibilità di nuovi aggiornamenti recandoti in Impostazioni > Generali e Aggiornamento Software e potrai scaricarli pigiando sulla voce Scarica e installa. Se hai una versione precedente di iOS, mi spiace, ma non puoi disattivare gli update automatici del sistema.

Per quel che concerne invece la disattivazione degli aggiornamenti automatici per le app, pigia sempre sull’icona di Impostazioni come visto poc’anzi, fai tap sulla dicitura iTunes Store e App Store e porta su OFF l’interruttore che si trova accanto alla voce Aggiornamenti nella schermata successiva. Ecco fatto!

In seguito, potrai scaricare gli aggiornamenti resi disponibili per le varie app pigiando sull’icona di App Store (quella con la “A”) che si trova in home screen, poi sulla voce Aggiornamenti nella parte in basso dello schermo e, successivamente, sul pulsante Aggiornamento collocato in corrispondenza del nome delle app da aggiornare.