Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come eludere il blocco dei siti

di

In ufficio o a scuola non riesci mai ad accedere a Facebook perché l’amministratore di sistema ha bloccato tutti i siti che potrebbero essere fonte di distrazione? Provando ad accedere ad un sito Internet americano con film e serie TV in streaming vieni bloccato perché la fruizione di quei contenuti non è disponibile in Italia? Ho delle soluzioni che fanno proprio al caso tuo.

Prenditi cinque minuti di tempo libero e lascia che ti spieghi come eludere il blocco dei siti per tutti quegli indirizzi che sono stati censurati localmente o presentano dei limiti geografici grazie ad alcune soluzioni gratuite così semplici da utilizzare che ti faranno rimanere a bocca aperta. Ribadisco, bastano cinque minuti!

Se vuoi scoprire come eludere il blocco dei siti quando in ufficio o a scuola non riesci a raggiungere un determinato indirizzo a causa di censure imposte a livello locale, una delle soluzioni più semplici che puoi provare è Hide My Ass!. Hide My Ass! è un servizio di Web Proxy gratuito che permette di bypassare le restrizioni e le censure online facendo da intermediario fra il computer e il sito bloccato da visitare.

Utilizzarlo è un vero gioco da ragazzi. Non devi far altro che collegarti alla sua home page usando un browser qualsiasi, digitare l’indirizzo del sito Internet da visitare nella barra collocata al centro della pagina e cliccare sul pulsante Hide My Ass!. Nel giro di qualche secondo, se tutto è filato per il verso giusto, dovresti riuscire a visualizzare il sito desiderato come se non fosse attivo alcun blocco nei suoi confronti.

La velocità di navigazione risulterà piuttosto rallentata rispetto alla connessione reale, quindi non potrai visualizzare video in streaming o contenuti multimediali pesanti di questo genere, ma per il resto non dovresti incontrare problemi. Qualora Hide My Ass! dovesse risultare irraggiungibile, puoi provare altri siti simili come Anon.me, Unblock.biz ed Unblocked.org.

Vuoi eludere il blocco dei siti che non consentono l’accesso dall’Italia? Allora devi rivolgerti a TunnelBear, un’applicazione VPN gratuita per Windows e Mac che permette di navigare su Internet camuffando il proprio indirizzo IP da IP americano o britannico. Per cominciare ad usarlo, collegati al suo sito Internet e clicca prima sul pulsante Download a TunnelBear e poi sulla voce Download for PC (se usi Windows) oppure Download for Mac (se usi un Mac) per scaricarlo sul tuo computer.

Se usi Windows, a download completato apri il file TunnelBear-1.0.32.exe e, nella finestra che si apre, fai click prima su e poi su Next, I Agree, Install e Continue per terminare il processo d’installazione ed avviare TunnelBear. Se usi Mac, invece, apri il file TunnelBearOSX.dmg, clicca su Agree ed installa il programma sul computer trascinando la sua icona nella cartella Applicazioni.

A questo punto, metti il sego di spunta accanto alla voce I don’t have a TunnelBear account e fai click su Next per creare il tuo account gratuito su TunnelBear: basta compilare un rapido modulo con i tuoi dati. Ad operazione completata, esegui l’accesso al servizio ed avvia la connessione di TunnelBear spostando la levetta del programma su ON. La levetta US-UK permette invece di impostare la VPN con IP americano o britannico, a propria scelta.

Una volta entrato in funzione, TunnelBear consente di navigare sui siti bloccati geograficamente usando qualsiasi browser. La versione gratuita del servizio è limitata a 500 MB di traffico mensili che si rinnovano automaticamente di mese in mese. Ma sono disponibili anche piani a pagamento (a partire da 5$/mese) senza limiti di traffico.