Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come emergere su YouTube

di

Stai cercando un modo per aumentare le visualizzazioni dei tuoi video su YouTube senza rivolgerti ad aziende specializzate o spendere soldi? Premesso che la regola numero uno per conquistare i visitatori è realizzare video originali che siano anche di buona qualità, ci sono diversi accorgimenti che potresti mettere in pratica per risollevare le sorti del tuo canale.

Attenzione, non mi riferisco a tecniche "magiche” che funzionano al 100% ma molto più semplicemente ad alcuni strumenti free e ad alcune tecniche professionali che puoi usare per rendere i tuoi filmati più appetibili agli occhi del pubblico e dei motori di ricerca. Per saperne di più, ecco come emergere su YouTube passo dopo passo.

Se vuoi imparare come emergere su YouTube, la prima cosa che devi fare è analizzare i trend del sito per capire quali sono i video più ricercati dagli utenti recentemente. Così facendo, avrai un quadro più chiaro della situazione e potrai captare qualche spunto interessante per i filmati da caricare in futuro sul tuo canale.

Per scoprire i trend di YouTube, collegati al sito Internet Google Trend e imposta la voce Ricerca di YouTube nel menu Ricerca Google (collocato in basso a sinistra), la voce Italia nel menu Tutto il mondo (dato che i video quasi sicuramente li farai in lingua italiana, meglio concentrarsi sul mercato locale) e l’opzione Ultimi 30 giorni nel menu 2008 – Presente. Seleziona poi la categoria che ritieni più pertinente al tipo di filmati che intendi realizzare dal menu Tutte le categorie ed otterrai l’elenco con le parole chiave più ricercate su YouTube in base ai parametri impostati in precedenza.

I risultati della ricerca vengono predisposti da Google Trend su due colonne: quella Più cercati in cui vengono raccolte le parole chiave più cercate in termini assoluti nel periodo di tempo indicato (gli ultimi 30 giorni, nel nostro caso) e quella In crescita in cui ci sono tutte le keyword che hanno catturato maggiormente l’attenzione degli utenti negli ultimi giorni. Concentrati in particolar modo su queste ultime per prendere spunti sui video da fare.

Una volta trovate delle parole chiave interessanti, puoi provare ad emergere su YouTube con i tuoi video pubblicando filmati che abbiano titoli e tag ottimizzati per la ricerca. Questo, attenzione, non significa che devi inserire tag a casaccio solo perché parecchio ricercati su YouTube, ma che devi usare titoli e tag pertinenti al filmato che realizzi, sfruttando quando possibile le keyword trovate fra i trend, e rendendo il tutto "appetibile” per i motori di ricerca.

Facciamo un esempio pratico. Se utilizzando Google Trend hai riscontrato una particolare attenzione del pubblico verso iPhone e quindi hai deciso di realizzare un video su come sfruttare al meglio iPhone, usa un titolo accattivante del tipo ”Come sfruttare al massimo iPhone per renderlo più veloce, testato al 100%” e scegli varie keyword molto ricercate ma pertinenti con il contenuto del filmato, per esempio “iPhone”, “iPhone 5”, “velocizzare iPhone”, ecc. Cerca, inoltre, di rendere accattivante e chiara anche la descrizione del video senza renderla eccessivamente prolissa.

Tutto ciò aumenterà in maniera significativa le possibilità che qualcuno, cercando una delle parole chiave sopraindicate su Google o YouTube, finisca sui tuoi filmati. A questo punto, però, dovresti cercare di convincere i visitatori casuali ad iscriversi al tuo canale o comunque a dare uno sguardo anche ad altri video che hai caricato su YouTube.

Per invogliare i visitatori ad iscriversi al tuo canale YouTube quando capitano per caso su uno dei tuoi video, puoi utilizzare la funzione di inserimento dei commenti nei filmati prevista dal sito per inserire dei “fumetti” in punti cruciali dei video in cui inviti gli utenti ad iscriversi al canale o li rimandi ad altri video che potrebbero interessare loro, usando dei link diretti.

Se non sai come inserire questo tipo di contenuti all’interno dei tuoi filmati (non preoccuparti, è facilissimo!), leggi la mia guida su come editare video su YouTube in cui c’è spiegato dettagliatamente come arricchire i filmati caricati sul “portalone” di Google aggiungendo ad essi vari tipi di contenuti ed effetti. In bocca al lupo!