Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare la fashion blogger

di

Il mondo della moda ti affascina? Sei sempre informata sulle ultime tendenze? E allora perché non sfrutti la tua passione per questo settore in una possibile opportunità di guadagno, magari facendo la fashion blogger? Anche se sono relativamente poche coloro che riescono ad affermarsi come tali, non vedo perché non dovresti quantomeno provare a incamminarti verso questa “strada”. In fondo tentare non costa nulla, giusto?

Se vuoi, in questa guida posso darti qualche “dritta” su come fare la fashion blogger. Pur non essendo un’attività facile da intraprendere, visto che questo settore è ormai piuttosto saturo, con gli accorgimenti giusti puoi provare a creare un blog di moda di successo e magari riuscire a monetizzarlo tramite la vendita di spazi pubblicitari o la collaborazione con aziende e brand del settore.

Allora, sei pronta per cimentarti in questa nuova avventura? Sì? Fantastico! Mettiti bella comoda, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, cerca di attuare le indicazioni che ti darò. Sono sicuro che, grazie ai miei consigli, avrai le idee più chiare sul da farsi. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Rimanere informata sulle ultime tendenze

Rimanere informata sulle ultime tendenze, dimostrando così di avere una forte passione per tutto ciò che riguarda il mondo della moda, è la base da cui partire per riuscire a fare la fashion blogger. Così come chi fa il tech blogger deve conoscere in maniera approfondita le varie tematiche che hanno attinenza con la tecnologia, una fashion blogger non può non conoscere tutto ciò che riguarda le ultime mode e tendenze.

Come puoi rimanere informata sulle ultime tendenze inerenti il settore fashion? Il modo migliore per farlo è quello di partecipare ai principali eventi del settore, ad esempio sfilate di moda e fashion week organizzati dalle principali case di moda presenti sulla piazza.

Se non ti è possibile partecipare a eventi di una certa rilevanza mediatica (come La settimana della Moda di Milano che si tiene due volte l’anno a nel capoluogo lombardo), puoi iniziare partecipando a eventi organizzati localmente: prova a cercarli direttamente su Internet, magari usando termini come “eventi moda [nome della tua città, provincia o regione]“.

Da non sottovalutare, inoltre, la lettura di siti Web e riviste che trattano in maniera specifica tematiche legate al settore della moda e delle ultime tendenze (es. DonnaGlamour, GraziaioDonnaVogue, VanityFair, etc.): sicuramente possono aiutarti a rimanere informata sull’argomento.

Quasi inutile dirti, poi, che dovresti seguire i profili social, in primis quelli Instagram, delle fashion blogger più affermate del mondo e dei brand legati al mondo della moda… ma sono sicuro che questo lo fai già, quindi inutile soffermarsi troppo sull’argomento!

Aprire un blog di moda

Aprire un blog di moda ti permetterà di farti conoscere dal pubblico del Web. In fondo non è possibile diventare una fashion blogger senza un blog, dico bene? Prima di aprire il tuo blog di moda, però, pensa bene al nome che vuoi assegnare a quest’ultimo. Fondamentalmente puoi optare tra due opzioni: la prima consiste nell’adottare una strategia di personal branding e, quindi, usare il tuo nome (es. tuonomecognome.it); la seconda, invece, consiste nell’optare per una strategia di business branding usando un nome di fantasia (es. iltempiodellamoda.it).

Nello scegliere il nome da dare al tuo blog, tieni conto del fatto che, adottando una strategia di personal branding, dovrai necessariamente mettere la faccia in ciò che farai: se da un lato questo ti permetterà di ottenere (almeno potenzialmente) una grande visibilità, dall’altro potrebbe renderti difficile vendere eventualmente il tuo blog qualora volessi farlo in futuro.

Trattandosi di un blog di moda, dovrai pubblicare regolarmente contenuti che trattano tematiche riguardanti questo mondo. Per trarre degli spunti editoriali riguardanti le tematiche da trattare e le parole chiave da utilizzare, serviti di Google Trends, un servizio offerto gratuitamente da Google dedicato all’analisi delle tendenze sul Web (te ne ho già parlato in una mia guida dedicata).

Durante la fase di creazione del blog, inoltre, ti consiglio di utilizzare un tema specifico che si adatti al tuo progetto. I principali portali per la creazione di siti Internet offrono svariati template gratuiti da utilizzare allo scopo; ma sappi che puoi commissionare la creazione di un template ideato su misura per le tue esigenze a un Web designer oppure acquistare uno dal portale Envato Market.

Per quanto riguarda la creazione vera e propria del blog, puoi affidarti a molteplici piattaforme, tra cui il famosissimo WordPress, che offre uno spazio di hosting gratuito con spazio di archiviazione fino a 3 GB e un dominio di terzo livello del tipo www.nomedeltuoblog.wordpress.com. Volendo, permette di acquistare uno spazio di hosting e un dominio di secondo livello, in modo da ottenere un indirizzo Web del tipo www.nomedeltuoblog.it.

Se vuoi maggiori informazioni circa i passaggi da seguire per creare un blog e creare un blog di successo, ti suggerisco di leggere l’approfondimento che ti ho linkato. Inoltre, qualora volessi acquistare hosting e dominio, ti consiglio di dare un’occhiata ai miei tutorial sui migliori hosting e i migliori domini.

Fare foto da fashion blogger

Una delle attività più importanti per le fashion blogger riguarda lo scattare (e il farsi scattare) delle foto, da postare poi su Web (su Instagram in primis). Come puoi fare foto da fashion blogger? Pur non essendoci delle regole ferree da seguire per riuscire nell’impresa, ti consiglierei di mettere in pratica alcuni accorgimenti pratici.

  • Realizza foto di qualità — a questo scopo sarebbe consigliabile utilizzare una Reflex di buona qualità e/o uno smartphone dotato di una buona fotocamera. Per essere considerata di qualità, una foto non dovrebbe presentare riflessi e aloni che coprano il volto dei soggetti ritratti, deve avere la giusta esposizione (quindi non essere né troppo luminosa, né troppo scura) e deve avere una buona composizione. Se vuoi consigli di carattere tecnico su come fare foto professionali, su come venire bene in foto, su come posare per un servizio fotografico e su come fare selfie perfetti, troverai molto utili le guide che ti ho appena linkato.
  • Sii spontanea — evita di “costruire” i tuoi scatti. Va bene scegliere la location giusta e la posa “perfetta”, ma cerca di essere spontanea e naturale: le persone che guarderanno le foto che ti ritraggono lo noteranno e lo apprezzeranno senz’altro.
  • Ritocca i tuoi scatti, ma senza esagerare — anche gli scatti migliori possono aver bisogno di qualche ritocchino da apportare in post-produzione. A tale scopo puoi adoperare programmi di fotoritocco quali Photoshop e GIMP oppure app per modificare foto come Snapseed (per AndroidiOS), Adobe Photoshop Mix (per AndroidiOS) o VSCO (per Android e iOS). Mi raccomando, però, non esagerare troppo con il fotoritocco, altrimenti i tuoi scatti verranno snaturati e sembreranno “finti”.

Fare soldi come fashion blogger

Adesso è giunto il momento di vedere come trarre profitto dalla tua attività come blogger di moda. Ci sono vari modi per fare soldi come fashion blogger e nei seguenti punti avrò modo di illustrarti quelli più importanti.

  • Inserire pubblicità sul blog — ospitando sul tuo blog dei banner pubblicitari, magari adoperando a tale scopo servizi come Google AdSense, puoi ricevere dei compensi sulla base del numero di visitatori unici che riesci a raggiungere. Chiaramente, per ottenere guadagni significativi tramite la vendita di pubblicità, bisogna raggiungere un elevato numero di utenti: più saranno le visite, maggiori saranno i guadagni.
  • Collaborare con aziende e brand — di tanto in tanto, potresti collaborare con aziende e brand che operano nel settore della moda (e non solo) per promuovere alcuni loro prodotti e/o servizi tramite post da pubblicare sul tuo blog, su Instagram o su altri profili social. Tuttavia, nell’accettare queste proposte, ti suggerisco di tener conto dei tuoi lettori e follower pubblicizzando soltanto prodotti/servizi effettivamente utili e informando questi ultimi quando un post è stato realizzato a seguito di una collaborazione (potresti inserire in fondo a quest’ultimo una postilla come “Questo post è stato realizzato in collaborazione con [nome azienda/brand]“.
  • Partecipare a programmi di affiliazione — un modo “intelligente” per guadagnare dalla tua attività di fashion blogger è quella di inserire link sponsorizzati sul tuo blog iscrivendoti a programmi di affiliazione, come quello di Amazon (di cui ti ho parlato in un’altra guida). Se gli utenti che cliccheranno sui link in questione acquisteranno tramite essi beni o servizi entro un determinato lasso di tempo (24 ore, nel caso di Amazon), la società che ha organizzato il programma di affiliazione ti farà percepire una piccola percentuale sulla vendita che hai contribuito a generare.
  • Partecipare come ospite a eventi del settore — se un giorno riuscirai a diventare una fashion blogger di fama internazionale, potrai ricevere dei compensi per partecipare come ospite a programmi TV e/o radiofonici, eventi riguardanti il settore della moda e simili.

Chiaramente, non pensare che sia facile guadagnare tramite l’attività da fashion blogger, soprattutto se sei all’inizio della tua carriera: come in qualsiasi altro settore, bisogna impegnarsi molto e avere tantissima pazienza (oltre che fortuna) prima di vedere risultati significativi.

Fare la fashion blogger su Instagram

Se vuoi fare la fashion blogger su Instagram, in modo tale da utilizzare anche il celebre social network fotografico per pubblicizzare la tua attività, devi usare al meglio i vari strumenti offerti da quest’ultimo. Se lo farai, riuscirai a espandere il tuo pubblico e, quindi, ad attirare l’attenzione di aziende e brand disposte a collaborare con te (come ti ho già detto in uno dei capitoli precedenti, oltre che in una guida dedicata).

Tanto per cominciare, ti consiglio di trasformare il tuo account Instagram in un profilo aziendale (qualora tu non l’abbia già fatto): così facendo avrai la possibilità di accedere a statistiche aggiornate riguardanti il tuo account grazie alla funzione Insights e sponsorizzare post e Storie.

Non limitarti a pubblicare post utilizzando hashtag pertinenti e popolari ai contenuti presenti in questi ultimi: tieni aggiornati i tuoi follower sulle tue attività personali, magari usando a tale scopo la funzione Storie e, di tanto in tanto, anche organizzando delle dirette streaming. Così facendo, aumenterai il livello di coinvolgimento del tuo pubblico e, con il passare del tempo, potrai aumentare il numero dei tuoi follower.

Per maggiori informazioni su come avere un profilo Instagram di successo e su come diventare blogger Instagram, consulta gli approfondimenti che ti ho appena linkato: sicuramente li troverai molto utili.