Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come farsi conoscere su YouTube

di

Recentemente hai partecipato a un meeting che parlava dell’importanza di comunicare online attraverso i video, soprattutto per chi ha un’impresa e vuole espandere la propria clientela. Tornando a casa hai riflettuto molto sulla cosa e ti sei così deciso ad aprire il tuo primo canale YouTube. Non avendo alcuna esperienza nel campo del video making e della comunicazione online, però, non ti dispiacerebbe affatto ricevere qualche “dritta” su come farsi conoscere su YouTube.

Beh, se le cose stanno effettivamente così, non ci sono dubbi: sei capitato nel posto giusto al momento giusto! Nei prossimi paragrafi, infatti, ti proporrò una serie di consigli che ti aiuteranno ad aumentare la tua popolarità sulla piattaforma di video sharing di casa Google (se abbinati alla giusta dose di impegno e fortuna, questo è ovvio).

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Alla grande! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, soprattutto, cerca di attuare le indicazioni che sono elencate qui sotto. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e, soprattutto, farti un grosso in bocca al lupo per la tua nuova avventura su YouTube!

Indice

Puntare tutto sulla qualità

Puntare tutto sulla qualità è una delle cose più importanti per farsi conoscere su YouTube. Anche se sulla celebre piattaforma di video sharing di Google ci sono miliardi di video, sono relativamente pochi quelli che badano realmente alla qualità dei contenuti proposti. Se realizzi filmati di qualità, quindi, aumenterai notevolmente le probabilità di farti notare da altri utenti e, di conseguenza, di aumentare visualizzazioni e iscritti.

A questo punto sorge spontanea la domanda: come puoi produrre video di qualità? Il presupposto da cui partire è munirsi dell’attrezzatura giusta. Anche se inizialmente puoi partire con uno smartphone (a patto che abbia una buona fotocamera e che sia in grado di registrare in HD), sarebbe meglio se utilizzassi una buona macchina fotografica o, ancor meglio, una videocamera professionale. Da non sottovalutare, inoltre, l’acquisto di accessori “secondari”, come cavalletti, action cam, gimbal, gorillapod, soft box e così via.

Dopo aver registrato un video grazie all’ausilio degli strumenti elencati sopra, devi passare alla fase successiva, ovvero al montaggio: a tal scopo, ti consiglio di usare programmi di video editing adatti allo scopo, come Adobe Premiere Pro, Final Cut Pro e Sony VEGAS Pro o, se proprio non vuoi mettere mano al portafogli, software gratuiti come DaVinci o Shotcut.

Per quanto riguarda i contenuti veri e propri da proporre nei tuoi video, studiali attentamente prima di metterti di fronte all’obiettivo. Magari potresti realizzare uno schema scritto delle tematiche da affrontare, delle varie scene da girare, come se fosse una sorta di copione: in questo modo eviterai di divagare inutilmente e impiegherai anche meno tempo per registrare e montare il video.

Creare contenuti originali

Anche se è difficile trovare tematiche inedite da trattare su YouTube, il modo in cui si sviluppano può fare la differenza. Cerca, quindi, di creare contenuti originali, proponendo un nuovo modo di raccontare al tuo pubblico le storie con cui intendi intrattenerli: questo ti permetterà di distinguerti dalla massa e di essere ricordato più facilmente dai tuoi potenziali iscritti, e non solo.

A questo riguardo, potresti pensare di realizzare delle nuove serie di video, cercando di mettere in piedi dei format che (almeno in Italia) non sono stati ancora realizzati. Se l’idea piacerà anche ad altri youtuber, potrebbero riproporre l’idea sui rispettivi canali magari citandoti come fonte d’ispirazione o, meglio ancora, proponendoti delle collaborazioni, che sono uno dei modi migliori per espandere il proprio pubblico su YouTube.

Cerca, inoltre, di affrontare tematiche e problemi in maniera tempestiva (senza dimenticare la qualità, quindi senza essere superficiale). A questo proposito, potrebbe esserti utile rimanere informato sui principali fatti di cronaca, specialmente quelli che hanno un’attinenza più o meno diretta con il tema generale del tuo canale. Gli utenti apprezzeranno senz’altro il fatto che tu ti sforzi di caricare contenuti sempre “freschi” e aggiornati: di questo puoi starne certo!

Rivolgersi a un target specifico


Se vuoi accrescere la tua popolarità su YouTube, devi rivolgerti a un target specifico e, in funzione di ciò, realizzare i contenuti del tuo canale. Nella comunicazione online — e quindi anche su YouTube — è importante non fare l’errore di pensare che i propri contenuti vengano necessariamente visti da tutti. Non è sempre così, soprattutto quando si trattano argomenti molto settoriali.

Per questo motivo, cerca di individuare il pubblico a cui ti stai rivolgendo: fare questo ti sarà di grande aiuto anche per capire quali sono i contenuti che interessano maggiormente i tuoi utenti e quali no. Anche nel realizzare i video del tuo canale devi tener conto del tuo target di riferimento perché in funzione di ciò dovrai determinare il tipo di linguaggio da adottare.

Vedrai, tenere conto dell’età, degli interessi e delle tematiche che stanno a cuore alla fascia di utenti che ti seguono ti sarà di grande aiuto per riuscire a catturare il loro interesse e, perché no, magari con il tempo riuscirai a creare una community affezionata ai tuoi contenuti.

Per scoprire quale tipologia di utenti segue i tuoi contenuti, collegati a YouTube Studio, effettua l’accesso al tuo account Google (se necessario) e seleziona la scheda Sviluppa il pubblico, nella quale troverai statistiche su età e provenienza del tuo pubblico. La stessa cosa puoi fare anche tramite l’app di YouTube Studio per Android e iOS,

Ottimizzare i contenuti da pubblicare


Ottimizzare i contenuti da pubblicare è importantissimo per riuscire a dare visibilità ai video realizzati e, quindi, avere più chance di ottenere visibilità sulla piattaforma. Per ottimizzare i contenuti che intendi pubblicare sul tuo canale YouTube, devi creare un titolo accattivante e coinvolgente, che contenga la parola chiave principale, così che gli utenti possano sapere cosa aspettarsi dal video. Per aumentare la visibilità dello stesso, inoltre, usa dei tag correlati al filmato usando delle keyword “secondarie” adatte e pertinenti al contenuto.

Vuoi che ti faccia un esempio pratico per comprendere meglio come mettere in pratica quanto appena detto? Ti accontento subito. Mettiamo il caso che tu abbia deciso di pubblicare su “come aumentare la batteria del cellulare“. Questa, che è la keyword principale e devi inserirla nel titolo del video, magari in uno di questi modi: “Come aumentare la batteria del cellulare“, “10 consigli per aumentare la batteria del cellulare” o Smartphone scarico? Ecco come aumentare la batteria del cellulare!“. Dopodiché usa dei tag per aumentare la visibilità del video usando keyword correlate (es. “batteria“, “cellulare“, “autonomia“, “aumentare batteria“, “trucchi smartphone“, etc.).

Da non sottovalutare, inoltre, l’importanza di creare delle copertine accattivanti. Dal momento che queste sono a tutti gli effetti l’anteprima dei tuoi video, studia attentamente la grafica da utilizzare (es. le immagini, i font, i colori, etc.). A tale scopo, puoi usare programmi di grafica come Photoshop o GIMP, oppure servizi online adatti allo scopo, come Canva.

Usare gli strumenti di YouTube

Se vuoi ottenere maggiore visibilità su YouTube, non trascurare di usare gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma. Alcuni di questi, infatti, possono aiutarti ad analizzare le statistiche del tuo canale, cosa utilissima per capire quali strategie editoriali adottare per conquistare l’interesse dei tuoi utenti, altri possono consentirti di avere un contatto più diretto con il tuo pubblico. Ecco alcuni dei principali tool a cui ho appena fatto accenno.

  • YouTube Studio — si tratta di uno strumento accessibile da Web che permette di gestire il proprio canale e visualizzare tutte le statistiche che lo riguardano: dai filmati che hanno ottenuto più visualizzazioni, a quelli che hanno generato più monetizzazione, passando per le informazioni inerenti le sorgenti di traffico.
  • App YouTube Creator Studio — quest’applicazione, disponibile gratuitamente sia per Android che per iOS, permette di visualizzare statistiche aggiornate del proprio canale in maniera simile a quanto è possibile fare con la versione Web di YouTube Studio, agendo però direttamente dai propri dispositivi mobili, come ti ho già spiegato in un altro tutorial.
  • Live — è una delle funzioni più apprezzate dagli youtuber e anche dai fruitori stessi dei contenuti, perché permette di avere un dialogo diretto per entrambe le parti. Sfruttala per chiedere suggerimenti e consigli agli utenti e, se li ritieni utili, seguili prontamente. Se vuoi qualche “dritta” su come fare dirette su YouTube, consulta pure l’approfondimmo che ho dedicato all’argomento.

Fare pubblicità al canale su altre piattaforme

Vanti un buon seguito sui social network, come ad esempio Facebook, InstagramTwitterPinterest e LinkedIn? In tal caso, puoi giocarti questa “carta” per ottenere maggiore visibilità su YouTube. Gli utenti che ti seguono su queste o altre piattaforme, infatti, sapendo che fai dei video su YouTube, potrebbero iniziare a guardarli e persino iscriversi al tuo canale.

Purtroppo non sei popolare nemmeno su queste altre piattaforme e temi che non potrai utilizzarle per pubblicizzare i tuoi video? Anziché piangerti addosso, cerca di cambiare la situazione, magari seguendo le indicazioni che ti ho dato negli approfondimenti in cui spiego nel dettaglio come farsi seguire su Facebookcome avere successo su Instagram e come diventare famosi sui social network.