Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come formattare Windows Vista

di

Il tuo PC con Windows Vista è diventato talmente lento e instabile che hai deciso di passare alle “maniere forti” e reinstallare il sistema operativo da zero? Beh, hai fatto la scelta giusta: ogni tanto è necessario formattare per risolvere i problemi del computer, ma non schiacciare il piede troppo forte sull’acceleratore!

Innanzitutto, comincia a fare dei backup dei tuoi dati (visto che con la formattazione si cancella tutto!) e procedi con calma alla reinstallazione del sistema seguendo la guida su come formattare Windows Vista che sto per proporti. Vedrai, facendo le cose con la dovuta calma, riuscirai a mettere la tua postazione multimediale a nuovo in pochissimi minuti.

Allora? Posso sapere che cosa ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi un po’ di tempo libero solo per te e inizia subito a concentrarti sulle indicazioni sul da farsi che trovi proprio qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Operazioni preliminari

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare, in dettaglio, quali sono i passaggi che vanno compiuti per poter formattare Windows Vista, ci sono alcune operazioni preliminari che è indispensabile che tu compia per fare in modo che tutto fili per il verso giusto. Per saperne di più, prosegui pure nella lettura. Trovi le spiegazioni di cui hai bisogno nei passi successivi.

Fare un backup dei dati

Hard disk esterno

La prima operazione che ti suggerisco di compiere, in vista della formattazione del PC, è l’esecuzione di un backup dei dati archiviati sull’hard disk.

La formattazione, come ti dicevo in apertura del post, implica infatti la cancellazione di tutti i file presenti sul disco su cui risulta installato l’OS. Procedendo in tal modo, quindi, potrai assicurarti di accedere alle tue foto, ai tuoi documenti e a qualsiasi altro file in tuo possesso anche una volta terminata la procedura.

Per fare un backup, non devi far altro che procurarti un hard disk esterno (Se non hai ancora un dispositivo di questo tipo, puoi leggere la mia guida all’acquisto) e trasferire su quest’ultimo i tuoi file personali, seguendo le indicazioni sul da farsi che ti ho fornito nelle mie guide su come trasferire file su hard disk esterno e come eseguire un backup dei dati.

Reperire l’immagine ISO di Windows

Windows Vista CD/DVD

Per formattare Windows Vista hai inevitabilmente bisogno dell’immagine ISO del sistema operativo, senza di essa la procedura non può essere messa in pratica.

Se hai il dischetto d’installazione di Windows Vista a portata di mano, non devi fare nient’altro, tutto ciò di cui hai bisogno è già in tuo possesso. Per cui, puoi avvalerti direttamente di quest’ultimo.

Se, invece, il PC su cui vuoi reinstallare il sistema è sprovvisto di un lettore CD/DVD, puoi in primo luogo acquistarne uno esterno (a questo proposito, ti consiglio la lettura della mia guida all’acquisto dedicata ai masterizzatori) o, in alternativa, puoi estrapolare l’immagine ISO del DVD di Vista usando un PC munito di lettore ottico, come ti ho spiegato nella mia guida su come creare file ISO, e trasferirla poi su una chiavetta USB da usare per installare l’OS sul tuo PC.

Nel malaugurato caso in cui non avessi il dischetto d’installazione di Windows Vista a portata di mano, mi spiace dirtelo ma ad oggi non esistono altri sistemi legali per ricavare l’ISO. Infatti, poiché, Vista è un sistema operativo ormai obsoleto, non è più possibile effettuare l’acquisto del CD/DVD d’installazione (e del relativo product key) o eseguire il download dell’immagine ISO dal sito Internet di Microsoft.

Configurare il BIOS

BIOS

Per riuscire a formattare Windows Vista, sia usando il CD d’installazione del sistema operativo che la pendrive con l’immagine ISO dello stesso, devi altresì preoccuparti di modificare l’ordine di avvio dei dispositivi sul tuo computer, facendo in modo che, a seconda dei casi, il lettore CD/DVD oppure la porta USB a cui andrai a collegare la chiavetta vengano avviati prima del disco fisso su cui è installato l’OS.

Per riuscirci, devi intervenire sul BIOS (acronimo di “Basic Input-Output System”), come ti ho spiegato in dettaglio nel mio tutorial dedicato in via specifica a come entrare nel BIOS. Nel caso in cui non ne fossi a conoscenza, il BIOS non è altro che il software che risiede in un chip posizionato sulla scheda madre del PC, il quale contiene tutte le istruzioni per avviare il sistema operativo e mettere in comunicazione la parte hardware con quella software.

Se poi utilizzi un PC recente che, al posto del BIOS, usa il sistema UEFI, dovresti poter disattivare il Secure boot e attivare la modalità Legacy BIOS: te ne ho parlato nel tutorial dedicato al BIOS linkato poc’anzi

Come formattare Windows Vista

Installazione di Windows Vista

Compiute le operazioni preliminari descritte nelle righe precedenti, sei finalmente pronto per passare all’azione. Vediamo, quindi, cosa bisogna fare per poter formattare Windows Vista usando il dischetto d’installazione del sistema operativo.

In primo luogo, inserisci quest’ultimo nel lettore CD/DVD collegato al computer, dopodiché riavvia Windows. In seguito, attendi che sullo schermo compaia la dicitura Premere un tasto per avviare da CD-ROM o DVD-ROM e premi un tasto qualsiasi sulla tastiera del tuo PC per avviare il processo d’installazione del sistema operativo.

Adesso, aspetta qualche secondo affinché compaia la prima schermata del dischetto di Windows Vista, quella con la selezione della lingua, e clicca prima sul pulsante Avanti, per confermare l’utilizzo dell’Italiano,e poi sul bottone Installa, in modo tale da avviare la procedura guidata relativa all’installazione del sistema operativo. Digita, dunque, il product key della tua copia di Vista e clicca sul pulsante Avanti per proseguire oltre.

Ora viene la parte importante! Metti il segno di spunta accanto alla voce Accetto le condizioni di licenza, in modo tale da accettare le condizioni di utilizzo del sistema operativo, clicca sul pulsante Avanti, seleziona (se necessario) la versione di Windows Vista che vuoi usare, clicca sull’opzione d’installazione Personalizzata e fai clic sull’icona dell’hard disk che intendi formattare per reinstallare Windows.

Successivamente, clicca sulla voce Opzioni unità (avanzate) che si trova in basso a destra e premi prima sul bottone Formatta e poi su quello con su scritto OK per, appunto, formattare l’unità che hai selezionato. a operazione completata (ci vogliono pochi secondi), clicca sul pulsante Avanti e aspetta che la prima parte dell’installazione di Windows Vista venga completata con il riavvio del PC.

Al successivo avvio del computer, non premere nulla quando compare la scritta Premere un tasto per avviare da CD-ROM o DVD-ROM e attendi che l’installazione di Windows venga portata a termine. Nel giro di qualche minuto, il computer si riavvierà nuovamente.

Dopo il secondo riavvio, potrai finalmente iniziare a usare il tuo PC completando la procedura di configurazione iniziale di Windows Vista in cui impostare tutte le tue preferenze di lingua, fuso orario, sicurezza, ecc. e creare il tuo account utente. Al termine, ti ritroverai al cospetto del desktop e sarai pronto per poter ricominciare a usare il tuo PC ora più scattante che mai. È stato facile, vero?

Come formattare Windows Vista senza CD

Rufus Windows Vista

Non puoi servirti del dischetto d’installazione di Windows Vista, hai ottenuto l’immagine ISO dell’OS come ti ho spiegato nel passo a inizio guida e ti piacerebbe capire come fare per formattare il sistema operativo andando a creare una pendrive con i relativi file d’installazione? Beh, allora non devi far altro che procurarti una chiavetta USB vuota (o comunque senza file importanti all’interno, in quanto verrà formattata) da almeno 4 GB e a collegare quest’ultima al computer.

Successivamente, scarica Rufus, un programma a costo zero grazie al quale, appunto, è possibile creare chiavette USB avviabili di tutte le versioni di Windows (e di altri sistemi operativi). Da notare che è fruibile anche in versione no-install. Per procedere con il download, recati sul sito del software e fai clic sul collegamento Rufus x.x Portatile posto in corrispondenza della sezione Download.

Se desideri usare il programma direttamente su Vista, la versione dello stesso che devi scaricare è la 2.18, che è l’ultima compatibile con l’OS in questione. Per riuscirci, collegati a questa pagina (il download partirà in automatico).

Completato il download, apri il file .exe ottenuto, clicca sul bottone (se stai usando Windows 7 o versioni successive) oppure su quello Consenti (se stai usando Windows Vista) per consentire l’avvio del programma e (nuovamente) sul pulsante per verificare la presenza di aggiornamenti. Una volta visualizzata la finestra di Rufus, accertati del fatto che nel menu a tendina Dispositivo/unità che si trova in alto risulti selezionata la tua pendrive (altrimenti provvedi tu).

Adesso, se stai usando l’ultima versione di Rufus, verifica che in corrispondenza del menu a tendina Selezione bot risulti selezionata l’opzione Immagine disco o ISO (seleziona) (in caso contrario, provvedi sempre tu), fai clic sul pulsante Seleziona adiacente e seleziona l’immagine ISO di Windows Vista.

Se, invece, stai usando la versione del programma compatibile con Windows Vista, scegli l’opzione Immagine ISO dal menu a tendina annesso alla sezione Opzioni formattazione, clicca sul pulsante adiacente raffigurante un lettore CD con un dischetto e seleziona l’ISO del sistema operativo.

Dopo aver fatto ciò, i parametri di Rufus dovrebbero cambiare in automatico per adattarsi al sistema operativo scelto. Ad ogni modo, per evitare problemi di qualsiasi genere, verifica che siano selezionate le voci MBR/Schema partizione MBR per BIOS o UEFI-CSM nella sezione Schema partizione e NTFS nella sezione File system.

Per concludere, clicca sui pulsanti Avvia e OK situati in basso e attendi che la chiavetta con l’immagine di Windows Vista venga creata da Rufus.

A procedura ultimata, se il computer che stai usando è diverso da quello che vuoi formattare, scollega la pendrive dal PC e collegala alla porta USB della postazione di riferimento. Se, invece, il PC da formattare è quello corrente, lascia la pendrive collegata e riavvialo.

Al successivo avvio del sistema, partirà automaticamente la procedura per formattare Windows Vista. A questo punto, i passaggi da compiere sono praticamente gli stessi che ti ho descritto nel passo precedente, non cambia assolutamente nulla.

Come formattare Windows Vista e installare una versione più aggiornata di Windows

Installazione di Windows 10

Considerando il fatto che Windows Vista è piuttosto datato e che a partire dall’11 aprile del 2017 Microsoft non fornisce più aggiornamenti per la sicurezza del sistema operativo, se ne hai la possibilità, ti suggerisco vivamente di formattare sì il tuo PC ma di installarci su una versione più aggiornata dell’OS dell’azienda di Redmond: Windows 10, Windows 8 oppure Windows 7.

Se la cosa ti interessa e desideri ricevere indicazioni utili al riguardo, puoi fare riferimento alle mie guide specifiche su come installare Windows 10, come installare Windows 8 e come installare Windows 7 per scoprire in che modo procedere.

Come formattare Windows Vista e installare Ubuntu

Installazione di Ubuntu

Sempre in virtù del fatto che, come ti dicevo nel passo precedente, Windows Vista è un sistema operativo piuttosto vecchio, se non vuoi o non puoi formattare il tuo PC e ricorrere all’uso di una versione più recente di uno dei sistemi operativi di casa Microsoft, puoi valutare l’idea di installare Ubuntu o un’altra distribuzione di Linux, che possono funzionare senza particolari problemi anche su computer datati e con caratteristiche hardware non esattamente al top.

Se l’argomento ti interessa e vuoi ricevere maggiori dettagli, ti consiglio di leggere le mie guide dedicate in maniera specifica a come installare Ubuntu e come installare Linux.