Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come memorizzare password su Explorer

di

Sei stanco di digitare più volte al giorno le password d’accesso ai tuoi siti Internet preferiti? Io in genere sconsiglio questo genere di cose, ma se vuoi, e soprattutto se sei l’unico ad utilizzare il tuo PC, puoi impostare il browser in modo che memorizzi tutti i dati di login per social network, forum e qualsiasi altro sito Internet.

Utilizzi Internet Explorer? Nessun problema. Anche il famoso navigatore sviluppato da casa Microsoft include una funzione per “ricordare” le password, ed è estremamente facile configurarla. Se vuoi saperne di più, continua pure a leggere. Qui sotto trovi infatti spiegato, in maniera semplice ma al tempo stesso dettagliata, come memorizzare le password su Explorer.

Insieme andremo dunque a scoprire come compiere l’operazione in questione su tutte le versioni di Windows e, di conseguenza, sia sulle più recenti versioni di IE che su quelle più datate. Alla fine, ne sono certo, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso. Allora? Che ne diresti di mettere finalmente le chiacchiere da parte e di cominciare a darci da fare? Si? Grandioso! Posizionati ben comodo dinanzi il tuo fido computer e leggi con la massima attenzione tutto quanto riportato di seguito. Buon “lavoro”!

Indice

Memorizzare le password per i siti Web

Memorizzare le password su Explorer, te l’ho detto ad inizio guida, è un’operazione fattibile, eccome! A seconda di quelle che sono le tue esigenze e preferenze, puoi scegliere se sfruttare la funzionalità in questione facendo in modo che il browser ti chieda di volta in volta se intendi memorizzare i tuoi dati oppure in maniera del tutto automatica. Nei seguenti passi trovi spiegato come procedere in entrambi i casi.

Chiedendo conferma

Come memorizzare password su Explorer

Per impostazione predefinita il browser di Windows salva i dati d’accesso dei siti Internet (così come le informazioni digitate nei moduli) dietro conferma dell’utente. Per sfruttare la suddetta funzionalità, ti basta visitare il sito Internet a cui vuoi accedere (es. Facebook), effettuare il login compilando i campi appositi con i dati relativi al tuo account e spuntare l’eventuale voce Ricordami/Resta collegato presente sotto il modulo d’accesso.

Per concludere, clicca sul pulsante in risposta all’avviso che compare in fondo allo schermo o al centro (dipende dalla versione di IE usata): Vuoi memorizzare la tua password per [nome sito]?. oppure Internet Explorer deve memorizzare la password per [nome sito]? (dipende sempre dalla versione di IE in uso). Ecco fatto!

Se non vedi apparire alcun avviso relativo al salvataggio dei dati immessi quando provi ad effettuare il login su uno specifico sito Internet, evidentemente è perché la funzionalità è stata disattivata nelle impostazioni del browser. Per rimediare, clicca sul pulsante con l’ingranaggio che sta nella parte in alto a destra del navigatore oppure sulla voce Strumenti (se stai utilizzando una versione di IE più datata) e seleziona Opzioni Internet dal menu che si apre.

Nella finestra apparsa su schermo, seleziona la scheda Contenuto e fai clic sul pulsante Impostazioni che trovi in corrispondenza della dicitura Completamento automatico. Spunta poi la casella che trovi accanto alla voce Nome utente e password sui moduli e verifica che ci sia la spunta anche sull’opzione Richiedi conferma salvataggio password (altrimenti apponila tu). Dopodiché fai clic sul bottone OK per due volte consecutive. Ecco fatto!

Senza chiedere conferma

Come memorizzare password su Explorer

Vediamo adesso come memorizzare le password su Explorer in maniera completamente automatica. Per fare ciò, devi cliccare sull’icona dell’ingranaggio che si trova in alto a destra della finestra di Internet Explorer oppure sulla voce Strumenti (se stai utilizzando una versione del navigatore più datata) e selezionare la voce Opzioni Internet dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Contenuto, clicca sul pulsante Impostazioni relativo alla sezione Completamento automatico e rimuovi il segno di spunta dalla voce Richiedi conferma salvataggio password accertandoti che invece ci sia la spunta sull’opzione Nome utente e password sui moduli.

Infine, fai clic su OK per due volte consecutive per salvare le impostazioni e in questo modo farai sì che Explorer memorizzi automaticamente tutte le informazioni di login.

In caso di ripensamenti, potrai abilitare nuovamente la richiesta di conferma per il salvataggio delle password recandoti sempre nelle impostazioni di IE come visto insieme poc’anzi e mettendo il segno di spunta sulla casella collocata accanto alla voce Richiedi conferma salvataggio password. Clicca poi su OK per due volte per confermare i cambiamenti.

Compilare i moduli in automatico

Come memorizzare password su Explorer

Sfruttando la funzionalità di cui ti ho parlato nelle righe precedenti, Internet Explorer memorizza i dati d’accesso ai siti Internet e quando inizi a compilare i moduli per il login facenti riferimento alle informazioni che sono state salvate il browser li completa in maniera automatica. Se vuoi però automatizzare totalmente la procedura in questione, in modo tale che i campi per l’immissione dei dati d’accesso vengano compilati automaticamente non appena visiti un determinato sito Internet e senza che tu debba muovere un dito, devi abilitare una funzionalità apposita, sempre intervenendo sulle impostazioni di IE.

Se la cosa ti interessa, clicca sull’icona dell’ingranaggio che si trova in alto a destra della finestra di Internet Explorer oppure sulla voce Strumenti (se stai utilizzando una versione del navigatore più datata) e seleziona la voce Opzioni Internet dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Contenuto, clicca sul pulsante Impostazioni che trovi in corrispondenza della dicitura Completamento automatico e metti il segno di spunta sulla casella che sta accanto alla voce Moduli. Dopodiché clicca su OK per due volte consecutive, per fare in modo che le modifiche vengano applicate.

Ovviamente, qualora dovessi avere dei ripensamenti potrai sempre e comunque disattivare la funzionalità in oggetto recandoti nuovamente nelle opzioni di Internet Explorer così come visto poc’anzi e rimuovendo la spunta dalla casella che sta acanto ala dicitura Moduli. Ricordati poi di pigiare sul bottone OK per due volte per confermare i cambiamenti apportati.

Gestire i dati di login salvati

Sei riuscito a memorizzare le password su Explorer ma ora ci hai ripensato e vorresti sbarazzartene? Non ti preoccupare, la cosa è fattibile. Qui di seguito trovi spiegato come riuscirci, sia che tu voglia eliminare in un sol colpo tutti i dati di login che i singoli dati d’accesso.

Eliminare la cronologia per il completamento automatico

Come memorizzare password su Explorer

Vuoi eliminare la cronologia relativa ai dati per il completamento automatico? Si può fare, ovviamente. Per riuscirci, devi cliccare sull’icona dell’ingranaggio che si trova in alto a destra della finestra di Internet Explorer oppure sulla voce Strumenti (se stai utilizzando una versione del navigatore più datata) e selezionare la voce Opzioni Internet dal menu che compare.

Nella finestra che vedi apparire, seleziona la scheda Contenuto, clicca sul pulsante Impostazioni relativo a Completamento automatico e fai clic sul bottone Elimina Cronologia Completamento automatico… che sta poco più in basso nella nuova finestra apparsa sullo schermo.

Per concludere, seleziona (o verifica che risultino già selezionate) le voci Dati dei moduli e Password dopodiché pigia sul bottone Elimina ed attendi che la procedura venga avviata e portata a termine (il tempo necessario per il completamento dell’operazione varia a seconda della quantità di dati su cui intervenire). Ad operazione conclusa, clicca su OK per due volte consecutive.

Eliminare i singoli dati di login

Come memorizzare password su Explorer

Se invece che cancellare i dati relativi al completamento di tutti i moduli vuoi intervenire sui singoli dati di login, la procedura che devi intavolare è differente da quella vista insieme poc’anzi. Quello che devi fare è infatti cliccare sull’icona dell’ingranaggio che si trova in alto a destra della finestra del navigatore oppure sulla voce Strumenti (se stai utilizzando una versione di IE più vecchia) e selezionare la voce Opzioni Internet dal menu che compare.

Nella finestra che si apre sullo schermo, seleziona la scheda Contenuto, clicca sul pulsante Impostazioni che sta accanto alla voce Completamento automatico e pigia sul bottone Gestione password.

Nella nuova finestra che compare, assicurati che risulti selezionata la voce Credenziali Web (altrimenti selezionala tu) e scorri l’elenco dei dati d’acceso salvati nel browser che trovi più in basso sino ad individuare quelli relativamente ai quali ti interessa andare ad intervenire.

Fai dunque clic sul pulsante con la freccia che trovi accanto ai dati d’accesso di tuo interesse e poi clicca sul collegamento Rimuovi. Et voilà!

Ti faccio notare, qualora la cosa ti interessasse, che oltre così come ti ho appena indicato puoi accedere al pannello relativo alla gestione dei dati d’accesso anche facendo clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) che sta nella parte in fondo a sinistra della taskbar, aprendo il Pannello di controllo dal menu visualizzato, cliccando su Account utente e su Gestisci credenziali Web.

Alternative al memorizzare le password su Explorer

Come ti dicevo ad inizio guida, sebbene memorizzare le password su Explorer (oltre che su altri browser) sia un’operazione fattibile nonché decisamente comoda, in realtà si tratta di una funzione abbastanza pericolosa per quanto concerne la privacy. Sfruttandola, infatti, chiunque riesca a metter mano al computer su cui le password vengono memorizzate può accedere ai dati di login di questo o di quell’altro sito.

In particolare, il problema si presenta quando l’uso del computer di riferimento viene condiviso tra più persone, come ad esempio può accadere in famiglia, in ufficio, a scuola o, ancor peggio, con un computer presente in un locale o in un luogo pubblico.

Alla luce di ciò, se vuoi un consiglio, per evitare il verificarsi di spiacevoli situazioni senza però rinunciare alla comodità di non dover ricordare di volta in volta tutte le varie chiavi d’accesso, puoi prendere in considerazione l’uso di un password manager.

Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, i password manager sono dei programmi che permettono di memorizzare nomi utente e password per accedere ai siti Internet (oltre che a dati di carte di credito e ad altre informazioni sensibili) proteggendo il tutto con una master password. Basta ricordarsi soltanto quella ed il gioco è fatto: in un paio di clic si ha accesso a tutte le credenziali dei propri account, non solo sul PC, ma anche su smartphone e tablet.

Di programmi appartenenti alla categoria in oggetto ne esistono molteplici. Qui di seguito trovi elencati quelli che a parer mio rappresentano i migliori della categoria.

  • 1Password – È praticamente il password manager più famoso al mondo nonché il più apprezzato. Ha una bella interfaccia utente, consente di generare password complesse e di salvare i dati d’accesso e di compilare i form di login con un clic. È a pagamento (fruibile sotto forma di abbonamento) ed è disponibile come software ed estensione per il browser (oltre che di app per device mobile).
  • LastPass – Famoso gestore di password gratuito (ma eventualmente disponibile in versione a pagamento con funzioni extra) fruibile sotto forma di estensione per tutti i principali browser Web, incluso Internet Explorer (oltre che di app per smartphone e tablet). Consente di memorizzare i dati d’accesso a servizi online, forum, social network ecc.
  • Dashlane – Un altro password manager molo famoso che consente il login automatico e che supporta la crittografia AES-265 locale per le password memorizzate. Può altresì contare su un portafogli digitale per tutti i dati d’accesso. È gratis (ma per accedere ad alcune funzioni extra occorre pagare). È fruibile sotto forma di programma e di estensione per il browser (ma anche di app per smartphone e tablet).

Se pensi di aver bisogno di ulteriori dettagli o comunque sia se desideri approfondire la questione, puoi fare riferimento alla mia rassegna sui programmi per password ed alla mia guida su come gestire password mediante cui ho provveduto a parlarti della cosa con dovizia di particolari.