Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come prendere la password di Facebook

di

Ci sono delle volte in cui, per paura di quello a cui può andare incontro un minore navigando su Internet, si cerca di sorvegliare le sue attività online anche usando mezzi poco leciti. Uno di questi sono i keylogger, dei programmi che registrano di nascosto tutti i testi digitati da una persona mentre usa il PC.

Oggi voglio farti vedere in maniera pratica (a scopo puramente informativo) come uno di questi programmi, KidLogger, può essere usato facilmente per spiare le attività di un minore su Internet e scoprire le sue password di accesso ai siti Internet. Pensa che perfino una cosa apparentemente difficilissima, come prendere la password di Facebook, diventa alla portata di tutti con strumenti del genere.

Iniziamo a vedere come prendere la password di Facebook con KidLogger partendo dal principio. Il primo passo che si deve compiere è collegarsi al sito Internet CNET e cliccare sul pulsante verde Download Now per scaricare il programma sul proprio PC. A download completato si deve aprire, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (cnet2_kidlogger_pro_exe) e, nella finestra che si apre, fare click prima su Esegui e (per autorizzare l’installazione su Windows 7 e Vista) e poi su Next Step.

Bisogna dunque togliere la spunta dalle voci relative all’installazione di Babylon per evitare l’installazione di toolbar aggiuntive per il browser e cliccare prima su Next Step e poi su Install now per far partire l’installazione vera e propria di KidLogger. Nella finestra che si apre, si deve cliccare su Next, accettare le condizioni di utilizzo del programma mettendo il segno di spunta accanto alla voce I accept the agreement e fare click prima su Next per tre volte consecutive e poi su Install e Finish per terminare il processo d’installazione del programma.

A questo punto, non occorre far altro che avviare KidLogger tramite la sua icona presente nel menu Start di Windows, mettere spunta sul nome dell’utente Windows da monitorare e cliccare sul pulsante Start Logging per iniziare a tracciare tutte le sue attività sul computer in uso registrando i tasti premuti sulla tastiera.

Chiudendo la finestra principale del programma, questo continua a lavorare di nascosto non dando nell’occhio del minore che continua a navigare tranquillamente su Internet senza accorgersi di essere sotto controllo.

A monitoraggio ultimato, si possono visualizzare i risultati del tracciamento dei tasti della tastiera, e si può dunque prendere la password di Facebook, semplicemente richiamando KidLogger dal menu Start di Windows e cliccando sul pulsante View current log.

Si aprirà una pagina Web con all’interno il nome di tutti i programmi usati sul PC durante l’attività di monitoraggio (sono quelli scritti in verde), gli indirizzi delle pagine Web visitate (scritti in blu) e tutti i testi digitati in queste ultime (in nero). Per individuare i dati di accesso a Facebook basta dunque trovare il nome del browser, l’indirizzo di Faceboook e vedere cosa c’è scritto in nero qualche riga più giù, ovverosia l’indirizzo e-mail e la password di accesso, che saranno uno al fianco dell’altro.

Per concludere l’attività di monitoraggio del computer, basta cliccare sul pulsante Stop logging. Si può anche proteggere Kidlogger con una password, nel caso l’utente spiato si accorgesse della sua presenza e tentasse di fermarlo, recandosi nelle opzioni del programma e mettendo il segno di spunta accanto alla voce Enable password protection.