Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ridimensionare una foto con Mac

di

Hai bisogno di rimpicciolire una foto che hai scaricato sul tuo Mac, per poi postarla online ma non sai come fare? Hai bisogno di ridimensionare una serie di immagini per il tuo sito Web ma, essendo passato da poco a Mac, non sai quali programmi utilizzare? Non preoccuparti, ci sono qui io a darti una mano.

Se mi dedichi cinque minuti del tuo tempo libero, posso spiegarti come ridimensionare una foto con Mac grazie ad alcune soluzioni di semplicissimo utilizzo, alcune incluse "di serie" nel sistema operativo del tuo computer ed altre reperibili a costo zero su Internet. Non devi far altro che scegliere l’applicazione più adatta alle tue esigenze fra quelle segnalate nella guida e cominciare ad usarla sin da subito, ti assicuro che è un’operazione semplicissima.

Io per il tutorial ho utilizzato macOS 10.14 Mojave ma le indicazioni che trovi qui sotto sono valide per tutte le versioni del sistema operativo Apple, anche quello meno recenti. Quindi non preoccuparti: indipendentemente dal modello di Mac e dalla versione di macOS in tuo possesso, riuscirai facilmente a raggiungere il tuo scopo. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Anteprima

Come ridimensionare una foto con Anteprima

Se ti serve sapere come ridimensionare una foto con Mac, ti consiglierei di iniziare con uno strumento incluso “di serie” in macOS: mi riferisco ad Anteprima, l’applicazione con cui vengono aperte in maniera predefinita le foto e i documenti in formato PDF, la quale include una comodissima funzione per il ridimensionamento delle immagini che credo faccia proprio al caso tuo.

Per rimpicciolire o ingrandire una foto con Anteprima, aprila facendo doppio clic su di essa. Se Anteprima non è più il programma predefinito per aprire le foto sul tuo Mac, fai clic destro sull'immagine che intendi ridimensionare e seleziona le voci Apri con > Anteprima dal menu contestuale.

A questo punto, seleziona la voce Regola dimensione dal menu Strumenti che si trova in cima allo schermo e, nella finestra che si apre, imposta l’opzione pixel nel menu a tendina posizionato accanto all’icona del lucchetto. Dopodiché digita nel campo Larghezza o Altezza le dimensioni (in pixel) che vuoi applicare all’immagine e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Se non vuoi che il programma regoli automaticamente le proporzioni della foto in base al valore di larghezza o altezza da te specificato, clicca sull’icona del lucchetto in modo che si “apra”.

Per ridimensionare le immagini usando dei formati standard (es. 800?600 o 1024?768), recati invece nel menu Strumenti > Regola dimensione e seleziona la risoluzione desiderata dal menu a tendina Adatta a.

Puoi anche richiamare il comando per ridimensionare le immagini usando una scorciatoia da tastiera (cmd+shift+r) e ritagliare la foto facilmente, selezionando con il mouse la porzione da conservare e cliccando sull’opzione Ritaglia contenuta nel menu Strumenti. La foto ridimensionata verrà salvata automaticamente al posto di quella originale. Per salvare il risultato finale in un altro file senza alterare la foto originale, recati nel menu File > Esporta e scegli il formato e il nome in cui salvare la foto.

Automator

Come ridimensionare più foto con Mac

Se non vuoi ridimensionare una foto con Mac singolarmente ma hai bisogno di una soluzione in grado di rimpicciolire o ingrandire più immagini contemporaneamente, ti consiglio di provare Automator. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di una potentissima utility integrata "di serie" in macOS, la quale permette di creare dei "programmini" per automatizzare l'esecuzione di determinate operazioni. Tra le tante cose che è possibile fare con essa, c'è anche la creazione di uno script per ridimensionare le immagini tramite menu contestuale (quindi tramite un semplice clic destro sulle stesse).

Per creare il "programmino" mediante il quale ridimensionare più immagini in macOS, avvia Automator cliccando sulla relativa icona presente nella cartella Altro del Launchpad oppure cercando l'applicazione in Spotlight. Fatto ciò, effettua un doppio clic sull'icona Azione rapida per avviare la creazione di una nuova azione rapida.

Nella finestra che si apre (la schermata principale di Automator), seleziona la voce Finder dalla barra laterale di sinistra e fai doppio clic prima sull'azione Ottieni elementi Finder specificati e poi su quella Copia elementi del Finder (in questo modo verranno preservate le immagini originali e quelle ridimensionate verranno salvate sulla Scrivania, o nella cartella che indicherai nel menu a tendina A dell'azione di Automator). Dopodiché seleziona la voce Foto dal menu laterale e fai doppio clic sull'azione Ridimensiona immagini.

Automator

A questo punto, digita il numero di pixel che vuoi far assumere alle immagini ridimensionate con Automator (in larghezza) nell'apposito campo di testo (accanto alla voce Per dimensioni (pixel), seleziona l'opzione file immagine dal menu a tendina Il flusso di lavoro elabora l'elemento attuale (in cima alla finestra), in modo da far comparire il "programmino" nel menu contestuale di macOS solo selezionando delle immagini, e procedi con il salvataggio del tuo script.

Per compiere quest'operazione, recati nel menu File > Salva (in alto), digita il nome che vuoi assegnare all'azione (es. Ridimensiona foto) nel campo che compare sullo schermo e dai Invio.

Missione compiuta! Adesso puoi chiudere Automator, selezionare le foto che intendi ridimensionare tramite il Finder, fare clic destro su una qualsiasi di esse e selezionare il nome del tuo script (es. Ridimensiona foto) dal menu Servizi. Le foto verranno automaticamente ridimensionate in serie e salvate sul desktop, o nella cartella che hai indicato all'interno del tuo "programmino".

XnConvert

XnConvert

Automator ti sembra un po' troppo complesso da utilizzare? Allora potresti rivolgerti a XnConvert: un programma gratuito che permette di operare sulle foto in serie compiendo una vasta gamma di operazioni (ridimensionamento, rotazione, aggiunta di testo, ecc.). Tutto in maniera completamente gratuita.

Per scaricare il programma sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sul pulsante Mac DMG 64bit che si trova in fondo alla pagina. A download completato, apri il pacchetto dmg che hai ottenuto, trascina XnConvert nella cartella Applicazioni di macOS e avvia il programma facendo doppio clic sulla sua icona e rispondendo Apri all'avviso che compare sullo schermo (tale passaggio è necessario solo al primo avvio e serve a bypassare le restrizioni di macOS nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati).

Una volta avviato XnConvert, recati nella scheda Origine e trascina in essa tutte le foto che vuoi ridimensionare. Dopodiché vai nella scheda Azioni, fai clic sul pulsante Aggiungi azione e seleziona la voce Immagine > Ridimensiona dal menu che compare. Imposta, quindi, tutti i parametri che desideri utilizzare per rimpicciolire o ingrandire le foto nel menu sottostante (Larghezza, Altezza, ecc.) e clicca sul pulsante Converti per avviare l’operazione.

Le immagini rielaborate da XnConvert verranno salvate nella stessa cartelle dei file di origine (con il suffisso risultato nel loro nome). Per selezionare una cartella di output differente, recati nella scheda Destinazione dell’applicazione e clicca sul pulsante […]. Puoi anche ridimensionare le foto in modo che la parte eccedente rispetto alla risoluzione desiderata venga tagliata automaticamente, basta selezionare Ridimensiona quadro anziché Ridimensiona nel quadro delle Azioni.

Apple Mail

Apple Mail

Desideri ridimensionare delle immagini per poterle "alleggerire" prima di inviarle via email? In questo caso, se utilizzi Apple Mail, il client predefinito per la gestione della posta elettronica su macOS, puoi evitare qualsiasi passaggio preliminare e ridimensionare le foto direttamente in Mail, sfruttando un'apposita funzione del software.

Se trascini delle foto all'interno di un messaggio di posta elettronica in Mail ed espandi il menu a tendina Dim. immagine, che si trova in alto a destra, puoi infatti scegliere se inviare i file in dimensioni reali (quindi nelle dimensioni originali), in forma piccola, media o grande.

Una volta scelta l'impostazione di tua preferenza, clicca sull'icona dell'aeroplanino (in alto a sinistra) per inviare il messaggio e il gioco è fatto: Mail provvederà in automatico a ridimensionare le foto in allegato e a spedirle al destinatario in formato "alleggerito". Comodo, vero?