Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come rinnovare WhatsApp gratis

di

Ormai lo sanno tutti. Dopo il primo anno in cui è possibile utilizzare il servizio gratis bisogna rinnovare l’abbonamento a WhatsApp versando una cifra che può essere di 0,89 euro per un anno di sottoscrizione, 2,40 euro per tre anni o 3,34 euro per cinque anni. Effettuare il pagamento è semplicissimo, basta recarsi nelle impostazioni della app e pigiare su un bottone. Tuttavia ci sono molte persone che, per un motivo o l’altro, non vogliono sborsare questi soldi o sono momentaneamente impossibilitati a farlo e mi scrivono chiedendo come rinnovare WhatsApp gratis.

Se anche tu fai parte di questi… beh, sappi che non si può! Qualora fossi impossibilitato a usare la tua carta di credito (o il tuo conto PayPal) potresti chiedere a un amico o un parente di pagare l’abbonamento per conto tuo. In alternativa potresti anche chiudere il tuo account e crearne uno nuovo, ma è una procedura talmente lunga e controproducente che, in termini pratici, costa ben più degli 89 cent necessari a rinnovare WhatsApp per un anno.

AGGIORNAMENTO: la procedura per rinnovare WhatsApp non richiede più alcun tipo di pagamento. Il servizio è diventato gratis all’inizio del 2016 e quindi non c’è più bisogno di pagare o rinnovare il proprio abbonamento.

La sottoscrizione a WhatsApp si può pagare in vari modi: con la carta di credito associata al proprio smartphone (quella che si usa per acquistare le app su Google Play, App Store ecc., tanto per intenderci); con un conto PayPal oppure con il credito telefonico (azione attualmente supportata solo da Wind in Italia).

Se ti trovi in una situazione di emergenza in cui hai bisogno di rinnovare urgentemente WhatsApp e non puoi pagare con nessuno di questi tre metodi, puoi chiedere a un amico o un parente di pagare l’abbonamento per conto tuo. È una soluzione perfettamente legale e supportata ufficialmente dal servizio.

Puoi richiedere il rinnovo della tua sottoscrizione WhatsApp a un altro utente semplicemente inviandogli il link per il pagamento via email. Per compiere quest’operazione, avvia WhatsApp sul tuo telefonino, recati nelle Impostazioni della app (su Android basta pigiare sui tre puntini in alto a destra e selezionare la voce Impostazioni dal menu che compare) e seleziona le voci Account > Info pagamento dalla schermata che si apre.

Successivamente, apponi il segno di spunta accanto al tipo di abbonamento che desideri sottoscrivere (1 anno, 3 anni o 5 anni), pigia sul pulsante Invia link pagamento e invia l’email con il link per il pagamento di WhatsApp alla persona che dovrà effettuare il pagamento per te. Tieni conto del fatto che questa procedura prevede l’utilizzo di PayPal come unico metodo di pagamento possibile.

Qualora ci fossero problemi con PayPal, puoi dire alla persona che ha accettato di farti rinnovare WhatsApp gratis di recarsi nella sezione Impostazioni > Contatti > Paga per un amico del suo WhatsApp, pigiare sul pulsante Scegli un contatto e selezionare il tuo nominativo per regalarti l’abbonamento usando la carta di credito o il credito telefonico. Attenzione però, al momento questa funzione è supportata solo dalla versione Android di WhatsApp.

Come rinnovare WhatsApp gratis

Prima accennavo anche a un metodo per evitare il pagamento di WhatsApp mediante la cancellazione del proprio account. La procedura, come ti dicevo, è molto articolata, presenta varie controindicazioni (in primis la cancellazione di tutte le chat) e non assicura sempre il 100% di riuscita: non vale assolutamente la pena portarla a termine per evitare una spesa di appena 89 centesimi. Ad ogni modo, per puro scopo informativo, adesso te la illustro più in dettaglio.

Il primo passo da compiere è cancellare il proprio account di WhatsApp andando nel menu Impostazioni > Account dell’applicazione, selezionando la voce Elimina account e digitando il proprio numero di cellulare nella schermata che si apre. Dopodiché bisogna cancellare WhatsApp dal proprio smartphone, installarlo su un telefono su cui non è mai stato usato ed eseguire la procedura di registrazione con il proprio numero di cellulare (quello dello smartphone su cui si desidera rinnovare l’abbonamento gratis).

Una volta ricevuto il codice di verifica (sul proprio smartphone) e averlo digitato (nel nuovo telefono su cui si è installato WhatsApp) bisogna cancellare account e applicazione anche dal nuovo terminale e reinstallare WhatsApp sul proprio telefono. Se tutto funziona a dovere si riesce ad usufruire di un altro anno di servizio gratis, tuttavia non di rado succede che il sistema si accorge del “trucchetto” ed entro qualche giorno si ripresenta la richiesta di rinnovo della sottoscrizione a pagamento.

Quanto alle conversazioni, per evitare la cancellazione delle chat occorrerebbe effettuare un backup preventivo e poi un ripristino come spiegato nella mia guida su come reinstallare WhatsApp.

Come rinnovare WhatsApp gratis

Per completezza d’informazione ti segnalo che esistono anche degli utenti autorizzati ufficialmente ad usare WhatsApp gratis a vita. SI tratta di coloro che hanno scaricato l’applicazione su iPhone qualche anno fa, quando era a pagamento (costava 0,89 euro una tantum).

A tutt’oggi, coloro che utilizzano la SIM usata allora per acquistare WhatsApp su iPhone hanno una licenza lifetime che si può sfruttare indipendentemente dallo smartphone e dall’operatore telefonico utilizzati.