Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare Google Assistant

di

Negli ultimi giorni hai sentito parlare spesso di una nuova applicazione sviluppata da Google che svolge il ruolo di assistente virtuale: Assistente Google. Alcuni tuoi amici te ne hanno parlato in modo generico, ma tu vorresti avere maggiori dettagli al riguardo e così sei finito su questo mio tutorial. Beh, sappi che sei finito proprio nel posto giusto al momento giusto! Con il tutorial di oggi, infatti, ti spiegherò cos’è Google Assistant (il nome “originale” di Assistente Google) e ti illustrerò tutti i passaggi per farlo funzionare sul tuo smartphone, sia esso un device Android o un iPhone.

Cominciamo subito col dire che Google Assistant è un’app che permette di effettuare ricerche vocali, ottenere indicazioni stradali, impostare promemoria e molto altro ancora usando la voce. Si tratta, dunque, di un vero e proprio assistente. Dà il meglio di sé su Android, dove riesce a integrarsi perfettamente con il sistema operativo, è però disponibile anche sotto forma di app per iOS, dove si pone come alternativa a Siri ma con alcune funzionalità limitate, visto che non può integrarsi al 100% con il sistema operativo “chiuso” di Apple.

Adesso che hai chiarito i tuoi dubbi sulle sue funzionalità principali, vorresti sapere come scaricare l’applicazione Google Assistant (o Assistente Google)? Sì? D’accordo, non c’è nessun problema, posso spiegartelo nel dettaglio con istruzioni passo dopo passo. Tutto quello che ti serve è qualche minuto di tempo libero: ti consiglio quindi di metterti seduto comodo, prendere in mano il device che intendi utilizzare per l’installazione dell’app in questione e seguire attentamente i passaggi che sto per indicarti. Vedrai, sarà facilissimo!

Indice

Requisiti di Assistente Google

Per scaricare l’applicazione Assistente Google è necessario che il dispositivo Android in uso abbia determinate specifiche tecniche: te le indico nel dettaglio qui di seguito.

  • Sistema operativo: è necessario che il sistema operativo del device sia Android 6.0 o successivo. Per verificare la versione di Android installata sul tuo dispositivo, pigia sull’app Impostazioni (ha il simbolo di un ingranaggio e si trova nella schermata principale) e recati nella sezione Info sul telefono.
  • RAM: è necessario che il dispositivo abbia una RAM da almeno 1,5 GB. Per effettuare questa verifica, recati nella sezione Info sul telefono nel menu Impostazioni (app con il simbolo di un ingranaggio situata nella schermata home).
  • Display: è necessario che il dispositivo abbia un display con una risoluzione di almeno 720p. Questa verifica va effettuata leggendo le specifiche tecniche del dispositivo che si possiede. Ti consiglio quindi di fare una ricerca su Google, digitando il nome del tuo dispositivo associato ai termini scheda tecnica.
  • Applicazione Google: è necessario che sia installata l’applicazione Google e che sia aggiornata all’ultima versione. Per effettuare questa procedura, leggi il mio tutorial dedicato.
  • Componente Google Play Services: per funzionare, l’applicazione Assistente Google ha bisogno del pacchetto Google Play Services installato. Verifica la presenza dello stesso tramite il tuo device, aprendo questa pagina del Play Store: se vi è il pulsante Apri, significa che questo componente è presente; se invece vi è pulsante Installa, è necessario eseguire l’installazione e, in questo caso, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata all’argomento.
  • Lingua del telefono: la lingua del device dev’essere impostata in una delle lingue supportate dall’Assistente Google e cioè Inglese, Francese, Tedesco, Italiano, Giapponese, Coreano, Spagnolo o Portoghese. Se hai bisogno di cambiare la lingua del tuo dispositivo Android, recati nella sezione Impostazioni > Sistema > Lingua e inserimento.

Come scaricare Assistente Google su Android

Su alcuni dispositivi Android l’applicazione Assistente Google potrebbe essere già presente in maniera predefinita ma, nel caso in cui non lo fosse, è possibile scaricarla manualmente tramite il Play Store.

Per effettuare quest’operazione, fai tap sull’icona del Play Store, situata nella schermata principale del tuo dispositivo (è il simbolo del play colorato), dopodiché tramite la schermata home, fai tap sul campo di testo situato in alto e, in corrispondenza della dicitura Cerca su Google Play, digita Assistente Google, premendo poi sul tasto con il simbolo della lente di ingrandimento dalla tastiera oppure direttamente sul corrispondente risultato della ricerca.

Hai trovato l’applicazione? Sì? Benissimo! Fai tap sulla sua scheda, per visualizzarla, e poi pigia sul pulsante Installa e infine attendi il termine del download. Una volta installata l’app, puoi avviarla premendo sul pulsante Apri direttamente dal Play Store oppure facendo tap sulla sua icona, la quale sarà stata aggiunta alla schermata iniziale del tuo dispositivo.

Metodo alternativo

Nel caso in cui il tuo device non disponga del Play Store, puoi eseguire una procedura alternativa per il download dell’app Assistente Google. In questo caso però, come procedura preliminare, devi eseguire l’attivazione di una speciale funzionalità di Android che permette l’installazione di app provenienti da origini sconosciute (quindi non dal Play Store).

Le istruzioni da seguire per questa procedura preliminare variano a seconda del dispositivo in uso: se disponi di un device Android aggiornato alla versione 6.0 del sistema operativo, fai tap sull’app Impostazioni situata nella schermata principale (è quella con il simbolo dell’ingranaggio), poi pigia sulla dicitura Sicurezza e sposta da OFF a ON la voce in corrispondenza di Origini sconosciute.

Se hai un device Android più recente aggiornato alle ultimissime versioni del sistema operativo del robottino verde, pigia sull’app Impostazioni situata nella schermata principale (il simbolo di un ingranaggio), fai tap sulla voce Sicurezza privacy e poi vai su Altro e Installa App sconosciute.

Adesso devi acconsentire l’installazione di app sconosciute per quanto riguarda l’applicazione di gestore file da te utilizzata. Se, per esempio, utilizzi l’applicazione Files Go by Google, fai tap su di essa e poi sposta la levetta da OFF a ON, in corrispondenza della dicitura Consenti l’installazione di app.

Superato anche questo step, apri il browser che solitamente utilizzi per navigare su Internet e recati sul sito apkmirror.com. Tramite il motore di ricerca interno, situato in alto, in corrispondenza del simbolo di una lente di ingrandimento, digita Google Assistant e premi poi sul tasto con il simbolo della lente di ingrandimento dalla tastiera del tuo dispositivo, per confermare la ricerca effettuata.

Individua quindi l’ultima versione aggiornata dell’Assistente Google, pigia sulla sua scheda, per visualizzarla, e poi sul collegamento che trovi in corrispondenza della dicitura Variant. Dalla schermata successiva, effettua il download dell’APK pigiando prima sul pulsante Download Apk e poi su OK. A download completato, avvia l’app che usi come file manager (es. Files Go by Google),  apri la cartella dei download e pigia sull’APK appena scaricato.

Conferma poi l’installazione dell’app, pigiando sul pulsante Installa e infine premi su Apri. In questo caso, tieni presente che scaricherai l’app Assistente Google in lingua inglese e ti verrà quindi richiesto di cambiare la lingua del tuo dispositivo.

Per eseguire quest’operazione, premi sul pulsante Cambia lingua che vedi a schermo, sulla voce Aggiungi una lingua e poi seleziona una lingua diversa da Italiano (Italia), come per esempio English > United Kingdom. Al termine di quest’operazione, avvia l’applicazione Assistente Google, scaricata tramite APK, per utilizzarla.

Come scaricare Assistente Google su iOS

L’app Assistente Google è disponibile al download anche sui device iOS, anche se ovviamente alcune funzionalità (come per esempio l’avvio delle app non sviluppate da Google) non sono disponibili: iOS è un sistema “chiuso” e, a differenza di Siri, l’assistente di Google non può interfacciarsi con lo stesso. Se nonostante ciò vuoi comunque scaricare l’Assistente Google puoi farlo tramite l’App Store di iOS.

La prima cosa che devi fare è avviare l’App Store, ovvero il negozio virtuale predefinito di iPhone e iPad. Fai quindi tap sulla sua icona che si trova nella schermata principale del tuo dispositivo (è di colore azzurro e presenta il simbolo di una “A” stilizzata), dopodiché pigia sul pulsante Cerca, situato nell’angolo in basso a destra (è il simbolo di una lente di ingrandimento).

Tramite il motore di ricerca situato in alto, in corrispondenza della dicitura App Store, digita Assistente Google dalla tastiera del tuo device e premi poi sul tasto Cerca oppure sul corrispondente risultato che vedi a schermo. Individua quindi l’applicazione Assistente Google: l’icona è di colore bianco e ha il simbolo di quattro pallini colorati.

L’hai trovata? Sì? Benissimo! Fai tap su di essa per visualizzare la scheda di anteprima e poi pigia sui pulsanti Ottieni e Installa. Nel caso in cui ti venga richiesto di compiere un’azione relativa alla verifica dell’identità, appoggia il dito sul Touch ID, conferma l’installazione dell’app tramite il Face ID oppure digita la password del tuo account iCloud.

Al termine dell’installazione e del download automatico, avvia l’app pigiando su Apri tramite l’App Store oppure fai tap sull’icona dell’app che sarà stata aggiunta nella schermata principale del tuo device.

Come scaricare Assistente Google su Wear OS

Se disponi di uno smartwatch aggiornato alla versione Android Wear 2.0, o una versione successiva, dovresti disporre dell’Assistente Google nella sua versione wearable, integrato nell’app Wear OS by Google (è un’app per Android Wear che serve per sincronizzare lo smartwatch con un device Android).

Nel caso in cui quest’app non sia presente o non sia aggiornata, puoi scaricarla tramite il Play Store, in modo da usufruire anche dell’Assistente Google. Ti indico qui seguito la procedura da eseguire la quale fa riferimento a uno smartwatch Huawei Watch 2.

Dalla schermata principale, pigia sul pulsante in alto per attivare la visualizzazione del menu, dopodiché individua e fai tap sull’applicazione Play Store e premi sul pulsante con il simbolo della lente di ingrandimento, in modo da digitare, nel motore di ricerca interno, Wear OS by Google.

Nel mio caso l’applicazione era già presente e aveva soltanto bisogno di essere aggiornata (pulsante Aggiorna) ma, in caso contrario, pigia sul pulsante Installa che vedi a schermo e attendi il download automatico per la stessa.

Una volta effettuato il download, l’Assistente Google integrato dovrebbe essere già attivo in automatico: tenendo premuto sul pulsante in alto dello smartwatch, questo verrà attivato e potrai utilizzarlo per effettuare ricerche vocali. Nel caso in cui i comandi vocali non venissero riconosciuti, fai uno swipe dall’alto verso il basso dal quadrante principale, pigia sull’icona con il simbolo di un ingranaggio per accedere al menu Impostazioni, fai tap sulla voce Personalizzazione e infine assicurati che la dicitura Rilevamento Ok Google sia attiva (altrimenti fai un tap su di essa per attivarla). In caso di problemi, leggi l’articolo pubblicato sul sito ufficiale del supporto tecnico Google.