Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come settare al meglio eMule

di

Nonostante si siano diffusi metodi alternativi per scaricare file da Internet in maniera molto rapida, sei rimasto fedele al caro vecchio eMule e al suo immenso archivio di file. Adesso però è arrivato il momento di mettere le mani sulle sue impostazioni e di ottimizzarlo al massimo.

Con la guida di oggi, ti mostrerò infatti come settare al meglio eMule e spingere le sue prestazioni al massimo. Con un po’ di fortuna e condividendo i file giusti, riuscirai a scaricare molto più velocemente di quanto non riesci a fare ora. Ovviamente non aspettarti miracoli: difficilmente eMule raggiunge le stesse velocità di uTorrent o dei servizi di file sharing (anche perché la sua popolarità è in costante calo e sta cadendo pian piano in disuso), ad ogni modo qualche miglioramento lo noterai sicuramente.

Detto questo, non mi resta altro che augurarti una buona lettura e invitarti a mettere in pratica le indicazioni che trovi di seguito. Io ho utilizzato la versione standard del programma per realizzare il tutorial, ma comunque le istruzioni contenute nell'articolo dovrebbero risultare valide anche per le mod di eMule e per aMule, la versione di eMule per macOS e Linux (di cui, però, ti ho parlato in maniera specifica nella mia guida su come impostare eMule su Mac).

Indice

Impostare al meglio eMule

Se vuoi scoprire come settare al meglio eMule, devi innanzitutto concentrarti sulle impostazioni relative alla velocità di connessione. Ma prima di mettere le mani nelle opzioni del programma testa la velocità effettiva della tua connessione con uno dei servizi che ti ho segnalato nella mia guida su come misurare la velocità ADSL. Una volta scoperta la reale velocità della tua connessione ad Internet, recati nelle Opzioni di eMule cliccando sull’apposito pulsante che si trova in alto e seleziona, nella finestra che si apre, la voce Connessione dalla barra laterale di sinistra.

Connessione eMule

A questo punto, rimuovi il segno di spunta dalla voce Limite di Download (se c’è) ed imposta il valore Download in base ai KB/s che hai ottenuto dallo speed test. Imposta nel campo Upload il valore in KB/s ottenuto dal test della connessione e clicca sul pulsante Applica. Metti dunque il segno di spunta accanto alla voce Limite di Upload e imposta la barra che compare su un valore uguale a circa l’80% della reale velocità di upload (ad esempio, se la tua connessione è di 32 KB/s, impostala su 25 KB/s). In questo modo, eviterai che l’attività di upload di eMule influisca negativamente sulla velocità della navigazione in Internet.

Fatto ciò, ti rimangono da sistemare un altro po’ di impostazioni. Io ti consiglio di alzare il Limite Massimo della fonti per file a 500 e le Connessioni Massimea 600. Non dimenticare, inoltre, di mettere il segno di spunta accanto alla voce Riconnessione automatica per far sì che eMule si connetta automaticamente ad un server in caso di disconnessione.

Ti consiglio, poi, di controllare il bilancio di upload e download all'interno delle impostazioni del programma. eMule, infatti, qualora non lo sapessi, si basa su un sistema di crediti e premia con delle velocità di download maggiori chi condivide più file sulle reti del programma (eD2K e Kad).

Per verificare il tuo bilancio di download e upload, clicca sul pulsante Statistiche che si trova in alto a destra e dai un'occhiata al valore Rapporto Up:Down totale collocato nella barra laterale di sinistra: se questo è uguale a 1:1, sei in una situazione ottimale poiché hai bilanciato perfettamente download e upload; se il rapporto è maggiore di 1 (es. 2:1), hai fatto più upload che download e quindi dovresti avere molti crediti da sfruttare, mentre se il rapporto è inferiore a 1 (es 1:5), devi correre ai ripari e condividere più file, in quanto hai effettuato più download che upload e quindi potresti essere messo in "secondo piano" nelle code di download.

Nel condividere file su eMule, cerca di essere "furbo": non mettere in condivisione file che hai solo tu, e che quindi hanno una sola fonte completa; nessuno li scaricherebbe. Cerca, piuttosto, di scaricare e mantenere in condivisione file che sono già popolari sulle reti di eMule.

Infine, per completare il discorso connessioni, non dimenticare di spuntare l’opzione Attiva l’Offuscamento del Protocollo nella sezione Sicurezza se il tuo provider Internet filtra il traffico P2P.

eMule

Adesso passiamo al lato relativo alle prestazioni di eMule: se noti che il programma fatica un po' sul tuo computer e tende a rallentare tutto il sistema, prova a regolarne alcune impostazioni tese ad "alleggerire" il carico su RAM e processore.

Recati, quindi, nel menu delle opzioni di eMule, seleziona la voce Aspetto dalla barra laterale di sinistra, apponi il segno di spunta accanto alle voci Disattiva la lista dei Client Conosciuti e Disattiva la lista dei Client in Coda e clicca su OK per salvare le modifiche: così facendo, eMule non aggiornerà più in tempo reale la lista dei client conosciuti e di quella in coda, risparmiando potenza di calcolo e memoria.

Aggiornare i server di eMule

Se vuoi settare al meglio eMule e migliorare la velocità dei tuoi download devi essere sicuro di utilizzare dei server di eMule aggiornati ed affidabili. Recati, dunque, nella scheda Server del programma e cancella tutti i server presenti in elenco facendo clic destro in un punto "vuoto" della lista server attuale, selezionando la voce Elimina tutti i Server dal menu che compare e rispondendo in maniera affermativa all'avviso che compare sullo schermo.

Incolla quindi uno degli indirizzi che trovi qui sotto nel campo Aggiorna server.met da URL, che si trova nella barra laterale di destra, e clicca sul pulsante Aggiorna per aggiornare la tua lista dei server.

  • http://edk.peerates.net/servers.met
  • http://www.gruk.org/server.met
  • http://update.adunanza.net/servers.met (solo per eMule AdunanzA)

Una volta scaricata la lista, connettiti a uno dei server presenti in essa facendo doppio clic sul suo nome. Entro pochi, secondi la connessione dovrebbe essere stabilita e l'indicatore relativo alla rete eD2K (la freccia che si trova nell'angolo in basso a destra della finestra del programma) dovrebbe diventare verde. In caso contrario, prova a controllare le impostazioni del router come spiegato nel capitolo finale del tutorial.

Connettersi alla rete Kad di eMule

Kad eMule

Per quanto riguarda la rete Kad (che è la seconda rete utilizzata da eMule, più sicura e potenzialmente longeva di quella eD2K in quanto non basata sull'utilizzo di server), l’unica cosa che puoi fare è ripristinare la connessione in caso di malfunzionamenti.

Per compiere quest’operazione, devi recarti nella scheda Kad del tuo eMule e mettere il segno di spunta accanto alla voce Carica ‘nodes.dat’ dall’URL che si trova nella barra laterale di destra. A questo punto, immetti nel campo di testo che si trova lì sotto uno degli indirizzi elencati di seguito e clicca sul pulsante BootStrap.

  • http://www.emule-mods.it/download/nodes.dat (dal forum Emule Mods)
  • http://www.nodes-dat.com/dl.php?load=nodes&trace=39513030.1944

In alternativa, puoi ripristinare la connessione alla rete Kad anche collegandoti alla rete eD2K, avviando il download di un file con un alto numero di fonti e aspettando di raggiungere una buona posizione nella coda di download, in modo da sfruttare i nodi contatti sulla rete in questione per collegarti alla Kad.

Per completare l'operazione, dopo aver raggiunto una buona posizione nella coda di download, seleziona la scheda Kad di eMule, metti il segno di spunta accanto alla voce Dai client conosciuti e pigia sul pulsante Bootstrap.

Entro qualche minuto, l'indicatore relativo alla rete Kad (la freccia che si trova nell'angolo in basso a destra della finestra di eMule) dovrebbe diventare verde, a segno che la connessione è stata stabilita correttamente. In caso contrario, prova a controllare le impostazioni del router come spiegato nel capitolo finale del tutorial e prova a seguire le indicazioni presenti nel mio tutorial specifico su come connettersi alla rete Kad di eMule.

In caso di ulteriori problemi

Se, dopo aver seguito i miei consigli, riscontri ancora dei problemi con il tuo eMule, prova a verificare le impostazioni del router: più precisamente, prova a vedere se le porte utilizzate dal programma per comunicare con l'esterno risultano aperte nel router o meno.

Per effettuare questa verifica, avvia eMule, accedi alle opzioni del programma, seleziona la voce Connessione dalla barra laterale di sinistra e clicca sul pulsante Testa porte. Verrà effettuato un test di connessione tramite browser: se questo darà come esito "test della porta TCP e fallito! Il test della porta UDP non sarà eseguito", significa che il eMule non riesce a comunicare correttamente con l'esterno in quanto le sue porte non sono state aperte all'interno del pannello di configurazione del router.

Porte eMule

Per rimediare alla situazione, vai nel menu Opzioni > Connessione di eMule e appuntati i valori scritti nei campi TCP e UDP: se questi risultano pari a 4662 e 4672, modificali con dei valori più alti (es. 28823 e 5643) per evitare eventuali blocchi sul traffico P2P applicate dal tuo provider Internet.

Superato anche questo step, apri il browser che utilizzi solitamente per navigare in Internet (es. Chrome) e collegati al pannello di gestione del tuo router usando l’indirizzo 192.168.1.1 oppure l'indirizzo 192.168.0.1. Quando ti viene chiesto di inserire username e password, se non hai cambiato la combinazione predefinita del router, prova con admin/admin o admin/password. Se riscontri problemi con l'accesso o con l'autenticazione nel pannello di gestione, leggi il mio tutorial su come entrare nel router.

Bene: adesso devi individuare la sezione del pannello di configurazione del router relativa all'inoltro porte, al port forwarding o ai virtual server (purtroppo non posso essere troppo preciso in questa fase, in quanto ogni marca di router ha un pannello di gestione strutturato in maniera diversa), clicca sul pulsante per creare una nuova regola o un nuovo virtual server e compila il modulo che ti viene proposto in base allo schema che segue.

  • Porta interna / Porta iniziale – il numero della porta TCP o della porta UDP di eMule.
  • Porta esterna / Porta finale – il numero della porta TCP o della porta UDP di eMule (deve essere lo stesso valore inserito nel campo precedente).
  • Protocollo / Tipo di porta – il tipo di porta che si sta configurando, (TCP o UDP).
  • Indirizzo IP server / IP di destinazione – l'indirizzo IP locale del computer sul quale si intende usare eMule. Se non sai come come scoprire l’indirizzo IP del computer, leggi la mia guida al riguardo.
  • Nome / Descrizione – il nome da assegnare alla regola creata (es. "eMule TCP" o “eMule UDP").

Configurazione porte eMule

Una volta compilato il modulo, clicca sul pulsante Salva/Applica per salvare la regola e ripeti la procedura per la seconda porta di eMule. A questo punto, ripeti il test delle porte e questo dovrebbe dare esito positivo (dopo aver riavviato eMule).

In caso contrario, prova ad attivare l’UPnP (un protocollo di rete, grazie al quale diversi dispositivi possono connettersi tra loro creando una rete peer-to-peer) nel menu Opzioni > Connessione di eMule e nel pannello di gestione del tuo router. Per istruzioni dettagliate su come agire nel tuo modello specifico di router in tuo possesso, dai un'occhiata ai miei tutorial tematici.

Infine, assicurati che eMule figuri tra le applicazioni abilitate all'accesso a Internet nel firewall di Windows. Per procedere in tal senso, clicca sul pulsante Start di Windows (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), cerca "firewall" nel menu che si apre e seleziona Consenti app attraverso Windows Firewall dai risultati della ricerca.

Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Modifica impostazioni, trova eMule o eMule.exe nella lista dei programmi presenti sul computer e, se necessario, metti i segni di spunta accanto al suo nome e alle opzioni collocate accanto a quest'ultimo. Per concludere, pigia su OK in modo da salvare le impostazioni modificate.