Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Settimana del Black Friday
Scopri le migliori offerte dell'Amazon Black Friday 2018. Vedi le offerte Amazon

Come sfuocare con Photoshop

di

Vorresti dare un tocco originale alle foto che hai scattato durante l’ultimo fine settimana passato fuori città con i tuoi amici ma non sai come fare? Che ne dici di applicare sfocature artistiche in determinati punti delle immagini, ad esempio lo sfondo, in modo da farne risaltare i soggetti?

Lo so, sembra una cosa complicatissima, e invece ti assicuro che è semplicissimo. Se hai Photoshop installato sul tuo PC e sei disposto a perdere qualche minuto per imparare come sfuocare con Photoshop, ti posso spiegare come si fa agendo passo dopo passo. Allora, sei pronto ad iniziare?

Se vuoi imparare come sfuocare con Photoshop, devi innanzitutto avviare il programma ed importare in esso la foto da sfocare selezionando la voce Apri dal menu File. Una volta caricata l’immagine, se desideri sfuocare solo lo sfondo della foto mantenendo nitide le persone e gli oggetti in primo piano, devi selezionare questi ultimi con lo strumento lazo magnetico che si trova nella barra degli strumenti collocata sulla sinistra dello schermo (devi fare click destro sullo strumento lazo per selezionarlo).

Una volta attivato il lazo magnetico, utilizza il mouse per contornare la persona o l’oggetto da far rimanere nitido. Cerca di essere il più preciso possibile, mi raccomando. Come lascia intuire facilmente il suo nome, infatti, il lazo magnetico si adatta automaticamente ai bordi dell’elemento selezionato ma in determinate circostanze (ad esempio quando devi selezionare delle aree curve) è meglio “puntellare” la selezione facendo click nei punti chiave del soggetto da evidenziare.

Una volta completata la selezione, clicca sul pulsante Migliora bordo che si trova in alto a destra ed utilizza le barre di regolazione presenti nella finestra che si apre per perfezionare i bordi dell’elemento selezionato. Cerca di eliminare eventuali imperfezioni/sbavature e di arrotondare la selezione laddove “tagliasse” parti del soggetto selezionato. Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, clicca su OK per salvare i cambiamenti.

Ora puoi passare all’azione. Clicca quindi con il tasto destro del mouse sul soggetto evidenziato con il lazo magnetico e seleziona la voce Seleziona inverso dal menu che compare per selezionare il bordo della foto (ossia la parte dell’immagine da sfuocare).

A questo punto, recati nel menu Filtro > Sfocatura e seleziona il tipo di sfocatura che vuoi usare per sfuocare con Photoshop. Io ti consiglio uno di questi tre: Controllo sfocatura per applicare un effetto di sfocatura standard, Effetto movimento per applicare un effetto mosso all’elemento dell’immagine da sfuocare oppure Sfocatura radiale che permette di applicare alla parte di foto sfocata un effetto di distorsione di tipo tornado o zoom.

Imposta quindi il livello di intensità della sfuocatura da usare nella foto dalla finestra che si apre e clicca sul pulsante OK per applicare i cambiamenti. Se sei soddisfatto del risultato ottenuto, seleziona la voce Salva con nome dal menu File di Photoshop per salvare la foto sfuocata e il gioco è fatto. Visto che non era difficile?