Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come usare JDownloader Mac

di

Sei passato da poco a Mac e stai cercando un buon download manager, possibilmente gratuito, che ti consenta di scaricare i file anche dai servizi di hosting come FireDrive, MEGA o NowDownload? Credo che dovresti provare JDownloader.

JDownloader è un software gratuito e open source che unisce le funzionalità dei download manager tradizionali alla possibilità di gestire facilmente gli account dei servizi di hosting più diffusi (detti anche cyberlocker). Consente inoltre di compilare i CAPTCHA senza aprire il browser e rende molto meno tediosi i conti alla rovescia tipici delle piattaforme come quelle menzionate qualche rigo più su.

È compatibile con Windows, Mac OS X e Linux. Se sei incuriosito dall’ipotesi di provarlo e quindi vuoi sapere come usare JDownloader Mac, non devi far altro che continuare a leggere e mettere in pratica le istruzioni che trovi di seguito.

Il primo passo che devi compiere è scaricare JDownloader sul tuo computer. A tal proposito, io ti consiglio di provare la versione 2.0 dell’applicazione che attualmente è ancora in fase di beta testing (quindi potrebbe essere potenzialmente instabile) ma risolve alcuni problemi presenti nella release stabile e – almeno nei miei test – è risultata più che affidabile.

Collegati dunque al sito Internet di JDownloader e clicca sulla voce Download Installer Mac OS X Version 10.7 or higher per scaricare il software sul tuo Mac. Successivamente, apri il pacchetto JD2Setup.dmg e lancia il setup JDownloader Installer che si trova al suo interno.

Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Apri e aspetta che vengano scaricati da Internet tutti i componenti necessari all’installazione del programma (sono circa 32MB di dati). Al termine dell’operazione, scegli l’inglese dal menu per la selezione della lingua (l’italiano non è disponibile) e fai click su OK.

A questo punto, pigia sul bottone Next per tre volte consecutive, scegli se creare dei collegamenti a JDownloader per Mac nella barra Dock e sulla Scrivania di OS X mantenendo o rimuovendo la spunta dalle voci Create a desktop icon e Add to the Dock e concludi il processo d’installazione dell’applicazione facendo click prima su Next e poi su Finish (fra uno step e l’altro verranno scaricati altri file da Internet).

Come usare JDownloader Mac

Ad ogni avvio, JDownloader controlla la presenza di aggiornamenti software. Se dunque compare un avviso relativo alla disponibilità di una versione più recente del programma, accettane l’installazione e aspetta che il programma si riavvii automaticamente. Se invece compare un messaggio relativo al servizio OBOOM per scaricare come utente premium da varie piattaforme di file hosting, declina l’invito per l’iscrizione cliccando sul bottone Chiudi.

Bene, a questo punto direi che è arrivato il momento di scoprire in termini pratici come usare JDownloader Mac. Vuoi sapere una chicca? Quando in esecuzione, il software cattura automaticamente tutti i link visitati nel browser o copiati nella clipboard di OS X. Questo significa che se fai click sul link per scaricare un file o copi l’indirizzo di un file presente su MEGA, FireDrive o servizi simili, JDownloader lo importa automaticamente nella sua scheda Cattura collegamenti e ti permette di aggiungerli alla coda di download con un semplice click.

Il riconoscimento dei link avviene su tutti i browser più diffusi (Safari, Chrome, Firefox) e non necessita di estensioni apposite, basta che JDownloader sia in esecuzione al momento della selezione del collegamento. Per aggiungere i file “catturati” dall’applicazione alla coda di download (cioè per scaricarli sul tuo Mac) devi semplicemente recarti nella scheda Cattura collegamenti di JDownloader e cliccare sul pulsante play che si trova in alto a sinistra – se vuoi scaricarli tutti – oppure selezionare tramite cmd+click solo quelli da scaricare, fare click destro su uno qualsiasi di essi e scegliere l’opzione Avvia download dal menu che compare.

Nel caso dei servizi di hosting, se non hai un account Premium il download inizierà solo dopo il fatidico conto alla rovescia di 30 secondi (che JDownloader “aspetterà” al posto tuo) e l’inserimento del codice CAPTCHA (che dovrai digitare direttamente nel download manager quando richiesto).

Come usare JDownloader Mac

Se sei titolare di un account Premium per uno qualsiasi dei cyberlocker supportati da JDownloader, puoi bypassare conto alla rovescia e captcha e scaricare sempre alla massima velocità aggiungendo il tuo account alle impostazioni del programma.

Seleziona dunque la voce Preferenze dal menu Jdownloader2, clicca sull’icona Gestione account presente nella barra laterale di sinistra e pigia su Aggiungi per selezionare il servizio di hosting (o debrid) a cui sei abbonato e digitare i dati del tuo account. Tutto qui.

Come usare JDownloader Mac

Altra funzione molto interessante di JDownloader è quella relativa alla ricomposizione e all’estrazione automatica degli archivi ZIP, 7Z o RAR scaricati da Internet. Grazie ad essa, puoi fare in modo che l’applicazione, al termine del download, estragga automaticamente i file contenuti in un archivio multi-volume inserendone all’occorrenza anche la password di protezione.

Naturalmente la password non può essere scavalcata, quindi bisogna inserire quella corretta prima della fine del download facendo click destro sull’icona del file nella scheda Download di JDownloader e selezionando la voce Proprietà > Imposta password download dal menu che compare.

Se non hai molto spazio a disposizione sul disco del tuo Mac, puoi anche fare in modo che dopo l’estrazione dei file che contiene l’archivio venga cancellato. Per attivare questa funzione, recati nelle preferenze di JDownloader, seleziona la voce Estrazione archivio dalla barra laterale di sinistra e imposta su Elimina file permanentemente il menu a tendina Elimina l’archivio dopo l’estrazione.

Attenzione però: attivando questa opzione potresti rischiare la cancellazione degli archivi anche in seguito a estrazioni non andate a buon fine, quindi di fronte a dei file corrotti potresti essere costretto a riscaricare interamente l’archivio. Una possibile soluzione a questo problema è rappresentata dalla funzione Sposta i file nel cestino, se possibile che sposta gli archivi nel cestino ma non li elimina definitivamente.

Come usare JDownloader Mac

Altre impostazioni che puoi personalizzare nel pannello delle Preferenze di JDownloader per Mac sono quelle relative alla cartella in cui salvare i file scaricati, che puoi scegliere cliccando sul pulsante Sfoglia nella sezione Generale delle opzioni, e al numero di download simultanei.

Alzare di molto il numero dei download simultanei non è consigliato in linea di massima, ma se hai una connessione molto veloce puoi passare tranquillamente da 3 a 5 o 6 il numero di file da scaricare contemporaneamente. Come si fa? Nulla di più semplice. Torna nella scheda Download di JDownloader, clicca sull’icona della chiave inglese che si trova in basso a destra e imposta il valore che preferisci nel campo Download simultanei massimi.