Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come zippare con Mac

di

Dopo averci pensato su per lungo tempo finalmente ti sei deciso ed ha acquistato il tuo primo Mac. Al momento non hai riscontrato particolari difficoltà nell’utilizzo di macOS, il sistema operativo dei computer Apple. Tuttavia se ora sei qui e stai leggendo questa guida evidentemente è perché ci sono alcune cose che non ti sono ancora molto chiare ed in merito alle quali ti piacerebbe ricevere qualche spiegazione. Ad esempio, vorresti capire come zippare con Mac.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e ti piacerebbe dunque sapere se sono in grado di darti una mano? Beh, ma certo che si, non temere. Con il tutorial di oggi mi occuperò infatti di fornirti tutte le spiegazioni del caso su come e quali strumenti utilizzare per poter zippare con Mac. Ti ancitipo però che si tratta di un’operazione estremamente semplice, molto più di quel che tu possa immaginare, hai la mia parola.

Se sei quindi realmente interessato a scoprire quali sono i passaggi che vanno effettuati per riuscire a zippare con Mac, ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero tutto per te, di posizionarti ben comodo dinanzi il tuo computer della mela morsicata e di concentrarti sulla lettura delle informazione che trovi proprio qui di seguito. Scommetto che alla fine ti darai uno schiaffo sulla fronte e ti domanderai ma come ho fatto a non pensarci prima?.

Partendo dal presupposto che su macOS è disponibile “di serie” un’apposita utility, denominata Utility Compressione, grazie alla quale è possibile comprimere file e cartelle in formato ZIP, per riuscire nel tuo intento non hai quindi bisogno di ricorrere all’uso di strumenti aggiuntivi.

Ciononostante vi sono delle soluzioni di terze parti per zippare con Mac che possono rappresentare una valida e talvolta più performante alternativa al tool integrato su macOS ma a meno che tu non abbia particolari esigenze non dovresti averne bisogno. La scelta, tuttavia, spetta a te. Dal canto mio, posso soltanto limitarmi ad indicarti come procedere sia in in un caso che nell’altro.

Utility compressione

Come zippare con Mac

Ti interessa capire come zippare con Mac ricorrendo all’uso di Utility Compressione? Molto bene, allora tutto quel che devi fare consiste nel selezionare il file, i file, la cartella o le cartelle su cui è tua intenzione agire, cliccarci sopra con il tasto destro e selezionare la voce Comprimi “nome file” (al posto di “nome file” trovi indicato il nome del file o della cartella che hai selezionato) oppure Comprimi numero elementi (al posto di numero elementi trovi indicato il numero complessivo di file e cartelle che hai selezionato).

A questo punto, il Mac andrà a creare un file ZIP con il contenuto degli elementi selezionati. L’archivio verrà salvato nella stessa posizione del file, dei file, della cartella o delle cartelle di origine.

Nel caso in cui tu abbia provveduto a zippare con Mac uno o più file oppure due o più cartelle, per impostazione predefinita l’archivio compresso assumerà il nome di Archivio. Se invece hai zippato una singola cartella l’archivio compresso assumerà il nome di quest’ultima. Chiaramente, potrai modificare il nome dell’archivio compresso ottenuto in qualsiasi momento attenendoti alle indicazioni che ti ho fornito nella mia guida su come rinominare file su Mac.

Se hai zippato dei documenti per inviarli ad un amico o ad un collega via email, sappi inoltre che puoi creare il messaggio di posta elettronica per spedirli in maniera rapidissima. Basta selezionare con il tasto destro l’archivio in formato ZIP appena creato, selezionare la voce Condividi e poi quella Mail dal menu che compare.

Una volta fatto ciò, si aprirà automaticamente una finestra di Mail per la composizione di un nuovo messaggio avente come allegato l’archivio selezionato. Più facile e veloce di così?

Tieni presente che Utility Compressione consente di comprimere i documenti sulla scrivania e in tutte le cartelle del Mac, fatta eccezione per la sezione Tutti i miei documenti del Finder.

Se lo ritieni necessario, puoi anche personalizzare il funzionamento di Utility Compressione. Per fare ciò, ti basta pigiare sull’icona di Spotlight collocata in alto a destra sulla barra dei menu, digitare utility compressione nel campo di ricerca che ti viene mostrato a schermo e fare doppio clic sul primo risultato visualizzato, quello collocato sotto la voce Il migliore.

Attendi poi che l’icona di Utility Compressione risulti visibile sul Dock dopodiché pigiaci sopra, fai clic sulla voce Utility Compressione presente nella parte in alto a sinistra della barra dei menu e poi pigia su Preferenze…. Dalla nuova finestra che ti verrà mostrata a schermo, potrai poi modificare il percorso dove salvare i file espansi, scegliere l’azione predefinita da effettuare dopo l’archiviazione e molto altro ancora. Per confermare ed applicare le modifiche, chiudi semplicemente la finestra dell’utility.

iZip Archiver

Screenshot che mostra il funzionamento di iZip Archiver

Se Utility Compressione non è riuscito a soddisfare le tue esigenze e dunque sei ancora alla ricerca di una risorsa che ti consenta di zippare con Mac, ti suggerisco di rivolgerti ad iZip Archiver. Si tratta di un’applicazione disponibile gratuitamente su Mac App Store che consente di creare file ZIP e di aprire archivi compressi nel suddetto formato (e non solo) senza doverli neppure estrarre.

Per utilizzare iZip Archiver, il primo passo che devi compiere è quello di cliccare qui in modo tale da poterti subito collegare alla pagina di download del programma. Una volta visualizzata la pagina Web clicca sul pulsante blu Visualizza nel Mac App Store ed attendi che sul tuo Mac venga aperto iZip Archiver nel Mac App Store.

Adesso fai clic sul pulsante blu Ottieni/Installa collocato in alto a sinistra e se richiesta inserisci la password relativa al tuo ID Apple e fai clic sul pulsante Accedi per scaricare e installare il programa sul Mac.

Ad installazione completata, avvia iZip Archiver facendo clic sulla sua icona che è stata aggiunta al Launchpad di macOS ed alla cartella Applicazioni oppure cerca l’app tramite Spotlight dopodiché dai il via alla procedura per la creazione di un nuovo archivio compresso in formato ZIP cliccando sulla voce Create Archive.

Successivamente pigia sul pulsante Specify name per specificare il nome da assegnare all’archivio e la cartella in cui salvarlo, metti il segno di spunta accanto alla voce Extra compression se vuoi creare un archivio con un alto grado di compressione e fai clic sul bottone Next.

Per concludere, fai clic sul pulsante + presente in basso a destra nella finestra di iZip Archiver, seleziona l’elemento da comprimere e fai clic sul pulsante Next per tre volte consecutive.

Altre app di terze parti

Programmi per aprire file ZIP

Utility compressione e iZip Archiver non hanno saputo attirare in maniera particolare la tua attenzione? Cerchi ulteriori strumenti che ti consentano di zippare con Mac? Allora ti invito a non gettare ancora la spugna ed a rivolgerti ad uno dei software appositi che ti ho suggerito nella mia guida dedicata, per l’appunto, ai programmi per aprire file ZIP. Individua quello che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e scaricalo subito sul tuo Mac.

In alternativa, puoi dare uno sguardo al mio tutorial su come estrarre file RAR Mac in cui ho provveduto ad indicarti un mucchio di utili app adibite all’estrazione degli archivi compressi in formato RAR ma che, come spesso accade nel caso di tali strumenti, possono essere utilizzati senza problemi anche per creare ed aprire i file ZIP. Dagli uno sguardo, vedrai che non te ne pentirai.

easyZip

Screenshot di ezyZip

Puoi zippare con Mac anche online, direttamente dal tuo browser Web, semplicemente ricorrendo all’uso di ezyZip. Si tratta infatti di un servizio online a costo zero fruibile da Safari e da qualsiasi altro browser Web che consente di creare archivi in formato ZIP e, per non far mancare proprio nulla, anche di aprire file compressi direttamente online.

Per servirtene, provvedi innanzitutto a cliccare qui in modo tale da collegati al sito Internet del servizio dopodiché pigia sul pulsante Scegli file o Sfoglia… (il pulsante cambia a seconda del sistema operativo in uso) e seleziona gli elementi presenti sul tuo computer che intendi comprimere.

Clicca poi sul pulsante Zip Files presente sulla destra dopodiché fai clic sul bottone verde Save Zip File per effettuare il download sul tuo Mac della cartella compressa i file zippati che stata appena generata. Semplicissimo.