Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come zoomare una foto con GIMP

di

Anche grazie alle mie indicazioni, stai imparando pian piano come usare GIMP. Sei già riuscito a ritoccare in maniera efficace diverse foto, ma ora vorresti qualche indicazione in più. Vorresti imparare bene come sfruttare le funzioni di zoom per lavorare sulle immagini fin nei minimi dettagli con precisione.

Beh, lasciatelo dire: sei capitato nel posto giusto al momento giusto. Con la guida di oggi, vedremo infatti come zoomare una foto con GIMP sfruttando al massimo tutte le funzioni incluse in questo validissimo software di fotoritocco gratuito. Coraggio, prenditi un po’ di tempo libero e mettiamoci subito al lavoro!

Cominciamo dalle basi, ossia da come zoomare una foto con GIMP per focalizzare l’attenzione su un dettaglio dell’immagine su cui si sta lavorando. Ci sono tantissime opzioni relative allo zoom in GIMP, quella più semplice consiste nel selezionare lo strumento zoom dalla barra degli strumenti del programma (l’icona della lente d’ingrandimento) e disegnare un piccolo rettangolo con il mouse sulla zona della foto da zoomare.

In alternativa, per attuare uno ingrandimento generico, si può selezionare lo strumento zoom e cliccare su un punto qualsiasi dell’immagine. Per diminuire il livello di zoom anziché ingrandirlo, tieni premuto il tasto Ctrl della tastiera (cmd su Mac) mentre fai click.

Un altro modo per variare rapidamente il livello di zoom generale della foto è fare click destro in un punto qualsiasi di quest’ultima, selezionare la voce Visualizza > Zoom dal menu che compare e selezionare il livello di ingrandimento desiderato. Se invece preferisci utilizzare le scorciatoie da tastiera, segnati questi comodi comandi:

  • Il tasto “1” della tastiera permette di riportare il livello di zoom al livello predefinito (100%).
  • Il tasto “2” della tastiera raddoppia il livello di zoom dell’immagine (200%).
  • Il tasto “3” della tastiera porta lo zoom al 400%.
  • Il tasto “4” della tastiera porta lo zoom all’800%.
  • Il tasto “5” della tastiera porta lo zoom al 1.600%.
  • Il tasto “+” della tastiera aumenta gradualmente il livello d’ingrandimento della foto.
  • Il tasto “-” della tastiera diminuisce gradualmente il livello d’ingrandimento della foto.
  • Il tasto “Ctrl” della tastiera (o “cmd” su Mac) associato al movimento avanti o indietro della rotellina del mouse, aumenta o diminuisce gradualmente il livello di zoom della foto.

Ti segnalo, poi, che per i lavori di precisioni puoi attivare la visualizzazione dell’immagine in modalità griglia selezionando l’apposita voce dal menu Visualizza di GIMP. Questo ti aiuterà, insieme allo zoom, a ritoccare anche le zone più minuscole della foto sulla quale stai lavorando in maniera precisa.

zoom1

Vuoi zoomare una foto con GIMP per aumentarne la risoluzione senza sacrificarne eccessivamente la qualità? Non è un’impresa facile. Ormai dovresti saperlo, quando si ingrandisce un’immagine l’effetto sgranatura è assicurato, ma lavorando un po’ con i filtri potresti riuscire ad ottenere risultati interessanti.

Per prima cosa, ridimensiona l’immagine selezionando la voce Scala immagine dal menu Immagine di GIMP. Nella finestra che si apre, imposta quindi la voce Sinc (Lanczos3) dal menu a tendina Interpolazione, digita la risoluzione in larghezza o altezza che vuoi applicare alla foto (i rapporti di forma vengono preservati automaticamente) e fai click sul pulsante OK per completare l’operazione.

zoom2

Una volta ingrandita l’immagine, puoi provare a migliorarne l’aspetto selezionando la voce Maschera di contrasto dal menu Filtri > Miglioramento di GIMP e cercando di miscelare in maniera ottimale i vari parametri di questo effetto. Inoltre, per rimuovere un po’ di “rumore” dall’immagine puoi testare gli effetti del filtro Smacchiatura presente nel menu Filtri > Miglioramento di GIMP su di essa.

Ti ricordo, infine, che utilizzando un componente aggiuntivo gratuito denominato Liquid rescale puoi aumentare le dimensioni delle foto in maniera “intelligente” lasciando intatte le parti più importanti dell’immagine e riempiendo automaticamente le porzioni aggiunte. Ti ho spiegato come usarlo nella mia guida su come ridimensionare un’immagine con GIMP. A lavoro ultimato, quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, puoi salvare la tua foto zoomata selezionando la voce Esporta dal menu File.