Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

eBay, la truffa nascosta nell’asta

di

eBay è il principale sito di aste on-line ed è molto spesso preso di mira dai truffatori. Questi ultimi inviano in modo automatizzato migliaia di e-mail, parlando di fantomatici problemi di sicurezza e chiedendo agli utenti i dati di accesso ad eBay.

Si tratta, in questi casi, di truffe facilmente individuabili, in quanto arrivano via e-mail e basta non cliccare sull’indirizzo proposto nella e-mail per evitare sgradevoli sorprese. Da qualche giorno, i truffatori hanno affilato le loro armi e stanno utilizzando il sito originale di eBay per svolgere truffe più sofisticate e subdole.

eBay permette di personalizzare la pagina dell’asta, permettendo ai venditori di inserire immagini e codice HTML. Purtroppo alcuni truffatori hanno ben pensato di utilizzare la possibilità di personalizzazione della pagina per compiere truffe on-line.

La truffa è molto subdola perché dopo aver aperto sul sito originale di eBay (niente e-mail dunque che ci invitano a visitare siti web) un’asta creata ad hoc dai truffatori, si viene portati immediatamente in una pagina dalla grafica uguale in tutto e per tutto a quella di eBay in cui si richiedono username e password. La pagina in cui si viene portati, come è facile intuire, non è quella di eBay, ma quella di un truffatore.

Se aprendo un’asta su eBay accade qualcosa del genere: chiudiamo la pagina ed avvertiamo eBay. D’altronde, per leggere le aste inserite dai venditori in eBay non è necessario essere registrati!