Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Regali tecnologici, ecco il magico mir:ror

di

Un paio di notti fa ho fatto un incubo. Il mio ombrello mi informava sulle previsioni del tempo, mentre il portachiavi della macchina mi ricordava le commissioni da svolgere e la mia tazza di caffè inviava e-mail ai miei amici e comunicava su Twitter.

Mi sono alzato dal letto. Turbato. Ci ho pensato e ripensato sopra e alla fine sono giunto alla conclusione: sarebbe fantastico se gli oggetti che ci circondano potessero comunicare su Internet. Ebbene, con il mir:ror di Violet puoi.

Il mir:ror è un disco bianco circondato da un alone di luce, che si connette ad un computer Mac o PC attraverso una porta USB. Quando un oggetto dotato di RFID viene avvicinato alla sua superficie, il mir:ror reagisce, segnala con un suono il riconoscimento, poi lancia l’azione associata a quell’oggetto.

E’ possibile fare riconoscere al mir:ror qualsiasi oggetto personale: basta incollare su di esso uno Ztamp, un “francobollo” contenente un microchip RFID. E’ possibile fare riconoscere al mir:ror anche dei piccoli coniglietti colorati chiamati nano:ztags, che come gli oggetti su cui sono applicati gli Ztamp saranno riconosciuti una volta avvicinati al mir:ror.

(Foto Violet Mir:ror di TonZ)

Ogni oggetto avvicinato al mir:ror può fare svolgere a questo diverse funzioni che possono essere impostate con un paio di click del mouse. Il mir:ror può aprire applicazioni e documenti presenti nel computer e i siti Internet che desideri, scaricare foto che saranno mostrate sullo schermo o, fra le tante cose, anche leggerti dei feed RSS.

Ma non è finita qua. Il mir:ror può anche, dopo aver riconosciuto un oggetto, inviare informazioni su Internet, come e-mail ai tuoi amici o messaggi su Twitter o altri siti Internet.

Ogni oggetto a cui hai applicato uno Ztamp e ogni nano:ztags ha una casella e-mail, a cui poter inviare delle e-mail che saranno lette dal mir:ror ad alta voce dopo aver riconosciuto l’oggetto. E’ possibile acquistare il mir:ror ed avere maggiori informazioni sul sito Internet di Violet, che lo produce e lo commercializza.