Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come rubare le password del browser

di

Specchio, specchio delle mie brame, mostrami… – aspetta un attimo che non ricordo, ah sì – le password usate su Internet! Eh già, le chiavi d’accesso che vengono usate su Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox e via discorrendo e che vengono fatte memorizzare al browser per evitare di digitarle di volta in volta possono essere rubate da un malintenzionato in un batter d’occhio. Si, è proprio una questione di secondi.

Tenendo conto di ciò, fossi in te non mi fiderei di lasciare in mano il PC a quel tuo amico: mi sa di poco affidabile. Con gli strumenti giusti potrebbe rubare le password del browser e combinartene di tutti i colori con i tuoi account. Pensa ad esempio se trovasse la password della casella e-mail… potrebbe leggere tutti i tuoi messaggi! Per non parlare della password della tua banca e della password… Insomma ci siamo capiti.

Come dici? Ti è tutto perfettamente chiaro ed a puro scopo di test vorresti dunque capire quali strumenti sono disponibili sulla piazza per compiere l’operazione di cui sopra? Ok, eccoti accontentato. Qui di seguito trovi infatti delle spiegazioni dettagliate sul da farsi relative all’uso di vari strumenti adibiti allo scopo. Puoi servirtene per, appunto, vedere come fanno i malintenzionati ad accedere ai dati altrui ma anche per recuperare eventuali chiavi d’accesso che per un motivo o per un altro avevi dimenticato. Per saperne di più continua a leggere.

Attenzione: Utilizza le informazioni contenute in questa guida solo ed esclusivamente sul tuo computer e sui tuo dati e/o per recuperare le password che hai dimenticato e che fanno sempre riferimento ai tuoi account. Non servirtene per recuperare dati altrui senza chiedere prima esplicito consenso della cosa a chi di dovere, si tratterebbe altrimenti di una gravissima violazione della privacy. Non è assolutamente mia intenzione promuovere attività lesive e, di conseguenza, non mi assumo alcuna responsabilità circa l’utilizzo che potrebbe essere fatto delle informazioni presenti in questo post.

Indice

IE PassView, PasswordFox, ChromePass e OperaPassView (Windows)

Come rubare password

In un articolo incentrato su come rubare le password del browser è praticamente d’obbligo parlare di IE PassView, PasswordFoxChromePass e OperaPassView. Trattasi di quattro software gratuiti e specifici per Windows che, come lascia intendere il nome stesso, consentono di visualizzare le password ed i relativi account utente memorizzati in, rispettivamente, Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome ed Opera. Il loro funzionamento è praticamente identico, cambia solo il browser Web che supportano.

Per servirtene, collegati innanzitutto alla pagina di download del programma di cui hai bisogno a seconda del browser Web che utilizzi sul tuo computer. Se sei solito navigare in rete con Internet Explorer devi collegarti a questa pagina, se generalmente usi Firefox la pagina a cui devi collegati è questa, se invece usi Google Chrome la pagina a cui devi accedere è questa, mentre se il navigatore che impieghi di solito è Opera devi collegarti a quest’altra pagina.

Successivamente scorri la pagina visualizzata verso il basso e clicca sul collegamento per il download che trovi sotto la sezione Feedback (es. Download IE PassView In Zip file). Provvedi inoltre ad effettuare lo scaricamento della traduzione in italiano cliccando sul collegamento Italian nella tabella sottostate. Al termine del download, estrai entrambi gli archivi compressi ottenuti in una qualsiasi posizione di Windows ed avvia il file .exe che era presente nel primo di essi.

Nella finestra che si apre, potrai finalmente visualizzare la lista con tutti i tuoi siti preferiti ed i relativi dati di accesso, in corrispondenza delle colonne Nome utente e Password. Il sito Internet di riferimento lo trovi segnalato nella colonna URL Origine.

Se lo ritieni opportuno, puoi anche salvare i dati ricavati semplicemente facendo clic sul bottone con il floppy disk nella barra degli strumenti. Se invece vuoi intervenire singolarmente su ognuno di essi, facci clic destro sopra e scegli l’opzione che ritieni più consona dal menu contestuale che appare.

Browser Password Decryptor (Windows)

Come rubare le password del browser

Un’altra risorsa utile per rubare le password del browser alternativa a quelle segnalate nel passo precedente è Browser Password Decryptor. Si tratta di un software gratuito (ma disponibile anche in una versione a pagamento più aggiornata) specifico per sistemi operativi Windows che consente di recuperare le password dei siti Internet e dei servizi online salvate nei browser. Supporta qualsiasi versione di tutti i più diffusi navigatori Internet ed è facilissimo da impiegare. Vediamo più in dettaglio come usarlo.

Tanto per cominciare, recati sulla pagina di download del programma presente sul sito Internet di Softpedia e clicca sul pulsante Download che sta in alto a sinistra. Clicca poi sul bottone External mirror 2 nella finestra che vedi apparire su schermo ed attendi che lo scaricamento del programma venga avviato e portato a termine.

Successivamente estrai l’archivio compresso ottenuto in una qualsiasi posizione di Windows ed apri il file .exe presente al suo interno. Clicca poi su Esegui, su Next per due volte di fila, su Install, su Si e su Close dopodiché ti ritroverai finalmente al cospetto della finestra principale del programma.

Premi quindi sul bottone Start Recovery posto in alto a destra, attendi qualche istante affinché il software effettui l’analisi dei dati salvati nei vari browser e potrai finalmente visualizzare le password salvate all’interno degli stessi relative ai tuoi account.

Per copiare una specifica password nella clipboard di Windows, fai clic destro sull’elemento di riferimento in elenco e seleziona Copy Password dal menu che appare. Se invece vuoi generare un report di tutte le password, clicca sul pulsante Report in basso a destra nella finestra del programma, seleziona il formato di salvataggio dal menu a tendina Salva come:, indica la posizione in cui creare il file e premi su Salva.

Cain & Abel (Windows)

Come rubare le password del browser

Un’ulteriore alternativa agli strumenti di cui ti ho già parlato, utile non solo per rubare le password del browser ma anche quelle di altri programmi, è Cain & Abel. Si tratta di un software gratuito e specifico per sistemi oprativi Windows in grado di identificare le password salvate sul computer (e non solo) sfruttando dei potenti algoritmi di decrittografia. Mostra anche le chiavi d’accesso coperte dagli asterischi. Per quel che concerne i browser, funziona solo con Internet Explorer, sulle versioni più datate, motivo per cui si rivela utile sulle edizioni del sistema operativo di casa Microsoft meno recenti.

Per scaricarlo sul tuo computer, collegati alla relativa pagina di download presente sul sito Internet di Softpedia e clicca sul bottone Download posto in alto a sinistra. Pigia quindi sul bottone External Mirror 1 – Mega Link nella finestra apparsa su schermo e poi premi sul pulsante Scarica.

A scaricamento ultimato, estrai in una qualsiasi posizione di Windows l’archivio compresso ottenuto dopodiché avvia il file .exe presente al suo interno e clicca su Si. Premi quindi su Next per cinque volte consecutive e poi su Finish. Successivamente pigia su Install per installare il componente che consente al programma di funzionare, su Next, su I Agree e su Install dopodiché clicca su Finish.

Adesso, per individuare le password salvate in IE avvia il programma facendo doppio clic sulla relativa icona che è stata aggiunta al desktop, clicca sul logo di Internet Explorer che trovi nell’elenco a sinistra e nella parte destra della finestra del programma potrai dunque visualizzare le chiavi d’accesso salvate nel browser e gli altri dati di login di riferimento. Se non ti viene mostrata alcuna informazione, clicca sul bottone “+” posto in alto per aggiornare i dati.

Tieni presente che alcuni antivirus potrebbero identificare il programma in questione come infetto da malware, sebbene in realtà non sia cosi. Si tratta infatti di un falso positivo. L’applicazione è sicura e non costituisce una minaccia per il sistema. Per maggiori dettagli, puoi fare riferimento a quanto riportato sulla stessa pagina di download del programma oltre che alla pagina d’analisi presente su Virus Total.

Accesso Portachiavi (Mac)

Come rubare le password del browser

Se invece quello che stai utilizzando è un Mac, le risorse di cui ti ho parlato nelle precedenti righe per rubare le password del browser non sono idonee poiché pensate solo per sistemi operativi Windows. Su macOS devi dunque avvalerti di altre risorse, come nel caso di Accesso Portachiavi, un’applicazione già inclusa nel sistema che consente di archiviare, gestire e visualizzare le password dei vari account e dei servizi usati con un determinato ID Apple. Vediamo subito come usarla per lo scopo in oggetto.

Tanto per cominciare, avvia Accesso Portachiavi cliccando sulla sua icona (quella con le chiavi) nella cartella Altro del Launchpad. In alternativa, puoi richiamare l’applicazione tramite Spotlight, mediante Siri oppure accedendo alla cartella Applicazioni > Utility, scegli tu la “strada” che preferisci, non fa alcuna differenza.

Nella finestra che successivamente vedrai apparire sulla scrivania, pigia sulla categoria Password nella barra laterale di sinistra, individua il nome del servizio Web di riferimento e facci doppio clic sopra. Se così facendo non riesci a trovare ciò che ti interessa, puoi aiutarti nella ricerca digitando la parola chiave relativa al sito Internet di tuo interesse nel campo apposito che sta nella parte in alto a destra della schermata di Accesso Portachiavi.

Nella nuova finestra che successivamente comparirà su schermo, seleziona la casella accanto alla voce Mostra la password collocata in basso, inserisci la password del tuo account utente su macOS nell’ulteriore finestra visualizzata e premi su OK. Se richiesto, digita nuovamente nome utente e password di macOS e clicca su Consenti. Una volta fatto ciò, potrai finalmente visualizzare la password di riferimento nel campo dedicato.

Se necessario, puoi anche copiare la password ottenuta nella clipboard del tuo Mac ed incollarla ove ritieni più opportuno facendoci doppio clic sopra ed usando la combinazione cmd+c. Per incollarla, invece, utilizza la combinazione di tasti cmd+v.

Ulteriori risorse utili

Le soluzioni di cui sopra per rubare le password del browser non ti hanno convinto in maniera particolare e cerchi degli strumenti alternativi? Allora prova a dare uno sguardo al mio articolo dedicato ai programmi per trovare password ed al mio post sui programmi per rubare password, sono sicuro che riuscirai a scovare qualche altra risorsa utile allo scopo.

Ti suggerisco altresì di dare un’occhiata al mio tutorial su come rubare le password salvate su Internet Explorer, Firefox e Chrome mediante cui ho provveduto a parlarti di come, appunto, rubare le password salvate nei browser appena menzionati sfruttando però la funzione “di serie” per l’archiviazione e la gestione dei dati di login. Altre indicazioni utili sull’argomento sono poi contenute nella mia guida incentrata su come trovare una password.

Per concludere, ti consiglio di leggere anche al mio tutorial su come leggere password asterischi tramite il quale, come facilmente intuibile dal titolo stesso, mi sono occupato di segnalarti tutta una serie di utili strumenti grazie ai quali è possibile scovare le password salvate nel browser (e non solo) che vengono celate dagli asterischi nei moduli per la compilazione automatica. Spero vivamente possa esserti utile.