Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come visualizzare la cache di Internet Explorer

di

Quando navighi su Internet, lasci inevitabilmente delle tracce sul tuo computer che possono essere raccolte per scoprire quali siti hai visitato e cosa hai fatto in questi ultimi. La fonte da cui raccogliere tutte le tracce è costituita dalla cosiddetta cache del browser. Trattasi essenzialmente di una memorizzazione temporanea delle operazioni compiute in rete e dei contenuti visionati: foto, video e molto altro vengono dunque salvati sul PC.

Detto ciò, ne sono certo, ti starai chiedendo: come fare per accedere a questa cache e soprattutto come visualizzare i vari elementi che la compongono? La risposta, per quanto complessa possa sembrare, è in realtà molto semplice: basta usare gli strumenti giusti, dei programmi appositi. In questo modo, diventa possibile leggere la cache del browser e quindi scoprire, mettendo insieme i pezzetti del puzzle, quali attività sono state svolte online. In verità la cache è visibile anche senza software di terze parti, accedendo alla relativa cartella sul computer. Essendo però i file che la compongono salvati in ordine casuale, risulterebbe piuttosto complicato riuscire a distinguere i vari contenuti di un dato sito rispetto ad un altro.

Come dici? Tutto ciò è molto interessante e ti piacerebbe dunque ricevere maggiori delucidazioni al riguardo? Era proprio quello che intendevo fare con questo mio articolo, in particolare in relazione ad Internet Explorer, il browser Web “di serie” dei sistemi operativi Windows. Per cui, se sei realmente interessato alla questione, concediti qualche minuto di tempo libero tutto per te, posizionati ben comodo dinanzi la tua postazione multimediale ed inizia immediatamente a concentrarti sulla lettura di questo tutorial interamente dedicato, per l’appunto, a come visualizzare la cache di Internet Explorer. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso.

Indice

IECacheView

Come visualizzare la cache di Internet Explorer

Come ti dicevo in apertura, per riuscire a visualizzare la cache di Internet Explorer occorre impiegare alcuni appositi programmini, come nel caso dell’ottimo IECacheView. Si tratta di un software completamente gratuito e no-install che, appunto, permette di analizzare la cache del celebre browser Web di casa Microsoft e mediante cui si possono quindi scoprire molte cose interessanti su di un PC. Usarlo, con la guida giusta, è un gioco da ragazzi.

Per sfruttare il programma, collegati in primo luogo alla relativa pagina di download, effettua uno scroll verso il basso, clicca sul collegamento Download IECacheView e poi anche sulla voce Italian nella tabella sottostante per scaricare il file d’installazione di IECacheView e la sua traduzione in Italiano.

Al termine dello scaricamento, estrai i due archivi compressi ottenuti nella medesima posizione su Windows ed apri il file IECacheView.exe facendoci doppio clic sopra. Dopo un breve caricamento, vedrai apparire la lista dei file in cache su Internet Explorer: per scoprire cosa è stato fatto recentemente su Internet, ordina gli elementi facendo clic sull’intestazione della colonna Ultimo accesso fino a quando non sono mostrati per primi i più recenti.

Per ogni elemento, accanto a data e ora dell’ultimo accesso, è mostrata anche la sua tipologia (Tipo), il suo indirizzo Web (URL) e il numero di volte che è stato aperto (Accessi). Puoi vedere il contenuto di un elemento, se è ancora presente sul PC (in tal caso, in corrispondenza della colonna File mancante viene riportata la dicitura NO), facendo clic con il tasto destro del mouse su di esso e selezionando la voce Apri file nella cache. Sempre mediante lo stesso menu contestuale, puoi scegliere di aprire il contenuto selezionato nella finestra del browser (Apri URL nel browser).

Se poi hai bisogno di individuare dei contenuti specifici, puoi applicare dei filtri facendo clic sul pulsante con l’imbuto nella parte in alto della finestra, digitando l’indirizzo del sito Web di riferimento e pigiando poi su OK. Se invece hai bisogno di salvare in un file di testo l’elenco completo dei file selezionati, clicca sul pulsante con il floppy disk che trovi sempre annesso alla barra degli strumenti ed è fatta.

ImageCacheView

come visualizzare la cache di Internet Explorer

In alternativa alla risorsa di cui ti ho parlato poc’anzi, puoi appellarti a ImageCacheView. Si tratta di un altro programmino gratuito e che non necessita di installazione, appartenente alla categoria in oggetto e dal funzionamento bene o male simile a IECacheView. Non è specifico per Internet Explorer (funziona con tutti i browser Web più diffusi) ma è piuttosto semplice da impiegare e consente anche di visualizzare un’anteprima dei contenuti selezionati. Adesso ti spiego subito come usarlo.

Innanzitutto, visita la pagina per effettuare il download del software, scorri verso il basso e clicca sul collegamento Download ImageCacheViewer dopodiché pigia sulla voce Italian annessa alla tabella sottostante in modo tale da scaricare anche il file per la traduzione in italiano.

A download ultimato, estrai tutti e due gli archivi compressi che sono stati salvati sul tuo PC in una qualsiasi posizione di Windows ed apri il file ImageCacheViewer.exe facendoci doppio clic sopra. Nel giro di pochi istanti vedrai apparire la finestra del programma sul desktop e dopo un rapido caricamento potrai visualizzare la cache di tutti i browser Web installati sul computer. Il navigatore di riferimento ti verrà indicato in corrispondenza della colonna Browser Web.

Per ciascun elemento in elenco ti viene inoltre indicato il relativo contenuto, la dimensione e varie altre info che possono risultare interessanti, in corrispondenza delle varie colonne disponibili. Selezionando un dato contenuto è altresì possibile visualizzarne l’anteprima nella parte sottostante della finestra.

Se poi così facendo non riesci a trovare ciò che realmente ti interessa, ti segnalo che puoi anche effettuare una ricerca mirata facendo clic sulla voce Modifica nella barra degli strumenti, selezionando Trova dal menu che si apre, compilando il campo di ricerca annesso alla finestra su schermo con una parola chiave e cliccando poi sul pulsante Trova successivo. Puoi altresì definire l’ordine di ricerca, scegliere se cercare solo parole intere oppure solo maiuscole o minuscole.

Se invece vuoi intraprendere delle specifiche azioni sui vari elementi presenti in cache, selezionali e facci clic destro sopra dopodiché serviti delle voci annesse al menu contestuale che si apre (es. puoi copiare l’URL o copiare la relativa immagine).

Per poter visualizzare solo la cache di Internet Explorer senza dover cercare tu “a mano” i relativi contenuti tra tutti quelli scovati dal programma, clicca sulla voce Opzioni che sta nella barra degli strumenti di ImageCacheView, pigia su Opzioni avanzate e nell’ulteriore finestra che vedi comparire seleziona dai menu a tendina in corrispondenza dei browser che non ti interessano la voce Non eseguire la scansione. Clicca poi sul bottone OK che sta in basso per fare in modo che le modifiche apportate vengano effettivamente applicate.

Ti segnalo infine che sempre dalla stessa finestra delle opzioni puoi scegliere di estendere praticamente all’infinito i giorni per effettuare la ricerca dei file di cache rimuovendo la spunta dall’opzione apposita oppure puoi definire un lasso di tempo più ampio rispetto a quello preitposato (1 giorno) usando la casella ed il menu a tendina correlato.

cacheCopy

come visualizzare la cache di Internet Explorer

I programmini per visualizzare la cache di Internet Explorer di cui ti ho già parlato non ti hanno entusiasmato particolarmente perché quello che cercavi era più che altro uno strumento che ti consentisse di visionare solo ed esclusivamente le immagini ed eventualmente effettuare l’esportazione in un’altra cartella a piacere sul tuo computer? Allora direi proprio che la risorsa che fa al caso tuo si chiama cacheCopy. Trattasi di un software gratuito in grado di adempiere proprio allo scopo in questione. Oltre che funzionare con il celebre navigare dell’azienda di Redmond risulta compatibile anche tutti gli altri più diffusi browser Web.

Per servirtene, provvedi in primo luogo a collegati alla pagina di download del programma presente sul sito Internet Softpedia dopodiché clicca sul pulsante Download che sta in alto a sinistra e premi sul bottone Softpedia Secure Download (US) nella finestra apparsa su schermo. A scaricamento ultimato, estrai in una qualsiasi posizione sul tuo computer l’archivio compresso ottenuto ed avvia il file eseguibile presente al suo interno.

Successivamente avvia Internet Explorer richiamandolo il programma tramite la sua icona presente sul desktop oppure dal menu Start e verifica che in corrispondenza della voce Browse Detection nella schermata di cacheCopy che nel frattempo è comparsa venga indicato, appunto, Internet Explorer (in caso contrario, puoi selezionare tu il nome del browser dal relativo menu a tendina oppure puoi fare tutto manualmente spuntando l’opzione Manual Selection e selezionando poi il percorso di riferimento).

Adesso, clicca sul pulsante […] che trovi a destra del campo Target Folder ed indica il percorso in cui è tua intenzione salvare le immagini che saranno estrapolate dalla cache. Dopodiché apporta eventuali regolazioni ai filtri annessi alala scheda Filters (puoi scegliere il formato di immagini da salvare, di includere solo le immagini venti specifiche dimensioni ecc.). Passa quindi alla scheda File Options per definire se cancellare i file originali dalla cache ed apportare ulteriori regolazioni.

Infine, premi sul bottone Copy! In basso a destra ed attendi che la procedura venga avviata e portata a termine. Se vedi apparire su schermo un avviso indicante il fatto che la cartella di destinazione non esiste e deve dunque essere creata, acconsenti alla cosa cliccando su Si.

VideoCacheView

Come visualizzare la cache di Internet Explorer

VideoCacheView è un altro software utile allo scopo, dal funzionamento simile al programma di cui sopra ma concepito in via specifica per i video. Consente infatti di visualizzare al volo tutti i video nella cache del browser, Internet Explorer incluso, e di salvarli in una cartella a piacere. È gratis e di facilissimo impiego.

Per servirtene, provvedi in primo luogo ad effettuarne il download sul tuo computer collegandoti alla relativa pagina di download, cliccando sul collegamento Download VideoCacheView in zip file se quello che stai usando è un sistema Windows a 32 bit oppure sul collegamento Download VideoCacheView in zip file (64-bit) se quello che stai usando è un sistema a 64 bit e poi sulla voce Italian nella tabella più in fondo per scaricare il file di traduzione in italiano.

Successivamente estrai gli archivi compressi ottenuti nella medesima posizione sul tuo computer ed apri il file VideocacheView.exe facendoci doppio clic sopra. Una volta visualizzata la finestra del programma sul desktop, ti verrà mostrato l’elenco completo di tutti i video individuati nella cache dei browser in suo sul computer. Quelli relativi ad Internet Explorer riportano il nome del bowser in corrispondenza della colonna Browser.

Se vuoi, puoi filtrare i risultati visualizzati scegliendo di far comparire solo quelli relativi ad IE facendo clic sul menu Opzioni che sta in alto, cliccando su Opzioni Avanzate e rimuovendo la spunta dal nome degli altri navigatori che trovi in corrispondenza della sezione Carica i video da…. Clicca poi sul bottone OK per fare in modo che le modifiche vengano apportate.

Per riprodurre un video che ti interessa localmente fai clic sul pulsante Play che sta in alto, mentre per effettuarne il salvataggio devi fare pigiare sul pulsante con l’icona del programma e la cartella gialla che trovi sempre sulla barra degli strumenti  di VideoCacheView. Eventuali ulteriori operazioni possono poi essere computer selezionando il nome dell’elemento di riferimento, facendoci clic destro sopra e sfruttando le opzioni annesse al menu che appare.

Cancellare la cache di Internet Explorer

Come cancellare la cronologia

Leggendo i passi precedenti hai avuto modo di scoprire come fare per visualizzare la cache di Internet Explorer ed al momento hai le idee abbastanza chiare sul da farsi. Quello che però ti sfugge ancora è come fare per poterne effettuare l’eliminazione, operazione questa che si rivela particolarmente utile per permettere al browser di scaricare la versione più aggiornata dei siti Web visitati oltre che, ovviamente, per preservare la propria privacy quando ci si ritrova a condividere l’uso del computer con altre persone.

Per compiere quest’operazione, devi intervenire direttamente dalla finestra del browser Web, senza ricorrere all’uso di software di terze parti come invece visto insieme nelle righe precedenti per quel che concerne la visualizzazione dei contenuti annessi alla cache. Quindi, provvedi in primo luogo ad avviare il browser facendo clic sulla sua icona annessa al desktop oppure al menu Start dopodiché clicca sull’icona dell’ingranaggio o sul menu Strumenti in alto a destra (dipende dalla versione del navigatore installata sul PC) e seleziona la voce Opzioni Internet dal menu che si apre.

Nella finestra che a questo punto ti verrà mostrata, assicurati che risulti seleziona la scheda Generale (ed in caso contrario selezionala tu) e clicca sul bottone Elimina… sotto la voce Cronologia esplorazioni. Verifica poi che sia presente il segno di spunta accanto alle voci File temporanei Internet e file dei siti Web (ed in caso contraro provvedi tu) e clicca sul bottone Elimina in basso a destra. Ecco fatto!

Se poi quella che stai utilizzando è la versione touch (Metro) di Internet Explorer per Windows 8 e Windows RT, puoi svuotare la cache portando il cursore nell’angolo alto o basso a destra dello schermo, selezionando la voce Impostazioni dalla barra che vedi apparire lateralmente, recandoti in Opzioni Internet e cliccando sul pulsante Elimina.

Come puoi notare tu stesso, i passaggi da compiere sono piuttosto semplici. Ad ogni modo, se pensi di aver bisogno di maggiori delucidazioni sul da farsi puoi fare riferimento al mio tutorial dedicato proprio a come svuotare la cache tramite cui ho provveduto a descriverti le operazioni da compire con dovizia di particolari, non solo per quel che concerne Internet Explorer ma anche per quanto riguarda tutti gli altri principali browser Web.