Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

TIM Cloud

di

Che sia per archiviare i documenti di lavoro o per sincronizzare i dati delle applicazioni installate sui nostri smartphone, ormai siamo in molti ad utilizzare i servizi di cloud storage. Qualche volta perfino senza accorgercene. Non deve sorprendere, dunque, la scelta da parte di TIM di lanciare un servizio come TIM Cloud. Di cosa si tratta? Beh, ci si può arrivare abbastanza facilmente.

TIM Cloud è una piattaforma di cloud storage che permette di salvare foto, video, musica, contatti e altri documenti su Internet. I dati vengono così sincronizzati su tutti i device – compreso il computer, a patto di installare un apposito client – e possono essere scaricati offline in qualsiasi momento.

Il servizio è gratuito nella sua versione base, che offre 1GB di spazio, ma è previsto anche un piano a pagamento che permette di avere 10GB di storage al costo di 1 euro/mese. È disponibile sia per i clienti TIM ricaricabili sia per quelli in abbonamento, indipendentemente dalla tariffa sottoscritta o dal modello di smartphone in uso. Difatti la sua app è compatibile con Android, iPhone e Windows Phone. Se vuoi maggiori informazioni circa il suo funzionamento, continua a leggere, trovi spiegato tutto qui sotto.

Come usare TIM cloud da smartphone

TIM Cloud

TIM Cloud è pensato principalmente per un utilizzo in mobilità. È infatti disponibile sotto forma di applicazione gratuita per AndroidiPhone e Windows Phone, applicazione mediante la quale è possibile creare un backup automatico della propria rubrica e salvare sul cloud diversi file, come ad esempio foto, musica e video (presi direttamente dalla galleria del telefono o registrati in tempo reale).

Al primo avvio, se ci si collega in Wi-Fi, la app chiede di autenticarsi con i dati del proprio account 119 Self Service (Tim.it). Se invece ci si connette tramite rete dati 3G/4G, esegue automaticamente il riconoscimento della linea. Viene dunque chiesto di accettare le condizioni di utilizzo del servizio (pigiando sul pulsante Accetta) e di creare un profilo utente per l’accesso alla piattaforma (tramite l’immissione di nome e cognome).

Dopo la creazione del profilo, TIM Cloud propone di salvare i nominativi della rubrica online e di configurare un backup automatico della stessa. Imposta quindi lo switch Attiva Sync rubrica su ON e scegli se sincronizzare i dati in maniera costante (in automatico), ogni settimana oppure ogni mese.

Dopodiché pigia sul pulsante Avanti, scegli se cambiare la password del tuo account TIM.it (premendo su Imposta PSW) e pigia su Avanti e Inizia per accedere alla schermata principale di TIM Cloud: qui è dove trovi le icone per visualizzare foto, video, musica e documenti salvati sul tuo spazio online.

Per caricare nuovi contenuti sul tuo account, pigia sul pulsante + collocato in alto a destra e scegli se effettuare l’upload di foto, video o musica. Imposta dunque il livello di privacy per i file che stai per caricare (pubblico se hai intenzione di condividerli sui social network o privato se servono solo a te come backup), premi il pulsante Scegli file, seleziona i contenuti da caricare su TIM Cloud e pigia sul bottone Carica per avviarne l’upload.

Recandoti invece nella sezione Per Me della app puoi visualizzare i contenuti multimediali che i tuoi amici hanno deciso di regalarti tramite TIM Cloud (Regali), i contenuti richiesti dai tuoi contatti (Richieste) e le notifiche relative a cosa piace o non piace ai tuoi amici. Per gestire la lista degli amici di TIM Cloud, premi invece sul pulsante Friends.

Si aprirà una schermata all’interno della quale creare nuovi gruppi di contatti e gestire quelli già esistenti (FamigliaAmiciColleghiConoscenti). Inoltre, ti segnalo la presenza di una sezione News all’interno di TIM Cloud, grazie alla quale potrai scoprire tutti i contenuti pubblicati dai tuoi amici in tempo reale. Comodo, vero?

Nota: se dopo aver affrontato la procedura di configurazione iniziale di TIM Cloud vuoi cambiare le impostazioni relative al backup della rubrica o vuoi modificare il tuo profilo utente, vai nella schermata principale della app, pigia sul tuo nome e regola le impostazioni disponibili nelle schede RubricaProfilo.

Come usare TIM cloud dal PC

TIM Cloud

Se vuoi utilizzare TIM Cloud da computer, hai due opzioni a tua disposizione. La più semplice consiste nel collegarsi al sito Internet del servizio ed effettuare l’accesso a quest’ultimo usando i dati del proprio account TIM.it. Se hai impostato una nuova password durante la procedura di configurazione di TIM Cloud su smartphone, dovrai usare quella password per entrare.

Nella pagina che si apre, troverai tutti i file archiviati nel tuo spazio online elencati nella sezione My Cloud, i nominativi della rubrica nella sezione Rubrica e potrai caricare nuovi file online recandoti nella scheda Upload. Se sei interessato all’acquisto dei 9GB di storage aggiuntivi (1 euro/mese), puoi sottoscrivere l’opzione direttamente dal browser cliccando sul pulsante Acquista 10GB collocato in cima alla pagina e seguendo le indicazioni su schermo.

L’altro modo di usare TIM Cloud da PC è scaricare il client del servizio per Windows. Si tratta di una piccola applicazione gratuita che consente di caricare facilmente nuovi file sul proprio spazio online.

Per scaricare TIM Cloud Uploader (questo il nome del software) sul tuo computer, collegati al sito Internet del servizio e clicca sul link per PC collocato in basso a destra (devi essere disconnesso dal tuo account TIM).

A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il pacchetto d’installazione del programma (pcuploader.exe) e segui la procedura guidata che ti viene proposta cliccando su Avanti per due volte consecutive e poi su Installa e Fine.

Effettua dunque l’accesso con i dati del tuo account Tim.it, trascina i file che desideri caricare sul tuo spazio online nella finestra dell’applicazione e clicca sul pulsante Carica tutti per avviarne l’upload. Facilissimo.

Nota: è in programma anche lo sviluppo di una versione Mac di TIM Cloud, ma al momento in cui sto scrivendo questo tutorial non è ancora disponibile. Quando lo sarà, per scaricarla basterà cliccare sulla voce Per Mac collocata in basso a destra sul sito di TIM Cloud.