Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Settimana del Black Friday
Scopri le migliori offerte dell'Amazon Black Friday 2018. Vedi le offerte Amazon

Come trasformare Windows 7 in Mac

di

Ormai è un bel po' di tempo che usi Windows 7 sul tuo PC. Questa versione del sistema operativo Microsoft ti piace, ti ci trovi bene, eppure c’è sempre quella cosa che non ti convince del tutto: il look. Per carità, la grafica di Windows 7 con le sue trasparenze e gli effetti di ombreggiatura è bellissima, ma l’eleganza e lo stile di macOSsono lontani anni luce. E allora perché non trasformi il tuo Windows in un Mac?

Forse non ci crederai, ma con un programma denominato macOS Transformation Pack puoi trasformare Windows 7 in Mac gratuitamente e senza inutili perdite di tempo. Tutto quello che devi fare è seguire la semplice procedura d’installazione del programma e, con un semplice riavvio del sistema, ti ritroverai con un desktop completamente nuovo formato da icone, sfondi, menu, caratteri di scrittura, suoni, cursori e molto altro ancora in perfetto stile Apple.

E in caso di ripensamenti? Nessun problema, potrai tornare sui tuoi passi semplicemente disinstallando il programma dal Pannello di controllo di Windows o ripristinando il punto di ripristino che andrai a creare (per precauzione) prima di installare il Transformation Pack. Insomma, non ci sono davvero scuse per non cambiare il look di Windows 7 e trasformarlo in quello di un Mac, quindi non perdere altro tempo e passa sùbito all'azione: trovi tutte le indicazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto.

Indice

Operazioni preliminari

Punto di ripristino Windows 7

Poiché macOS Transformation Pack modifica alcuni file di sistema, il primo passo che devi compiere prima di trasformare Windows 7 in Mac è creare un punto di ripristino: così facendo, in caso di problemi, potrai riportare il PC allo stato in cui era prima dell'installazione del Transformation Pack e recuperare il pieno funzionamento del sistema.

Per creare un nuovo punto di ripristino in Windows 7, clicca sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), cerca il termine "ripristino" nel menu che compare sullo schermo e seleziona l'icona Creare un punto di ripristino dai risultati della ricerca.

Nella finestra che si apre, pigia sul bottone Crea collocato in basso a destra, digita il nome che intendi assegnare al punto di ripristino nell'apposito campo di testo, clicca sul pulsante Crea per avviare la creazione del punto di ripristino. L'operazione potrebbe richiedere qualche minuto.

Trasformare Windows 7 in macOS

Come trasformare Windows 7 in Mac

Una volta creato il punto di ripristino, puoi passare all'azione, cioè all'installazione di macOS Transformation Pack. Collegati, dunque, al sito ufficiale del programma e fai clic sul collegamento Download macOS Transformation Pack 4.0 at ThemeMyPC.net che si trova in fondo alla pagina.

Si aprirà un altro sito: attendi che il conto alla rovesci di 10 secondi collocato in fondo alla pagina arrivi alla fine e clicca sulla voce Download macOS Transformation Pack (MTP) Latest Version x.x per avviare il download di macOS Transformation Pack.

Al termine del download, apri l'archivio RAR che contiene macOS Transformation Pack usando la password thememypc.net (se non sai come aprire file RAR, consulta la mia guida dedicata all'argomento), estraine il contenuto in una cartella di tua scelta e avvia l'eseguibile macOS Transformation Pack x.x.exe.

macOS Transformation Pack

Nella finestra che si apre, fai clic sul pulsante e imposta le tue preferenze relative alla trasformazione di Windows 7 in macOS. Imposta, quindi, l'opzione Enable with repair checking nel menu a tendina System files transformation (in modo da sostituire i file di sistema di Windows lasciando la possibilità di ripristinarli all'occorrenza); scegli il font da utilizzare per i menu di sistema tramite il menu a tendina System font configuration (puoi scegliere tra il font di sistema di default, Helvetica Neue, Lucida Sans e Segoe UI); imposta l'opzione Enable (always on top) nel menu Dock configuration per avere la barra Dock in stile Mac e mantenerla sempre attiva in primo piano e utilizza il menu a tendina Taskbar configuration per scegliere il modo in cui configurare la taskbar (ti consiglio di lasciare attiva l'impostazione Finderbar replacement (vFind)).

Mettendo o togliendo il segno di spunta dalle caselle collocate in basso, puoi invece scegliere se utilizzare il motore di rendering dei font di macOS (OS X Font rendering engine), usare i pulsanti in stile Mac (Left side OS X caption buttons style), avere le cornici per le finestre in stile macOS (macOS frame UI, non disponibile con interfaccia Aero attiva) e se utilizzare le funzioni Spaces (desktop virtuali), Dashboard (con i widget), Launchpad (lista dei programmi installati sul PC) e Hot screen (per attivare Dashboard e Launchpad spostando il mouse agli angoli dello schermo).

Una volta impostate le tue preferenze, togli la spunta dall'opzione Set Windows X's Live as default homepage per evitare di cambiare la pagina iniziale del browser, pigia sul pulsante Install e attendi che l'installazione di macOS Transformation Pack venga portata a termine. Successivamente, clicca su OK per accettare il riavvio del sistema e provare, così, il tuo Windows 7 in stile Mac!

macOS Transformation Pack

Al nuovo accesso a Windows, troverai tutto rivoluzionato: dallo sfondo del desktop alle icone, passando per la barra delle applicazioni e il cursore del mouse. Tutto sarà rigorosamente in stile Mac e, difatti, troverai la taskbar di Windows posizionata in alto anziché in basso con il logo della mela al posto della bandierina di Microsoft; lo sfondo della Scrivania sarà quello predefinito delle ultime release di macOS e in basso, al posto della barra delle applicazioni, troverai la barra Dock tipica del sistema operativo di casa Apple.

Aprendo l'Esplora Risorse, poi, potrai notare un nuovo stile per le finestre e la barra laterale di sinistra. Stesso discorso riguarda il Pannello di controllo e il menu Start, che saranno anch'essi in stile Mac.

Come trasformare Windows 7 in Mac

Se lo stile predefinito del macOS Transformation Pack non ti piace, puoi attivare una dark mode e colorare sia le finestre che il menu Start di scuro. Per ottenere questo risultato, fai clic destro in un punto "vuoto" (cioè senza icone del desktop) e seleziona la voce Personalizza dal menu contestuale.

Nella finestra che si apre, fai clic sul tema denominato Yosemite Black e il gioco è fatto. In caso di ripensamenti, potrai ripristinare il tema chiaro del macOS Transformation Pack tornando nel menu Personalizza di Windows e selezionando il tema Yosemite.

Come trasformare Windows 7 in Mac

Infine, ti segnalo che premendo il tasto F4 potrai visualizzare un Launchpad in stile macOS (con la lista delle applicazioni installate sul computer), mentre premendo il tasto F12 potrai visualizzare la Dashboard con i widget.

Come ripristinare il look di Windows 7

Come trasformare Windows 7 in Mac

Dopo aver trasformato Windows 7 in Mac, hai avuto un ripensamento e hai deciso di ripristinare il look predefinito del sistema operativo Microsoft? Nessun problema. Come già detto anche in apertura del post, puoi riportare il tuo PC allo stato in cui era originariamente disinstallando il macOS Transformation Pack o utilizzando il punto di ripristino che avevi creato in precedenza.

Per disinstallare il macOS Transformation Pack, non devi far altro che cliccare sul pulsante Start di Windows (che con il Transformation Pack attivo è il simbolo della mela collocato nell'angolo in alto a sinistra dello schermo) e selezionare la voce Pannello di controllo dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, fai clic sull'icona Disinstalla un programma, dopodiché seleziona il macOS Transformation Pack dalla lista dei software presenti sul PC e procedi alla sua rimozione cliccando prima sul pulsante Disinstalla (in alto) e poi su e Yes.

Quando ti viene chiesto di riavviare il PC, accetta (cliccando sul pulsante OK per due volte consecutive). Al nuovo accesso al sistema, ritroverai il look classico di Windows 7 e non più quello di macOS.

Come disinstallare macOS Transformation Pack

Qualora la procedura di rimozione standard di macOS Transformation Pack non andasse a buon fine, puoi ripristinare il look predefinito di Windows 7 (e disinstallare contestualmente il Transformation Pack) utilizzando il punto di ripristino che ti ho fatto creare all'inizio del tutorial.

Per utilizzare il punto di ripristino, clicca sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo o quello della mela collocato in alto a sinistra, a seconda se hai ancora il macOS Transformation Pack in funzione o meno), cerca il termine "ripristino" nel menu che compare sullo schermo e seleziona la voce Crea un punto di ripristino dai risultati della ricerca.

Nella finestra che si apre, pigia sul bottone Ripristino configurazione di sistema…, apponi il segno di spunta accanto alla voce Scegli un punto di ripristino diverso e fai clic sul pulsante Avanti.

Dopodiché seleziona il punto di ripristino che hai creato prima di installare il macOS Transformation Pack, clicca sui pulsanti Avanti e Fine e attendi il riavvio del sistema. L'operazione di ripristino potrebbe durare diversi minuti.

Disinstallare macOS Transformation Pack

Al nuovo accesso a Windows, non troverai più il look in stile Mac, bensì il look classico di Windows 7, e il macOS Transformation Pack non figurerà più nella lista dei programmi installati sul PC.

Se qualche passaggio non ti è chiaro, puoi trovare maggiori dettagli su come tornare indietro con il PC  nel tutorial che ho dedicato in maniera specifica all'argomento.