Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come stampare da iPhone

di

Hai provato a stampare una pagina Web dal tuo iPhone ma non ci sei riuscito? Dimmi un po’, la tua stampante è compatibile con il sistema AirPrint di Apple? Se la risposta è sì, evidentemente c’è qualcosa che non va nella configurazione del dispositivo: probabilmente la stampante non è connessa alla stessa rete Wi-Fi dell’iPhone o ha bisogno di un aggiornamento firmware. Se invece la risposta è no, devi rimboccarti le maniche e configurare la tua stampante in modo che possa comunicare con l’iPhone.

Se vuoi capire meglio ciò di cui ti sto parlando, prenditi qualche minuto di tempo libero e metti in pratica i consigli che trovi di seguito. Vedremo prima come stampare da iPhone utilizzando una stampante dotata del supporto ad AirPrint (la tecnologia di casa Apple per la stampa in modalità wireless) e in seconda battuta scopriremo come “forzare” la comunicazione fra una stampante non-AirPrint e l’iPhone usando alcune applicazioni adatte allo scopo. Non ti preoccupare, si tratta in entrambi i casi di un gioco da ragazzi.

Come facilmente intuibile, la seconda modalità richiede un po’ di tempo in più per la configurazione iniziale della app, ma non è nulla di difficile, anzi. Dunque, non perdiamoci troppo in chiacchiere e passiamo subito all’azione: trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto!

Indice

Operazioni preliminari

Come stampare da iPhone

La prima operazione da compiere per poter stampare da iPhone consiste nel collegare la stampante alla rete Wi-Fi di casa, in modo da renderla disponibile per tutti i device collegati allo stesso router (iPhone compresi).

Per riuscirci, se sulla tua stampante è presente uno schermo LCD oppure un display touch-screen, utilizza i tasti fisici oppure i pulsanti virtuali per accedere alle Impostazioni del dispositivo; successivamente, entra nella sezione dedicata alla Rete e richiama la funzione per configurare la rete oppure per eseguire l’installazione guidata wireless.

Adesso, seleziona il nome della rete Wi-Fi alla quale connettere il dispositivo tra quelle elencate, immettine la relativa password quando richiesto, accetta i termini d’uso del sistema operativo della stampante e porta a termine eventuali aggiornamenti software, se disponibili.

Se, invece, la tua stampante non è dotata di schermo, puoi effettuare la connessione a Internet usando la tecnologia WPS, ossia lo scambio automatico di password tra il dispositivo di stampa e il router: per poter percorrere questa strada, è necessario che il sistema WPS sia abilitato dal pannello di gestione del router e che la stampante disponga di un tasto fisico ad esso dedicato.

Se rispondi a tali requisiti, puoi facilmente collegare tra loro i due dispositivi, premendo prima il tasto fisico WPS presente sul router e poi, entro un massimo di 90 secondi, il medesimo tasto presente sulla stampante: dopo alcuni istanti, la stampante dovrebbe acquisire la chiave di rete e collegarsi automaticamente al Wi-Fi.

In alternativa, dovrai effettuare la configurazione della stampante, dopo averla accesa, usando l’applicazione ufficiale del produttore, quasi sempre disponibile su App Store in forma gratuita.

Tuttavia, a prescindere dalla modalità operativa, devi sapere che ciascun produttore prevede procedure differenti per portare a termine la configurazione e la connessione a Internet delle stampanti: in caso di necessità, ti invito a consultare la mia guida su come installare una stampante Wi-Fi oppure a cercare su Google frasi come collegare [marca e modello stampante] a Internet.

Come stampare da iPhone con AirPrint

Come stampare da iPhone con AirPrint

Se vuoi imparare come stampare da iPhone devi innanzitutto stabilire se la tua stampante supporta la tecnologia AirPrint, un protocollo di comunicazione promosso da Apple che permette a numerosi stampanti wireless di comunicare con iPhone, iPad e altri dispositivi senza la necessità di installare app o effettuare particolari configurazioni.

Qualora non sapessi se la tua stampante è compatibile con la suddetta tecnologia oppure no, collegati a questa pagina del sito Internet Apple, nella quale sono elencati tutti i dispositivi di stampa compatibili con AirPlay, oppure dai uno sguardo alle caratteristiche della stampante in tuo possesso (la compatibilità con AirPrint è spesso evidenziata a chiare lettere sulla confezione di vendita, sul manuale d’uso e, alle volte, sulla stampante stessa).

Ad ogni modo, per procedere con la stampa tramite AirPlay, apri il documento da stampare, fai tap sul pulsante della condivisione (il quadrato con la freccia all’interno) e seleziona la voce Stampa dal menu che compare.

Successivamente, imposta il numero di copie e l’intervallo di pagine da stampare pigiando sulle apposite voci presenti nella schermata che si è aperta, fai tap sul menu a tendina stampante, seleziona il nome della tua stampante dall’elenco delle stampanti in rete e tocca la voce Stampa collocata in alto a destra per avviare il processo di stampa.

Se la tua stampante non compare nella lista delle stampanti disponibili, assicurati che sia connessa alla stessa rete Wi-Fi dell’iPhone e verifica la disponibilità di aggiornamenti firmware per quest’ultima (o di aggiornamenti software per iOS).

Come stampare da iPhone senza AirPrint

Se sei riuscito a collegare la stampante a Internet ma non puoi usarla tramite iPhone per via della mancata compatibilità con la tecnologia AirPrint, ti farà piacere sapere che, in molti casi, puoi far fronte alla cosa avviando la stampa mediante l’apposita applicazione fornita dal produttore.

Come facilmente intuibili, app del genere funzionano soltanto con stampanti delle marche a cui fanno riferimento e possono avere caratteristiche diverse tra loro; per farti un esempio pratico, nelle righe di seguito ti indico come usare le app specifiche dei produttori su dispositivi marchiati HP ed Epson.

Come stampare da iPhone a stampante HP

Come stampare da iPhone a stampante HP

L’applicazione dedicata ai dispositivi di stampa HP si chiama HP Smart ed è disponibile, in forma completamente gratuita, sull’App Store di iPhone e iPad. Per poterla usare bisogna necessariamente creare un account HP; inoltre, l’applicazione è compatibile soltanto con i file immagine in formato JPG, PNG e BMP e con i documenti PDF.

Ad ogni modo, per ottenere HP Smart, raggiungi l’apposita sezione di App Store, premi sul pulsante Ottieni/Installa e, quando richiesto, effettua l’autenticazione mediante Face ID, Touch ID o Password dell’ID Apple.

Fatto ciò, dopo esserti assicurato che il telefono sia collegato alla stessa rete wireless in uso sulla stampante, apri l’applicazione e attendi qualche istante, affinché il dispositivo di stampa venga individuato e riconosciuto: quando ciò avviene, dovrebbe comparire un riquadro in cima al pannello di HP Smart, indicante il nome della stampante e il suo stato (che dovrebbe essere Pronto).

Ora, tocca sul pulsante Crea account residente in basso e avvia la creazione di un nuovo account HP inserendo, nell’apposito modulo, le informazioni richieste: nome, cognome, email, numero di telefono, password e Paese di residenza. Fatto ciò, premi sul pulsante Crea account, in modo da completare la creazione del profilo e accedere allo stesso.

A questo punto, ritorna alla schermata iniziare dell’app e tocca il bottone più adatto alle tue esigenze: stampa foto, per imprimere immagini su carta, oppure stampa documenti, per selezionare un documento PDF; ad ogni modo, scegli il file da stampare servendoti del pannello che compare in seguito e, se necessario, fornisci all’app le autorizzazioni per accedere ai file sul dispositivo.

Per concludere, tocca il pulsante Stampa visibile in basso e il gioco è fatto. In caso di dubbi o problemi, ti rimando alla lettura della mia guida su come stampare dal cellulare alla stampante HP, nella quale ti ho spiegato tutto con dovizia di particolari.

Come stampare da iPhone a stampante Epson

Come stampare da iPhone a stampante Epson

Epson iPrint è l’app dedicata alle stampanti prodotte da Epson ed è disponibile gratuitamente su App Store; anche in questo caso, prima di procedere, devi accertarti che l’iPhone sia collegato alla stessa rete della stampante.

Ad ogni modo, una volta scaricata l’app in questione, avviala, premi sui pulsanti Accetta e OK e accorda i permessi d’uso per posizione e Bluetooth, se ti vengono richiesti. Adesso, fai tap sulla voce La stampante non è selezionata Stampante, collocata in alto, concedi le autorizzazioni per accedere alla rete LAN e fai tap sulla scheda Locale, per indicare la tua intenzione di configurare una stampante collegata in rete.

Per finire, seleziona il nome della stampante dalla lista dei device rilevati e, una volta ritornato alla schermata principale di Epson iPrint, fai tap sul pulsante più adatto al tipo di stampa da effettuare (stampa foto, stampa documenti oppure stampa da cloud) e segui le istruzioni che ricevi sullo schermo, per portare a termine il tutto.

Ti faccio presente che Epson iPrint consente anche di configurare stampanti remote (basta fare tap sulla scheda Remoto in fase di configurazione di una nuova stampante), a patto di essere a conoscenza dell’email associata al server di stampa: quest’ultima informazione è reperibile dalla pagina di configurazione della stampante, che puoi stampare tramite il menu integrato o premendo sull’apposito tasto fisico. Per approfondimenti su come stampare dal cellulare alla stampante Epson, ti invito a consultare il tutorial specifico che ho dedicato all’argomento.

Come stampare da iPhone a qualsiasi stampante: Printer Pro

Come stampare da iPhone a qualsiasi stampante: Printer Pro

Se non hai una stampante dotata del supporto ad AirPrint o, addirittura, non collegata direttamente a Internet, puoi “forzare” la comunicazione fra stampante e iPhone usando un’applicazione di terze parti come Printer Pro. Affinché il tutto vada per il meglio, anche in questo caso, la stampante e il telefono devono risultare collegati alla stessa rete Wi-Fi o LAN.

Ad ogni modo, Printer Pro funziona con la stragrande maggioranza delle stampanti presenti sul mercato, Wi-Fi e non, ed è compatibile con tutte le versioni più recenti di iOS; l’app ha un costo di 6,99€, ma si può scaricare una versione di prova gratuita che permette di verificare la compatibilità con la propria stampante.

Se la tua stampante è dotata di supporto Wi-Fi, puoi usarla con Printer Pro semplicemente collegandola a Internet (come trovi spiegato in questa sezione); se, invece, il tuo dispositivo di stampa non è dotato di supporto wireless, hai due strade da poter percorrere.

  • Se hai un router o un ripetitore Wi-Fi con porte USB (come possono essere le basi AirPort di Apple) e compatibile con il sistema di stampa, non devi far altro che collegare la stampante a quest’ultimo tramite cavo USB e abilitare l’apposita funzione nel pannello amministrativo del router. Così facendo, tutti i device connessi alla rete Wi-Fi di casa (iPhone incluso) potranno “vedere” la stampante e, di conseguenza, procedere con la configurazione della stessa.
  • Se invece preferisci usare il computer, devi collegare la stampante a quest’ultimo tramite cavo USB e devi installare il client di Printer Pro per Windows o macOS, completamente gratis e molto semplice da usare. Come è facile immaginare, il computer e l’iPhone devono risultare connessi alla stessa rete.

Ad ogni modo, una volta collegata la stampante alla rete (in maniera diretta o indiretta), scarica l’app di Printer Pro sul tuo dispositivo, aprila e consentile di accedere ai dispositivi della rete, rispondendo in maniera affermativa al messaggio d’avviso che compare sullo schermo; successivamente, fai tap sul pulsante + Stampante per aggiungere un nuovo dispositivo di stampa e attendi che il nome della tua stampante compaia tra i dispositivi rilevati..

Quando ciò avviene, fai tap su quest’ultimo e poi sui pulsanti Avanti e Stampa pagina di prova. Adesso, devi procedere in base al risultato della pagina di prova realizzata dalla tua stampante: se la stampa di prova è andata bene, premi sul pulsante sul pulsante Va bene ed effettua la calibrazione della pagina specificando, negli appositi campi di testo, i valori che riesci a leggere sui bordi del foglio.

Per finire, premi sui pulsanti Avanti e Avvia stampa per poter subito iniziare a stampare tramite Printer Pro; se hai installato la versione free dell’applicazione, scarica quella a pagamento, avviala e scegli di importare le impostazioni da Printer Pro Lite (in questo modo non dovrai ripetere la configurazione della stampante).

Se, al contrario, la stampa di prova non è andata bene, premi sul pulsante Non va bene e seleziona il linguaggio di stampa utilizzato dalla tua stampante dalla schermata che si apre. Per sapere qual è il linguaggio di stampa utilizzato dalla tua stampante (es. PCL) devi consultare il manuale del dispositivo, oppure cercare su Google frasi come PDL [marca e modello stampante]. Una volta selezionata una delle opzioni disponibili, stampa una nuova pagina di prova e completa la configurazione della stampante come spiegato in precedenza.

Ora puoi stampare da iPhone utilizzando qualsiasi applicazione: per riuscirci, apri il documento da stampare, fai tap sul pulsante della condivisione di iOS/iPadOS e poi sul pulsante Stampa con Printer Pro situato nel menu che compare. Per concludere, metti il segno di spunta accanto al nome della tua stampante, fai tap sul pulsante Stampa e il gioco è fatto.

Come stampare da iPhone senza router: Wi-Fi Direct

Come stampare da iPhone senza router: Wi-Fi Direct

Come dici? Non hai la possibilità di mettere in pratica le soluzioni precedenti, in quanto non disponi di router e/o connessione Wi-Fi? In tal caso, se la tua stampante è dotata di connettività senza fili, puoi sfruttare la tecnologia Wi-Fi Direct: questo standard consente di mettere in comunicazione due dispositivi dotati di scheda wireless funzionante, in maniera sicura e senza dover necessariamente usare apparecchi di rete che fungano da intermediari.

Se la tua stampante è compatibile con la suddetta tecnologia, devi innanzitutto abilitarne la relativa funzionalità: dunque, se la tua stampante è dotata di schermo touch-screen o LCD, apri le impostazioni di rete della stessa oppure il menu preposto alla configurazione della rete (o simili), individua la sezione specifica per il Wi-Fi Direct/Wireless Direct e attiva la connessione premendo sull’apposito pulsante; infine, apri la sezione password, sicurezza oppure accesso e annota il PIN WPS/password da usare per il collegamento.

Sulle stampanti non dotati di schermo, invece, bisogna individuare il tasto fisico dedicato all’attivazione di Wi-Fi Direct e premerlo: per esempio, sui dispositivi di stampa HP, esso è identificato dal simbolo di due fogli e uno smartphone con le onde. Una volta abilitato Wi-Fi Direct, premi contemporaneamente i tasti fisici wireless (contraddistinto dal simbolo di un’antenna) e informazioni (il simbolo (i)), in modo da stampare la pagina delle informazioni di rete contenente, tra le altre cose, il PIN Wi-Fi Direct da usare per la connessione.

A questo punto, non ti resta che collegarti alla rete wireless generata dalla stampante, solitamente denominata DIRECT_nomeStampante oppure nomeStampante_DIRECT, per poterla usare: raggiungi dunque il menu Impostazioni > Wi-Fi di iOS, sposta la levetta corrispondente alla voce Wi-Fi da OFF a ON (se necessario) e fai tap sul nome della rete Wi-Fi direct relativa al dispositivo di stampa. Quando richiesto, inserisci la password che hai ottenuto in precedenza e tocca sul pulsante Accedi, per stabilire il collegamento.

Per avviare una stampa tramite Wi-Fi Direct, non ti resta che aprire il file da imprimere su carta, fare tap sul simbolo della condivisione di iOS e selezionare la voce Stampa dal menu che compare. Infine, fai tap sul menu Stampante, seleziona il nome del dispositivo tra quelli elencati e, dopo aver definito le opzioni aggiuntive (ad es. copie e dimensioni della pagina), premi sulla voce Stampa in alto a destra, per ultimare il tutto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.