Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attaccare la TV al muro

di

Hai appena comprato un nuovo televisore e ti sei accorto che il suo piedistallo non è regolabile: questo significa che puoi installare la TV in un solo modo, cioè appoggiandola su un mobile con il suo supporto fisso, che però non consente di inclinarla verticalmente o ruotarla orizzontalmente, e questo limite non le rende giustizia.

Alla luce di questa situazione, ti stai informando sulle famose “staffe a parete” e stai cercando una guida che possa aiutarti ad avere le idee un po’ più chiare sull’argomento. Ebbene, lasciatelo dire: se il tuo obiettivo finale è capire come attaccare la TV al muro e valutare se possiedi le capacità per procedere in autonomia in questa operazione, sappi che sei capitato sulla guida giusta!

Infatti, in questo mio tutorial ti illustrerò dettagliatamente tutto l’occorrente per installare la tua TV a parete. Vedrai, non è un’impresa difficile: richiede solo un po’ di tempo libero, qualche attrezzo e pazienza per procedere con precisione. Prenditi, dunque, qualche minuto del tuo tempo per leggere i prossimi capitoli e cerca di metterli in pratica. A me non resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Requisiti preliminari

staffa snodata per tv a parete

Il miglior consiglio che posso darti prima di acquistare tutta l’attrezzatura necessaria per installare il televisore a parete, è quello di leggere attentamente i requisiti preliminari per questa particolare lavorazione. Come in ogni lavoro fai-da-te, è bene comprendere se possiedi le capacità per procedere in autonomia o se è il caso di affidarti a un installatore professionista.

Prima di tutto, è necessario stabilire se hai una minima familiarità con l’elettroutensile che dovrai usare per forare il muro, cioè il trapano o il tassellatore. Se ne possiedi già uno e sai anche come utilizzarlo, allora puoi procedere senza timore; in caso contrario devi valutare se acquistarlo e imparare a usarlo.

Strumenti come il trapano non sono difficili da utilizzare; tuttavia richiedono una presa salda e sicura — per permettere alla punta rotante di affondare anche nelle superfici più dense e ostinate — e soprattutto richiedono di essere maneggiati con particolare attenzione e sicurezza, al fine di non arrecare danni a sé stessi, ad altre persone oppure a oggetti presenti in casa.

Qualora non lo sapessi, la principale differenza tra il trapano e il tassellatore è che il secondo è dotato di una meccanica più robusta destinata alla perforazione di superfici consistenti, come il cemento armato e muri in pietra. Se la parete su cui devi lavorare non è così ostinata, puoi quindi valutare di acquistare un trapano.

BLACK+DECKER BEH850KA32-QS Trapano a percussione con Cavo 850 W con Se...
Vedi offerta su Amazon

Prima di procedere con la foratura della parete, devi anche assicurarti che nella porzione di muro individuata per l’installazione del televisore non vi passino i tubi dell’acqua o dei corrugati con i cavi elettrici. Nel primo caso, a meno che tu non abbia dei sanitari o la cucina dietro la parete o in una stanza superiore/inferiore, dovresti poter procedere in sicurezza.

Se vuoi installare il televisore su una parete in cartongesso, devi sapere che in genere un tassello può sostenere un peso massimo di 5/10 kg prima che il cartongesso si screpoli. Dovrai acquistare, quindi, una staffa a parete specifica per il cartongesso, che è in grado di distribuire il peso in più punti di foratura sopportando meglio il peso della TV ed evitando la frattura di questo materiale.

Un altro aspetto da considerare, prima di procedere con i lavori di foratura, è il passaggio dei cavi, come ad esempio il cavo di alimentazione, il cavo dell’antenna o i cavi video collegati a console di gioco, set-top box e altri dispositivi. Il miglior suggerimento che posso darti per nascondere i cavi è quello di valutare con un professionista la possibilità di incidere verticalmente il muro per inserire un corrugato apposito.

In alternativa posso suggerirti una soluzione meno raffinata ma più semplice ed economica, ovvero, quella di applicare una canalina passacavi tra la TV e la parte inferiore della parete.

D-Line 1M3015M, Passacavi, Canalina Passacavi, Tubo Passacavi, Canalin...
Vedi offerta su Amazon

Infine, devi scegliere la staffa a parete in base a 3 caratteristiche fondamentali: in primis il peso sostenibile dalla staffa, che deve essere pari o superiore a quello della tua TV. Poi bisogna valutare la misura dei fori di montaggio della staffa, che deve essere compatibile con lo standard VESA della TV.

Qualora non ne avessi mai sentito parlare, lo standard VESA definisce la distanza tra i 4 fori di montaggio situati dietro una TV ed è una misura dichiarata in millimetri (es. 200×200 mm, 400×400 mm, 600×600 mm). In ultimo, se vuoi orientare la TV in più direzioni e inclinazioni, devi scegliere una staffa snodata (non tutte lo sono).

Per farti un esempio pratico: se la tua TV ha uno standard VESA di 400×400 mm e pesa 25 kg, allora dovrai acquistare una staffa a parete con supporto VESA di 400×400 mm e che sia in grado di sostenere un peso pari o superiore a 25 kg. Tutte queste informazioni dettagliate, inclusa la funzione di snodo della staffa, le puoi trovare nella documentazione tecnica della tua TV e della staffa che intendi acquistare.

Di seguito ti propongo qualche esempio di staffa a parete snodata, installabili sia su pareti in muratura che su cartongesso. Sono compatibili con moltissimi televisori moderni aventi standard VESA fino a 400×400 mm e sono in grado di sostenere fino a 45-50 kg di peso.

RICOO S5244 Supporto TV Parete 32-55" Pollici (81-140cm) Staffa televi...
Vedi offerta su Amazon
Perlegear PGMFK6 Supporto TV con Braccio Girevole ed Estendibile- Supp...
Vedi offerta su Amazon

Qui sotto, invece, ti propongo qualche esempio di staffa a parete fissa, adatte a superfici in muratura e anche in cartongesso. Sono compatibili con molti televisori aventi standard VESA fino a 400×400 mm e possono sostenere fino a 50-60 kg di peso.

Meliconi SlimStyle 400 F, Supporto Fisso Ultra Sottile da Parete per T...
Vedi offerta su Amazon
Vogel's BASE 05 L, Ultra forte supporto da Parete per TV molto grande ...
Vedi offerta su Amazon

Come montare la TV al muro

montare la tv a parete

Se dopo aver letto i requisiti preliminari ti senti pronto per svolgere questo lavoretto fai-da-te, allora non ti resta che procedere e seguire i pochi e semplici passi di questa guida. Nelle righe qui sotto trovi tutte le spiegazioni su come montare la TV al muro.

Per prima cosa crea un po’ di spazio nell’area in cui devi svolgere i lavori. Posiziona poi la staffa sulla parete di destinazione, a un’altezza di circa 1.50/1.60mt o considerando l’arredo e gli ingombri attorno, spostala fino a trovare il punto ideale. Ora devi allinearla orizzontalmente con l’aiuto di una livella (generalmente inclusa nella confezione della staffa). In seguito, utilizza i fori della staffa per fare dei punti (o segni) sul muro con l’ausilio di una matita o un pennarello.

Dopo aver fatto un segno in tutti i fori della staffa, rimuovila dalla parete e procedi con con la foratura. La punta del trapano o del tassellatore deve avere lo stesso diametro dei tasselli forniti con la staffa (troverai la misura del diametro in millimetri sia sul lato dei tasselli che sulle punte del trapano). Dopo aver fatto tutti i fori, ti suggerisco di dare una piccola spazzata per non spargere la polvere muraria che si è depositata per terra.

Ora puoi inserire un tassello per foro e battere leggermente con un martello, qualora dovessi incontrare un po’ di resistenza. A questo punto puoi appoggiare sul muro la staffa allineandola ai fori appena fatti; dopodiché puoi inserire le viti per ancorarla alla parete. Fatto questo, devi prendere la staffa VESA e montarla dietro la TV: per riuscirci, puoi appoggiare la TV con lo schermo rivolto verso il basso su un tavolo o sul pavimento, possibilmente ricoperto con un foglio di pluriball, polistirolo oppure una coperta (insomma, qualsiasi materiale atto a non graffiare o danneggiare in alcun modo il pannello del televisore).

Quando hai terminato di fissare la staffa VESA ai 4 fori dietro la TV, puoi finalmente fissare il televisore sulla staffa a parete. Ti suggerisco di farti aiutare da un’altra persona poiché in questa fase dovrai sostenere la TV e nel contempo fissare le viti sulla staffa a parete.

Fatto questo, puoi passare tutti i cavi nel corugato a parete o nella canalina passacavi, dopo averla fissata a parete con un filo di nastro biadesivo o un filo di silicone. Infine, dopo averli collegati agli appositi connettori o prese, non ti resta che goderti la nuova TV a parete.

I passaggi da compiere, come vedi, non sono complicatissimi; inoltre sono adatti a tutti i tipi di TV, quindi si possono seguire senza alcun problema per appendere TV LG al muro così come appendere TV Samsung al muro o quella di qualsiasi altra marca.

Come appendere TV al muro senza forare

stand tv

Tra le tante domande che riguardano l’installazione di una TV a parete, non manca mai la domanda relativa a come appendere TV al muro senza forare. Ebbene, la risposta è che non esiste un modo per appendere la TV a parete senza forare, eccetto per alcuni rari modelli di TV di lusso realizzati con schermi leggeri e privi di elettronica a bordo, come il primo TV LG Signature da 65".

L’alternativa che mi sento di suggerirti nel caso tu non voglia o non possa forare la parete, è quella di acquistare uno stand per TV, valutando le dimensioni di ingombro e verificando le caratteristiche di compatibilità analogamente alla staffa per parete, ovvero, peso sostenibile e misura VESA.

Ce ne sono diversi in commercio, con prezzi estremamente interessanti e sono generalmente compatibili con molte misure VESA e pesi/dimensioni di TV.

RFIVER Supporto TV a Pavimento Porta per TV Mobile TV Girevole e Regol...
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.