Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come chiudere le porte su Among Us

di

Ultimamente hai scoperto l’esistenza di un videogioco alquanto carino. Si tratta di Among Us, titolo multigiocatore sviluppato da Innersloth che, nonostante la sua grafica “semplice”, ha conquistato gli utenti per via delle meccaniche di gioco, che si basano sulla presenza di un impostore. Proprio su quest’ultima figura hai un dubbio non di poco conto in termini di gameplay.

In particolare, ti stai chiedendo come chiudere le porte su Among Us. Hai infatti visto altri giocatori effettuare un sabotaggio di questo tipo, ma non hai ben capito come metterlo in atto. Non devi preoccuparti: in questo tutorial analizzerò la questione nel suo insieme, spiegandoti un po’ tutto quello che c’è da sapere su questa possibilità.

Che ne dici? Sei pronto per divertirti nei panni dell’impostore? Secondo me non vedi l’ora di imparare a sabotare le porte e mettere in difficoltà gli altri giocatori. Coraggio allora, di seguito puoi trovare le rapide istruzioni che ti consentiranno di raggiungere il tuo obiettivo su tutte le piattaforme. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Trappola porta Among Us

Prima di scendere nel dettaglio della procedura su come chiudere le porte su Among Us, ritengo possa interessarti saperne di più in merito a quando è possibile mettere in atto quest’operazione.

Ebbene, all’inizio di ogni partita del titolo di Innersloth vengono scelti casualmente uno o più impostori (fino a tre), a seconda delle impostazioni della partita (scelte dall’host, ovvero dal giocatore che la ospita). Il massimo numero di giocatori è pari a 10, mentre sono necessari almeno 4 utenti per giocare online.

Gli impostori, come probabilmente già sai, hanno il compito di mettere lo zampino tra le ruote agli altri giocatori, cercando di farli fuori tutti per vincere. Gli utenti “normali”, ovvero i membri dell’equipaggio della navicella spaziale, non sanno chi sono gli impostori e devono completare dei task, ovvero delle brevi missioni, per riuscire a vincere.

In alternativa, gli utenti “normali” possono cercare di individuare l’impostore mediante le tracce che quest’ultimo ha lasciato sulla mappa, ad esempio sconfiggendo qualche utente.

Il sistema per scovare l’impostore è quello della votazione: gli utenti “normali” devono cercare di votare l’intruso, in modo che venga espulso e non possa dunque vincere la partita. Se vengono espulsi tutti gli utenti “normali”, l’impostore ha la vittoria servita su un piatto d’argento.

Come essere sempre Impostore su Among Us

Per cercare di “confondere” gli altri utenti, evitare che chiamino riunioni d’emergenza (si può fare tramite l’apposito pulsante presente nella mappa) o attirarli in delle trappole, magari prima di fuggire tramite una botola, l’impostore può fare finta di svolgere le missioni e sabotare alcuni elementi dello scenario. Tra le varie possibilità offerte all’impostore ci sono, ad esempio, far saltare le luci e chiudere le porte, per l’appunto.

Per effettuare quest’operazione, devi dunque essere tra gli impostori: questo è il requisito di base che devi tenere bene a mente.

Come chiudere le porte su Among Us

Come chiudere le porte su Among Us

Dopo averti illustrato brevemente come funziona Among Us, direi che è giunta l’ora di passare all’azione e spiegarti come chiudere le porte.

Una volta che ti sei accertato di essere tra gli impostori (l’indicazione compare a inizio partita), premi sull’icona SABOTAGE, presente in basso a destra, e dai un’occhiata alle stanze in cui è possibile chiudere le porte.

Premi, dunque, sull’icona della X, presente nella stanza in cui vuoi chiudere le porte e il gioco è fatto. La porta resterà chiusa per circa 10 secondi e dovrai attendere circa 30 secondi per poterla chiudere nuovamente.

Adesso che hai imparato a chiudere le porte, ti fornisco qualche consiglio su come sfruttare questa possibilità. Ebbene, chiuderti dentro una stanza insieme a un altro giocatore può consentirti di effettuare una kill in modo semplice, ma devi anche tenere in considerazione il fatto che potresti essere visto dagli altri.

Porta chiusa Among Us

Per questo motivo, è bene identificare una stanza con una botola nelle vicinanze, in modo da fuggire in modo rapido. Evita inoltre di farti vedere troppo dagli altri utenti insieme al giocatore che decidi di chiudere dentro una stanza: potrebbero notare che eri con lui e votarti come impostore con conseguente sconfitta.

Per il resto, fai attenzione alle videocamere: se c’è una luce rossa lampeggiante, significa che qualcuno sta guardando. Ricordati, infine, che puoi difenderti in chat, magari affermando di aver visto qualcun altro recarsi verso quella stanza.

Insomma, adesso sai come utilizzare questa meccanica di gioco nei panni dell’impostore: non ti resta che sfruttarla per cercare di vincere le partite.

Botola Among Us

Se vuoi un consiglio: prova le tue tecniche nella modalità FREEPLAY, accessibile dal menu principale del gioco. Per diventare impostore in quest’ultima, ti basta interagire con il computer presente nella sala principale e premere sull’icona del file Be_Impostor.exe.

Come essere sempre impostore su Among Us

Host Among Us

Come dici? Hai compreso come utilizzare le meccaniche relative all’impostore e adesso vorresti metterle in atto online ma il matchmaking finora non ti ha aiutato? Nessun problema, ti spiego subito cosa puoi fare!

Innanzitutto, è bene che tu sappia che non esiste un metodo sicuro al 100% per diventare impostore su Among Us (se non accedere alla modalità FREEPLAY e interagire con il file Be_Impostor.exe, come illustrato nel capitolo precedente).

Tuttavia, nella modalità online non è possibile “forzare” la scelta dell’impostore. Sconsiglio vivamente inoltre l’utilizzo di trucchi, hack o mod varie, dato che potrebbero comportare problemi con il gioco e con il proprio account.

Ci sono però dei semplici accorgimenti che possono incrementare le tue chance di essere scelto. Il primo aspetto da tenere in considerazione è il fatto che giocare partite pubbliche online, magari con molti utenti coinvolti, riduce sensibilmente le tue possibilità.

Scelta numero impostori Among Us

Il mio consiglio è dunque quello di creare tu stesso una partita, facendo da host e scegliendo il numero di giocatori e impostori. Per fare questo, premi sul pulsante ONLINE, presente nel menu principale di Among Us, e utilizza il tasto Create Game, presente sotto la voce HOST.

A questo punto, seleziona una delle mappe disponibili, scegli la presenza di 3 impostori e scegli 9 come numero massimo di giocatori. Questa è infatti la migliore combinazione che il gioco lascia impostare: hai il 33% circa di possibilità di essere scelto come impostore.

Premi, dunque, sul pulsante Confirm, presente in basso a destra, ed entrerai nella tua stanza. Di default la stanza è privata: puoi utilizzare il codice presente in basso per invitare i tuoi amici. Se, invece, vuoi giocare con altri utenti casuali online, ti basta premere sul pulsante PRIVATE, presente in basso a sinistra, in modo che l’opzione venga cambiata in PUBLIC (pubblico).

Così facendo, vedrai che dopo un po’ di tempo entreranno altri giocatori. Una volta raggiunto il giusto numero, ti basterà premere sul pulsante START per avviare la partita e vedere se vieni scelto come impostore.

Scelto come Impostore Among Us

Perfetto, adesso conosci un po’ tutto quello che c’è da sapere sull’argomento. Prima di lasciarti al gioco, ci tengo solamente a precisare che Among Us è un titolo in costante aggiornamento, quindi alcune meccaniche descritte in questo post potrebbero cambiare con il corso del tempo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.