Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare decalcificazione Nespresso

di

Sei in procinto di effettuare la manutenzione periodica della tua macchina del caffè Nespresso e, in particolare, desideri procedere alla rimozione del calcare che normalmente si accumula all’interno dell’apparecchio con il passaggio dell’acqua calda. Oppure hai iniziato a sentire anche qualche rumore sospetto e allo stesso tempo l’erogazione del tuo espresso o del cappuccino non ti sembra più fluida come prima, motivo per cui non puoi più rimandare la decalcificazione dell’elettrodomestico.

Sei consapevole che esiste una procedura precisa per eseguire correttamente l’operazione, ma non trovi più il foglio con le relative indicazioni e non sei tanto sicuro di ricordarle bene: per evitare problemi, dunque, ti sei messo subito alla ricerca delle relative istruzioni su Internet e alla fine eccoti approdato qui, su questo mio tutorial.

Ebbene, oggi è il tuo giorno fortunato: ho realizzato questa guida, infatti, proprio per illustrarti nel dettaglio come fare decalcificazione Nespresso, prendendo a riferimento alcuni fra i modelli più diffusi. Ti basterà dedicare solo qualche minuto del tuo prezioso tempo alla lettura dei prossimi paragrafi e potrai fare riferimento a una guida precisa che ti accompagnerà passo dopo passo nella realizzazione di questa semplice ma delicata operazione. Allora, sei pronto? Perfetto, in questo caso non mi rimane che augurarti buona lettura e buon caffè!

Indice

Occorrente

Kit decalcificazione

Prima di procedere alla decalcificazione della tua macchina Nespresso, devi acquistare, ovviamente, un apposito kit per la decalcificazione. Lo puoi ordinare online direttamente sulla pagina del prodotto presente sul sito di Nespresso o acquistare di persona recandoti presso una delle numerose boutique della celebre azienda: per individuare quella più vicina a te collegati a questa pagina del sito di Nespresso, inserisci l’indirizzo nell’apposito campo all’interno della sezione Acquista e premi il pulsante Cerca.

Se poi entri a far parte dei programma fedeltà Nespresso, sappi che hai diritto a dei kit di decalcificazione gratuiti, in base agli acquisti fatti e al lasso di tempo da quando sei entrato a far parte del programma.

In alternativa, ancora, ci sarebbero dei kit di decalcificazione di terze parti in vendita online, ma in questo caso devi fare molta attenzione: usando kit di cattiva qualità potresti non decalcificare efficacemente la tua macchina del caffè e, dunque, condurla rapidamente a malfunzionamenti.

De'Longhi DLSC500 ECODECALK Decalcificante Macchine Caffè Ecologico, I...
Vedi offerta su Amazon

Se fin qui ti è tutto chiaro, direi che possiamo procedere e vedere come fare la decalcificazione di vari modelli di macchina Nespresso.

Come fare decalcificazione Nespresso Lattissima

lattissima one

Per cominciare ti mostrerò come fare decalcificazione Nespresso Lattissima: si tratta di uno dei modelli più diffusi e apprezzati, ma in particolare in questa guida ti illustrerò la procedura, corredata da apposite immagini, relativa alla versione Lattissima One.

Se disponi di una versione differente e quindi, ad esempio, sei alla ricerca delle istruzioni su come fare decalcificazione Nespresso Lattissima Touch, non temere: i passaggi sono sostanzialmente gli stessi, ma ti evidenzierò comunque le piccole differenze di procedura che intercorrono fra i suddetti modelli.

Inoltre, sono entrambi prodotti per Nespresso dal celebre marchio DeLonghi: dunque, se possiedi una Lattissima e sei alla ricerca delle istruzioni su come fare decalcificazione Nespresso DeLonghi, puoi comunque fare riferimento tranquillamente ai prossimi paragrafi.

I modelli in questione, come forse già saprai, dispongono di un’apposita spia denominata Descaling che avverte della necessità di eseguire la decalcificazione: dunque, non appena quest’ultima si accende, è opportuno procedere all’operazione.

spia descaling Lattissima One

La prima azione da compiere è quella di svuotare l’alloggiamento delle capsule: per farlo, solleva e riabbassa l’apposita leva nella parte superiore dell’apparecchio in modo da far scendere l’ultima capsula usata.

tubo decalcificazione lattissima one

A seguire, svuota il sottostante contenitore delle capsule usate e il vassoio raccogli-gocce, quindi rimettili in sede. A questo punto è necessario recuperare il tubo per la decalcificazione: nel modello Lattissima One quest’ultimo si trova sul retro della macchina, in un apposito vano che puoi facilmente individuare dopo aver tolto il serbatoio dell’acqua. Sul modello Lattissima Touch, invece, il vano in questione è situato in basso a destra nella parte frontale dell’apparecchio.

Ora, riempi il serbatoio con mezzo litro d’acqua, quindi aggiungi al suo interno anche la soluzione decalcificante e inserisci il suddetto tubo nel connettore a vapore della macchina (per intenderci, quello utilizzato per l’erogazione del latte): la spia relativa alla modalità decalcificazione comincerà contestualmente a lampeggiare.

preparazione decalcificazione lattissima one

Prima di avviare la procedura, sistema un recipiente con capacità di almeno 1 litro, abbastanza esteso da coprire sia il beccuccio del caffè che quello del latte: questo perché l’operazione in questione comporterà la fuoriuscita della soluzione decalcificante in maniera alternata da entrambi gli erogatori.

È venuto il momento di far lavorare la macchina: premi il pulsante per l’espresso corto (sul modello Touch, invece, è necessario pigiare quello per la schiuma del latte, che risulterà appositamente illuminato) e attendi che venga eseguito tutto il ciclo di decalcificazione, il quale impiega circa 5 minuti: il suo completamento ti verrà notificato mediante l’accensione della spia fissa per l’espresso, che coinciderà con lo svuotamento totale del serbatoio.

È molto importante, in questa fase, eseguire un risciacquo accurato sia del serbatoio che del vassoio raccogli-gocce, onde eliminare ogni traccia della soluzione decalcificante negli elementi esterni. Di nuovo, riempi il serbatoio con dell’acqua potabile e inseriscilo nuovamente nel suo alloggiamento, quindi svuota anche il contenitore dove si è depositata la soluzione decalcificante e sistemalo nella stessa posizione di prima.

Per completare la decalcificazione, premi ancora una volta il pulsante per l’espresso sul modello Lattissima One (sul modello Lattissima Touch quello per la schiuma del latte): quest’ultima fase della procedura consente di pulire gli elementi interni della macchina tramite il passaggio di acqua calda pulita.

Attendi, dunque, che il serbatoio venga completamente svuotato e che la macchina si spenga: a questo punto è possibile tornare a utilizzare la macchina Nespresso Lattissima come di consueto.

Come fare decalcificazione Nespresso Inissia

Inissia Nespresso

Se vuoi sapere come fare decalcificazione Nespresso Inissia, considera che la procedura è molto simile a quella esposta nel capitolo precedente, ed è sostanzialmente composta da tre fasi, ovvero preparazione, decalcificazione e risciacquo.

Inoltre, come forse già saprai, tale modello è prodotto per Nespresso da due celebri marchi come DeLonghi e Krups, tuttavia le modalità di esecuzione della decalcificazione sono le medesime. Dunque, se disponi di una macchina Inissia, i passaggi che sto per esporti sono validi sia se vuoi capire come fare decalcificazione Nespresso Krups che Nespresso DeLonghi.

svuotamento capsule Inissia

Fatte queste opportune precisazioni, passiamo subito ai fatti: per prima cosa è molto importante alzare e abbassare la leva superiore per rimuovere l’ultima capsula usata, quindi occorre svuotare il vassoio delle capsule usate e il raccogli-gocce situati sotto al beccuccio erogatore.

A seguire, riempi il serbatoio posteriore con 500 ml di acqua e aggiungi la soluzione decalcificante Nespresso. A questo punto, inserisci un contenitore da almeno 1 litro sotto all’erogatore del caffè (sollevando il supporto per la tazzina per fare spazio), quindi premi contemporaneamente i pulsanti per l’erogazione, situati nella parte alta della macchina, per 3 secondi: questi ultimi inizieranno a lampeggiare alternativamente, a indicare che l’apparecchio è entrato in modalità decalcificazione.

avvio decalcificazione Inissia

Non appena smettono di lampeggiare, pigia il pulsante del caffè lungo (quello con il simbolo della tazza più grande) e attendi che il processo di decalcificazione svuoti il serbatoio. Per questo modello è opportuno ripetere l’operazione altre 2 volte: dunque, una volta terminato il primo ciclo di decalcificazione, riempi nuovamente il serbatoio con la soluzione appena raccolta nel vassoio e premi nuovamente il pulsante del caffè lungo. Al termine esegui la stessa operazione una volta ancora.

Dopo aver fatto ciò, svuota il contenitore e risciacqua per bene il serbatoio per rimuovere eventuali residui di soluzione decalcificante, quindi riempi quest’ultimo fino al livello massimo, ma questa volta con sola acqua potabile e sistemalo nel suo alloggiamento.

A questo punto, premi un’ultima volta il pulsante del caffè lungo: questo consentirà di eseguire la pulizia degli elementi interni della macchina Inissia. Attendi un’ultima volta lo svuotamento completo del serbatoio, quindi vuota il contenitore e il vassoio raccogli-gocce.

Per concludere, premi contemporaneamente i pulsanti per l’erogazione del caffè per 3 secondi, al fine di uscire dalla modalità di decalcificazione: noterai che inizieranno a lampeggiare in maniera alternata e questa fase di pre-riscaldamento durerà circa 25 secondi. Quando le luci diventeranno fisse, la tua macchina Inissia sarà perfettamente pronta per l’erogazione di un buon caffè.

Come fare decalcificazione Nespresso Expert Milk

Nespresso Expert Milk

Expert&Milk è un altro dei modelli più gettonati di macchina del caffè Nespresso di cui desidero parlarti: quest’ultima, infatti, dispone di molte più funzionalità rispetto ai modelli precedentemente esposti, ma nonostante ciò la procedura risulta ugualmente intuitiva e sono certo che non avrai difficoltà a capire come fare decalcificazione Nespresso Expert Milk seguendo le istruzioni contenute nei prossimi paragrafi.

Come per i modelli Lattissima, anche in questo caso è presente una comoda spia, collocata nella parte superiore dell’elettrodomestico (accanto al pulsante per l’erogazione del caffè) che inizia a lampeggiare quando arriva il momento di procedere alla decalcificazione.

Per cominciare, prepara la macchina svuotando il vassoio raccogli-gocce e il contenitore delle capsule usate, dopodiché versa due confezioni di soluzione decalcificante all’interno del serbatoio e completane il riempimento con acqua,fino a raggiungere il livello massimo consentito.

Prima di proseguire, accertati che la macchina sia spenta e la finestra scorrevole in alto risulti chiusa, quindi posizione un contenitore da almeno 1,2 litri sotto l’erogatore del caffè. A questo punto puoi avviare la procedura premendo per 6 secondi il pulsante con il simbolo del caffè collocato in alto: noterai che tutti gli indicatori, compresi quelli frontali, cominceranno a lampeggiare.

Ora, seleziona la modalità Espresso (la tazzina piccola) tramite l’apposita manopola a sinistra e premi nuovamente il pulsante di erogazione in alto, quindi imposta la temperatura al massimo tramite la manopola di destra.

Per confermare l’intenzione di avviare la decalcificazione, pigia una volta ancora il pulsante di erogazione in alto e non appena l’indicatore Espresso precedentemente selezionato con la manopola di sinistra inizierà a lampeggiare, ripeti la pressione del pulsante di erogazione.

La pompa inizierà contestualmente a introdurre la soluzione decalcificante all’interno della macchina e la stessa verrà erogata tramite il beccuccio del caffè e dell’acqua calda. Non appena la macchina si ferma e la spia della manutenzione riprende a lampeggiare, svuota il vassoio raccogli-gocce, quindi riposizionalo nel suo vano e premi una volta ancora il pulsante di erogazione per completare il ciclo di decalcificazione.

Quando il serbatoio è vuoto, sgancialo dal suo alloggiamento ed esegui un risciacquo accurato al fine di eliminare i residui di soluzione decalcificante, quindi inseriscilo nuovamente al suo posto e riempilo con dell’acqua potabile.

Nel frattempo, svuota il contenitore con la soluzione decalcificante e rimettilo in sede, quindi premi di nuovo il pulsante per l’erogazione del caffè per avviare il risciacquo interno e attendi l’ulteriore svuotamento del serbatoio, a seguito del quale avverrà lo spegnimento automatico della macchina. Per uscire dalla modalità decalcificazione, infine, attendi trenta secondi per fare in modo che la macchina torni in standby.

Altri modelli

pagina assistenza Nespresso istruzioni decalcificazione

Spero vivamente che questa guida ti sia stata d’aiuto a capire come si fa decalcificazione macchina Nespresso. Se, tuttavia, la tua macchina è diversa da quelle illustrate in questa guida, non temere: per questi e per tutti gli altri modelli, infatti, puoi tranquillamente fare riferimento alle istruzioni messe a disposizione sul sito di Nespresso.

Ti basterà accedere alla pagina di assistenza e cliccare sul modello di macchina Nespresso di cui disponi (se non lo individui subito puoi digitare il nome sul modulo di ricerca situato in alto e premere sulla lente di ingrandimento).

Nella finestra successiva, quindi, pigia sulla scheda Manuali d’uso e video e individua la sezione Decalcificazione, all’interno della quale sono presenti i link per le istruzioni scritte o per il video dimostrativo.

Qualora, invece, dovessi continuare a riscontrare dei problemi nell’erogazione del caffè anche dopo aver eseguito la procedura di decalcificazione, nella stessa pagina puoi trovare delle utili soluzioni e i manuali di istruzione completi.

Se, infine, reputi necessario rivolgerti all’assistenza Nespresso, puoi farlo telefonando al numero verde 800392029, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, utilizzando il modulo di contatto presente in questa pagina, o ancora la funzionalità di chat situata in basso a destra di ogni pagina del medesimo sito. Per concludere, in relazione a questo argomento desidero segnalarti anche la mia guida su come smontare una macchina da caffè Nespresso (potrebbe tornarti utile per operazioni di manutenzione più avanzate, fermo restando che se la macchina è ancora in garanzia, conviene rivolgersi all’assistenza ufficiale).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.