Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ibernare Windows 7

di

Quando in ambito informatico senti parlare di ibernazione, il tuo interlocutore si sta riferendo a una modalità di spegnimento del computer che permette di risparmiare energia rispetto allo stand-by tradizionale e tempo rispetto allo spegnimento completo. Ma come funziona?

In parole povere il computer salva un’istantanea del sistema con tutti i dati e le applicazioni in uso sull’hard disk, poi si spegne completamente. In questo modo non consuma energia (o batteria) e offre la possibilità di riprendere il lavoro proprio da dove lo si era lasciato.

Si tratta di una funzione molto utile per i portatili, trascurabile invece nei sistemi desktop e – cosa ancora più importante – può essere attivata senza fatica su tutte le principali versioni di Windows, compreso il diffusissimo Windows 7. Ecco come.

Se vuoi imparare come ibernare Windows 7, il primo passo che devi compiere è cliccare sul pulsante Start e selezionare la voce Pannello di controllo dal menu che compare. Nella finestra che si apre, fai click sulla voce Sistema e sicurezza e scegli l’opzione Modifica impostazioni di sospensione del computer che si trova sotto l’icona di Opzioni risparmio energia.

Come ibernare Windows 7

A questo punto si apre il pannello con le impostazioni del risparmio energetico. Clicca quindi sulla voce Cambia impostazioni avanzate risparmio energia, vai su Sospensione > Metti in stato di ibernazione dopo e specifica il numero di minuti di inattività dopo i quali mandare il PC in ibernazione facendo click sulla voce Mai.

Per finire, accertati che l’opzione Consenti sospensione ibrida sia impostata su Disattivata e clicca sui pulsanti Applica e OK per salvare i cambiamenti. Facile, vero?

Dopo aver attivato la funzione per ibernare Windows 7 puoi richiamarla manualmente dal menu Start, cliccando sulla freccia collocata accanto al pulsante Arresta il sistema e selezionando la voce Ibernazione, oppure puoi attendere che venga utilizzata in automatico dal sistema dopo aver lasciato il PC inattivo per alcuni minuti (il tempo l’hai specificato precedentemente nel pannello di controllo di Windows). 

Come ibernare Windows 7

Prima di concludere voglio sottolineare una cosa importante: l’ibernazione è molto utile sui computer equipaggiati con hard disk meccanici mentre ma perde gran parte dei suoi vantaggi sui sistemi che montano i rapidissimi drive a stato solido (SSD). Anzi, il poco spazio generalmente disponibile sulle unità di questo tipo e il loro limite di scritture suggerisce di disattivare completamente l’ibernazione.

Se utilizzi Windows 7 su un portatile con drive SSD al posto del disco meccanico e vuoi disattivare l’ibernazione, apri il Prompt dei comandi con privilegi da amministratore (basta cercarlo in Start, fare click destro sulla sua icona e selezionare la voce Esegui come amministratore dal menu che compare) e lancia il comando powercfg.exe /hibernate off. Successivamente, in caso di ripensamenti potrai riattivare l’ibernazione tramite il comando powercfg.exe /hibernate on.