Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come tradurre una pagina Web iPhone

di

Navigando in Rete con il tuo iPhone, ti sei imbattuto in alcune pagine Web scritte in una lingua diversa dalla tua e, non reputandoti propriamente un poliglotta, ti piacerebbe capire quali strumenti puoi usare per tradurre tali contenuti direttamente dal tuo “melafonino”. Beh, se le cose stanno così, direi che sei capitato proprio sul tutorial giusto, al momento giusto!

Nelle righe successive, infatti, trovi spiegato in modo semplice come tradurre una pagina Web iPhone. Ti anticipo che, tra applicazioni e servizi online, hai a tua disposizione differenti soluzioni alle quali rivolgerti: devi solo individuare quella che si confà maggiormente alle tue esigenze e mettere in pratica le indicazioni che sto per darti, in modo da iniziare a usarla.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto per te e comincia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Alla fine, vedrai, riuscirai a effettuare le tue traduzioni da iPhone in un battibaleno. Scommettiamo?

Indice

Come tradurre una pagina Web iPhone con app

Se vuoi tradurre una pagina Web da iPhone, puoi in primo luogo ricorrere all’uso di alcune app che offrono la funzione di traduzione. Qui di seguito trovi segnalate quelle che, a mio modesto avviso, rappresentano le più interessanti della categoria.

Comandi

Comandi iOS traduzione

La prima soluzione per tradurre una pagina Web con iPhone che voglio suggerirti di prendere in considerazione consiste nello usare l’app Comandi. Nel caso in cui non lo sapessi, ti informo che si tratta di un potente strumento di proprietà di Apple che permette di creare delle mini-applicazioni per automatizzare l’esecuzione di varie operazioni e far interagire automaticamente iOS con alcune delle app presenti sul dispositivo. È preinstallata (qualora rimossa può essere prelevata dalla relativa sezione dell’App Store) ed è totalmente gratuita.

Per servirti di Comandi per il tuo scopo, devi ricorrere all’uso di un’apposito script, ad esempio quello denominato Traduci selezione, già disponibile nella galleria dell’app. Per ottenerlo, apri Comandi selezionando la relativa icona (quella con i rombi colorati) che trovi nella home screen e/o nella Libreria app di iOS.

A questo punto, seleziona la voce Galleria situata in basso, digita il nome dello script nel campo di ricerca, in alto, fai tap sul risultato pertinente e premi sul bottone Aggiungi comando rapido, dopodiché scegli la lingua in cui vuoi tradurre i testi dal menu A e premi sul bottone Fine.

In seguito, apri Safari, raggiungi la pagina Web sulla quale andare ad agire e seleziona la porzione di testo presente su di essa che intendi tradurre, effettuando un tap prolungato sulla prima parola di tuo interesse e spostando i cursori comparsi sullo schermo nei punti d’inizio e di fine.

Per concludere, premi sull’icona della condivisione (quella con il quadrato e la freccia) che si trova in basso e scegli l’opzione Traduci selezione dal menu che compare. Successivamente, si aprirà una finestra contenente la traduzione del testo presente sulla pagina Web che avevi selezionato in precedenza.

Chrome

Chrome traduzione iPhone

Un altro sistema che hai dalla tua per tradurre una pagina Web da iPhone consiste nell’usare Chrome. Probabilmente non ne eri a conoscenza, ma devi sapere che questo famoso browser include una funzione di traduzione automatica delle pagine che vengono visitate basata, ovviamente, su Google Traduttore.

Per potertene servire per il tuo scopo, provvedi quindi a scaricare Chrome sul tuo iPhone (se no hai già provveduto a farlo), accedendo alla relativa sezione dell’App Store, premendo sul pulsante Ottieni, poi su quello Installa e autorizzando il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app.

Ora che visualizzi la schermata principale di Chrome, non devi far altro che visitare la pagina Web che intendi tradurre, attendere qualche istante affinché l’applicazione individui la lingua d’origine e premere sul pulsante Traduci che compare nell’avviso in alto per tradurla.

Se non compare nessun avviso per procedere con la traduzione, evidentemente è perché la funzione risulta disabilitata. Per risolvere, premi sul pulsante (…) posto in basso a destra, seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre, quindi quella Lingue nella nuova schermata visualizzata e porta su ON l’interruttore che trovi accanto alla voce Traduci pagine.

Se lo desideri, dalla medesima schermata puoi anche definire le lingue per le quali non vuoi che Chrome ti proponga la traduzione, facendo tap sulla voce Aggiungi lingua e selezionando gli idiomi di tuo interesse. Per impostazione predefinita, solo l’italiano non viene mai tradotto.

Se non vuoi che ti venga proposta la traduzione automatica delle pagine, ma preferisci gestire tu la cosa in autonomia, disabilita o lascia disattivata l’opzione Traduci pagine e quando ti trovi su una pagina Web che vuoi tradurre premi sul pulsante (…) in basso a destra e seleziona l’opzione Traduci dal menu che compare.

Altre app per tradurre una pagina Web da iPhone

Reverso

Nessuna delle soluzioni già menzionate per tradurre una pagina Web con iPhone ti ha convinto in modo particolare e ti piacerebbe allora che ti segnalassi altre app utili allo scopo? Detto, fatto! Le trovi nel seguente elenco. Non tutte, però, supportano la traduzione di intere pagine Web e in tal caso dovrai essere tu a selezionare il testo di tuo interesse.

  • Microsoft Edge — al pari di Chrome, anche il browser di casa Redmond integra un sistema di traduzione delle pagine Web, che si basa su Microsoft Bing Traduttore, il quale risulta essere piuttosto comodo, oltre che molto preciso. L’app è gratuita.
  • Reverso Traduttore Dizionario — app grazie alla quale è possibile tradurre istantaneamente in 12 lingue diverse e che integra anche un motore di ricerca che propone esempi d’uso provenienti da milioni di testi, tra cui documenti ufficiali, sottotitoli di film e descrizioni di prodotti, che vengono elaborati tramite tecniche di apprendimento automatico e potenti algoritmi di analisi dei Big Data, in modo da fornire i migliori risultati possibili. È gratuita, ma propone acquisti in-app (al costo base di 3,99 euro/mese) per rimuove i banner pubblicitari e ottenere altre funzioni extra.
  • iTranslate Traduttore — è una delle app per iPhone più “gettonate” per quel che concerne le operazioni di traduzione. Supporta oltre 100 lingue e permette di intervenire su testi, immagini inquadrate con la fotocamera del “melafonino”, pagine Web e conversazioni vocali. È gratis, ma alcune funzioni sono riservate agli utenti che scelgono di passare alla versione a pagamento (al costo base di 4,99 euro/mese), che però si può provare gratis per 7 giorni.
  • Traduci — si tratta del traduttore sviluppato da Apple stessa e disponibile “di serie” sui suoi dispositivi (l’app qualora rimossa può essere prelevata dalla relativa sezione dell’App Store). Consente di tradurre in modo facile e veloce testo e voce in una delle 11 lingue supportate e dispone di una gradevole interfaccia utente.

Servizi online per tradurre una pagina Web iPhone

Se non vuoi installare nuove app sul tuo “melafonino”, ma hai comunque la necessità di tradurre una pagina Web con iPhone, valuta di ricorrere all’uso di uno dei servizi online che trovi segnalati qui sotto. Sono perfettamente fruibili in mobilità, basta usare un qualsiasi browser.

Google Traduttore

Google Traduttore

Quando si parla di strumenti per effettuare traduzioni, su iPhone come su qualsiasi altro smartphone (oltre che su tablet e computer), è praticamente impossibile non menzionare Google Traduttore. Si tratta del celeberrimo servizio di traduzione di “big G”, tramite cui si possono tradurre singole parole, intere frasi e anche pagine Web, da e verso tutte le lingue del mondo. È piuttosto preciso e, soprattutto, è continuamente in sviluppo, per cui le traduzioni vengono migliorate in maniera costante, anche grazie al supporto dei suoi stessi utilizzatori. Supporta praticamente ogni lingua esistente ed è totalmente gratis.

Per servirtene, apri Safari o comunque il browser che generalmente usi per navigare in Rete dal tuo “melafonino” e raggiungi la home page del servizio, dopodiché indica la lingua “d’origine” e quella di “destinazione” nei menu a tendina che trovi in alto e immetti il link della pagina Web sulla quale andare ad agire nel box Inserisci il testo.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, fai tap sul pulsante con la freccia blu che vedi comparire a destra, quindi sul collegamento che ti viene mostrato nel box blu in basso e potrai finalmente visualizzare la traduzione nella nuova scheda del browser che andrà ad aprirsi.

Se la cosa può interessarti, ti faccio notare che Google Traduttore è disponibile anche sotto forma di app, che può essere scaricata dalla relativa sezione dell’App Store. Il funzionamento è praticamente lo stesso di quello del servizio Web, ma non supporta la traduzione diretta delle pagine Web tramite inserimento degli URL.

Microsoft Bing Traduttore

Microsoft Bing Traduttore

Un altro ottimo servizio online a cui puoi affidarti per tradurre una pagina Web con iPhone è Microsoft Bing Traduttore. Come facilmente intuibile dal nome stesso, si tratta del traduttore online dell’azienda di Redmond, il quale permette di tradurre parole, frasi e pagine Web nella loro interezza, da e verso tutte le principali lingue esistenti al mondo. È gratis ed è molto semplice da usare.

Per servirtene, apri Safari o il browser che generalmente usi per navigare online sul tuo iPhone e dirigiti sulla home page del servizio, dopodiché seleziona la lingua “d’origine” e quella di “destinazione” nei menu a tendina che trovi in alto e digita il link della pagina Web sulla quale andare ad agire nel box Immetti testo o URL.

Successivamente, seleziona il collegamento comparso nel campo in basso e si aprirà una nuova scheda con all’interno la pagina Web completamente tradotta. È stato facile, vero?

Ti faccio inoltre notare che Microsoft Bing Traduttore è fruibile anche sotto forma di app, la quale può essere scaricata dalla relativa sezione dell’App Store e il cui funzionamento è praticamente analogo a quello del sito.

Altri servizi online per tradurre una pagina Web dal cellulare iPhone

DeepL

I servizi di traduzione che ti ho già proposto non ti hanno convinto particolarmente? In tal caso, puoi valutare di collegarti dal tuo iPhone alle seguenti ulteriori soluzioni online. Tieni presente che la traduzione di intere pagine Web non è supportata da tutti i servizi. In tale circostanze, dovrai essere tu a selezionare tutto il testo relativamente al quale vuoi andare ad agire.

  • DeepL — si tratta di un servizio in grado di restituire traduzioni estremamente precise, sia dal punto di vista grammaticale che sintattico, cosa che non sempre è possibile notare scrivendo frasi lunghe su altri strumenti. Permette anche di tradurre file DOC e PPTX. Di base è gratis, ma per tradurre più di tre documenti al mese e sbloccare altre feature extra occorre sottoscrivere l’abbonamento a pagamento (con prezzi a partire da 5,99 euro/mese).
  • BabelFish — ottimo servizio Web a costo zero che consente di effettuare traduzioni online. I risultati sono praticamente impeccabili, ma purtroppo può contare su un numero di lingue un po’ troppo ristretto (sono comunque presenti tutte quelle più utilizzate).
  • WordReference — si tratta di un servizio di traduzione molto avanzato, probabilmente uno dei più affidabili della Rete, ma limitato alle singole parole. Fornisce risultati sempre piuttosto completi con definizioni esaustive dei termini tradotti ed esempi pratici di come le parole possono essere impiegate nelle frasi. È gratis.
  • MyMemory — ulteriore servizio per effettuare traduzioni online che supporta decine di lingue ed è stato migliorato da oltre 4.000.000.000 contributori.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.