Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Recensione Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner

di

Se mi segui con una certa assiduità, saprai sicuramente che mi piace moltissimo provare nuovi prodotti tecnologici e recensirli per poi condividere le mie impressioni con il pubblico: questo vale non solo per dispositivi come computer, smartphone e tablet, ma anche per i prodotti destinati alla pulizia della casa. Eccomi dunque qui pronto a parlarti di Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner: evoluzione più recente della famiglia di prodotti a cui appartiene anche il Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner, ottimo aspirapolvere e lavapavimenti smart che ho avuto modo di recensire qualche tempo fa.

Questa nuova produzione di Dreame (che ti ricordo essere un'azienda partner di Xiaomi specializzata nella realizzazione di elettrodomestici per la pulizia della casa) mantiene tutte le funzioni smart e le caratteristiche più importanti di Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner e ne aggiunge di altre molto interessanti. Ritroviamo dunque i sensori per il rilevamento dello sporco che regolano in automatico le impostazioni di pulizia (per aspirare lo sporco e lavare i pavimenti con una singola passata), il sorprendente aspiratore di liquidi integrato, i due ampi serbatoi separati per acqua pulita e acqua sporca, il display che mostra in tempo reale le informazioni sulla pulizia, poi la voce guida in italiano e il sistema di pulizia automatico della spazzola.

La principale novità del modello, invece, è la nuova spazzola “edge to edge” aperta su un lato, con la quale è possibile pulire con maggiore precisione gli angoli più difficili e i battiscopa andando a migliorare i risultati di pulizia generali — già buonissimi — garantiti dai modelli precedenti. Adesso però non farmi anticipare troppo. Ritagliati cinque minuti di tempo libero, leggi questa mia recensione e scopri cosa bisogna aspettarsi da questo Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner.

Indice

Contenuto della confezione e primo utilizzo

Dreame H12

Cominciamo dal principio, quindi dall'unboxing e dalla prima accensione di Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner, il quale arriva in una classica confezione di cartone nella quale c'è tutto ciò che serve, iniziando dall'asta e dal corpo principale del Dreame H12 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner: quest'ultimo include due serbatoi separati per l'acqua, in modo da evitare che l'acqua pulita usata per lavare il pavimento entri in contatto con quella sporca risultante dalla pulizia della spazzola. Il serbatoio per l'acqua pulita è da ben 0,9 litri (quindi in grado di assicurare un'autonomia piuttosto elevata prima di necessitare di un refill), mentre il serbatoio per l'acqua sporca ha una capienza standard da 0,5 litri. Alla fine del corpo dell'aspirapolvere c'è poi la nuova spazzola di pulizia “edge to edge” che permette di pulire con maggiore precisione anche gli angoli più difficili della propria abitazione (o ufficio).

Troviamo poi la base di ricarica/pulizia con relativo caricatore e i due porta accessori (che si possono collegare alla stessa tramite un comodo meccanismo a incastro), una spazzola di riserva, uno scopino per la pulizia interna (utile a rimuovere eventuali residui dal serbatoio dell'acqua sporca), un detergente delicato da usare per la pulizia della casa (attenzione a non usare detergenti diversi, poiché potrebbero danneggiare il prodotto) e, infine, un filtro HEPA di ricambio (che si aggiunge a quello già integrato, che blocca le impurità ed evita la fuoriuscita di cattivi odori dall'aspirapolvere). Da segnalare che tutti i componenti sono facilmente rimovibili e lavabili.

Dreame H12

Asta, corpo e base del prodotto sono realizzati tutti in plastica di ottima qualità con un look premium di colore scuro: secondo me un'ottima scelta che consente a Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner di fare bella figura un po' in tutti gli arredamenti. Sull'asta sono presenti tre tasti: sulla sommità c'è quello per avviare la pulizia automatica della spazzola dopo aver pulito casa e aver sistemato l'aspirapolvere sulla base, mentre sul manico ci sono i pulsanti per accendere il prodotto e passare da una modalità di pulizia all'altra.

Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner prevede infatti due modalità di pulizia differenti: quella automatica in cui vengono aspirate polvere, briciole e altri elementi solidi per poi lavare il pavimento (il tutto in maniera intelligente, rilevando lo sporco da trattare grazie ai sensori integrati), e poi quella di aspirazione liquidi in cui vengono, appunto, aspirati i liquidi presenti sul pavimento.

Per quanto riguarda la fase di montaggio e installazione iniziale, è tutto davvero semplice: si incastra l'asta nell'apposito alloggiamento presente sul corpo dell'aspirapolvere, si collega la base alla corrente e, volendo, si installano i porta-accessori sulla base stessa.

Una volta fatto questo, si può iniziare a caricare Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner semplicemente poggiandolo sulla base. La ricarica 0-100% avviene in circa 5 ore, ma il prodotto arriva già parzialmente carico. La percentuale di carica viene mostrata sul comodo display circolare presente sul corpo del prodotto.

Dreame H12

Mentre l'aspirapolvere si carica è possibile iniziare a riempire il serbatoio dell'acqua pulita da 900 ml (posto nella parte alta del corpo del prodotto), che si estrae e si reinserisce in modo molto semplice tramite un meccanismo a incastro. Volendo, è possibile aggiungere anche qualche goccia del detergente fornito in dotazione (come già detto, vanno evitati altri detergenti se non si vuole rischiare di rovinare il prodotto).

Altra operazione da compiere è quella relativa all'assistente vocale: come detto, Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner dispone di una voce guida che comunica all'utente tutte le azioni che sta svolgendo l'aspirapolvere, più eventuali azioni da intraprendere (es. se c'è un'ostruzione che impedisce al prodotto di funzionare correttamente). La voce guida si può attivare/disattivare e impostare su due livelli di volume differenti ma, cosa più importante, si può configurare in varie lingue: per impostarla in italiano occorre tenere premuto per circa 3 secondi il tasto posteriore presente circa a metà del corpo dell'aspirapolvere, dopodiché occorre premere il medesimo tasto tante volte quante sono necessarie affinché venga pronunciata la frase in italiano; infine, per confermare la scelta della lingua occorre tenere nuovamente premuto il suddetto tasto.

Fatto anche questo, non resta che attendere la carica completa di Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner e mettersi all'opera!

Aspirazione, lavaggio e pulizia del prodotto

Dreame H12

Veniamo dunque alle mie impressioni d'uso in questi giorni in cui ho potuto testare Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner.

Comincio col dire che l'aspirapolvere pesa oltre 4 kg, dunque non è propriamente una piuma da sollevare dalla base, ma la sua struttura è ben bilanciata e la forza del motore interno “accompagna” l'utente durante la pulizia, dunque passarlo sul pavimento risulta assolutamente agevole e per nulla faticoso. Il manico ha poi un'ottima ergonomia ed è ben studiato, dunque non c'è il rischio di premere tasti involontariamente.

Per azionare Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner basta inclinare il manico (l'inclinazione raggiunge i 140°) e premere il tasto Power; è poi possibile mettere fermare e riprendere la pulizia semplicemente inclinando all'indietro o in avanti il manico: davvero molto comodo!

Durante la pulizia il display circolare e la voce guida informano l'utente su tutto: sullo schermo ci sono le icone che indicano la modalità attiva in quel momento (pulizia automatica, aspirazione liquidi oppure, quando l'aspirapolvere è sulla base e si avvia la pulizia della spazzola, auto-pulizia), la percentuale di carica residua della batteria e, in basso, altre icone che indicano quando il serbatoio dell'acqua pulita è vuoto, quando il serbatoio dell'acqua sporca è pieno o non installato, quando la spazzola di pulizia è bloccata o non installata e, infine, quando c'è un'ostruzione nell'aspirapolvere. Ai lati dello schermo, invece, c'è un LED circolare colorato che indica in tempo reale il grado di sporco che si sta trattando: verde se c'è poco sporco, arancione se c'è un livello medio di sporco o rosso se invece si ha a che fare con un'area con sporco “ostinato”.

Dreame H12

La tecnologia di pulizia inclusa in Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner è un'evoluzione di quella che ho avuto modo di apprezzare in Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner, dunque assolutamente nulla da eccepire: il modo in cui aspira e lava i pavimenti in maniera “intelligente” rilevando il tipo di sporco da trattare è impeccabile. In cucina, in massimo due o tre passate è riuscito a rimuovere anche le macchie più “ostinate” che di solito faccio fatica a eliminare con il classico mocio; il tutto senza lasciare aloni o acqua in eccesso sul pavimento.

Nel resto della casa, avendo un gatto a pelo lungo, “combatto” spesso contro peli svolazzanti, residui di crocchette e simili, e anche qui Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner ha eliminato tutto agevolmente (d'altronde parliamo di un prodotto con una potenza di aspirazione importante, da 10.000 Pa). Sottolineo che ho avuto modo di testare il prodotto solo su piastrelle e non su parquet (dove comunque i risultati dovrebbero essere altresì ottimi).

Confermo poi che la nuova spazzola mi ha consentito una maggiore precisione nella pulizia degli angoli e dei battiscopa, mentre resta, come nei modelli precedenti, qualche difficoltà con i mobili molto bassi. Per quanto riguarda i tappeti, non essendoci un accessorio dedicato se la cava bene ma non eccelle, soprattutto se si inizia a dover trattare tappeti particolarmente alti. In tutto questo la rumorosità del motore da 200W dell'aspirapolvere risulta nella media.

Ma passiamo alla funzione di aspirazione liquidi: anche se per me non è più una novità continuo a meravigliarmi ogni volta che la utilizzo! Basta premere il tasto apposito sul manico di Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner e vengono eliminati rapidamente dal pavimento acqua, latte, bibite e qualsiasi altro tipo di liquido possa capitare di versare in terra: un vero “salva-vita” in tantissime situazioni (specie se si è un po' pasticcioni come il sottoscritto o magari si hanno bambini in casa).

L'autonomia massima della batteria (da 4.000 mAh) è di circa 35 minuti, abbastanza per pulire 150/200 m2 secondo le stime del produttore. Io ho testato l'aspirapolvere in un appartamento di circa 80 m2 e credo di poter confermare tali valori.

Dreame H12

Finita la pulizia, entra in gioco un'altra caratteristica di Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner (presente anche nel modello precedente che ho testato e recensito) in grado di assicurare l'effetto WOW: parlo naturalmente della pulizia automatica della spazzola.

Posizionando l'aspirapolvere sulla base di ricarica e premendo il tasto che si trova in cima all'asta, la spazzola inizierà a girare rapidamente (a 500 giri/min) e verrà pulita con acqua. L'operazione dura pochissimi minuti e, sebbene non risulti silenziosissima, proprio per la sua breve durata non dà alcun fastidio.

Tutto lo sporco viene poi convogliato nel serbatoio dell'acqua sporca in basso, da 500 ml, che poi va svuotato ed eventualmente pulito dai residui rimasti all'interno con la spazzola in dotazione (ad ogni modo, il fatto che il serbatoio sia pieno d'acqua aiuta a rimuovere gran parte dei residui direttamente in fase di svuotamento).

Per il resto, come riporta anche il manuale interno, basta fare una manutenzione ordinaria dei vari componenti e si riesce a mantenere Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner sempre efficiente e al massimo delle sue potenzialità. La spazzola, ad esempio, va pulita all'occorrenza e cambiata ogni 3-6 mesi; stesso discorso per il filtro.

Valutazioni finali

Dreame H12

È giunto il momento delle valutazioni finali, che dal mio punto di vista non possono che essere positive. Come già evidenziato in precedenza, Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner è il successore di Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner, un prodotto che avevo già provato e promosso in quasi ogni aspetto. Ebbene, questa nuova versione non fa che confermare tutte le impressioni positive che avevo avuto sul modello precedente e ne corregge alcune piccole lacune.

A tal proposito, non posso che giudicare positivamente la nuova spazzola e confermare che sono stato super soddisfatto dalle prestazioni in aspirazione e lavaggio del prodotto. Certo, mi sarebbe piaciuto qualche grammo di peso in meno e un'autonomia leggermente più alta rispetto al modello precedente ma, ripeto, si tratta davvero di andare a cercare il pelo nell'uovo. Anche perché, come già ribadito, nonostante il peso non propriamente contenuto, l'aspirapolvere si guida comodamente e ha una buona ergonomia generale. Ottima, poi, la base con porta-accessori integrato: un altro plus che non cambia la vita ma fa sicuramente piacere avere.

Insomma, considerando anche il buon prezzo di vendita, non posso che consigliare Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner (così come il modello precedente) a chiunque vada alla ricerca di un ottimo aspirapolvere e lavapavimenti con funzioni smart evolute: se tu sei fra questi, trovi il prodotto sul sito ufficiale con uno sconto di 120 euro per il lancio, con il prezzo che passa quindi da 519 a 399 euro. Facendo il pre-order si avrà inoltre diritto a un ulteriore sconto di 31 euro.

Per maggiori informazioni ti rimando al sito ufficiale di Dreame, dove troverai tutto quello che c'è da sapere su Dreame H12 Wet & Dry Vacuum Cleaner.

Articolo realizzato in collaborazione con Dreame.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.