Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Recensione Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner

di

Sul mio blog ti parlo spesso di come tenere il PC in ordine, di come pulire la memoria dello smartphone e di quanto sia importante, in generale, avere cura dei propri device tecnologici. Pulizia e ordine, però, sono cose a cui tengo molto anche nella “vita reale”: mi piace prendermi cura della mia abitazione e avere una casa sempre pulita e in ordine, e se posso farmi aiutare dalla tecnologia anche in questo ne sono contento. Ecco spiegato il motivo per il quale ho accettato con entusiasmo la proposta di Dreame, azienda partner di Xiaomi che realizza elettrodomestici dedicati alla pulizia della casa (ti ho già parlato del suo robot aspirapolvere Bot L10 Pro, ricordi?), di provare il suo H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner.

Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner è un prodotto innovativo, estremamente completo, che unisce le potenzialità di una scopa elettrica senza fili a quelle di una lavapavimenti e un aspiratore di liquidi, “condendo” il tutto con una vasta gamma di funzioni smart. Parliamo di un vero e proprio concentrato di tecnologia che permette di pulire la casa senza alcuno sforzo e, soprattutto, in maniera incredibilmente rapida ed efficace. Ha dei sensori che rilevano automaticamente il tipo di sporco da rimuovere e regolano le impostazioni di pulizia di conseguenza; due ampi serbatoi separati per acqua pulita e sporca; un display integrato che mostra in tempo reale tutte le informazioni sulla pulizia e lo stato del dispositivo; una voce guida — anche in italiano — che informa l’utente sullo stato delle pulizie e su eventuali operazioni da compiere; un sistema di pulizia automatica che permette di pulire H11 Max con la semplice pressione di un tasto (dopo averla posizionata sulla base di ricarica), e l’elenco potrebbe andare avanti a lungo.

Ora però non voglio anticiparti troppo. Continua a leggere e lascia che ti racconti con calma tutte le mie impressioni su Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner, illustrandoti tutte le caratteristiche e le funzioni principali del prodotto. Sono convinto che, se anche tu sei alla ricerca di un “aiutante tecnologico” per prenderti cura della tua abitazione, troverai questa soluzione molto, molto interessante.

Indice

Contenuto della confezione e primo utilizzo

Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner

Iniziamo dal principio, dunque da quello che mi sono trovato davanti quando ho aperto la confezione di Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner, che, devo dirlo, durante il trasporto mi ha sorpreso per il suo peso piuttosto “importante”. Sul fattore peso, però, tornerò tra poco: in realtà si tratta di una delle prime caratteristiche che mi ha colpito positivamente di questo prodotto.

Una volta aperta la confezione, in essa ho trovato: il corpo principale del Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner, realizzato in plastica di ottima qualità e dal look premium, con relativi serbatoi per acqua pulita e sporca. A proposito di questi ultimi, è bene dire che mentre il serbatoio per l’acqua sporca è da 0,5 litri (quindi una capienza standard), il serbatoio dell’acqua pulita è di ben 0,9 litri, il che consente di avere una maggiore autonomia nella pulizia prima di doverlo ricaricare.

Nella confezione sono poi presenti l’asta superiore, uno scopino per la pulizia interna del prodotto (il quale contiene anche una sorta di coltellino per rimuovere peli e capelli dal rullo), il caricatore per l’alimentazione elettrica, un filtro HEPA di ricambio, una spazzola di riserva, un detergente delicato da usare per la pulizia della casa e la base di ricarica/pulizia con un contenitore aggiuntivo in cui riporre gli accessori citati poc’anzi. Un punto a favore da evidenziare è che tutti i componenti sono facilmente rimovibili e lavabili.

Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner

La procedura di montaggio è estremamente semplice: basta collegare il corpo principale di Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner all’asta, connettere la base di ricarica/pulizia all’alimentazione e praticamente si è pronti a entrare in azione.

Ovviamente, prima di usare il prodotto è bene caricarlo usando la base in dotazione (che permette anche di pulirlo dopo l’uso), dove Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner rimane saldamente ancorato in piedi. La batteria integrata è di 4.000 mAh e assicura fino a 36 minuti di autonomia (abbastanza per pulire un’abitazione di 150/200 m2, considerata anche la potenza di aspirazione di 10.000 PA e la potenza da 200 WA) con una ricarica da 0-100% che avviene in circa 4 ore.

Per controllare lo stato di carica basta dare un’occhiata al display circolare di Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner (non touch), posizionato immediatamente sopra il serbatoio dell’acqua pulita: quest’ultimo riporta la percentuale di carica residua, le informazioni sul tipo di sporco rilevato dai sensori inclusi nel prodotto ed eventuali errori a cui bisogna prestare attenzione. Il LED circolare presente come cornice dello schermo si colora, invece, in base al tipo di pulizia che si sta eseguendo: verde se c’è poco sporco da rimuovere, giallo se il livello di sporco è medio, rosso se il livello di sporco è elevato.

Le informazioni in questione, come detto, vengono anche comunicate a voce dall’assistente intelligente incluso in Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner, che parla anche in lingua italiana e consente di impostare il suo volume su due diversi livelli.

Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner

Un volta che il dispositivo è carico, si può riempire il serbatoio dell’acqua pulita da 0,9 litri con della semplice acqua, aggiungendo eventualmente qualche goccia del detergente in dotazione. È importante non usare altri detergenti, e più in generale detergenti aggressivi e/o schiumosi, poiché potrebbero danneggiare il prodotto.

Per accendere il dispositivo basta usare l’apposito tasto presente nella parte anteriore del manico, dove c’è anche il tasto per cambiare programma. Il manico in alluminio assicura un ottimo grip, ma quello che sorprende di più è che, nonostante il peso di oltre 4 kg, Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner risulta essere estremamente maneggevole. Anzi, proprio il peso così “importante” agevola una comoda aderenza della spazzola al pavimento e consente a quest’ultima di scorrere senza intoppi per garantire una pulizia accurata delle superfici trattate.

Ora però lascia che ti parli meglio della mia esperienza in questi giorni di test.

Aspirazione, lavaggio e pulizia del prodotto

Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner

Ho avuto modo di provare Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner per diversi giorni e posso dire che quasi a ogni utilizzo mi sono ritrovato a essere piacevolmente sorpreso dall’efficacia della modalità di pulizia automatica offerta dal prodotto.

Come già detto in precedenza, Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner ha dei sensori che analizzano automaticamente la superficie da trattare (è adatto a pavimenti in Legno, piastrelle di ceramica e anche tappeti a pelo corto) e regolano di conseguenza il livello di aspirazione da usare (la potenza usata viene poi indicata sullo schermo integrato). Questo permette di avere una pulizia sempre efficace e un consumo intelligente della batteria, che così dura più a lungo.

Nella mia esperienza, su piastrelle in ceramica, il prodotto ha svolto un lavoro egregio consentendomi di pulire con una sola passata — prima con l’aspirazione dello sporco e poi con il lavaggio — i pavimenti di casa. Da sottolineare che in casa ho anche un gatto a pelo lungo e che Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner non si è lasciato sfuggire neanche un pelo o un granello di sabbia (chi ha animali domestici in casa sa che qualche granello di sabbia può restare attaccato alle zampine dei gatti e che quindi può finire qua e là sul pavimento!).

Altra cosa che mi ha piacevolmente colpito è che l’acqua riversata sul pavimento, per lavarlo, è dosata perfettamente, permettendo un’asciugatura molto rapida dello stesso e senza lasciare aloni o segni di ogni genere. Il rullo, poi, resta sempre pulito anche dopo diversi giorni di utilizzo: quello di riserva, fornito in dotazione, può essere conservato anche a lungo prima di dover essere usato.

Nella media la rumorosità quando vengono usate le modalità di aspirazione più potenti, ottimo lavoro del filtro HEPA che non permette il formarsi di cattivi odori nell’aria che fuoriesce dal prodotto durante l’uso.

Qualche piccola difficoltà l’ho avuta quando ho tentato di pulire sotto dei mobili particolarmente bassi, ma lì quasi tutte le scope elettriche che ho provato hanno incontrato delle difficoltà. Stesso discorso vale per un tappeto un po’ più alto rispetto alla media che ho in casa: non potendo usare un accessorio dedicato in cambio del rullo montato “di serie”, Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner agisce in maniera leggermente meno precisa quando ci sono tappeti a pelo alto, ma anche qui si tratta di un “limite” che mi sento di mettere in secondo piano.

Super promossa, invece, la modalità di aspirazione dei liquidi: attivando quest’ultima Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner provvede ad aspirare in maniera precisa qualsiasi tipo di liquido possa essere caduto sul pavimento; una vera ancora di salvezza per quando, per esempio, si è assonnati e di mattina si fa cadere il latte o il caffè sul pavimento, oppure quando il getto d’acqua del lavandino in cucina urta su qualche piatto presente nel lavello e schizza un bel quantitativo d’acqua sul pavimento… per non parlare di quando ci sono bambini piccoli in casa e qualche “disastro” in termini di liquidi versati sul pavimento è sempre dietro l’angolo!

Tornando al fattore peso, anche se non leggerissimo, Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner mi ha consentito di pulire agevolmente tutte le stanze della mia abitazione senza farmi affaticare in alcun modo. Proprio per testare questo aspetto l’ho usato spesso per più tempo del necessario (l’efficacia di pulizia è molto elevata già dalla prima passata) e non mi sono mai affaticato le braccia.

Altra piccola “magia” è quella relativa al sistema di pulizia automatica, che permette di pulire il rullo e l’interno di Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner in maniera super semplice: al termine di ogni sessione di pulizia — oppure quando sullo schermo compare l’avviso relativo alla necessità di pulire il prodotto — basta posizionare il dispositivo sulla base di pulizia/ricarica, svuotare il contenitore dell’acqua sporca (a proposito, il fatto che questo sia pieno d’acqua rende semplicissimo svuotarlo e anche quando ci sono peli di animali o capelli di mezzo, non restano fastidiosi residui nel serbatoio), riempire il contenitore dell’acqua pulita e premere il tasto di pulizia presente sulla parte superiore del manico.

Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner

In pochi secondi, la spazzola inizierà a girare molto velocemente (500 giri al minuto) e verrà pulita con acqua, così come tutto il resto, in modo da togliere tutti i residui, che così vengono aspirati nel serbatoio dell’acqua sporca, da svuotare al termine dell’operazione.

Valutazioni finali

Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner

Dovendo tirare le somme al termine di questo periodo di prova, non posso che promuovere Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner. Si tratta, infatti, di un prodotto che include tanta tecnologia ma non complica la vita all’utente soverchiandolo con miliardi di funzioni — spesso complicate da usare e/o inutili — come tanti altri prodotti concorrenti: si accende, si passa sulla superficie da pulire e il gioco è fatto!

La funzione di riconoscimento automatico dello sporco è, come detto, quasi magica ed è sempre piacevole vedere come riesce ad aspirare lo sporco e lavare i pavimenti in una sola passata: davvero un bel risparmio di tempo se comparato anche all’uso di una classica scopa elettrica abbinata a un ancor più classico straccio per lavare i pavimenti (con annessa necessità di doverlo sciacquare e strizzare a ogni passata!). L’aspirazione dei liquidi è poi quel “tocco di classe” che assicura l’effetto WOW ogni volta che la si utilizza. Infine, la pulizia automatica grazie alla base in dotazione è davvero a prova di neofita: anche chi non ha mai posseduto una scopa elettrica in vita sua riuscirà a mantenere perfettamente pulito Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner.

Parliamo, dunque, di un prodotto perfetto? Ovviamente no. Come qualsiasi altro dispositivo al mondo, anche Dreame H11 Max Wet & Dry Vacuum Cleaner ha qualche aspetto migliorabile. Come detto, il peso del prodotto non ne compromette la comodità d’uso, ma in fase di trasporto qualche grammo in meno non mi sarebbe dispiaciuto; il fatto di non poter cambiare il rullo con degli accessori specifici non lo rende perfetto per aree particolarmente basse o tappeti alti; infine va considerato che nonostante l’ottima autonomia e gli ampi serbatoi per l’acqua, se si ha un’abitazione più grande di 55-60 m2 ci si potrebbe trovare a dover svuotare e riempire nuovamente i serbatoi per completare la pulizia.

Detto questo, dovendo mettere sul piatto della bilancia pregi e difetti del prodotto, il giudizio non può che essere ampiamente positivo, anche perché parliamo di un prodotto venduto a un prezzo più che conveniente per il concentrato di tecnologia e le tante comodità che offre: 459 euro che usando il codice promo ZQAGM5S8 su Amazon diventano 389 euro.

Se vuoi saperne di più, ti consiglio di visitare il sito ufficiale di Dreame, dove troverai tutti i dettagli sul prodotto.

Articolo realizzato in collaborazione con Dreame.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.