Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori auricolari Bluetooth: guida all’acquisto

di

Il futuro della musica è wireless? Io non ci scommetterei. Le cuffie con cavo hanno – e probabilmente avranno ancora – la loro raison d’être, ma intanto nei negozi si trovano sempre più dispositivi Bluetooth che hanno davvero poco da invidiare alle controparti wired: sono leggeri, hanno una buona autonomia e riescono a garantire una qualità del suono più che soddisfacente. Inoltre ci sono smartphone, come il famosissimo iPhone 7 di Apple, che rendono l’utilizzo di auricolari wireless quasi una scelta obbligata perché non dispongono di jack per le cuffie (in realtà si possono utilizzare anche gli auricolari con cavo, ma solo tramite scomodi adattatori o acquistando modelli di auricolari dotati di appositi attacchi proprietari).

Scommetto che anche tu di fronte a questo “fiorire” di soluzioni wireless sei solleticato dall’idea di abbandonare i tuoi vecchi auricolari con cavo e di passare a degli auricolari Bluetooth, vero? Allora provaci – d’altronde ci sono auricolari wireless che per meno di 50 euro riescono a garantire una qualità del suono più che sufficiente – e lascia che ti dia una mano a scegliere il prodotto più adatto alle tue esigenze.

Proviamo a scoprire quali sono le principali caratteristiche che bisogna prendere in considerazione prima di acquistare un paio di auricolari wireless, conosciamo più a fondo questa tipologia di prodotto e proviamo a fare una piccola classifica degli auricolari che attualmente offrono il miglior rapporto qualità-prezzo. Ti va? Bene, allora mettiamo al bando le ciance e cominciamo subito!

Indice

Come scegliere gli auricolari Bluetooth

Prima di scegliere il tuo prossimo paio di auricolari Bluetooth devi prendere in considerazione varie caratteristiche. Ad esempio devi valutare se per te è meglio un paio di auricolari con cavo o completamente wireless (quindi senza cavo che collega l’auricolare destro a quello sinistro), devi controllare quanto tempo durano gli auricolari prima di dover essere ricaricati, che tipi di controlli hanno e così via. Per tutti i dettagli continua a leggere.

Formato

La maggior parte degli auricolari Bluetooth è di tipo in-ear, quindi s’introducono direttamente nel condotto uditivo tramite alcuni gommini intercambiabili che solitamente vengono forniti in tre dimensioni diverse (Small, Medium e Large) per adattarsi a vari tipi di orecchio.

Auricolari Bluetooth

Chi non ama gli auricolari in formato in-ear, ahimè, ha poca scelta, ma per fortuna qualche auricolare in formato classico che si appoggia solo nell’orecchio senza inserirlo nel condotto uditivo (earbuds) esiste ancora.

Altra differenza che va presa attentamente in considerazione è quella relativa al cavo. La maggior parte degli auricolari Bluetooth dispone di un cavo che collega l’auricolare destro a quello sinistro (e sul quale, spesso, sono inclusi il microfono e i controlli), ma ci sono anche degli auricolari wireless al 100% che non hanno alcun tipo di cavo. Come facilmente intuibile, gli auricolari sprovvisti di cavo sono un po’ più comodi, inoltre si possono utilizzare in modalità mono (a mo’ di auricolare singolo per le chiamate) ma si perdono molto più facilmente e possono risultare più scomodi per il controllo di volume, riproduzione musicale ecc.

Negli auricolari con cavo va valutata la qualità del cavo in sé, la sua tendenza a creare grovigli e il suo colore, perché in fondo anche l’occhio vuole la sua parte!

Auricolari Bluetooth

Esistono anche degli auricolari destinati esclusivamente allo sport, i quali hanno caratteristiche che li differenziano dagli auricolari per le attività di tutti i giorni (i cosiddetti auricolari da città) e li rendono ideali da usare in palestra o mentre si corre. Ad esempio sono resistenti a sudore, polvere e pioggia; spesso hanno un archetto che si appoggia sulla parte esterna dell’orecchio per aumentarne la stabilità durante le attività fisiche (oppure sono gli stessi auricolari ad avere una forma ad archetto) e possono includere dei sensori per il rilevamento del battito cardiaco o il conteggio dei passi e delle calorie bruciate.

Un discorso a parte, infine, va fatto per gli auricolari Bluetooth mono, cioè quelli composti da una sola unità, che includono un microfono e servono unicamente per effettuare chiamate senza tenere lo smartphone vicino all’orecchio. Nella maggior parte dei casi non è possibile acquistare due auricolari mono e usarli in modalità stereo per ascoltare musica. È invece possibile acquistare una coppia di auricolari completamente wireless, come gli AirPods di Apple o i Gear IconX di Samsung, e usarli in modalità mono per le chiamate indossandone solo uno.

Autonomia e tempi di ricarica

Gli auricolari Bluetooth vanno a batteria, quindi prima di acquistare un paio bisogna verificare la loro autonomia e i loro tempi di ricarica.

Auricolari Bluetooth

Alcuni auricolari offrono una funzione di ricarica rapida che consente di ottenere 1 ora di autonomia (o poco più) con una ricarica di pochissimi minuti.

Se sei un tipo che dimentica sempre di mettere in carica il cellulare o altri dispositivi elettronici, potresti valutare l’acquisto di un paio di auricolari con ricarica rapida per evitare di rimanere senza musica prima di uscire e/o di andare a correre.

Metodi di abbinamento e dispositivi supportati

La maggior parte degli auricolari Bluetooth è compatibile con gli standard Bluetooth 4.1, Bluetooth 4.2 e Bluetooth 5.0 ed è retro-compatibile con gli standard Bluetooth precedenti, quindi indipendentemente dal tipo di smartphone, tablet o PC in tuo possesso non dovresti avere problemi di compatibilità. Il raggio d’azione che riescono a coprire gli auricolari collegati tramite i più recenti standard Bluetooth è di 10 metri.

Alcuni auricolari sono dotati anche del supporto alla tecnologia NFC, la quale permette di effettuare l’abbinamento a smartphone e tablet in maniera più rapida rispetto al classico pairing Bluetooth. Basta mettere gli auricolari vicini a uno smartphone o un tablet dotati di supporto NFC e il gioco è fatto.

Auricolari Bluetooth

I più recenti auricolari prodotti da Apple e Beats (società di proprietà di Apple) sono dotati di un particolare chip (W1) che consente di effettuare l’abbinamento con iPhone e iPad in maniera istantanea. Basta avvicinare gli auricolari al dispositivo da associare e confermare il pairing facendo “tap” sull’apposito pulsante. Successivamente, gli auricolari risultano associati automaticamente a tutti i device Apple dell’utente. Per sfruttare le potenzialità del chip W1 bisogna avere un dispositivo iOS con iOS 10 o successivi, un Apple Watch con watchOS 3 o successivi e un Mac con macOS 10.12 Sierra o successivi.

Da tenere in considerazione c’è anche il numero massimo di dispositivi a cui è possibile associare un paio di auricolari wireless senza doverli prima dissociare da altri device abbinati in precedenza. Gli auricolari che supportano l’abbinamento a più dispositivi in contemporanea permettono di passare da un device all’altro senza dover ripetere noiose procedure di pairing e, soprattutto, senza “dimenticare” il dispositivo utilizzato in precedenza. Ci sono, poi, gli auricolari multipoint che si possono collegare a due dispositivi Bluetooth contemporaneamente e li gestiscono allo stesso momento (es. uno per ricevere le chiamate e uno per ascoltare la musica).

Controlli, microfono e compatibilità

Un’altra caratteristica che bisogna prendere attentamente in considerazione prima di acquistare un paio di auricolari wireless è quella relativa ai controlli.

I controlli possono essere inclusi sul cavo che collega i due auricolari o negli auricolari stessi; permettono di regolare il volume, rispondere alle chiamate, controllare la riproduzione multimediale e invocare servizi come Siri e l’assistente vocale di Google.

Auricolari Bluetooth

Nella maggior parte dei casi, i controlli funzionano indipendentemente dal device e dal sistema operativo utilizzato, ma ci sono anche dei controlli che funzionano su un sistema e non sull’altro o magari funzionano solo in maniera parziale. Ad esempio, potrebbe capitarti di acquistare un paio di auricolari che permette di controllare il volume, le chiamate e la musica ma non di invocare Siri su iPhone. Verifica attentamente la compatibilità dei controlli prima di acquistare un paio di auricolari wireless.

Il microfono per rispondere alle chiamate, invece, è presente sulla maggior parte degli auricolari. Cambia solo la qualità e il livello di ridurre i rumori esterni (che va valutato caso per caso).

Qualità del suono e isolamento

La qualità del suono varia da prodotto a prodotto, non si possono fare considerazioni generali. Per scoprire quali sono gli auricolari che suonano come piace a te (es. con enfasi sui bassi o con un suono equilibrato su tutte le frequenze) leggi le recensioni e i commenti disponibili online.

Per quanto riguarda il grado di isolamento dai rumori esterni, tutto dipende dalla qualità degli auricolari e dei gommini di cui questi dispongono. Per avere un isolamento totale bisogna acquistare degli auricolari con cancellazione attiva dei rumori, che però al momento risultano alquanto costosi.

Auricolari Bluetooth

App di supporto

Molti produttori consentono di regolare l’equalizzazione del suono e altri parametri dei propri auricolari tramite delle pratiche app per smartphone. Se tu desideri avere un controllo completo sul tipo di suono che deve uscire dagli auricolari (entro i limiti imposti dall’hardware), acquistane un paio cha abbia una buona app di supporto.

Caratteristiche tecniche

Nelle specifiche tecniche degli auricolari Bluetooth, oltre ai valori relativi all’autonomia e al raggio d’azione, potresti trovare parametri quali la risposta in frequenza, l’impedenza e la sensibilità. Ecco in breve i loro significati.

Auricolari Bluetooth

  • Risposta in frequenza – questo valore indica l’intervallo di frequenze coperto dagli auricolari e si misura in Hz. Ora, sapendo che l’orecchio umano percepisce grossomodo le frequenze che vanno da 20 a 20.000 Hz, gli auricolari che offrono un suono più fedele sono quelli che supportano un range di frequenze più ampio (anche oltre i 20.000 Hz).
  • Impedenza – questo valore indica la resistenza esercitata dagli auricolari sul segnale audio e si misura in ohm. Una alta impedenza equivale a una qualità del suono maggiore, ma anche ad un volume massimo raggiungibile dagli auricolari inferiore. Per ottenere un ascolto ottimale bisogna usare auricolari e dispositivi sorgente del suono (es. smartphone) con un grado di impedenza simile.
  • Sensibilità – questo valore indica la pressione acustica espressa dagli auricolari in relazione alla tensione applicata (2,83volt ascoltando a 1m di distanza) e si misura in dB. Più è alta la sensibilità e maggiore è il volume che riescono a raggiungere gli auricolari senza distorcere il suono.

Un’altra caratteristica che è possibile trovare negli auricolari Bluetooth è il supporto alla tecnologia aptX, la quale permette di avere uno streaming audio a 24 bit, con una qualità quindi maggiore rispetto a quella delle classiche trasmissioni Bluetooth e addirittura a quella dei CD audio (che sono a 16 bit/44,1 kHz).

Quali auricolari Bluetooth comprare

A questo punto, direi che sei pronto a scegliere gli auricolari Bluetooth più adatti a te. Da’ un’occhiata ai modelli che sto per proporti qui sotto – che sono solo alcuni tra i tantissimi che varrebbe la pena acquistare – e scopri se ce n’è anche qualcuno che fa al caso tuo.

Migliori auricolari Bluetooth economici (max 40 euro)

Mpow Swift

Auricolari Bluetooth

Gli auricolari Mpow Swift sono fra i più venduti su Amazon. Il motivo è presto detto. offrono, infatti, un ottimo rapporto qualità-prezzo e sono compatibili con la stragrande maggioranza dei dispositivi Bluetooth. Sono di tipo in-ear con gommini e alette intercambiabili (in tre misure differenti); includono un microfono per le chiamate e possono garantire un’autonomia di 5 ore per carica. La ricarica avviene in circa 2 ore. Includono anche dei controlli per la musica, il volume, le chiamate e gli assistenti vocali che sono posti direttamente sull’esterno dell’auricolare. Dulcis in fundo, suonano molto bene offrendo un suono equilibrato su tutte le frequenze.

Mpow Swift Auricolari Wireless Bluetooth 4.0 Headset Stereo Cuffie Spo...
Amazon.it: 24,98 € 17,99 €Vedi offerta su Amazon

Auricolari Mpow Bluetooth 4.1 IPX7


Gli Auricolari Mpow Bluetooth 4.1 IPX7 sono resistenti ad acqua e sudore e supportano la tecnologia aptX ad alta risoluzione. Nonostante il prezzo molto basso vengono forniti con una custodia per semplificarne il trasporto, e offrono un’autonomia piuttosto elevata: 7 ore in riproduzione musicale, con un tempo di ricarica di circa un’ora e mezza. Il microfono integrato consente di effettuare chiamate senza preoccupazioni, anche grazie al supporto della tecnologia CVC 6.0 per la cancellazione del rumore. Si tratta di un modello che veste in maniera stabile e che è pensato principalmente per lo sport: non mancano dei tasti che consentono un’agevole controllo sulla riproduzione musicale e sulle chiamate.

Auricolari Bluetooth Sunvito

Auricolari Bluetooth

Tra gli auricolari Bluetooth più venduti su Amazon figurano anche questi in-ear targati Sunvito che sono basati sulla tecnologia Bluetooth 4.1, hanno un raggio d’azione di 10 metri garantiscono un’autonomia di 4 ore in riproduzione. Sono resistenti al sudore, hanno buoni materiali costruttivi (i due auricolari hanno il retro in metallo e si possono calamitare tra loro) e includono sia il microfono che i comandi sul cavo. Sono disponibili in varie colorazioni.

Auricolari Bluetooth FKANT

Auricolari Bluetooth
Questi auricolari sono destinati a coloro che non amano il formato in-ear. Molto simili agli EarPods di Apple, ma con connettività wireless, sono disponibili in due colorazioni differenti (bianco e nero) e hanno dalla loro una serie di caratteristiche davvero niente male: sono resistenti al sudore, supportano lo streaming ad alta qualità tramite tecnologia aptX, includono un microfono con tecnologia di riduzione dei rumori avanzata e si possono abbinare a due dispositivi contemporaneamente. Inoltre hanno un’autonomia di 4 ore e vengono forniti completi di alette per lo sport. Non mancano, infine, i controlli sul cavo per volume, chiamate e riproduzione musicale.

Auricolari Bluetooth EC


Sotto la soglia dei 20 euro vale sicuramente la pena prendere in considerazione gli auricolari Bluetooth di EC Technology, i quali possono contare su un design molto elegante, di tipo in-ear, e su un comodo sistema magnetico che permette di collegare i due auricolari tra di loro mentre non sono in uso (per indossarli a mo’ di collana). Assicurano fino a 6 ore di autonomia con 2 ore di ricarica e includono quattro gommini di diverse misure per adattarsi a vari tipi di orecchie. Suonano bene, anche se i bassi non vengono resi alla perfezione. Includono un microfono e un controller sul cavo per comandare la musica e le chiamate.

Anker SoundBuds Tag


Anker è un’azienda che si è fatta apprezzare per i suoi ottimi powerbank e caricatori. Forse non tutti lo sanno, ma produce anche speaker e auricolari. Tra i suoi prodotti economici più riusciti in ambito audio ci sono questi Anker SoundBuds+ che hanno un elegante design resistente ad acqua e sudore con formato in-ear e supportano la tecnologia aptX ad alta risoluzione. Non mancano, poi, i controlli più tradizionali sul cavo per regolare volume e riproduzione multimediale. L’autonomia è di 7 ore per carica, e ovviamente includono un microfono e vengono forniti con gommini e gancetti di quattro misure differenti.

Anker SoundBuds Curve


Sempre di Anker ti suggerisco gli auricolari Anker SoundBuds Curve, pensati principalmente per le attività sportive. Sono infatti dotati di archetti che si poggiano sul lato esterno dell’orecchio e permettono di tenere gli auricolari ben saldi nella loro posizione anche in caso di movimenti continui e/o repentini. Una elevata qualità audio è garantita dal supporto della tecnologia aptX e hanno un’autonomia che arriva fino a 12,5 ore di riproduzione audio (fino a 14 ore di conversazione telefonica). Da sottolineare anche la loro resistenza al sudore e la presenza di un microfono per le telefonate e dei controlli (posti direttamente sugli auricolari) per controllare volume, riproduzione musicale e chiamate.

Syllable D900p


Auricolari top di gamma come gli IconX di Samsung o gli AirPods di Apple hanno fatto scoppiare la mania degli auricolari wireless al 100%, cioè privi anche del cavo che collega i due auricolari fra loro. Ecco quindi arrivare i Syllable D900p: un paio di auricolari wireless al 100%, esteticamente molto simili agli IconX di Samsung, che però costano infinitamente meno rispetto a questi ultimi. Come facilmente intuibile, non ci troviamo di fronte a un prodotto avanzato come quello del colosso coreano o come gli AirPods di Apple, ma il rapporto qualità-prezzo non è male. Hanno un design di tipo in-ear, un’autonomia di circa 3 ore e includono un microfono per le chiamate. Sono compatibili sia con Android che con iPhone e vengono forniti con una scatola che funge anche da caricatore che permette di ricaricare gli auricolari per quattro volte. Non mancano nemmeno i controlli touch sull’esterno degli auricolari.

Doja Barcelona I9


Ancora più spudorati sono i Doja Barcelona, vere e proprie copie degli AirPods di Apple ma con qualità infinitamente inferiore. È molto più basso anche il prezzo, però, con le caratteristiche essenziali del prodotto che vengono riproposte per chi non ha esigenze elevate in termini di qualità. In questo modello abbiamo due auricolari wireless di tipo earbuds indipendenti con scatola di ricarica e microfono incorporato per le chiamate. Differentemente dalle AirPods di Apple non dispongono di chip W1 per la connessione con iPhone e iPad, né hanno funzioni speciali per accedere a Siri. La batteria interna consente un’autonomia di 3 ore con la riproduzione musicale, mentre in standby possono resistere fino a 120 ore.

Auricolari Bluetooth 4.1 SoundPEATS


Gli auricolari Bluetooth 4.1 SoundPEATS sono leggermente più costosi rispetto ad altri auricolari esaminati in precedenza, ma hanno dalla loro una migliore qualità costruttiva e un ottimo suono su tutte le frequenze (senza eccessive distorsioni quando si alza il volume al massimo). Sono di tipo in-ear e hanno un collegamento magnetico sul retro. Vengono forniti con quattro gommini e due paia di cuscinetti di varie misure e garantiscono un’autonomia massima di 20 ore. Includono un microfono con cancellazione del rumore e dei controlli compatibili con tutti i principali tipi di smartphone.

SkullCandy Auricolari Bluetooth per sportivi


Se il tuo budget si aggira sui 40 euro, puoi prendere in seria considerazione gli auricolari Bluetooth Skullcandy che hanno dalla loro una lunga autonomia (9 ore di riproduzione musicale), dei materiali costruttivi di discreta qualità e un suono piuttosto equilibrato. Sono disponibili in varie colorazioni, vengono forniti con gommini di varie dimensioni (sono di tipo in-ear) e dispongono sia di microfono che di un tasto sul cavo per controllare chiamate e riproduzione musicale.

Migliori auricolari Bluetooth di fascia media (max 150 euro)

Zolo Liberty


Gli Zolo Liberty sono auricolari completamente wireless che si pongono come alternativa abbordabile – ma non abbordabilissima – a prodotti come i Gear IconX di Samsung e gli AirPods di Apple. Sono in formato in-ear, pesano pochissimo e sono resistenti al sudore. Vengono forniti con tre set di gommini di varie dimensioni e con una custodia di ricarica che permette di caricarli fino a 3 volte. Ogni ricarica assicura un’autonomia di circa 3 ore e mezza. Si basano sulla tecnologia Bluetooth 4.1 e possono essere usati anche in modalità mono per le chiamate (visto che dispongono di un microfono integrato). Da sottolineare anche la presenza di tasti sulla parte esterna di ciascun auricolare che permettono di controllare riproduzione musicale, chiamate e assistenti vocali.

Arbily Bluetooth 5.0


Fra gli auriocolari Bluetooth più venduti e apprezzati ci sono gli Arbily Bluetooth 5.0, che supportano l’ultimo standard di connessione con il cellulare per garantire ottime prestazioni e un’elevata efficienza energetica. Questi auricolari utilizzano lo stesso concetto di AirPods e Gear IconX di Samsung, quindi dispongono di una scatola con batteria integrata per il trasporto e la ricarica al volo (800 mAh): l’autonomia dichiarata è di 6 ore in chiamata e 4 ore in riproduzione musicale, il tutto dopo una ricarica della durata di solamente 1 ora. La qualità d’ascolto è buona, anche se non paragonabile agli auricolari di Apple e Samsung, e nella dotazione ci sono tre gommini in silicone di dimensioni diverse.

Sony SBH54


I Sony SBH54 sono caratterizzati da un’ottima qualità costruttiva e da un design molto originale, mischiando l’esperienza dell’auricolare Bluetooth mono classico per le conversazioni telefoniche all’esperienza dell’ascolto musicale stereofonico. La qualità garantita da questi Sony SBH54 è di primissimo livello: hanno dei gommini in-ear intercambiabili di varie misure per adattarsi a vari tipi di orecchie, sono multipoint e hanno un’autonomia di 4 ore in conversazione. Non manca il supporto alla tecnologia HD Voice su cuffie stereo e diversi metodi per cancellare eco, vento e rumori di fondo da quanto registrato dal microfono. Attraverso il piccolo display presente nell’unità logica è inoltre possibile vedere chiamate in entrata, messaggi, e informazioni dal lettore musicale o dalla Radio FM. I materiali utilizzati sono metallici, e il design a prova di schizzi.

Beatsx

Auricolari Bluetooth
I Beatsx sono auricolari pensati sia per le attività di tutti giorni che per lo sport contraddistinti dalla presenza del chip W1 di Apple, grazie al quale si riescono a connettere istantaneamente ad iPhone, iPad e Mac e a sincronizzassi automaticamente con tutti i device associati all’ID Apple dell’utente. Sono in formato in-ear, hanno buoni materiali costruttivi e vengono forniti con vari set di gommini e alette rimovibili per lo sport. Suonano molto bene e con un sound piuttosto equilibrato (non sacrificano i medi sull’altare dei bassi come altri modelli di casa Beats), hanno un’autonomia massima di 8 ore e supportano una funzione di ricarica rapida che consente di ottenere fino a 2 ore di autonomia in appena 5 minuti. Includono un buon microfono e dei controlli – a dire il vero non proprio comodissimi – sul cavo che permettono di controllare musica, chiamate, volume e di invocare Siri. Sono disponibili in varie colorazioni e sono compatibili anche con i device non Apple, perdendo però le “magie” del chip W1.

Beats by Dr. Dre BeatsX Auricolari, Grigio
Amazon.it: 120,00 €Vedi offerta su Amazon

Jabra Sport Coach

Auricolari Bluetooth

Jabra è un’azienda danese molto nota nell’ambito dei dispositivi audio. Tra i suoi migliori auricolari Bluetooth ci sono gli Sport Coach che, come facilmente intuibile, sono indirizzati principalmente a un utilizzo in ambito sportivo. Sono di tipo in-ear e grazie al sensore Trackfit Motion integrato, riescono a contare i passi, le calorie bruciate e misurare le distanze; tutti dati che poi vengono sincronizzati con la app Jabra Sport Life e con altre note app per destinate alle attività sportive. Includono anche una guida vocale che aiuta l’utente durante gli allenamenti. Per il resto, abbiamo a che fare con un ottimo paio di auricolari con supporto Bluetooth 4.0 ed NFC, certificazione IP5S per la resistenza a sudore, pioggia e polvere e sistema Dolby Digital integrato. Non mancano i controlli per il volume e la riproduzione musicale, il microfono per le chiamate e la riduzione dei rumori sia in entrata che in uscita. La loro autonomia è di oltre 5 ore con 2 ore di ricarica, hanno un’impedenza di 16 ohm e un risposta in frequenza di 20-20.000Hz.

Jabra Sport Coach Special Edition Auricolari Stereofonici, Wireless, B...
Amazon.it: 50,95 €Vedi offerta su Amazon

Jaybird X3

Auricolari Bluetooth

I Jaybird X3 sono auricolari sportivi considerati un po’ da tutti come gli antagonisti perfetti dei Beatsx. Sono di tipo in-ear con vari set di gommini e alette rimovibili. Hanno un’autonomia di 8 ore e supportano una funzione di ricarica rapida che consente di ottenere fino a 1 ora di riproduzione musicale in 20 minuti. Ovviamente sono resistenti a sudore e pioggia e dispongono sia di microfono che di controlli completi sul cavo. Da sottolineare il supporto alla app Jaybird MySound che consente di creare profili di equalizzazione personalizzati e di modificare liberamente il sound degli auricolari.

Jaybird X3 Cuffie Wireless Bluetooth, Compatibili con Smartphone iOS/A...
Amazon.it: 129,00 € 99,00 €Vedi offerta su Amazon

Bose SoundSport Wireless

Auricolari Bluetooth

Sulla soglia dei 150 euro vanno assolutamente presi in considerazione anche i Bose SoundSport che hanno un formato di tipo in-ear con inserti StayHear+ forniti in tre misure differenti, hanno un’autonomia di 6 ore e supportano la tecnologia NFC per l’abbinamento rapido a tutti i device compatibili. Dispongono di un microfono con un’ottima tecnologia di cancellazione dei rumori e di controlli sul cavo per riproduzione musicale, chiamate e volume. Utilizzando la app Bose Connect è possibile gestire agevolmente l’abbinamento degli auricolari con più dispositivi.

Migliori auricolari Bluetooth di fascia alta (oltre 150 euro)

Powerbeats3

Auricolari Bluetooth

I Powerbeats di Beats sono auricolari wireless in-ear destinati principalmente alle attività sportive. Hanno un suono abbastanza equilibrato, decisamente meno “pompato” sui bassi come quello di altri auricolari e cuffie del produttore americano, e sono equipaggiati con il chip W1 di Apple grazie al quale è possibile abbinare gli auricolari ad iPhone o iPad con un semplice “tap” per poi ritrovarli accoppiati a tutti i propri device Apple (a patto che su questi ci sia configurato il medesimo ID Apple). La loro batteria dura fino a 12 ore e permette di avere una carica di 1 ora con una ricarica di appena 5 minuti. Sono impermeabili, includono un microfono con riduzione del rumore e hanno dei controlli per chiamate, volume, musica e Siri. Vengono forniti con dei copriauricolari in quattro misure differenti.

Auricolari Powerbeats3 Wireless - Flash Blue
Amazon.it: 199,95 € 187,38 €Vedi offerta su Amazon

Apple AirPods

Auricolari Bluetooth

Al momento della loro uscita, se n’è parlato così tanto che sarebbe stato impossibile non menzionarli in quest’articolo… e infatti eccoli! Mi riferisco chiaramente agli AirPods di Apple che hanno ridefinito il concetto di auricolari wireless per gli utenti di iPhone, e più in generale dei prodotti Apple. Come ormai noto, gli AirPods di Apple non hanno alcun cavo che li tiene insieme e possono funzionare anche in modalità mono, cioè a mo’ di auricolare singolo per le chiamate (hanno un microfono integrato). Hanno lo stesso design “ibrido” degli EarPods standard (a metà strada tra gli earbuds e gli in-ear) e dispongono di sensori che consentono loro di riconoscere quando vengono indossati dall’utente. Vengono forniti con una pratica custodia che fa anche da carica-batteria e permette di ricaricare gli AirPods per circa quattro volte. L’autonomia è di 5 ore per carica. Ma la vera “rivoluzione” degli AirPods sta nella loro semplicità di utilizzo: grazie al chip W1 di Apple, vengono riconosciuti automaticamente da iPhone e iPad e, una volta abbinati con un semplice “tap”, vengono sincronizzati automaticamente su tutti i dispositivi Apple dell’utente (a patto che questi siano associati allo stesso ID Apple). Inoltre, non hanno tasti di accensione o spegnimento: si accendono quando si tirano fuori dalla custodia e si spengono quando si reinseriscono in essa. I sensori integrati, poi, permettono di fermare la riproduzione musicale in maniera automatica quando si toglie uno degli auricolari dall’orecchio e di invoca Siri con un semplice doppio tap. La qualità del suono è ottima. Purtroppo data la loro forma particolare non stanno bene a tutti, ad alcuni utenti cadono dalle orecchie, ma il rapporto qualità-prezzo è decisamente buono, migliore di quel che sembra (il prezzo ufficiale è di 179 euro). Il loro più grande difetto, probabilmente, è quello di non consentire la regolazione del volume o il passaggio da una traccia all’altra con apposite gesture, bisogna invocare Siri. Sono realizzati su misura per i dispositivi Apple, ma si possono usare anche su Android e altri device tramite il classico abbinamento via Bluetooth.

Apple A1523 Airpods, Bianco
Amazon.it: 148,00 €Vedi offerta su Amazon

Samsung Gear IconX (2018)


Le Gear IconX (2018) sono la risposta di Samsung agli AirPods di Apple, anche se tecnicamente il modello originale è uscito prima nei negozi. Si tratta di auricolari in-ear senza alcun cavo che si possono utilizzare anche in modalità singola. Hanno una memoria interna da 4GB che permette di archiviare la musica in locale; includono un microfono, un sensore per misurare il battito cardiaco e un accelerometro grazie al quale è possibile tracciare le attività fisiche senza portarsi dietro lo smartphone (a patto di rinunciare al GPS) e un cardiofrequenzimetro per misurare il battito cardiaco. Possono misurare diversi dati, come calorie bruciate, distanza, durata, frequenza cardiaca e velocità. E non sono da dimenticare le qualità sonore: garantiscono un ottimo isolamento dall’ambiente circostante, al punto che includono una funzione per “catturare” i suoni dall’esterno e ridurre così il grado di isolamento. Hanno un’autonomia di 7 ore se si riproduce la musica in locale o di 5 ore se la si riproduce in streaming dallo smartphone, e la scatola di ricarica consente di ottenere un’ora di autonomia con soli 10 minuti di ricarica. Da sottolineare il comodo sistema di gesture che permette di controllare volume, riproduzione musicale e chiamate.

Samsung Gear IconX (2018) Cuffie Wireless per Telefono, in-Ear, Binaur...
Amazon.it: 261,50 €Vedi offerta su Amazon

Bose SoundSport Pulse Wireless

Auricolari Bluetooth

I Bose SoundSport Pulse Wireless sono alcuni dei migliori auricolari Bluetooth destinati allo sport. Hanno un design di tipo in-ear e possono contare sulla presenza di un sensore per il rilevamento del battito cardiaco che sincronizza le informazioni raccolte con lo smartphone (tramite la app di Bose). L’autonomia della batteria è di circa 5 ore per carica ed è possibile ottenere circa 1 ora di autonomia con una ricarica di appena 15 minuti. Supportano Bluetooth ed NFC, restituiscono un suono molto equilibrato su tutte le frequenze e includono sia il microfono che i controlli per chiamate e riproduzione musicale. Vengono forniti con tre paia di inserti StayHear+ Pulse per adattarsi a vari tipi di orecchio.

Bose SoundSport Pulse Cuffie Wireless - Rosso
Amazon.it: 229,95 € 169,00 €Vedi offerta su Amazon

Jabra Elite 65T

Fra gli auricolari Bluetooth più costosi ti consiglio i Jabra Elite 65T, che si basano sullo stesso concetto di Samsung Gear IconX e Apple AirPods. Come sui prodotti della concorrenza la scatola serve anche per la ricarica “al volo”: questo modello offre un’autonomia in riproduzione musicale di un massimo di 5 ore, che diventano 15 utilizzando anche la batteria presente nella scatola. Gli Elite 65T supportano Bluetooth 5.0 e protocollo AD2P, consentono di controllare la riproduzione multimediale e le chiamate con un tocco sulla parte posteriore, e sono compatibili con gli assistenti vocali più diffusi. A queste caratteristiche uniscono il formato in-ear con un’ottima soppressione dei rumori ambientali e un’elevata qualità sonora. Nella dotazione vengono offerti 3 set di gommini di dimensioni diverse.

Jabra Elite 65T Auricolari Stereofonici, Wireless, Bluetooth 5.0, Nero...
Amazon.it: 169,99 €Vedi offerta su Amazon

Beoplay H5

Auricolari Bluetooth

Come suggerisce anche il loro prezzo di vendita al pubblico, i Beoplay H5 di Beoplay H5 sono auricolari top di gamma contraddistinti da un’ottima qualità costruttiva e un ottimo sound. Sono in formato in-ear e vengono forniti con sette paia di gommini di varie dimensioni: quattro in silicone e tre in schiuma comply sport per adattarsi a varie orecchie e scenari di utilizzo. Il cavo che collega i due auricolari è in poliestere e nylon intrecciato, resiste a sudore e sporcizia ed è anche molto bello da vedere. Il retro degli auricolari è in metallo ed è quindi possibile calamitare questi ultimi per indossarli al collo. Notevole è anche l’autonomia della batteria, che assicura fino a 5 ore di riproduzione musicale, così come è da tenere in altissima considerazione la app BeoPlay che consente di personalizzare il sound degli auricolari adattando a vari stili e generi musicali.

B&O PLAY by Bang & Olufsen Beoplay H5 Auricolari Bluetooth Wireless, N...
Amazon.it: 249,00 € 182,75 €Vedi offerta su Amazon

Bose QuietControl 30

Auricolari Bluetooth

Quando si cercano degli auricolari Bluetooth dotati di tecnologia attiva per la cancellazione del rumore e si vuole il massimo della qualità, non ci si può che rivolgere ai Bose QuietControl 30. Si tratta di auricolari in-ear con 10 ore di autonomia che assicurano un isolamento completo dai rumori esterni anche in ambienti estremamente rumorosi grazie a una tecnologia fra le più avanzate disponibili attualmente sul mercato. la riduzione del rumore è regolabile, quindi si può decidere se e quanti rumori esterni far passare in modo da ridurre l’isolamento durante l’ascolto di musica e chiamate. Quasi inutile dire che hanno il supporto a Bluetooth ed NFC, il microfono e dei controlli compatibili con tutti i principali modelli di smartphone. La qualità del suono è quella tipica di Bose, equilibrata su tutte le frequenze. Da sottolineare, infine, la disponibilità di tre modelli di inserti StayHear+ QC (inclusi nel prezzo) per adattare gli auricolari a ogni tipo di orecchio. Hanno una risposta in frequenza di 20-20.000Hz e dispongo del supporto aptX.

Bose QuietControl 30 Cuffie Wireless, Nero
Amazon.it: 299,95 € 245,89 €Vedi offerta su Amazon

Migliori auricolari Bluetooth mono

Vai alla ricerca di auricolari Bluetooth mono da usare per le chiamate? Nessun problema, anche in questo caso ci sono prodotti adatti un po’ a tutte le tasche e tutte le esigenze. Cerca di individuare quello che potrebbe fare maggiormente al caso tuo.

Samsung EO-MG920B

Auricolari Bluetooth

Il Samsung EO-MG920B rappresenta la soluzione perfetta per chi cerca un auricolare Bluetooth di stampo classico dal prezzo estremamente contenuto. Ha un design in-ear con archetto esterno, pesa appena 9.2 grammi e garantisce un’autonomia di 7 ore in conversazione. Molto buono il microfono che usa delle avanzate tecnologie di riduzione dei rumori per assicurare un audio sempre chiaro agli interlocutori.

Samsung Auricolare Mono Bluetooth, Nero
Amazon.it: 20,99 € 12,45 €Vedi offerta su Amazon

Auricolare Bluetooth Mpow

Auricolari Bluetooth

Mpow è entrata nel mercato degli auricolari Bluetooth mono con dei prodotti estremamente convincenti sotto il punto di vista del rapporto qualità-prezzo. Ad esempio questo auricolare di cui ti parlo oggi costa meno di 20 euro ha dalla sua caratteristiche interessanti quali il supporto alla tecnologia Bluetooth 4.1, la possibilità di essere collegato a due device in contemporanea, la funzione mute e il chip CSR che assicura un audio di qualità stereo. Garantisce fino a 6 ore di autonomia e ha un design pieghevole a 180° che garantisce il massimo comfort in tutte le situazioni.

Mpow Auricolare Bluetooth 4.1 senza fili con microfono stereo, Nero
Amazon.it: 20,99 €Vedi offerta su Amazon

Mini Auricolare Mpow


Fra gli auricolari più venduti, grazie al suo incredibile rapporto qualità-prezzo, c’è il Mini Auricolare Bluetooth 4.1 Mpow, definito dal produttore “invisibile”. Nella confezione originale si trova un piccolissimo caricabatterie USB con aggancio magnetico, per un auricolare che consente non solo di effettuare conversazioni telefoniche grazie al microfono integrato, ma anche di ascoltare la musica in modalità mono. Ottima l’autonomia: 6 ore in riproduzione musicale e 4,5 ore quando si utilizza anche il microfono durante le chiamate.

Plantronics M70

Auricolari Bluetooth

Un auricolare Bluetooth mono in formato classico, con clip da agganciare all’orecchio. Ha un’autonomia massima di 11 ore per carica e riduce in maniera molto buona i rumori esterni.

Plantronics M70 200739-26 Cuffia, Nero
Amazon.it: 22,69 € 18,59 €Vedi offerta su Amazon

Plantronics Voyager Edge

Auricolari Bluetooth

Come si evince chiaramente dal prezzo, si tratta di un auricolare Bluetooth di fascia alta dotato di design elegante, 18 ore di autonomia e cancellazione del rumore ad alta efficienza.

Plantronics Voyager Edge Auricolare, Nero
Amazon.it: 119,00 €Vedi offerta su Amazon