Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare desktop Windows 10

di

Lo spazio sul desktop del tuo PC con Windows 10 è sempre pieno zeppo di finestre, al punto che spesso hai difficoltà nel gestire gli innumerevoli contenuti aperti? Capisco. Beh, sappi che puoi facilmente far fronte al problema e mettere un po’ d’ordine sulla tua scrivania con i desktop virtuali, cioè dei desktop aggiuntivi rispetto a quello principale che aiutano a creare una maggiore organizzazione dell’ambiente di lavoro.

Come dici? La cosa ti sembra essere particolarmente interessante e ti piacerebbe quindi approfondire l’argomento? Beh, allora sei capitato sulla guida giusta, in un momento che non poteva essere migliore. Con questo mio tutorial di oggi, infatti, ti spiegherò proprio come cambiare desktop Windows 10 usando la suddetta funzionalità.

Sempre restando in tema di cambio desktop, ho pensato che potrebbe farti comodo scoprire anche come modificare lo sfondo e le icone della scrivania: argomenti di cui ti parlerò nella seconda parte del tutorial. Ora, però, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e passiamo all’azione. Per cui, posizionati ben comodo dinanzi il tuo PC e leggi tutto quanto riportato qui di seguito. Spero vivamente che, alla fine, tu possa ritenerti ben contento e soddisfatto dei risultati ottenuti.

Indice

Come cambiare il desktop su Windows 10

Desktop virtuali Windows 10

Come anticipato a inizio tutorial, i desktop virtuali sono una funzionalità di Windows 10 (e successivi) che permette di creare degli ambienti desktop separati rispetto a quello iniziale, in modo da avere una migliore organizzazione del lavoro svolto al computer, distribuendo meglio le finestre aperte e gli spazi.

Ciò detto, se vuoi cambiare il desktop su Windows 10, il primo fondamentale passo che devi compiere è cliccare sull’icona di Visualizzazione attività (quella con i tre rettangoli) situata sulla barra delle applicazioni, accanto al pulsante Start (quello con la bandierina di Windows). Se non visualizzi l’icona di Visualizzazione attività, evidentemente è perché hai modificato alcune impostazioni di Windows 10 relative all’aspetto della barra delle applicazioni: per risolvere, fai clic destro in un punto “vuoto” qualsiasi della taskbar e seleziona la voce Mostra pulsante Visualizzazione attività nel menu che si apre.

Dopo aver abilitato la funzione Visualizzazione attività, per creare un desktop virtuale clicca sul pulsante Nuovo desktop che si trova in alto, tante volte quanti sono i desktop virtuali che desideri generare. Così facendo, verranno aggiunte le miniature dei vari desktop nella parte in alto della schermata e quando lo riterrai opportuno potrai cambiare desktop Windows 10 selezionando quella relativa alla scrivania che intendi usare.

Se lo ritieni necessario, puoi spostare determinate finestre aperte da un desktop all’altro, semplicemente selezionando il desktop virtuale di tuo interesse nell’elenco posto in cima alla schermata di Visualizzazione attività, facendo poi clic sinistro sulla finestra da spostare e, continuando a tenere cliccato, trascinando quest’ultima sulla miniatura del desktop virtuale di destinazione.

Ti segnalo inoltre che, sempre dalla schermata di Visualizzazione attività, puoi chiudere le finestra aperte su un desktop virtuale portandoci sopra il puntatore del mouse e cliccando sulla (x) che compare. Puoi pure effettuare una ricerca tra le attività, digitando nel campo di testo in alto a destra le keyword.

Se vuoi, puoi altresì modificare il nome dei desktop virtuali creati (che per impostazione predefinita vengono chiamati Desktop [numero]), facendo clic sul loro titolo, cancellando il contenuto evidenziato, digitando il nuovo nome da usare e premendo il tasto Invio sulla tastiera.

Nel caso in cui dovessi avere dei ripensamenti, potrai eliminare i desktop virtuali che hai creato, accedendo alla schermata Visualizzazione attività di Windows 10, portando il puntatore del mouse sulla miniatura del desktop virtuale sul quale andare ad agire e facendo clic sulla (x) che vedi comparire sopra.

Come cambiare desktop Windows 10: shortcut

Foto che mostra la tastiera di un computer Windows 10

Se prediligi l’uso delle scorciatoie da tastiera, ti comunico che puoi cambiare il desktop di Windows 10 anche tramite shortcut. Per la precisione, puoi avvalerti delle seguenti combinazioni di tasti.

  • Windows+Tab: permette di accedere alla funzione Visualizzazione attività.
  • Windows+Ctrl+D: permette di creare un nuovo desktop virtuale e visualizzarlo immediatamente.
  • Windows+Ctrl+Freccia sinistra/Freccia destra: permette di passare da un desktop virtuale all’altro.
  • Windows+Ctrl+F4: permette di chiudere un desktop virtuale.

Se stai utilizzando un portatile, ti segnalo che al posto delle scorciatoie da tastiera puoi pure decidere di cambiare il desktop su Windows 10 tramite alcune gesture da eseguire sul touchpad. Più precisamente, per accedere alla funzione Visualizzazione attività ti basta fare uno swipe con tre dita dal basso verso l’alto, mentre per passare da un desktop all’altro effettua uno swipe con tre dita da destra verso sinistra o da sinistra verso destra.

Come cambiare sfondo desktop Windows 10

Sfondo desktop Windows 10

Oltre che come cambiare il desktop su Windows 10, potrebbe farti comodo sapere come cambiare sfondo desktop Windows 10, sempre al fine di organizzare al meglio la tua scrivania virtuale. Tieni tuttavia presente che le modifiche relative allo sfondo vengono apportate non solo al desktop corrente, ma pure ai vari desktop virtuali eventualmente in uso.

Se desideri compiere l’operazione in questione, ti basta fare clic destro con il mouse in un punto del desktop senza icone e selezionare la voce Personalizza dal menu contestuale. In alternativa, fai clic sul pulsante Start che trovi sulla barra delle applicazioni, seleziona l’icona delle Impostazioni (quella con la ruota d’ingranaggio) dal menu che compare, quindi la voce Personalizzazione nella finestra che si apre sul desktop e assicurati che nella barra laterale risulti selezionata la dicitura Sfondo (altrimenti provvedi tu).

Nella schermata che ora visualizzi, se vuoi impostare un’immagine come sfondo, seleziona dal menu a tendina Sfondo posto a destra l’opzione Immagine e scegli uno degli sfondi nell’elenco Scegli tua immagine sottostante, oppure fai clic sul bottone Sfoglia e selezionane tu il file dell’immagine di tuo interesse. Puoi altresì decidere di modificare la posizione dello sfondo, scegliendo l’opzione che preferisci dal menu a tendina apposito

Oltre che come ti ho appena indicato, puoi impostare una specifica immagine come sfondo del desktop facendo clic destro sulla relativa icona e selezionando la voce Imposta come sfondo del desktop dal menu contestuale.

Se invece che un’immagine preferisci impostare un colore a tinta unita come sfondo del desktop, scegli l’opzione Tinta unita dal menu a tendina Sfondo nella sezione Impostazioni > Personalizzazione > Sfondo di Windows 10 e fai clic sul colore che preferisci tra quelli che trovi elencati in corrispondenza della sezione Scegli il tuo colore di sfondo. Se il colore che vuoi usare non è disponibile, aggiungilo tu cliccando sulla voce Colore personalizzato.

Se invece che una sola immagine è tua intenzione applicare al desktop una serie di sfondi diversi che si alternano, puoi riuscirci scegliendo l’opzione Presentazione dal menu a tendina Sfondo nella sezione Impostazioni > Personalizzazione > Sfondo di Windows 10, selezionando l’album fotografico da usare dalla sezione Scegli gli album per la presentazione oppure facendo clic sul bottone Sfoglia e indicando la cartella che contiene le immagini di tuo interesse. Mediante i menu e le opzioni sottostanti puoi determinare anche ogni quanto far cambiare l’immagine, se attivare la riproduzione casuale e la posizione delle immagini sul desktop.

Per ulteriori dettagli riguardo le indicazioni che ti ho fornito in questo passo, puoi consultare la guida su come cambiare lo sfondo del PC in Windows 10.

Come cambiare icone desktop Windows 10

Cambio icone desktop Windows 10

Restando in tema di organizzazione della scrivania virtuale del PC, mi sembra doveroso spiegarti anche come cambiare icone desktop Windows 10. Tieni presente che, anche in tal caso, le modifiche apportate saranno applicate non solo al desktop corrente, ma pure a tutti gli altri desktop virtuali eventualmente abilitati.

Per modificare le icone predefinite del desktop del tuo PC Windows 10, fai clic destro in un punto della scrivania senza icone e scegli la voce Personalizza dal menu contestuale. Nella finestra che si apre, seleziona poi la voce Temi nella barra laterale di sinistra, quindi quella Impostazioni delle icone del desktop sita a destra.

Nella nuova finestra che si apre, seleziona in primo luogo le icone predefinite che intendi rendere visibili, apponendo un segno di spunta in corrispondenza di quelle di tuo interesse nella sezione Icone del desktop, dopodiché fai clic sull’icona che vuoi cambiare che trovi nel box sottostante e premi sul pulsante Cambia icona situato poco più in basso.

Seleziona, dunque, la posizione in cui si trova l’icona sostituiva che vuoi usare facendo preventivamente clic sul pulsante Sfoglia, poi il file dell’icona e premi sui pulsanti OK, Applica e OK, per salvare e applicare i cambiamenti.

Se, invece, quello che ti interessa fare è cambiare le icone usate per i collegamenti, fai clic destro sull’elemento di tuo interesse, seleziona la voce Proprietà dal menu contestuale, quindi la scheda Collegamento nella finestra che si apre, dopodiché premi sul pulsante Cambia icona, seleziona la posizione in cui si trova l’icona che vuoi usare facendo clic sul bottone Sfoglia e, successivamente, il file dell’icona e salva e applica i cambiamenti premendo sui pulsanti OK, Applica e OK.

Per cambiare le icone usate per le cartelle, invece, fai clic destro sulla cartella di tuo interesse che si trova sul desktop, seleziona la voce Proprietà dal menu contestuale e vai nella scheda Personalizza della finestra che si apre. Premi, poi, sul pulsante Cambia icona, seleziona la posizione in cui si trova l’icona che vuoi usare facendo clic sul bottone Sfoglia, scegli il file dell’icona e applica i cambiamenti cliccando sui bottoni OK, Applica e OK.

Per maggiori approfondimenti riguardo le pratiche descritte in questo capitolo, ti invito a leggere il mio tutorial dedicato in via esclusiva a come personalizzare le icone.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.