Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come codificare telecomando CAME

di

Il cancello automatico è proprio una gran bella comodità, non è vero? Una maggiore sicurezza per proteggere la propria abitazione o automobile da tentativi di intrusione o furto da parte di malintenzionati. Questo senza rinunciare alla comodità di poter aprire e chiudere il tutto usando un semplice telecomando. Non dover azionare manualmente il cancello a ogni ingresso è proprio un bel vantaggio, non c’è che dire, basti pensare infatti al tempo risparmiato ogni giorno.

Hai dunque installato un cancello elettrico CAME, marca conosciuta per la sua sicurezza e affidabilità, tuttavia hai dimenticato di chiedere all’installatore un duplicato del telecomando. Tutti questi vantaggi iniziano a vacillare di fronte alla sfortunata possibilità di poter rompere o smarrire il telecomando del cancello senza aver aver fatto prima un duplicato! Oppure, più semplicemente, hai bisogno di programmare un secondo telecomando per darne una copia a un’altra persona.

Se ti trovi qui è certamente perché hai già pensato a questa ipotesi e, non preoccuparti, sono qui proprio per aiutarti a raggiungere il tuo intento. Di seguito, infatti, ti spiegherò in maniera semplice ed efficace come codificare un telecomando CAME. Potresti non aver mai eseguito questa operazione prima d’ora, anche perché spaventato da tecnicismi e difficoltà varie. Fortunatamente i moderni telecomandi CAME sono dotati di funzione di auto-apprendimento, non ti occorrerà dunque alcuna nozione di elettronica o competenze avanzate. Mettiamoci subito all’opera, vedrai il risultato non ti lascerà deluso. Segui pure le istruzioni di questa guida e buon lavoro!

Indice

Informazioni preliminari

Cancello elettrico automatico

Prima di procedere con gli aspetti operativi di questa guida e spiegarti come programmare un telecomando CAME è bene che tu conosca meglio di cosa stiamo parlando. Il telecomando che dovrai codificare non è altro che un dispositivo tascabile, dalle dimensioni piuttosto contenute, dotato di comandi fisici (solitamente due ma esistono anche modelli a quattro tasti) per azionare il meccanismo di apertura e chiusura. I telecomandi per cancelli CAME, così come la maggior parte dei modelli in commercio, operano su diverse frequenze.

La maggior parte dei modelli esistenti opera su una frequenza di 433,92 MHz ma esistono anche centraline che emettono un segnale a 868,35 MHz o 30,900 MHz. É di fondamentale importanza che il tuo telecomando originale CAME e il ricevente che vuoi programmare abbiano la stessa frequenza di trasmissione. Alcuni telecomandi particolari supportano contemporaneamente più frequenze.

Un’altra differenza tra i diversi modelli di cancelli CAME sta nella modalità in cui il segnale viene emesso. Nei telecomandi a codice fisso, alla pressione del tasto si genera sempre lo stesso segnale. Si tratta dei modelli più diffusi in commercio, più facili da programmare ma, come puoi facilmente immaginare, anche i meno sicuri. Nei modelli rolling-code il segnale generato tra centralina ricevente e telecomando è differente a ogni trasmissione e viene riconosciuto dalla centralina solo tramite un particolare sistema di sincronizzazione automatica. Questa misura di sicurezza impedisce eventuali tentativi di clonazione ma chiaramente creerà anche più difficoltà nella fase programmazione.

Infine, i modelli dip-switch: questi ultimi sono dei telecomandi con delle levette all’interno disposte in sequenza di 10 o 12. Ciascuna levetta può assumere due posizioni (ON e OFF), la cui combinazione crea un codice che poi deve essere riprodotto, in maniera identica, nella centralina ricevente. I telecomandi di questo tipo di marche differenti non sono compatibili, pur avendo la medesima frequenza, perché ciascun costruttore assegna alle posizioni di ON e OFF valori differenti.

Come codificare telecomando CAME

Dopo aver identificato la tipologia e il modello del tuo telecomando CAME da codificare, assicurati che esso sia funzionante e con una sufficiente carica della batteria. Al fine di eseguire la copia del telecomando è fondamentale che l’originale sia funzionante, quindi non aspettare che questo si rompa altrimenti sarà impossibile duplicarlo. Puoi controllare lo stato della batteria premendo il tasto di apertura del telecomando nel raggio d’azione della centralina del cancello: se carico, il cancello si aprirà correttamente. Sul telecomando ricevente, se nuovo, ricorda che la batteria presenterà certamente una linguetta, va rimossa per permettere a questa di alimentarlo. A questo punto sei pronto per impostare la modalità di apprendimento

Nota bene, in questa guida per semplicità ti spiegherò come programmare un telecomando a codice fisso. Se il tuo modello è di tipo rolling-code ti consiglio di contattare l’installatore o l’amministratore di condominio in quanto la procedura dovrà eseguirsi mediante accesso alla centralina.

Come codificare telecomando CAME Top a 433,92 MHz

Telecomando CAME Top a 433,92 MHz

Utilizzare come telecomando ricevente un modello identico a quello originale è sempre la soluzione migliore in quanto garantisce una compatibilità totale e una maggiore affidabilità. Inoltre non dovrai perdere tempo per verificare la tipologia e la frequenza dell’originale e sarai protetto da eventuali, seppur rari, rischi di incompatibilità.

Come ti ho già detto i modelli più diffusi di telecomando cancello elettrico sono quelli a codice fisso e che usano un segnale di 433,92 MHz, come i telecomandi CAME della serie Top 432. Ne esistono di diversi, come i modelli Top 432sa, Top 432na, Top 432ev e Top 432ee che condividono quasi interamente la medesima scheda tecnica ma soprattutto la procedura per duplicare il telecomando del cancello.

Questi modelli sono molto simili e compatibili tra di loro. Se hai già acquistato il telecomando su cui effettuare la clonazione possiamo procedere con la spiegazione della procedura. Se, invece, stai leggendo questa guida a scopo informativo e non possiedi ancora il secondo trasmettitore, ti lascio qui in basso la versione più recente dei telecomandi di cui sto parlando, disponibile su Amazon.

Came TOP-432EE Telecomando radiocomando originale, 433,92 Mhz
Vedi offerta su Amazon

Nota: Il modello Top 432ee esce di fabbrica con una codifica differente Tam (appartenente a una serie di modelli ideali per utilizzo in ambito condominiale per via delle maggiori configurazioni possibili), non compatibile per essere programmato con le prime versioni precedenti. Per renderlo compatibile lo si deve trasformare da codifica Tam a codifica Top. Per fare ciò premi entrambi i pulsanti fino a che la luce LED blu inizia a lampeggiare velocemente. Rilascia il pulsante sinistro senza rilasciare il destro, da tenere premuto per altri 5 secondi. Ora anche questo modello può essere utilizzato per codificare un telecomando CAME Top a 433,92 MHz.

Ci siamo, puoi ora programmare il telecomando ricevente impostandolo in modalità di apprendimento, dopo averlo posto accanto al tuo telecomando originale da duplicare (a 1 cm di distanza o meno). Per fare ciò, su un telecomando Top a 433,92 MHz, devi tenere premuti entrambi i pulsanti per 5 secondi fino a che il LED non inizia a lampeggiare ripetutamente. Premi poi il pulsante che vuoi codificare, il LED diventerà ora acceso fisso. Infine ti basta premere per un paio di secondi il pulsante sul telecomando originale, così da trasmettere il segnale al telecomando ricevente. Fatto! Hai appena programmato il tuo nuovo telecomando CAME.

Come codificare altri telecomandi CAME

Altri telecomandi CAME

In commercio esistono tantissimi radiocomandi CAME- Certo, quelli della serie Top sono i più diffusi, ma potresti essere in possesso di un modello differente. In questo caso esistono delle piccole differenze. Ad esempio i telecomandi della serie Top a 868,35 MHz utilizzano una frequenza di trasmissione differente. Fortunatamente la procedura di codifica è la stessa di quella che ti ho appena fatto vedere.

I telecomandi della serie Twin presentano invece un innovativo sistema di protezione per proteggere il codice del radiocomando dalle duplicazioni non autorizzate. É possibile scegliere se impostare un codice password (key code), associato al codice già inserito nella centralina ricevente, oppure se utilizzarlo direttamente in modalità compatibile con la serie Top e Tam 433,92 MHz. Ad ogni modo la procedura da effettuare per duplicare il telecomando è la stessa di quella vista sopra.

I telecomandi della serie Atomo D sono invece dei modelli bi-frequenza, possono cioè essere utilizzati per segnali a 433,92 MHz e a 868,35 MHz. Si tratta di modelli rolling-code dunque per la procedura di duplicazione avrai bisogno di accedere alla centralina.

Come codificare telecomando universale

Telecomando cancello universale

Sul mercato è possibile trovare anche dei prodotti “sostitutivi”, ossia i cosiddetti telecomandi universali. Puoi programmare il telecomando universale, riproducendo in maniera più o meno fedele le funzionalità di un telecomando di marca, in questo caso CAME. Per fare questo occorre scegliere innanzitutto un telecomando che operi sulla stessa frequenza di trasmissione. Qui in basso te ne consiglio qualcuno compatibile con la gran parte dei telecomandi CAME in commercio.

TEMPO DI SALDI Telecomando Universale Per Cancello Automatico Frequenz...
Vedi offerta su Amazon

Dovrai poi procedere alla fase di codifica. Te ne ho già parlato nella mia guida su come duplicare un telecomando.

Come codificare telecomando CAME da centralina

Centralina cancello CAME

Ahimè il tuo telecomando originale CAME è ormai inutilizzabile o smarrito. Come fare per sbloccare nuovamente il cancello e ritornare a un normale utilizzo? Devi chiaramente codificare un nuovo telecomando. Innanzitutto procurati un nuovo telecomando identico all’originale o di tipo universale.

Non preoccuparti, c’è ancora qualche possibilità di rimediare senza dover richiedere per forza l’assistenza dell’installatore. TI avviso però che ti occorrerà un minimo di manualità e di familiarità con gli schemi elettrici. La procedura per le centraline CAME è quasi sempre la stessa, in questo caso ti spiegherò come fare se stai utilizzando una centralina RE432 con antenna Top A433N, e dunque i radiocomandi sono Top 432.

Premi il tasto di memorizzazione OUT1 sulla centralina fino a quando il LED di segnalazione lampeggia, pigia poi il tasto del telecomando che desideri memorizzare, il LED resterà fisso per qualche istante. Puoi ripetere la stessa procedura per il secondo canale OUT2 associandolo a un altro tasto del trasmettitore. Ricorda sempre di consultare il manuale di installazione della tua centralina. Puoi farlo direttamente sul sito ufficiale CAME.

Nota bene: esegui questa procedura solo se il cancello è di tua proprietà. Se vivi in un condominio contatta preventivamente l’amministratore in quanto, con questa procedura, andando a programmare il telecomando sulla centralina ricevente, potresti modificare il segnale emesso dalla centralina sovrascrivendo quello precedente. Se così fosse, da questo momento in poi sarai solo e soltanto tu ad avere la possibilità di aprire il cancello, in quanto alcune centraline CAME si aggiornano ogni qualvolta invii loro un codice con un nuovo radiocomando. Saranno poi i tuoi vicini a dover codificare il loro telecomando. Io non mi assumo alcuna responsabilità circa eventuali danni o disguidi derivanti dalla errata applicazione delle indicazioni presenti in questo tutorial.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.