Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come eliminare virus iPhone

di

In seguito alla pubblicazione del mio tutorial su come eliminare virus Android, molti amici possessori di iPhone mi hanno chiesto se anche loro devono preoccuparsi di virus e malware. La questione – non lo nascondo – è abbastanza spinosa, richiederebbe lunghi discorsi per essere trattata in maniera esaustiva, ma cercherò di essere chiaro e conciso come al solito.

Dunque, in linea di massima possiamo dire che iOS è un sistema operativo sicuro. Il rischio di "beccarsi" un malware è enormemente inferiore rispetto a quello che si corre utilizzando Android, ma molto dipende anche dall’uso che si fa del proprio smartphone. Se si utilizza un dispositivo jailbroken, si installano applicazioni da fonti non ufficiali (quindi non dall’App Store) e non si provvede ad aggiornare il sistema operativo di iPhone con regalità, i rischi di imbattersi in qualche malware aumentano vertiginosamente. Ma guai a pensare che un iPhone senza jailbreak sia "invulnerabile" al 100%.

Nel 2015, ad esempio, utilizzando una versione modificata di Xcode (il programma che serve a sviluppare le applicazioni per iPhone), alcuni malintenzionati sono riusciti a "gabbare" i controlli di sicurezza di Apple e a pubblicare delle applicazioni "spione" su App Store1. Per fortuna si è trattato di un rischio circoscritto a pochi mercati (in particolar modo quello cinese) ma cose del genere potrebbero capitare anche in futuro. Questo significa che bisogna tenere sempre gli occhi aperti, bisogna informarsi e bisogna installare prontamente tutti gli aggiornamenti di sicurezza rilasciati dall’azienda di Cupertino. Alla luce di quanto appena detto, cerchiamo di approfondire un pochino la questione e vediamo come eliminare virus iPhone quando il "melafonino" comincia a fare le "bizze".

Indice

Rimuovere il jailbreak

Come eliminare virus iphone

Come appena accennato, utilizzare un iPhone jailbroken amplifica il rischio di imbattersi in malware o, molto più semplicemente, in applicazioni che possono compromettere il corretto funzionamento del dispositivo. Se non ritieni il jailbreak essenziale per l’uso che fai del tuo "melafonino", non pensarci su due volte ed eliminalo, ti assicuro che è facilissimo!

Per rimuovere il jailbreak, devi collegare il telefono al computer ed eseguire un ripristino in modalità DFU tramite iTunes. Se utilizzi un Mac equipaggiato con una versione di macOS pari o successiva alla 10.15 Catalina, al posto di iTunes, che è stato rimosso dai sistemi operativi Apple più recenti, devi usare il Finder. In ogni caso, i passaggi da cambiare non cambiano.

Provvedi, dunque, a collegare l’iPhone al computer e avviare iTunes o il Finder (selezionando il nome del dispositivo dal menu laterale). Dopodiché, a seconda del "melafonino" in tuo possesso, devi procedere in modo diverso per attivare la modalità DFU, che permette di ripristinare il dispositivo in maniera completa, bypassando il suo bootloader.

Su iPhone X e successivi, iPhone 8/8 Plus e successivi e iPhone SE 2020 e successivi, per attivare la modalità DFU, bisogna premere rapidamente Volume +Volume –Power (il tasto laterale destro) mentre il telefono è acceso. Il tasto laterale destro va tenuto premuto fin quando lo schermo non diventa nero.

Quando lo schermo diventa nero, occorre rilasciare tutti i tasti, poi bisogna tenere premuti Power+Volume – per 5 secondi, rilasciare il tasto Power, continuare a tenere premuto Volume – per altri 5 secondi circa e aspettare la comparsa del messaggio relativo alla presenza di un dispositivo in modalità di recupero rilevato dal computer.

Su modelli di iPhone più datati, per attivare la DFU mode, devi spegnere il device; poi devi tenere premuto il tasto Power del "melafonino", aspettare circa tre secondi e tenere premuto anche il tasto Home. Per concludere, devi aspettare altri 10 secondi con entrambi i tasti premuti, dopodiché devi rilasciare il tasto Power e devi continuare a tenere premuto il tasto Home per altri 8 secondi. Se hai un iPhone 7 o un iPhone 7 Plus, al posto del tasto Home (che non è meccanico e quindi non si può usare a telefono spento), devi usare il tasto Volume – che si trova sul lato sinistro dello smartphone.

La procedura è da eseguita correttamente quando lo schermo dell’iPhone resta nero. Se lo schermo si accende, significa che il dispositivo è in modalità recovery e non in modalità DFU, quindi va ripetuto il tutto.

Per concludere, non ti resta che cliccare sul pulsante per ripristinare iPhone disponibile sul computer e avviare il ripristino del device. La procedura prevede la cancellazione di tutti i dati presenti sull’iPhone e l’installazione della versione più aggiornata di iOS.

Per saperne di più, ti invito a leggere i miei tutorial su come mettere l’iPhone in DFU e come ripristinare l’iPhone.

Cancellare app non provenienti dall’App Store

iPhone

Il jailbreak non è il solo modo per installare app non ufficiali su iPhone. Ci sono alcuni hack che consentono, infatti, di installare app provenienti da fonti diverse da App Store senza ricorrere allo sblocco completo di iOS, solitamente visitando delle pagine particolari in Safari o collegando il telefono al computer.

Ebbene, quasi inutile dire che anche queste app rappresentano un potenziale rischio e, di conseguenza, ti invito vivamente a cancellarle. Se non sai come disinstallare app da iPhone, leggi la mia guida dedicata all’argomento.

Aggiornare iOS

iOS

Prevenire è meglio che curare, giusto? Allora cerca di prevenire i rischi di sicurezza anziché cercare un modo per eliminare virus iPhone.

Il miglior modo per essere tranquilli circa il livello di sicurezza di iOS è aggiornare regolarmente il sistema operativo dell’iPhone usando la funzione di update automatico prevista da quest’ultimo.

Per verificare che sul tuo "melafonino" sia attiva la funzione di aggiornamento automatico, recati invece nel menu Impostazioni > Generali > Aggiornamento software (dove ti verrà notificata l’eventuale presenza di aggiornamenti da installare) e porta su l’opzione Aggiornamenti automatici. Maggiori dettagli a riguardo sono disponibili nella mia guida su come aggiornare iOS.

Rimuovere i profili VPN "sospetti"

Come eliminare virus iphone

Alcuni malware per iOS possono sfruttare i profili di configurazioni delle VPN (gli stessi usati da app legittime come TunnelBear e simili) per spiare le attività degli utenti e compiere altre operazioni dannose.

Oltre a mantenere iOS aggiornato, quindi, se sospetti che un malware abbia colpito il tuo iPhone, recati nel menu Impostazioni > Generali > VPN ed elimina tutti i profili che non sei sicuro di aver installato in prima persona.

Se non riesci a cancellare i profili "sospetti" dal menu delle VPN, prova a recarti nella schermata Impostazioni > Generali > Ripristina di iOS e fai "tap" sulla voce Ripristina impostazioni rete. In questo modo tutte le impostazioni di rete verrano riportate allo stato di fabbrica e le VPN dovrebbero essere cancellate (dovrai reinserire anche le password delle tue reti Wi-Fi).

Resettare iPhone

Come eliminare virus iphone

A mali estremi, estremi rimedi! Se il tuo "melafonino" non funziona più come si deve e vuoi riportarlo allo stato di fabbrica, recati nel menu Impostazioni > Generali > Ripristina di iOS e fai "tap" sulla voce Inizializza contenuto e impostazioni. In questo modo tutte le app e i dati verranno cancellati dal "melafonino" lasciando spazio a un sistema "pulito" al 100%.

In alternativa puoi anche collegare lo smartphone al computer ed eseguire un ripristino tramite iTunes/Finder. Ti ho spiegato bene come nel mio tutorial su come ripristinare iPhone. Mi raccomando, prima di resettare tutto provvedi ad effettuare un backup dell’iPhone come ti ho spiegato nella mia guida sull’argomento!

Non installare antivirus per iPhone

iPhone

In conclusione, voglio darti un consiglio molto semplice ma che ritengo comunque utile: non installare antivirus per iPhone! Attualmente iOS non ha bisogno di antivirus o antimalware e tutte le applicazioni che si spacciano per tali sono solo "fuffa".

Un discorso diverso va invece fatto per quelle applicazioni, come ad esempio Avira, che sono prodotte da celebri software house specializzate nella sicurezza informatica ma non sono antivirus per iPhone: si tratta bensì di app antifurto, applicazioni per verificare la sicurezza delle reti Wi-Fi ecc. (queste possono essere utili, al contrario dei famigerati antivirus e antimalware per iOS).


  1. Cerca "XcodeGhost" su Google se vuoi saperne di più sulle applicazioni "spione" arrivate su App Store. ↩︎
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.