Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare iOS

di

Hai appena acquistato il tuo primo iPhone o il tuo primo iPad e, in vista dell’uscita della nuova versione di iOS, vorresti capire un po’ meglio come funziona il meccanismo di aggiornamento del sistema operativo di casa Apple? Ti piacerebbe sapere se ci sono delle differenze tra il download degli aggiornamenti di iOS direttamente da iPhone o iPad e dal computer? Nessun problema: se vuoi, sono qui per chiarire tutti i tuoi dubbi sull’argomento.

Nella guida di oggi, infatti, ti spiegherò come aggiornare iOS cercando di approfondire l’argomento quanto più possibile. Per prima cosa, ti darò alcune informazioni essenziali per prepararti all’aggiornamento del sistema operativo del tuo dispositivo. Dopodiché ti indicherò le procedure che dovrai effettuare per installare gli aggiornamenti da iPhone e iPad e dal computer. Infine, ti darò alcuni consigli su come ottenere in anticipo le versioni beta di iOS e su come aggiornare il sistema operativo a versioni meno recenti.

Scommetto che questa mia introduzione ti ha incuriosito, dico bene? In tal caso, il mio consiglio è quello di cominciare immediatamente, senza perdere altro tempo: siediti bello comodo e leggi con attenzione le procedure che troverai nei prossimi capitoli. Sono sicuro che, alla fine, avrai tutte le informazioni che ti servono per riuscire ad aggiornare il sistema operativo del tuo iPhone o iPad. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon aggiornamento!

Indice

Informazioni preliminari

Prima di spiegarti come aggiornare iOS sul tuo iPhone o sul tuo iPad, vorrei parlarti meglio delle due procedure che permettono di raggiungere quest’obiettivo: quella che permette di scaricare i file di aggiornamento di iOS direttamente dal dispositivo in uso (sistema OTA) e quella che, invece, prevede il download e l’installazione della nuova versione del sistema operativo dal PC, tramite il software iTunes.

Puoi utilizzare la procedura che più preferisci, ma sappi che i tempi d’installazione dell’aggiornamento di iOS tramite iTunes sono maggiori rispetto a quelli via OTA, in quanto iTunes scaricherà per intero la versione più recente del sistema operativo, anziché prelevare solo i file di cui ha realmente bisogno.

Inoltre, prima di effettuare un aggiornamento, assicurati di avere almeno il 50% di carica nella batteria dell’iPhone o dell’iPad e che tu abbia spazio sufficiente (almeno 1GB) nella sua memoria, per scaricare i dati necessari via OTA. Se non dovessi soddisfare quest’ultimo requisito, un avviso sullo schermo del dispositivo ti suggerirà di liberare dello spazio prima di procedere. A tal proposito, ti consiglio di leggere con attenzione i consigli che ti ho dato in questa mia guida dedicata all’argomento.

Oltre a ciò, ti consiglio anche di effettuare un backup di tutti i tuoi dati. In generale, non è una procedura necessaria, in quanto questi non vengono cancellati durante l’aggiornamento di iOS. Ciò non toglie che, per precauzione, tu possa creare comunque una copia di backup dei tuoi dati personali e scongiurare eventuali errori. Il mio suggerimento è quello di leggere tutti i suggerimenti che ti ho dato nella mia guida su come fare il backup di iPhone e iPad.

Infine, se hai sentito parlare dell’uscita di una nuova versione di iOS, come iOS 13, puoi sapere anticipatamente se il tuo dispositivo Apple potrà installarla, specialmente se datato: non tutte le nuove versioni di iOS possono essere installate su iPhone o su iPad datati.

Per tale ragione, il mio consiglio è quello di raggiungere il sito ufficiale di Apple e di leggere tutte le informazioni che ti vengono fornite sull’imminente aggiornamento di iOS. Se il tuo dispositivo è tra quelli elencati, alla data della sua distribuzione (o nei giorni successivi) potrai verificare la presenza dell’aggiornamento.

Se il tuo iPhone o iPad non è presente nella lista dei dispositivi compatibili con la nuova versione di iOS, puoi magari pensare di acquistarne uno nuovo. A tal proposito, puoi consultare i consigli che ti ho fornito nelle mie guide su quale iPhone scegliere e quale iPad comprare.

Come aggiornare iOS su iPhone e iPad

Per aggiornare iOS su iPhone e iPad, quello che devi fare è leggere con attenzione le procedure che ti indicherò nei prossimi capitoli, nei quali ti spiegherò come effettuare l’aggiornamento del sistema operativo tramite OTA, sfruttando sia la rete Wi-Fi che la rete dati della SIM.

Aggiornare iOS con il WiFi

Aggiornare iOS con il WiFi

Il primo passo da compiere, prima di avviare l’aggiornamento di un dispositivo iOS, è quello di connetterlo alla rete Wi-Fi. Purtroppo non è possibile aggiornare iOS direttamente tramite la rete dati della SIM, in quanto i pacchetti d’installazione sono di dimensioni considerevoli per essere scaricati con questo genere di collegamento a Internet.

A tal proposito, sebbene tu possa comunque verificare la presenza di eventuali aggiornamenti di iOS con la rete dati della SIM, dovrai comunque collegarti a una rete wireless per scaricarli. Per fare ciò, pigia sull’icona dell’ingranaggio (Impostazioni), che trovi nella home screen, e seleziona la voce Wi-Fi. A questo punto, scegli la rete wireless a cui vuoi connetterti e digita la password a essa associata. Se volessi maggiori informazioni su questa procedura, puoi leggere questa mia guida dedicata all’argomento.

Fatto ciò, è il momento di verificare la presenza di aggiornamenti sull’iPhone o iPad: pigia sull’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen, per recarti nel menu delle Impostazioni; dopodiché seleziona la voce Generali dalla schermata che visualizzi e vai su Aggiornamento software.

A questo punto, se è disponibile una nuova versione di iOS, pigia sui pulsanti Scarica e Installa e conferma il download e l’installazione del software, immettendo il codice di sblocco del dispositivo. Al termine del download, quest’ultimo si riavvierà e mostrerà una barra d’avanzamento che ti indicherà lo stato dell’aggiornamento.

Dopo che questa procedura sarà completata, iOS ti chiederà di digitare nuovamente il codice di sblocco del dispositivo ed eventualmente anche la password del tuo ID Apple.

Puoi anche fare in modo che gli aggiornamenti di iOS vengano installati automaticamente non appena disponibili. In questo caso, nella sezione Aggiornamento software delle Impostazioni di iOS, fai tap sulla voce Aggiornamenti automatici e sposta l’unica levetta che ti viene mostrata su ON.

In caso di disponibilità di nuove versioni di iOS, il tuo iPhone o iPad ti avviserà della cosa e ti consentirà di programmare l’installazione automatica dell’aggiornamento di notte, sempre previa conferma e immissione del codice di sblocco del dispositivo. Comodo, vero?

Aggiornare iOS con dati cellulare

Aggiornare iOS con dati cellulare

Come ti ho già anticipato nei paragrafi precedenti, purtroppo non è possibile effettuare l’aggiornamento di iOS tramite la rete dati del cellulare, in quanto è richiesto l’uso del Wi-Fi per il download dei pacchetti di grandi dimensioni.

L’unico modo per bypassare questa limitazione è utilizzare la rete dati della SIM di un altro dispositivo e creare un hotspot Wi-Fi su quest’ultimo, tramite il quale effettuare poi il collegamento a Internet dell’iPhone o dell’iPad.

Per creare un hotspot con uno smartphone o tablet, devi prima attivare la rete dati della SIM e, successivamente, abilitare la funzionalità di hotspot. A tal proposito, se non sai come procedere, ti consiglio di leggere nel dettaglio la mia guida su come attivare hotspot.

Fatto ciò, prendi il tuo iPhone o iPad da aggiornare e collegati alla rete Wi-Fi appena creata, così da poter effettuare la verifica di un’eventuale nuova versione di iOS e di procedere, quindi, con la sua installazione. Per questa procedura, puoi fare riferimento a quanto ti ho già spiegato nel capitolo precedente del tutorial.

Come aggiornare iOS da PC e Mac

Aggiornare iOS da PC e Mac

Se non puoi effettuare l’aggiornamento tramite OTA sull’iPhone o sull’iPad, così come ti ho spiegato nel capitolo precedente, oppure non dovessi avere sufficiente spazio sul dispositivo, puoi agire tramite iTunes: in questo modo, i file d’installazione dell’aggiornamento verranno scaricati sul computer e non sul dispositivo.

La procedura da seguire è semplicissima: collega il tuo iPhone o iPad al computer e attendi l’avvio automatico di iTunes. Nel caso in cui ciò non dovesse avvenire, apri iTunes tramite la sua icona di avvio rapido. Se vuoi maggiori informazioni su come collegare il tuo dispositivo iOS al PC, ti consiglio di leggere questa mia guida dedicata all’argomento.

Dopo aver effettuato quest’operazione, ti verrà mostrato un avviso che ti segnalerà la disponibilità di una nuova versione di iOS. Fai quindi clic sui pulsanti Scarica e aggiornaAvanti e Accetto, così da permettere a iTunes di scaricare e installare l’aggiornamento per iOS.

Se, quando colleghi il tuo dispositivo Apple al computer non vedi comparire alcun avviso relativo alla disponibilità di aggiornamenti per iOS, dopo aver avviato iTunes, fai clic sull’icona del dispositivo collocata in alto a sinistra e pigia sul pulsante Aggiorna presente nella sezione Riepilogo del programma.

Come aggiornare iOS Beta

Aggiornare iOS Beta

Apple permette di accedere al beta testing pubblico di iOS: questo significa che, pur non essendo sviluppatori, è possibile scaricare le versioni preliminari di iOS e provarle su iPhone, iPad e iPod Touch, senza ricorrere a download non autorizzati.

Per aderire al programma di beta testing di macOS e iOS, devi registrarti presso questo sito Internet: riceverai così un’email da Apple quando sarai autorizzato a scaricare gli aggiornamenti. Occhio però, i posti sono limitati e potrebbero volerci anche dei mesi prima di ricevere l’agognata conferma.

Come aggiornare iOS non all’ultima versione

Immagine di due iPhone

Il downgrade di iOS, cioè la procedura per installare una versione del sistema operativo precedente a quella attualmente in uso, non è possibile con nessuno degli strumenti offerti ufficialmente da Apple.

Devi, infatti, sapere che gli aggiornamenti di iOS sono essenziali per garantire che non vengano sfruttate falle di sistema da malintenzionati, che potrebbero minare la sicurezza dei dispositivi e, più in generale, dei propri dati personali.

Per tale ragione, si può definire una pratica generalmente sconsigliata, ma in alcuni casi può essere necessaria, soprattutto se si manifestano dei problemi di prestazioni. Fatta questa doverosa premessa, puoi consultare la mia guida su come annullare aggiornamento iPhone, nella quale ti ho dato alcuni consigli utili per raggiungere quest’obiettivo in alcuni casi particolari e usando procedure perlopiù non ufficiali.