Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare iOS 14

di

Il 16 settembre 2020 Apple ha rilasciato iOS 14, la nuova major release del sistema operativo per iPhone. Dopo aver appreso la buona notizia, ti sei precipitato sul Web, alla ricerca di informazioni riguardo le novità che l’aggiornamento porta in dote e, soprattutto, per cercare di capire come poterlo scaricare e installare sul tuo “melafonino”. Di conseguenza, sei finito su questa mia guida sull’argomento.

Come dici? Ho centrato in pieno la questione e ti piacerebbe sapere, dunque, se posso esserti d’aiuto per raggiungere il tuo scopo? Ma certo che sì! Se mi dedichi un po’ del tuo prezioso tempo libero, posso spiegarti come scaricare iOS 14 sul tuo iPhone, e non solo: sarà infatti mia premura illustrarti anche quelle che sono le principali funzionalità del nuovo sistema operativo e come poterle usare. Insomma, alla fine, dovresti avere un quadro abbastanza completo della situazione.

Allora? Che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di cominciare sùbito a darci da fare? Sì? Grandioso. Posizionati bello comodo, prendi il tuo iPhone e inizia subito a concentrarti sul contenuto di questo tutorial. Spero vivamente che, alla fine, tu possa ritenerti ben contento e soddisfatto dei risultati ottenuti.

Indice

Requisiti per installare iOS 14

iOS 14 compatibilità

Tanto per cominciare, per scaricare iOS 14 sul tuo “melafonino” devi assicurarti che questo possa essere effettivamente installato sul device che possiedi.

A tal proposito, ti faccio presente che a partire dal 2019 Apple ha deciso di separare il sistema operativo dell’iPhone (e dell’iPod Touch), che è iOS, da quello per l’iPad, che è iPadOS. In questa guida, io mi concentrerò solo su come effettuare l’installazione di iOS. Per quel che concerne iPadOS, se la cosa ti interessa, puoi consultare la sezione ad esso dedicata sul sito Internet di Apple.

Ciò detto, qui di seguito trovi elencati tutti i dispositivi compatibili con iOS 14.

iPhone

  • iPhone 11
  • iPhone 11 Pro
  • iPhone 11 Pro Max
  • iPhone XS
  • iPhone XS Max
  • iPhone XR
  • iPhone X
  • iPhone 8
  • iPhone 8 Plus
  • iPhone 7
  • iPhone 7 Plus
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone SE (1ª generazione)
  • iPhone SE (2ª generazione)

iPod Touch

  • iPod touch (settima generazione)

Dopo esserti sincerato del fatto che il tuo iPhone risulti essere compatibile con l’aggiornamento, collega il dispositivo a Internet tramite Wi-Fi (non è possibile eseguire il download dell’update tramite connessione dati), assicurandoti di avere a tua disposizione una connessione sufficientemente veloce e stabile. Per ulteriori dettagli, puoi consultare la mia guida specifica su come connettere iPhone a Internet.

Per effettuare l’aggiornamento, è altresì necessario che il dispositivo su cui questo verrà scaricato risulti abbastanza carico, ovvero con un livello di carica pari o superiore al 50%, e che sulla memoria interna dello stesso ci siano almeno 2 GB di spazio libero. Per approfondimenti, leggi i miei tutorial su come caricare iPhone e come liberare spazio su iPhone.

Operazioni preliminari

Backup iCloud su iOS

Dopo esserti assicurato della compatibilità del tuo iPhone con iOS 14, ci sono alcune operazioni preliminari che devi compiere, per fare in modo che tutto fili per il verso giusto.

  • Backup dell’iPhone su iCloud – sfiora l’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) presente nella home screen di iOS, fai tap sul tuo nome posto in alto e, successivamente, sulle voci iCloud e Backup iCloud. In seguito, fai tap sulla dicitura Esegui backup adesso. Puoi anche configurare l’esecuzione automatica del backup, portando su ON l’interruttore Backup iCloud. Per maggiori dettagli, leggi la mia guida su come eseguire il backup di iPhone.
  • Backup dell’iPhone sul computer – collega l’iPhone al computer tramite cavo Lightning/USB, apri iTunes (su Windows, su cui va prima scaricato e installato) oppure il Finder (su Mac, a patto di usare macOS 10.15 Mojave o versioni successive, in quanto sulle precedenti va usato iTunes come su Windows), fai clic sull’icona dello smartphone presente a sinistra e clicca sul pulsante Effettua backup adesso. Per maggiori dettagli, fa’ riferimento al mio post su come eseguire il backup di iPhone.
  • Salvare foto e video sul computer – collega l’iPhone al computer utilizzando un cavo Lightning/USB e attieniti alle indicazioni che ti ho fornito nella mia guida specifica su come scaricare foto da iPhone.
  • Aggiornare iTunes o il software per il Finder – se stai usando Windows, apri il programma Apple Software Update e, se disponibile, esegui l’aggiornamento da lì. Se stai utilizzando macOS High Sierra 10.13 o versioni precedenti (sulle versioni successive va usato il Finder), apri il Mac App Store, fai clic sulla voce Aggiornamenti e, qualora necessario, premi sul pulsante Aggiorna. Se stai usando macOS 10.15 Mojave o versioni successive, dopo aver collegato l’iPhone al computer tramite cavo, se è disponibile un aggiornamento per il software necessario per il collegamento vedrai comparire un avviso e potrai procedere con l’update premendo sul bottone Installa. Per ulteriori informazioni, fa’ riferimento alle informazioni contenute nel mio articolo su come aggiornare iTunes.

Scaricare e installare iOS 14

A questo punto, direi che finalmente ci siamo: puoi procedere andando a scaricare e installare iOS 14 sul tuo dispositivo! Trovi tutte le indicazioni proprio qui di seguito.

Tieni presente, però, che esistono due differenti modi per scaricare iOS 14: il primo sistema, che è quello standard (oltre che quello maggiormente consigliato), prevede il download e l’installazione dell’aggiornamento direttamente da iOS; la procedura alternativa, invece, consente di scaricare l’aggiornamento dal computer (tramite iTunes o il Finder) e di effettuarne da lì l’installazione sul dispositivo a cui è destinato, offrendo altresì la possibilità di di ripristinare completamente l’iPhone cancellando dati e app, al fine effettuare un’installazione pulita del sistema operativo.

Procedura standard

Download iOS 14

Il primo sistema per scaricare i nuovi aggiornamenti di iOS, nonché quello maggiormente diffuso, consiste nell’andare ad agire direttamente dall’iPhone (in questo caso, si parla di aggiornamento OTA, cioè over the air). Ti spiego sùbito in che modo procedere, non è difficile.

Tanto per cominciare, prendi il tuo smartphone Apple, sbloccalo, accedi alla home screen e fai tap sull’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio). Nella schermata che ora visualizzi, fai tap prima sulla voce Generali e poi su quella Aggiornamento Software. In seguito, visualizzerai un avviso indicate se l’aggiornamento è disponibile oppure no.

Quando il tuo iPhone avrà individuato l’aggiornamento, procedi pure con il download e l’installazione, facendo tap sulla dicitura Scarica e installa che si trova in basso. Successivamente, digita il codice di sblocco del dispositivo e fai tap sulle voci Accetta e Accetta e installa, per accettare i termini e le condizioni di Apple.

A questo punto, verrà avviato il download dell’aggiornamento e tu non dovrai far altro che attendere che la procedura volga al termine. Sappi che potrebbe volerci un bel po’ di tempo, considerando il peso di iOS 14 (sono oltre 2 GB di dati).

Completato il download, premi sul pulsate Installa ora, se è tua intenzione installare sùbito iOS 14. Se desideri procedere in un secondo momento, invece, fai tap sulla dicitura Installa dopo (se hai abilitato l’installazione automatica degli aggiornamenti, ti verrà chiesto anche di digitare il codice di sblocco del dispositivo e verrà fatto un tentativo d’installazione durante la notte, se l’iPhone è in carica, connesso al Wi-Fi e con autonomia sufficiente).

Dopo aver avviato la procedura per l’installazione di iOS 14, l’iPhone farà praticamente tutto da solo: si riavvierà automaticamente e impiegherà circa 15 minuti per completare il tutto. Intanto, sullo schermo vedrai comparire una barra d’avanzamento mediante la quale potrai facilmente renderti conto a che punto è la procedura.

Ad installazione ultimata, l’iPhone si accenderà normalmente e ti verrà chiesto di sbloccarlo tramite codice. Successivamente, premi sui bottoni Continua e accetta i termini e le condizioni di Apple. Segui, quindi, il breve tutorial introduttivo proposto, tramite cui ti verrà presentato iOS 14 e mediante il quale potrai configurare alcune funzionalità dell’OS, ed è fatta. In seguito, ritroverai tutti i tuoi dati, le tue app e le tue impostazioni così come li avevi lasciati.

Procedura alternativa

Finder macOS con iPhone

Puoi scaricare iOS 14 anche tramite il computer, usando iTunes (su Windows) oppure il Finder (su Mac, utilizzando macOS 10.15 Mojave o versioni successive, poiché sulle precedenti va impiegato iTunes come su Windows).

Per fare ciò, dunque, collega l’iPhone al computer utilizzando un cavo Lightning/USB e apri iTunes oppure il Finder, dopodiché fai clic sull’icona dello smartphone che compare a sinistra. A questo punto, fai clic sul pulsante Verifica aggiornamenti e, quando iOS 14 viene rilevato, premi sul bottone Scarica e aggiorna. Se preferisci installare l’aggiornamento in un secondo momento, premi invece sul bottone Scarica solo.

Tieni presente che, mettendo in pratica la procedura in questione, il download di iOS 14 potrebbe risultare più “corposo” rispetto a quello che può essere eseguito direttamente dall’iPhone, in quanto viene scaricata la versione integrale del sistema operativo e non quella che comprende solo i file necessari per l’update e che viene distribuita tramite OTA.

Una volta completata la procedura per il download, verrà avviata automaticamente l’installazione di iOS 14 sull’iPhone. A quel punto, l’iPhone verrà riavviato e dovrai poi seguire il breve tutorial di configurazione iniziale che ti verrà proposto, come trovi spiegato anche alla fine del capitolo precedente di questo tutorial. In seguito, potrai finalmente ricominciare a utilizzare il dispositivo aggiornato e ritroverai tutti i tuoi dati, le tue app e le tue impostazioni.

Installazione pulita

iPhone e Mac

Se lo ritieni necessario, puoi anche scaricare iOS 14 andando a reimpostare il sistema operativo da zero, rimuovendo tutti i tuoi dati, le tue app e le tue impostazioni: in pratica riportando l’iPhone allo stato di fabbrica, ma con la versione più recente di iOS.

Per fare ciò, provvedi in primo luogo a disabilitare la funzione Trova il mio iPhone su iOS. Per cui, prendi il “melafonino”, sbloccalo, accedi alla home screen, seleziona l’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) e fai tap sul tuo nome presente in cima, dopodiché seleziona la voce Dov’è, quindi quella Trova il mio iPhone e porta su OFF l’interruttore posto accanto alla dicitura Trova il mio iPhone nella schermata successiva.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, collega l’iPhone al computer, apri iTunes (su Windows) oppure il Finder (su Mac, utilizzando macOS 10.15 Mojave o versioni successive, in quanto sulle precedenti va usato iTunes come su Windows), seleziona l’icona dello smartphone presente e fai clic sul pulsante Ripristina iPhone. In tal modo, potrai quindi effettuare l’installazione pulita di iOS 14.

A processo ultimato, dopo aver associato il tuo account iCloud al dispositivo, potrai eventualmente recuperare i tuoi dati sincronizzati con il cloud (foto, video, musica, documenti, dati delle app ecc.). Per maggiori dettagli al riguardo, puoi fare riferimento alla mia guida su come ripristinare iPhone.

Principali funzionalità di iOS 14

Hai portato a termine la procedura per scaricare iOS 14 e ti stai domandando quali sono le principali funzionalità del nuovo sistema operativo per iPhone? Allora continua pure a leggere. Le trovi indicate proprio qui di seguito.

Widget

Widget iOS 14

Tra le principali novità introdotte con iOS 14 va senz’altro segnalata la possibilità di aggiungere direttamente in home screen i widget di proprio interesse, in modo da poter avere sempre a portata di mano le informazioni di cui si ha bisogno (es. previsioni meteo, musica in riproduzione, appuntamenti in calendario ecc.).

Da notare che i widget erano già presenti in precedenza, ma risultavano accessibili solo scorrendo tutto a destra la home screen dell’iPhone o richiamando l’apposita schermata dal menu delle notifiche (dove, eventualmente, possono comunque continuare a essere mantenuti).

Per aggiungere i widget in home screen, effettua un tap prolungato in qualsiasi punto senza icone della schermata home, premi sul pulsante (+) che compare in alto a sinistra e seleziona il widget che ti interessa tra quelli in elenco. C’è anche uno speciale widget, denominato Raccolta smart, che mostra automaticamente determinati widget in base alle proprie abitudini e al momento della giornata.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, seleziona il formato di widget che preferisci tra quelli proposti e premi sul bottone Aggiungi widget collocato in basso. Successivamente, sposta il widget nel punto della home screen di tuo interesse, facendoci tap sopra e, continuando a tenere premuto con il dito, trascinandolo, dopodiché premi sul pulsante Fine collocato in alto a destra.

I widget possono anche essere impilati, purché abbiano le stesse dimensioni, in modo da poterli poi visualizzare nel medesimo box tramite scorrimento. Per farlo, basta trascinare i vari widget l’uno sull’altro.

Per alcuni widget è possibile anche intervenire sulle relative impostazioni. Per fare ciò, basta effettuare un tap prolungato su di essi e scegliere l’opzione Modifica widget dal menu che si apre. Per rimuovere il widget, in caso di ripensamenti, è invece sufficiente scegliere l’opzione Rimuovi widget che compare sempre nel medesimo menu.

Libreria app

Libreria app iOS 14

Prima di iOS 14, per visualizzare tutte le applicazioni installate su iPhone era necessario scorrere tra le varie pagine della home screen. Con l’avvento della Libreria app, introdotta proprio con la nuova versione dell’OS, questa situazione può essere radicalmente mutata.

Si tratta, infatti, di un nuovo spazio che si trova alla fine di tutte le pagine della home screen e grazie al quale il sistema operativo organizza automaticamente le applicazioni per categoria, in un’unica vista facile e intuitiva, facendo comparire quelle che ritiene più per l’utente in quel determinato momento.

Per accedere alla Libreria app, basta scorrere verso destra l’ultima pagina della schermata home, ma volendo è anche possibile accedervi ancora più rapidamente, decidendo di nascondere alcune pagine. Per riuscirci, bisogna effettuare un tap prolungato in un punto senza icone della home screen, premere sui puntini presenti in basso, togliere il segno di spunta dalle pagine da nascondere e selezionare la voce Fine collocata in alto a destra per due volte di seguito.

È altresì possibile decidere se aggiungere le nuove applicazioni installate su iOS direttamente nella Libreria app ed è possibile determinare se abilitare o meno il badge per le notifiche per le applicazioni nella stessa. Per fare ciò, premi sull’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) presente in home screen, seleziona la voce Scherma Home dalla schermata visualizzata e intervieni sulle opzioni disponibili.

App Traduci

App Traduci iOS 14

Con l’avvento di iOS 14 ha fatto capolino su iPhone anche la nuova app Traduci, sviluppata direttamente da Apple. Come facilmente intuibile dal nome, si tratta di un’applicazione che trasforma il dispositivo in un vero e proprio traduttore portatile, permettendo di scrivere o di parlare in una lingua e di tradurla in un’altra. Al momento, supporta 11 lingue differenti e anche la traduzione offline (previo download degli idiomi di proprio interesse).

Per servirtene, seleziona l’icona dell’app (quella con il mappamondo e le lettere) che trovi in home screen, dopodiché seleziona la lingua d’origine e quella di destinazione tramite i menu situati in alto e digita il testo da tradurre nel box in basso. In alternativa, fai tap sul simbolo del microfono e comincia a parlare per poi ascoltare la traduzione.

L’app consente anche di aggiungere specifiche traduzioni ai preferiti, facendo tap sul simbolo della stellina presente sotto i termini tradotti (ai quali sarà possibile accedere successivamente selezionando sempre l’icona della stellina, in basso a destra). Premendo, invece, sull’icona con il libro, sotto la traduzione, puoi accedere al dizionario.

App predefinite

Impostazioni iOS 14

Con l’avvento di iOS 14 si concretizza, finalmente, anche il sogno di molti utenti: modificare le applicazioni predefinite del sistema operativo. Adesso, infatti, è possibile rimpiazzare Safari e Mail disponibili “di serie” con browser e client email a piacere.

Per riuscirci, seleziona l’icona di Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) che trovi in home screen, dopodiché scorri verso il basso la schermata sino ad individuare l’icona dell’applicazione che intendi impostare come predefinita e procedi come indicato qui di seguito, a seconda delle circostanze.

  • Per impostare un’app come browser predefinito, seleziona la voce App per il browser di default e sfiora il nome dell’applicazione dalla schermata successiva.
  • Per impostare un’app come client email predefinito, seleziona la voce App Mail predefinita e fai tap sul nome dell’applicazione nella schermata successiva.

App Clip

App Clip iOS 14

Un’altra novità degna di nota di iOS 14 sono le App Clip. Si tratta, in soldoni, di applicazioni in versione “alleggerita”. Grazie ad esse, è possibile scoprire nuove app di un brand o di un particolare prodotto senza doverne effettuare direttamente l’installazione, in modo da evitare di occupare inutilmente spazio sul dispositivo. Per fare un esempio pratico, tornano utili per noleggiare una tantum un auto oppure per pagare occasionalmente il caffè.

Per facilitare l’accesso alle App Clip senza richiedere un nuovo account, viene supportata la funzione Sign In With Apple e introdotta l’integrazione con Apple Pay. Inoltre, per le app App Clip, Apple ha sviluppato un nuovo formato QR che usa un funzione visuale e anche gli NFC. Il loro funzionamento è semplice: si arriva in un luogo, si legge il codice con la fotocamera dell’iPhone oppure con la funzione NFC ed è fatta. Da notare che le App Clip possono anche essere aggiunte da Safari, Mappe e Messaggi.

Altre novità

Novità iOS 14

Oltre alle principali funzioni che ti ho già segnalato, iOS 14 include svariate altre novità, forse secondarie, ma comunque meritevoli d’attenzione in quanto capaci di migliorare l’esperienza utente. Trovi elencate proprio qui di seguito quelle che ritengo essere maggiormente interessanti.

  • Siri – adesso l’assistente virtuale di Apple non prende tutta la schermata quando viene abilitato, ma presenta un nuovo design limitato a un box e a un pulsante di attivazione che non coprono completamente il contenuto visualizzato. Inoltre, ora Siri è in grado di dare un maggior numero di risposte prese dal Web.
  • Safari – è stato introdotto un pulsante per permettere agli utenti di sapere quali tracker sono stati bloccati o quali password sono state coinvolte in falle di sicurezza e furti di dati. C’è anche la traduzione integrata delle pagine Web e sono state migliorate le prestazioni con un motore JavaScript più veloce.
  • App Salute – è stato introdotto il monitoraggio del sonno e un nuovo elenco che aiuta a controllare diversi parametri di salute e sicurezza in un’unica schermata.
  • App Casa e HomeKit – sono stati apportati miglioramenti per la smart home, con l’introduzione delle modalità di controllo dei dispositivi collegati con nuovi suggerimenti, e un rinnovato Centro di Controllo, che consente un accesso più rapido agli accessori e alle scene.
  • Privacy – tutte le volte che un’app ha accesso al microfono o alla fotocamera, viene mostrato un indicatore di registrazione (di colore giallo o verde). È altresì possibile condividere con un’app la posizione approssimativa, invece della posizione esatta, mentre l’accesso limitato alla libreria fotografica consente di condividere solo determinate immagini con un’app quando questa richiede l’accesso alle foto.
  • App Dov’è – è stato introdotto il supporto a prodotti e accessori di terze parti.
  • App Messaggi – è possibile accedere più rapidamente ai messaggi importanti, fissando le conversazioni in alto. Viene aggiunto il supporto alle menzioni e alle risposte incorporate ed è possibile personalizzare le conversazioni impostando una foto di gruppo con un’immagine o un’emoji. Inoltre, le nuove opzioni Memoji in Messaggi sono più inclusive e diversificate.
  • Chiamate – le telefonate tradizionali e FaceTime hanno un nuovo design compatto che permette all’utente di non perdere di vista ciò che stava facendo prima di ricevere una chiamata.
  • Picutre in Picture – grazie alla suddetta funzionalità è possibile continuare a visualizzare un video mentre si effettuano altre operazioni nella schermata home o in altre app. In tali circostanze, infatti, il filmato va automaticamente in PIP ed è possibile ridimensionarlo, trascinarlo e spostarlo sul lato per nasconderlo mentre l’audio continua a essere riprodotto.
  • CarKey – si tratta di una nuova funzione che trasforma l’iPhone in una chiave digitale per sbloccare e avviare le auto compatibili. Utilizza il chip NFC su iPhone e può essere anche condivisa provvisoriamente con familiari e amici.
  • AirPods – ora si può effettuare lo switch tra vari dispositivi Apple in maniera automatica. Inoltre, sulle AirPods Pro viene aggiunto l’audio spaziale con tracciamento dinamico della testa che offre un’esperienza di ascolto immersiva.

Per ulteriori dettagli riguardo le funzionalità di iOS 14, puoi fare riferimento all’apposita sezione del sito ufficiale di Apple.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.